Goblin Magnifico e Scelto dai Goblin 2018: l'atteso epilogo...

Daniel Zili

Domenica 8 aprile ore 12:00 a Play c’è stata la premiazione del Goblin Magnifico  e dello Scelto dai Goblin 2018. Per chi non ha potuto partecipare all’evento riepiloghiamo i risultati.

Notizie
Premi e Riconoscimenti
goblin magnifico e scelto dai goblin logo comune

Scelto dai Goblin

Partiamo dalla constatazione che la nuova formula e la nuova modalità di voto è stata particolarmente apprezzata, il tutto ha portato ad un risultato finale di 1144 votanti, più del doppio del precedente record, numeri che fanno dello Scelto dai Goblin quello che negli intenti vuole essere: un grande sondaggio per la più grande comunità di giochi italiana.

Il dettaglio dei voti verrà riportato nel forum, il vincitore dello Scelto dai Goblin è...

Gloomhaven

Gloomhaven è lo Scelto dai Goblin 2018
Gloomhaven è lo Scelto dai Goblin 2018

Sul podio salgono anche Azul e Wendake. Questi i punteggi: Gloomhaven 417, Azul 360, Wendake 318.

Goblin Magnifico

La giuria ha avuto il suo da fare nella variegata rosa; il responso finale è che il titolo che va ad arricchire il prestigioso albo d'oro è:

Keyper

Keyper proclamato vincitore dell'edizione 2018 del premio Magnifico
Keyper proclamato vincitore dell'edizione 2018 del premio Magnifico

Complimenti agli autori e agli editori dei giochi vincitori, ma ci piace ancora una volta sottolineare l’importanza della rosa: i magnifici 8 presentati a Play e dimostrati nell’area del Magnifico con il prezioso aiuto dei volontari della TdG da tutta l’Italia. Li ricordiamo riportando le motivazioni della giuria:

 

Aeon's end

di Kevin Riley

Editori: Action Phase Games, Indie Boards & Cards


Il gioco è stato apprezzato per aver saputo introdurre qualcosa di nuovo in un genere ormai diffuso e declinato in ogni forma ed averlo realizzato alla fine con capacità e mestiere. L'estrema varietà di carte, nemesi e personaggi crea combinazioni sempre nuove, garantendo una rigiocabilità infinita. L'aspetto collaborativo è accentuato dalla difficoltà del gioco, ma al contempo mai oppressivo nei confronti del singolo giocatore che deve sviluppare in autonomia ed efficienza il proprio personaggio, senza pericolo di un leader dominante.

 

Gaia project/ Progetto Gaia

di Jens Drögemüller, Helge Ostertag

Editori: Cranio Creations (ed. Italiana), Feuerland Spiele, Z-man Games


La giuria riconosce a Gaia Project il merito di migliorare un grande classico come Terra Mystica, implementando tutta l'esperienza del suo predecessore in un unico nuovo gioco. I cambiamenti apportati con la mappa modulare, la gestione più elegante delle tecnologie e delle federazioni, forniscono varietà e profondità strategica; le razze sono state radicalmente rielaborate, per nuove, appassionanti, sfide.

Heaven & Ale

di Michael Kiesling, Andreas Schmidt

Editori: eggertspiele, Pegasus Spiele


Il gioco riesce a sorprendere per il favorevole rapporto fra la semplicità delle regole, basate su un sistema di scelta delle azioni unidirezionale, e la profondità dello spazio delle scelte. La ricchezza delle strategie, l'importanza delle scelte di temporizzazione e la necessità di trovare contromisure tattiche alle mosse degli avversari ne fanno un gioco ricco di tensione. Un gioco severo, che non perdona gli errori, in cui l'austerità di materiali e di componente narrativa viene abbondantemente compensata dalle molteplici conseguenze di ciascuna delle proprie mosse.

 

Keyper

di Richard Breese

Editori: Red Glove (ed. Italiana), R&D Games, HUCH!


Un altro gioco della serie “key”, destinato a diventare un classico come i suoi predecessori. La giuria gli attribuisce il merito di reinterpretare la meccanica del piazzamento lavoratori in una formula originale e sagace, capace di alternare cooperazione e competizione tra i giocatori, mantenendo la partita sempre viva e priva di tempi morti. Interessante anche l’espediente delle plance pieghevoli, soluzione tecnica alla variabilità dei tabelloni che non tarderà ad essere replicata.

Noria

di Sophia Wagner

Editori: Cranio Creations (ed.italiana), Edition Spielwiese, Pegasus Spiele


La giuria ne ha apprezzato l'originale meccanismo che si presta a personalizzazione e la prospettiva strategica a lungo termine. Colpiscono l'essenzialità del gameplay che si presenta come un azionario mascherato in cui i punti vittoria si fanno in un unico modo per nulla scontato da conseguire e, soprattutto, soggetto alla pesante influenza degli altri giocatori al tavolo. Sono possibili due macro-strategie antitetiche che costringono il giocatore ad un piano d'azione ben definito e a scelte pesanti sin dal primo turno.

 

Pulsar 2849
di Vladimír Suchý

Editori: Cranio Creations (ed. Italiana), Czech Games Edition

 

Quella che sembra un'apparente insalata di punti si rivela essere invece la realtà di un gioco stretto e dalle scelte difficili, dove solo chi saprà scegliere con decisione una strada e perseguirla potrà uscire vincitore. La giuria ha apprezzato la varietà strategica fornita, la grande rigiocabilità e il meccanismo di gestione dadi che si rivela innovativo, ben studiato, equilibrato e foriero di difficili scelte, con un ottimo sistema di compensazione tra lanci alti e bassi.

 

Time of Crisis
di Wray Ferrell, Brad Johnson

Editori: GMT games

Il gioco riesce a fondere mirabilmente l'atmosfera e la simulazione di un wargame con la semplicità di regole, i tempi contenuti e le meccaniche di un boardgame. Pur mantenendo un ampio margine d'incertezza e valenza tattica, grazie alla presenza di elementi aleatori, fornisce al giocatore gli strumenti per un indirizzo strategico personale, dato dalla variegata costruzione del mazzo, e dà anche, con un meccanismo originale per quanto semplice, un ottimo controllo sulle proprie mani di carte, che di fatto non si pescano casualmente ma si scelgono.

 

Vast: the crystal caverns
di Patrick Leder,  David Somerville

Editori:  Leder Games; MS Edizioni (edizione italiana in programma)

 

Gioco puramente asimmetrico dove i giocatori combatteranno a colpi di lance, fiamme e un pizzico di diplomazia per riuscire a vincere prima degli altri. Ogni ruolo ha le sue regole e fa gioco a parte ma tutti si amalgamano nel terreno comune di scontro che è la caverna, anch'essa partecipe dell'avventura. La giuria ha premiato in primis l'originalità e la diversa esperienza che il gioco offre ai partecipanti mentre si destreggiano nei differenti ruoli, condizione che ne garantisce anche una buona longevità.



 

Commenti

Faccio qui i complimenti all'organizzazione e alla gestione dell'Area Magnifico a Play Modena e a tutti gli organizzatori e dimostratori. 

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Tanto deluso dalla scelta del vincitore.
Ma vabbè alla fine difficilmente si è daccordo con la scelta di giurie di cui non si fa parte...e pure in quel caso...

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gen0&numitems=6&header=1&text=title&images=medium-fixed&show=recentplays&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Peccato non essere riuscito a provare Keyper in fiera...avevo puntato su H&A o Vast! Cercherò di rimediare quanto prima...

Interessante come il podio dello "Scelto dai Goblin" se lo siano spartito un american, un astratto/family e un german! Sono comunque contento per Wendake, che virtualmente è riuscito ad essere eletto german dell'anno!

Pur avendo potuto provare solo 5 degli 8, sono contento per il vincitore proclamato. Il trittico arrivato in alto dallo scelto non mi meraviglia ed ero convinto che GH avrebbe vinto a mani basse.

Complimenti al lavorone della giuria, in ogni caso

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

D'accordissimo sul Magnifico, per niente sullo Scelto. Davvero un lungo applauso all'area Magnifico!

 

Leo
Non lo avete ancora capito? Non sono io rinchiuso qui con voi... Siete voi rinchiusi qui con me!!! (Rorschach)
Pagate alla gente noccioline e avrete scimmie a lavorare (Bette Davis)

In questi giorni di fiera sono stato spesso in area Magnifico e vorrei cogliere l’occasione per ringraziare sia i dimostratori che l’organizzazione TdG per questa ottima iniziativa!

Grazie a voi ho avuto modo di provare diversi giochi tra quelli in nomination; non me la sento tuttavia di esprimermi sul verdetto perchè ancora non conosco tutti i titoli in lizza.

Quello che posso dire è che alla prima prova Keyper mi è piaciuto molto.

Un saluto a tutti, grazie di nuovo e alla prossima!!

//i.imgur.com/rdGqHML.jpg)

Ho testato personalmente solo Vast e Aeon's End. Tutti e due molto molto belli.

Speravo vincesse Vast, anche perchè gli altri giochi non sono esattamente il mio genere a parte Time of Crisis.

Devo dire però che quello che mi attirava di più era Keyper. Lo proverò appena ce ne sarà l'occasione.

Ottima idea questa del post delle motivazioni per ciascun gioco. Attenueranno sterili polemiche. E se qualcuno volesse fare delle proposte o critiche costruttive al regolamento con cui si assegnano i premi sarebbe meglio iniziare a farle adesso senza aspettare di arrivare ancora il prossimo anno a criticare non appena vengono selezionati i candidati.

Viva Vast comunque!

Mi accodo ai complimenti sia per l'area magnifico che per la visibility. Davvero ottimo lavoro!

Ogni anno la fiera è più caotica ma riuscite sempre a giocare d'anticipo e il servizio che offrite veramente ottimo

Ottima anche l'area visibility dove ho contribuito con grande piacere alla pesca pazza (vincendo pure un gioco 😊😊😊)

Complimenti davvero

non ho trovato il thread riguardo alla classifica completa dello scelto dai Goblin...é già stato postato?

Onorato per essere salito sul podio....un grazie a coloro che mi hanno votato....e anche a tutti gli altri 🤣

Chemako

wendake meritava di più a mio parere. ma riconosco che GH è tanta roba :D

Un vincitore magnifico, Keyper! l'ho provato in fiera domenica mattina e mi ha subito convinta, non vedo l'ora di giocarlo bene per metterlo alla prova! Quest'anno la rosa degli 8 mi ha soddisfatto proprio e sono riuscita a provarli tutti! w il Magnifico e w la Tana!

Se saprai sognare, senza fare del sogno il tuo padrone... Tua sarà la terra e tutto ciò che è in essa (R. Kipling)

Complimenti alla community della Tana che ha scelto il gioco migliore del 2017! :-D

Bello vedere come il podio dei giocatori non contenga nemmeno uno dei titoli scelti dalla giuria... :-O

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gapsxever&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagepos=center&inline=1&wishlistrank=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Come promesso sul forum sono riportati i voti con tutti i dettagli:

https://www.goblins.net/phpBB3/scelto-dai-goblin-2018-tutti-i-voti-t9591...

 

Due note: abbiamo aggiornato la scheda di Vast per la notizia data in fiera di una prossima edizione italiana a cura della MS Edizioni.

Il punteggio di Azul per lo Scelto dai goblin e' 360, non 370 come inizialmente riportato (la posizione, comunque non cambia :) )

Complimenti alla community della Tana che ha scelto il gioco migliore del 2017! :-D

Bello vedere come il podio dei giocatori non contenga nemmeno uno dei titoli scelti dalla giuria... :-O

Non è sorprendente, a mio avviso. In qualsiasi arte o forma di intrattenimemnto che si voglia considerare, raramente critica e pubblico fanno le stesse scelte. Anzi, sarebbe strano se succedesse, perché premesse, conoscenze e criteri sono molto differenti.

Nella Tana dei Goblin ci sono sempre stati estimatori dei giochi della Splotter Spellen e dei giochi della serie key di Richard Breese.

In tal senso i vincitori di questi ultimi anni non mi sorprendono più di quel tanto: giusto premiare anche autori molto validi un po' fuori dal mainstream.

Buona continuazione e buon gioco.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare