Dos Rios

Anno di pubblicazione: 
2004
Min giocatori: 
2
Game designers: 
Sottocategoria: 
Durata del gioco: 
60
Max giocatori: 
4

Commenti

Ritratto di sava73 sava73 Lun, 19 Nov 2012 - 11:26

[voto 8] - vero è inutile programmare a lungo termine... pero' questo gioco è divertentissimo e molto bastardo.
Mappa modoluare per rigiocabilità infinita piu' le dighe per spostare i fiumi ( in vero un po' poche inizialmente e anche molto difficili da rirecuperare) sono il punto di forza.

In 4 diventa poco gestibile, quando ritoccherà a te c'è da ricominciare .. o meglio "sistemare" ma questo è anche il bello del gioco. Dos Rios è un gioco di PIAZZAMENTO PURO, non c'è gestione delle risorse o altro. German durissimo, cattivissimo e molto soddisfacente.

Scala da panico... fino al gioco in 2 dove diventa una vera e propria partita a scacchi con una durata contenuta che non potrà che aumentarne la voglia di rigiocarlo!

sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
IMAGE(http://boardgamegeek.com/jswidget.php?username=sava%2073&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Harkon Mar, 28 Giu 2011 - 15:18

[voto 7] - Gioco "vecchia scuola" con meccaniche piuttosto particolari e diverse dal tradizionale modello tedesco. Da provare, perché perché potrebbe piacervi (come a me) oppure lasciarvi del tutto indifferenti. Trovo che scali bene da 2 a 4, ma da il meglio di sé in 3 giocatori.

Ritratto di Miki76 Miki76 Gio, 10 Mag 2012 - 11:59

[voto 6] - Giochino dove programmare le mosse ha poco senso. Nulla di che.

Gioco sempre in due.
Vendo: Martinique, Khet:the laser game, Chicago Express, LaGuerraDell'Anello.

adams Mer, 03 Nov 2010 - 13:06

[voto 7] - in due diventa quasi un gioco scacchistico: se si gioca da principianti contro chi invece conosce già il gioco, è arduo vincere...

dimarco70 Ven, 22 Feb 2013 - 16:32

[voto 7] - Gioco tedesco in cui cattiveria e interazione "diretta" (del tipo adesso ti faccio tanto male) abbonda. Ottimo in due, giocabile in te, assolutamente caotico e incontrollabile in quattro.

Rivenduto perché gioco raramente in due, e in quelle occasioni ci sono giochi migliori.

ILSA-Informazione Ludica a Scatola Aperta
www.ilsa-magazine.it

Partite recenti:
IMAGE(http://boardgamegeek.com/jswidget.php?username=dimarco70&numitems=10&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&inline=1&imagewidget=1)

Talitrus Dom, 15 Ott 2006 - 12:37

[voto 9] - Voglio essere genereso con un gioco che mi ha molto divertito, infatti ho apprezzato l'ambientazione, il bilanciamento delle risorse (soldi e chiuse), la presenza non ingombrante del fattore fortuna e la lotta agguerritissima per il controllo del fiumi e dei territori che garantisce un'interazione fra giocatori veramente notevole, a volte con risvolti estremamente cattivi.
Aggiungo che i materiali mi sono sembrati buoni anche se la grafica essenziale ne riduce un poco l'appeal (poco male!).

the_goblin Lun, 09 Ott 2006 - 16:10

[voto 6] - Apprezzo molto questo titolo che, pur essendo tedesco, una volta tanto è privo di aste, vantando invece l'originale idea dei due fiumi il cui corso puoi piegare a piacimento per tua convenienza o per creare problemi agli avversari. Semplice, veloce, non banale da giocare, c'è tuttavia qualcosa che non mi convince nell'eccessiva dipendenza da cosa ti capita come raccolto e sul fatto che le posizioni conquistate hanno un valore assolutamente momentaneo.

In pratica, bisogna puntare tutto sul proprio turno e la carta raccolto che la sorte ci riserva, perché difficilmente le posizioni conquistate resisteranno già al turno prossimo giocatore. Quindi, va tutto bene se capita una buna carta raccolto, allora si guadagna tutto quel che si può e va bene, ma non è detto che sia così. Anche se posso intuire in anticipo la carta raccolto che mi arriverà, i giocatori che precedono posso cambiare così radicalmente le cose che al mio turno potrei non avere modo di sfruttare adeguatamente la carta (situazioni in cui comunque ci si mette, alla fine guadagnano più gli avversari, ad esempio). In questi casi sono dolori, perché l'unica opzione possibile, saltare il raccolto, rischia di peggiorare le cose: se infatti mi preparo a guadagnare qualcosa con il raccolto del giocatore seguente, è facile che lui possa eliminare le mie posizioni, con il solo devastante risultato finale di aver perso un turno...

Forse mi sfugge qualcosa e si tratta di casi limite, ma dalle partite giocate ho avuto quest'impressione che mi lascia un po' perplesso, anche se in sostanza il gioco non mi dispiace. Va detto comunque che a mio parere va giocato in tre o quattro, in due mi sembra assai riduttivo.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

aledoro Ven, 28 Apr 2006 - 02:04

[voto 7] - Gioco originale, carino e divertente. Se giocato con giocatori intelligenti pochissimo è lasciato alla fortuna. Una valida alternativa ai soliti german games con la solita asta alla tedesca (qui di aste per fortuna non ce ne sono). ottimi i materiali ed i componenti. Durata giusta, ne troppo corto ne troppo lungo. Voto 7.

frarobertooo Mar, 04 Apr 2006 - 14:43

[voto 7] - Specie di wargame alla tedesca. Molto originale la meccanica del fiume anche se avrei preferito che il percorso non fosse così semplice da cambiare. Bello impegnativo

maniachouse Mer, 15 Feb 2006 - 12:59

[voto 7] - Nessun commento

Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.

TinuZ Gio, 08 Dic 2005 - 14:33

[voto 8] - Nessun commento al momento

la community ludica
http://www.giocatorino.it

l'evento ludico
http://www.giocatorino.org

la trasmissione radio-web ludica
http://www.frequenzaludica.it

la rivista ludica
http://www.ilsa-magazine.net/

lippo Dom, 04 Dic 2005 - 22:19

[voto 7] - Questo è uno di quei autori non troppo prolifici e che (forse proprio per questo) disegna giochi che hanno sempre qualcosa di originale. In questo caso l'idea dei fiumi che mutano continuamente percorso si integra bene con le altre meccaniche e l'ambientazione. Non mi fa gridare al miracolo per cui non gli do un voto altissimo, ma è un gioco che si lascia giocare volentieri.

Mitch_Hunter Ven, 11 Nov 2005 - 10:09

[voto 7] - Nell'insieme un bel gioco, divertente e con un fattore fortuna limitato. Una tessera "briganti" che colpisce entrambi i fiumi sarebbe stata carina!

La teoria é quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica é quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre col coniugare la teoria alla pratica:
Non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein

SARGON Gio, 10 Nov 2005 - 23:48

[voto 7] - Il gioco è davvero interessante e il sistema originale dei due fiumi quasi originale. L'andamento del gioco determina quello dei fiumi che si possono congiungere dividere.... bello anche da vedere. Il sistema degli eventi da la possibilità di programmare per bene le cose, inoltre evita colpi di scena imprevedibili. Un gioco di piazzamento a cui si aggiunge appunto il sistema dei fiumi e la gestione risorse/soldi. Per me un ottimo titolo a cui però cerete volte manca una punta in più di varietà per eviatre strategie tra i giocatori troppo simili...Bruttini gli uomini...

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

inzivro Ven, 16 Dic 2005 - 14:29

[voto 6] - Giocato una volta sola, non mi è piaciuto granchè anche se devo ammettere che il meccanismo dei fiumi è divertente.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

Gwaihir Mar, 31 Mag 2005 - 15:43

[voto 6] - L'idea sarebbe molto buona, dopo aver letto il regolamento mi aspettavo molto.
Però mi ha un pò deluso. C'è troppa variabilità, non puoi lasciare una situazione relativamente stabile dopo il tuo turno. Non mi piace il meccanismo di 'uccisione' degli omini, le postazioni conquistate hanno un valore troppo momentaneo.Fai il tuo turno, prendi più punti possibile, poi sai che cambierà tutto, ed ognuno farà punti al suo turno in base alla tessera uscita.
Troppo deterministica, inolte, la tessera che capiterà al tuo turno.
Comunque non è male.

The Eagle Goblin

mork Ven, 22 Feb 2008 - 13:10

[voto 6] - - [FAIR-VOTE] Commento basato su 1 sola partita

Giocato una sola volta, ma devo dire che mi è piaciuto.
Ottimo il sistema di movimento.
Fantastico poter deviare il fiume a proprio vantaggio ed a danno di altri.
Da provare.
MECCANICA 1,6
STRATEGIA 1,6
AMBIENTAZIONE 0,9
COMPONENTI 0,9
LONGEVITA' 0,6

MORK

A Roma, la serata ludica è:
[url=http://www.cimmygroup.altervista.org/index.php][b][size=150]THE GOLDEN RULE[/b][/size][/url]

Ciaci Gio, 14 Ott 2004 - 16:33

[voto 8] - Piaciuto già alla prima partita.
Originale il fatto di costruire le dighe per deviare il fiume e fonte di parecchie "bastardate".

Ciaci
F.Lu.S. - info@flussiludici.org - http://www.flussiludici.org - http://flussiludici.blogspot.com
ILSA - ciaci@ilsa-magazine.net - http://www.ilsa-magazine.net

Rincewind Lun, 30 Ago 2004 - 18:14

[voto 9] - L' ho trovato uno splendido gioco. Figlio di tikal e dei coloni di catan ha nei due fiumi la componente più riuscita e divertente.

Ritratto di SdP SdP Lun, 12 Lug 2004 - 23:50

[voto 8] - Io trovo il gioco molto bello, anche per una sua imprevedibilita' tipica dei fiumi. Comunque con una buona programmazione si puo' riuscire anche a domare questo aspetto e a vincere la partita.
Importante giocare con altri giocatori che conoscono il gioco allo stesso livello per avere delle partire piu' equilibrate (ma quale gioco non e' cosi'????)

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)