Anteprima: Skytear Horde

by Skytear Games

Dopo il discreto successo della loro opera prima e freschi del recente cambio di nome della loro società, i fratelli Neri ampliano il mondo di Olan'Taa lanciando un Kickstarter con la loro declinazione di tower/castle defense

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
SkytearSkytear Horde
Il giorno 11 gennaio sarà una data importante per la Skytear Games, la ex PvP Geeks che ha dato vita all'omonimo MOBA da tavolo: quel giorno vedrà il debutto su Kickstarter della loro opera seconda, Skytear Horde.

Il primo tentativo ha dato vita a Skytear, un gioco competitivo nato con lo scopo di creare una community internazionale che si sfidasse in tornei periodici. Purtroppo il lancio di Skytear è coinciso con la pandemia limitando enormemente la parte torneistica, ma fortunatamente, grazie a Tabletop Simulator, all'intraprendenza della Skytear Games e alla community stessa, si sono riusciti a realizzare sia nel 2020 che nel 2021 sessioni mensili di qualificazione ai Campionati Mondiali, il cui ultimo si è da poco concluso con la vittoria di un italiano. Ora, con l'intezione di mantenere vivo il mondo immaginario da loro creato, Giacomo e Riccardo ampliano l'esperienza di gioco con Skytear Horde, un tower defense veloce e variegato.

Ma che cosa accomuna le due opere della Skytear Games?

  1. Innazitutto Olan'Taa, il mondo immaginario dove si svolgono le vicende di Skytear: i personaggi, i minion, gli Outsider sono tutti ripresi dal gioco principale e le illustrazioni dell'opera sono nel segno della continuità con Skytear.
  2. L'uso delle carte: sia il turno dei nemici che quello dei difensori è gestito tramite la messa in gioco di carte.
  3. le fazioni: in Skytear, sul modello di Magic, esistono quattro fazioni definite da quattro specifici colori. Nella versione base i giocatori potranno scegliere tre delle quattro fazioni classiche (Taulot, Kurumo e Liothan, i Nupten saranno una KS Exclusive) per difendersi dall'incursione nemica; ogni fazione ha uno stile di gioco diverso che modificherà l'esperienza di gioco.

Come si gioca

L'invasione di un'orda mostruosa tenterà di distruggere il nostro castello e noi dovremo contrastarla fino ad arrivare allo scontro finale con il potente Outsider che la guida. Per farlo, dovremo prima distruggere i
tre portali da cui fuoriescono le orde nemiche e solo allora costringeremo il terribile comandante nemico a raggiungere il nostro mondo e affrontarci direttamente.

Innanzitutto il giocatore sceglie il livello di difficoltà che intende affrontare e la fazione con la quale difenderà il proprio castello; per ogni fazione, ci saranno due carte-castello differenti tra cui scegliere, ognuna con un diverso potere attivabile spendendo il classico mana. Questo potere influenzerà le nostre possibilità di vittoria durante l'assalto. Scelto il livello di difficoltà, i giocatori prepareranno le tre carte-portale relative a lato della plancia. Ogni carta portale indica:

  • i punti vita necessari per distruggerlo;
  • che cosa fare una volta distrutto il portale;
  • di quanto mana ricaricare i difensori a ogni turno;
  • quante carte attaccante rivelare a ogni turno.

Le carte nemiche si dividono in incantesimi e mostri, mentre quelle dei difensori in Alleati (le creature in grado di contrastare l'orda e distruggere i portali), Incantesimi, Torri e Potenziamenti.

Cominceremo la nostra strenua difesa con cinque carte e potremo guadagnarne altre durante il gioco solo uccidendo mostri o distruggendo portali. Quindi niente pesca automatica a fine turno.

Prime Impressioni

Non essendo questa una recensione, non voglio dilungarmi sugli aspetti più tecnici, ma per un'esperienza diretta vi rimando alla Mod giocabile su TTS con la quale potrete farvi un'idea precisa, seppur ridotta, delle dinamiche di gioco.

Voglio concentrarmi, invece, sull'esperienza di gioco. Ho fatto venti partite, sia in fisico che in virtuale, con alterne fortune, utilizzando prevalentemente la fazione dei Liothan (i blu), mentre ho fatto sei match con i Taulot (verdi) e i Kurumo (rossi). L'esperienza e la velocità del gioco variano a seconda della fazione scelta e la scelta del diverso castello da difendere tra i due di ogni fazione condiziona in misura minore l'esito della partita. Non è semplice battere il gioco; io ho perso la maggior parte delle volte, ma se si eccettua la possibile sfortuna nella pesca delle carte il gioco appare bilanciato tra possibilità di vittoria e sconfitta. Avendo tendenziamente uno stile di gioco più aggressivo, mi sono trovato maggiormente a mio agio coi i Kurumo, secondariamente coi Taulot ed è per questo che ho insistito maggiormente con i Liothan. Ho trovato fondamentale distruggere i portali il più velocemente possibile per avere possibilità di giocarmi il match fino alla fine: il mazzo del giocatore non si rimescola e una delle due condizioni di sconfitta è proprio l'esaurimento del mazzo (l'altra, ovviamente, la distruzione del castello).

Un'altra peculiarità del gioco è rappresentata dalla minaccia dei minion: inizialmente quattro, questi vengono posti fuori dalla plancia di gioco e non entreranno in battaglia a meno che non siano ingaggiati dal difensore. Gli incantesimi dei nemici possono aumentarne il numero di turno in turno e qui sta la minaccia: alla fine di ogni turno, il difensore dovrà scartare dal mazzo un numero di carte pari ai minion non ingaggiati in battaglia. Considerando che il mazzo del giocatore si compone di quaranta carte in totale, decidere quanto limitare la minaccia silente dei minion può fare la differenza tra una partita tesa e una di totale disfatta in tempi rapidissimi. Ho giocato partite dove dopo cinque turni non solo non avevo inflitto sufficiente danno al portale, ma i minion avevano praticamente esaurito il mio mazzo.

Conclusioni

Skytear Horde è un gioco fresco e veloce, sufficientemente teso da rappresentare un buon livello di sfida e un'esperienza da rigiocare più volte. Può essere giocato anche due vs il gioco e non è escluso che durante la campagna vengano sbloccati tramite stretch goals ulteriori modalità. Da amante di Skytear ed estimatore dei fratelli Neri sarà per me un vero piacere contribuire al successo di questa opera finanziandola su KS. 

Trovate il link all'anteprima qui

 

Commenti

Da quello che ho potute leggere e vedere e dai parere che ho raccolto, questo gioco è una bomba. Per me pledge sicuro.

Bella anteprima, ma come hai fatto ad avere già la copia fisica del gioco?? 

Ciao Siras. Mi è stata spedita da Skytear Games a tempo debito; è un prototipo, la qualità dei materiali migliorerà notevolmente nel prodotto finito.

Agzaroth è un vero onore leggere queste parole... speriamo di non deluderti! :)

Il commento di Agza vi ha fatto guadagnare il mio pledge oggi pomeriggio 

alle 17:00 italiane.

Sembra interessante per quanti giocatori è?

Re Avvoltoio scrive:

Sembra interessante per quanti giocatori è?

ha un solo mode, un 2vsgioco e adesso un 1vs1 dove uno dei due fa l'orda/attaccante

Non capisco:
gli ideatori del gioco sono italiani e l'unica lingua del gioco è l'inglese ?
Se qualcuno ha un momento da dedicarmi a spiegarmelo forse mi convince a fare il pladge
a presto
 

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare