The Goblin Show: #31 - Fare Kickstarter in Italia

The Goblin Show #31: fare Kickstarter in Italia

Oggi ben quattro ospiti di assoluta esperienza per fare un po' il punto sui Kickstarter italiani

Approfondimenti
Giochi

è possibile fare un Kickstarter tutto italiano? Quali le conoscenze da avere? Quante risorse investire? Cosa aspettarsi prima, durante e dopo la campagna?
Ne parliamo con Marta Ciaccasassi, autrice di Mysthea, Roberto Di Meglio di Ares Games, Fabio Bottoni, esperto del settore e Gabriele Porro, designer e titolare del progetto S.H.E.O.L, da pochissimo realizzato proprio tramite Kickstarter.
Seguiteci anche su Telegram: https://t.me/latanadeigoblinchat

Commenti

Capisco solo ora quanto sia importante il concetto di creare una community, oltre a presentare un prodotto praticamente pronto ed gestione attenta pre/durante/post campagna davvero notevole.

Sentire i budget pubblicitari ti passa la voglia.... non credevo fossero così alti!! 

Diciamo che per un autore novellino spennato lanciarsi in un kickstarter è totalmente sconsigliato

Grazie del video!

Appuntamento questo molto bello e interessante su voler veramente entrare in Kickstarter. Ottimi approfondimenti,  sopratutto su pubblicità e investimenti sul personale artistico e di comunicazione.

PERO' penso ci vorrebbe una seconda parte,  sugli elementi non approfonditi, quali la parte produttiva,materiali e strumenti, le consegne, i costi fissi di kickstarter e i diritti/doveri giuridici sul prodotto creato,  e i costi di tutto queste aree, che penso rappresentino almeno il restante 80%..... sbaglio? Grazie ,complimenti ancora..!

Visto con molto interesse il video. Faccio i complimenti per il video, tante informazioni che servono a chi come me ha un sogno nel cassetto: realizzare il gioco ideato.

Come già indicato nei precedenti post sicuramente sarebbe molto interessante approfondire l'argomento. Ad esempio parlare della parte grafica, che per giochi con anche solo carte rappresenta un costo considerevole. Sarebbe utile indicare a chi non ha un grafico nel team, cosa conviene concordare con un grafico. É meglio commissionare poche immagini complesse da cui poter ricavare più carte, rispetto a richiedere per ogni carta una singola immagine.

Un altro aspetto che mi piacerebbe venisse approfondito è il passaggio da KS a editore che localizza il prodotto. Ad esempio una campagna di successo in inglese su KS, quali sono i meccanismi, la parte monetaria e la realtà che poi venga localizzato da degli editori in altre nazioni. 

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare