Attila

Anno di pubblicazione: 
2000
Min giocatori: 
2
Famiglia: 
Game designers: 
Categoria: 
Sottocategoria: 
Durata del gioco: 
45
Max giocatori: 
5

Commenti

Il-Druido Dom, 10 Nov 2013 - 22:03

[voto 3] - Gioco che non mi ha minimamente divertito. Senza vere scelte da afre nel proprio turno. In molti non ha tattica perchè le azioni degli avversari sono troppe da gestire, e la fase segnbapunti esendo un momento preciso è del tutto indipendente dalle proprie scelte (a meno che non sia tu a farla scattare).
Prodotti scarni, poche carte. Il tabellone ha la classica cornice segna punti senza che vi siano scritti i numeri (tranne le decine).

Ritratto di computer82 computer82 Ven, 27 Set 2013 - 14:11

[voto 7] - Semplice da giocare e con durata del gioco non elevata...da provare!
Gioco carino anche in 2 giocatori
Sarebbe un 7,5.

...non avro' altro dIO, all'infuori di me!

figgeu98 Gio, 21 Mag 2009 - 14:33

[voto 6] - Si percepisce chiaramente il probabile buon mix per un appassionato del genere..ma per me carte determinanti e materiale scarno lasciano troppo spazio alla noia : astratto.

Grifis Mar, 31 Mar 2009 - 15:58

[voto 7] - Uno dei titoli storici della mia ludoteca! Buona interazione fra i giocatori e buone meccaniche, di certo non è un gioco originalissimo ma funziona bene. C'è' da dire poi che e' quasi puramente astratto (la struttura di gioco e' svincolata dall'ambientazione) anche se per me quest'ultimo dettaglio non e' un problema ma solo una costatazione. Beh, io lo giocherei spesso e volentieri se i miei compagni di gioco non lo boicottassero continuamente..

cikin69 Dom, 13 Apr 2008 - 17:31

[voto 8] - Pro : regole light x un gioco molto strategico ( necessita di qualche partita x essere pienamente compreso ), alta rigiocabilita'
Contro: a volte e' frustrante vedere la propria strategia vanificata contro la propria sfortuna ( o la fortuna degli avversari )

adams Gio, 10 Gen 2008 - 16:40

[voto 3] - Per ora è forse il gioco più deludente, per non dire insulso, che abbia mai visto: non esiste una logica, non esiste una tattica… Ogni volta che si compie un’azione non si capisce quali conseguenze porterà, per cui il risultato finale appare del tutto casuale. Peccato perché a prima vista invece pare concepito bene (com’è vero che l’apparenza inganna!) e anche il materiale è molto buono, anche se potevano evitare di usare gli stessi colori per i giocatori e per le tribù barbare, aspetto che contribuisce ad aumentare la confusione dei giocatori durante le partite.

TheLawyer Mer, 03 Gen 2007 - 11:27

[voto 8] - Gran gioco di controllo del territorio. I colori delle tribù e del giocatore all'inizio possono generare qualche confusione...

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

SARGON Mar, 28 Feb 2006 - 12:35

[voto 6] - Gioco di posizionamento e di maggioranza. Sembra ilo padre di clans almeno nelle sue regole per la gestione delle guerre. Peccato che però sia molto legato alla sorte di pescare le carte giuste e in un gioco di posizionamento questo è deleterio e frustrante. Il fatto è che oltre a pescarle dovrete anche farlo nel momento giusto e quindi il caso si somma e aggrava la sensazione di impotenza. Ottima l'idea di far finire il gioco in diversi modi8spece per colpa delle troppe guerre), altrimenti ssi rischiava di rantolare per molti turni.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

TinuZ Mar, 05 Dic 2006 - 18:09

[voto 7] - Uno dei primi giochi che avevo preso a scatola chiusa e che non rinnego, importante scegliere bene e calcolare quando è meglio piazzare o espandersi.

la community ludica
http://www.giocatorino.it

l'evento ludico
http://www.giocatorino.org

la trasmissione radio-web ludica
http://www.frequenzaludica.it

la rivista ludica
http://www.ilsa-magazine.net/

Lobo Mar, 14 Ott 2008 - 16:24

[voto 5] - Sa molto di gia visto e rivisto, francamente non mi ha preso per nulla, peraltro ha poco e nulla del wargame e molto del german game.
Giocato: pochissimo
Grafica/Materiali: 3
Longevità: 2
Divertimento: 0
Originalità: 1
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

lippo Dom, 04 Dic 2005 - 21:54

[voto 8] - Un ottimo gioco, molto meno casuale e banale di quanto possa sembrare a prima vista. Il difficile è imparare a utilizzare bene le carte a noi inutili

IlDavid Gio, 10 Nov 2005 - 15:17

[voto 7] - Gioco bellino, meccaniche interessanti...

Lo so che non mi sono spiegato bene...
http://digilander.libero.it/Mirkopilota
https://www.facebook.com/Laboratorio-Ludico-557651324330756

tanis70 Lun, 07 Nov 2005 - 20:46

[voto 6] - Nessun commento

Kingsburg feels like Caylus with dice rolls and goblin bashing. This will grant him some wariness from gamers who can’t stand the luck of the dice, from others tired of spending cubes to build a district, and of course from goblins.

Schopfenhoffen Sab, 05 Nov 2005 - 13:56

[voto 8] - Ah, qui ci siamo.
due regole due e tanta cattiveria.
Un gioco che vorrei avere, ma mi limito a giocare a casa d'altri.
Un giorno lo comprerò.
E' molto interesante il meccanismo di penetrazione graduale (!) dei barbari e lo sono le carte che possono essere usate per influenza sui popoli o nel combattimento.
VA a finire che devi esser un po' forte su tutti i popoli, magari puoi essere moscio solo su uno, magari anche su due, ma con difficoltà.
E' il classico gioco dove devi dare una botta al cerchio, una alla botte e una al compagno di fianco..

busgat Lun, 27 Giu 2005 - 03:45

[voto 7] - Un semplice gioco di piazzamento. Non ha nulla di veramente innovativo o particolare. Si lascia giocare comunque.

SWANEE Sab, 28 Ago 2004 - 17:29

[voto 7] - Gioco divertente e veloce. Apparentemente sembra molto influenzato dalle carte, ma in realtà la fortuna non recita un ruolo determinante. Ovviamente bisogna sfruttare al meglio le proprie carte cercando di salire in modo equilibrato in tutti i colori. Cosa molto importante è dove e quando far scoppiare i conflitti. Bisogna valutare dove far più male all'avversario ed in quale colore. Poi valutare quando, cercando di innescare noi il conteggio dei punti (ultimo conflitto del secolo) in modo di rosicchiare qualche punticino all'avversario.Altra scelta importante è giocare le tessere jolly anche se forse il solo doppio turno è molto potente, mentre gli altri due jolly danno solo piccoli vantaggi. In definitiva un gioco divertente, pieno di interazione fra i giocatori, ma non abbastanza longevo, viste le poche strategie da adottare (bisogna giocare di carta in carta), e dalla comunque discreta influenza dalla fortuna. Materiali discreti e regolamento chiaro.

L'importante non è vincere ma sapere quello che sta facendo il tuo nemico!

noctua_cojuntas Ven, 11 Giu 2004 - 16:54

[voto 6] - sufficienza appena appena per questo gioco che insomma, è carino ma risente di una impostazione grafica discutibile e l'unica partita che ho fatto non mi ha entusiasmata... è uno di quei giochi a cui rigiocherei solo in serate in cui la scelta è magra.