Faerie Tales

Anno di pubblicazione: 
2006
Min giocatori: 
2
Famiglia: 
Game designers: 

Commenti

Dawkins Mer, 14 Ago 2013 - 11:31

[voto 6] - Originale: un po' memory un po strategico...carino, niente di più.

"Il sentimento più forte e più antico dell' animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell' ignoto"

- Howard Phillips Lovecraft -

Stern Gio, 28 Feb 2013 - 16:23

[voto 7] - Si vede chedietro c'è l'autore di dungeon twist...
...è un gioco molto macchinoso che se giocato bene fa fumare i neuroni :-)

maurydoc Dom, 10 Nov 2013 - 23:29

[voto 4] - ambientazione posticcia e grafica non esaltante. se aggiungi un regolamento non troppo chiaro si capisce perchè ho fatto così fatica a rivenderlo

mario Mar, 12 Gen 2010 - 14:16

[voto 7] - Confezione non impeccabile ma illustrazioni sulle tessere evocative. Il gioco sembra un incrocio tra "memory" e gli scacchi, prendendo il meglio dei due giochi; interessante la fase di piazzamento. Meglio se giocato almeno in 3 (così si può contemporaneamente "sposare" la propria principessa e distruggere un castello, cosa impossibile in 2), ma anche in due è molto carino.

Granpasso Gio, 10 Dic 2009 - 12:33

[voto 7] - Vario, strategico, accattivante. Piacerà ancora di più a chi ha buona memoria, per la possibilità di pianificare meglio le mosse. I materiali potevano essere migliori, le tessere sono un "sfilacciate" negli angoli, dopo averle defustellate. Niente di preoccupante però.

kromo Dom, 26 Apr 2009 - 14:43

[voto 7] - La prima (ed unica) partita mi ha lasciato una buona impressione. I materiali sono discreti e le meccaniche semplici. Si spiega in poco tempo e si gioca con piacere. Il sistema di disposizione casuale delle tessere crea situazioni sempre nuove, ancor più in 3 o 4 giocatori con un campo di gioco più ampio e una più ricca dotazione di tessere.

Aspetto di rigiocarlo per completare il mio giudizio.

Ravl Ven, 17 Apr 2009 - 20:35

[voto 7] - Gicoato una sola volta, mi ha dato subito una buona impressione di gioco equilibrato e abbastanza divertente. Buoni i materiali, e simpatica l'idea fantasy, anche se un pò astratta. Tipico gioco di posizionamento alla tedesca.
Dovrò rigiocarci e lo farò con piacere.

stefy68 Mar, 03 Mar 2009 - 12:35

[voto 6] - Ci ho giocato solo due o tre volte quindi il mio giudizio può essere sbagliato ma questo gioco per me ha un aspetto negativo importante:
il primo è che conta molto avere una buona memoria per ricordare come si sono posizionate tutte le tessere all'inizio e quelle che si scoprono. Trovo che un gioco che si basi in modo importante su quanta memoria si ha sia riduttivo.
L'aspetto sorte non è anche abbastanza pesante: la tessera che trovi vicino alla tua può essere una bella o brutta sorpresa e non puoi farci granchè.
Per il resto, è comunque un gioco che può avere un discreto peso del fattore tattico. Meglio se giocato in tre o quattro perchè in due se uno comincia a perdere non ha possibilità di rifarsi, in più giocatori si possono creare alleanze più o meno esplicite e più o meno dichiarate per cercare di controbattere il leader.

Ricorda in qualche modo Stratego, che amo di più solo per ragioni sentimentali ma che probabilmente a mente fredda vale anche di meno.

Un sei stiracchiato.

WARit Mer, 07 Gen 2009 - 13:02

[voto 8] - Ambientazione slegata al gioco in sè, ma comunque necessaria per avere l'idea di quello che si fa.
Dopo 2 partite devo dire che è molto carino, con tecniche interessanti e longevità secondo me garantita dal piazzamento iniziale.
Devo ammettere che ho giocato solo in 2, proprio come una vera partita a scacchi, ma forse in 3 o in 4 forse può avere più fascino ancora..
Notevole, sconsigliato per chi ama tirare i dadi o pescare carte a caso.. :)

elnor Mer, 28 Mag 2008 - 18:05

[voto 7] - Altro giochetto carino molto rapido, ma strategico. Non fatevi impressionare dai simboli sulle carte. Sono semplicissimi. Grafica ottima.

Partite giocate: 3

miky Dom, 26 Ago 2007 - 00:49

[voto 8] - (Ad oggi ho giocato diverse partite, ma solo in due giocatori; il mio giudizio è in tal senso inevitabilmente parziale)

Bello, davvero bello.
Le meccaniche non saranno straordinariamente originali; ma la semplicità, la sottigliezza, la rapidità e (più prosaicamente) il prezzo contenuto mi hanno conquistato.
L'ambientazione fiabesca drammatizza ogni partita: avrete esplorazioni solitarie e battaglie fra draghi, rovinose disfatte e vendette sanguinose, affannose fughe e stratagemmi inattesi che porteranno la vostra principessa ad insediarsi nel castello dell'avversario -oppure a soccombere a forze oscure.
Credo che le stesse meccaniche, spogliate del flavour fantastico ed applicate senza cambiare una sola virgola ad un gioco astratto, avrebbero dato vita ad un monotono surrogato.

Il regolamento è mal tradotto e un po' lacunoso, anche se il buon senso ajuta a far luce su certe zone d'ombra.

aia Mer, 27 Giu 2007 - 17:02

[voto 6] - Prima inpressione, basata su una sola partita.

[img]http://img155.exs.cx/img155/8581/aiafirma8dw.png[/img]

lordmedieval Ven, 01 Giu 2007 - 18:07

[voto 7] - Anche il mio commento basato su una sola partita, peraltro credo di esser stato protagonista della prima "patta assoluta" del gioco.

Dissento sull'assenza del fattore alea (dopotutto le tessere (come i pezzi di Stratego) son coperti.
Resta un buon gioco, che permette

Lobo Lun, 28 Mag 2007 - 15:49

[voto 7] - Il gioco, come prima impressione, mi è piaciuto ma senza esaltarmi, forse perché troppo astratto e poco legato al tema. Sicuramente elegante e molto strategico (del resto l'autore, con Dungeon Twister e le sue espansioni) ci ha abituato a regolamenti semplici ma molto efficaci.

La fase di posizionamento iniziale è fondamentale e credo sia necessaria più di una partita per poter capire bene il gioco e giocarlo almeno ad un livello non superficiale.

Mi riprometto di aggiornare il mio voto e commento dopo qualche altra partita

Commento basato su un'unica partita

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!