Generale High Frontier 4 All - Resoconto romanzato di una partita su Vassal

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
II ciclo, VIII e IX annoSono anni di lavoro dietro le quinte: colpi bassi ber rubarsi i migliori cervelli e le loro invenzioni, promozione delle proprie tecnologie e vendita di brevetti perché i soldi non bastano mai (soprattutto se l’intento e lanciare missioni di successo e non fuochi d’artificio…). Ora però, dopo una lunga attesa, i tempi sono maturi: il prossimo anno ricominciano le danze!

(Descrizione delle meccaniche: nell’anno VIII vendo una carta e incasso 3 Aqua (arrivo a 6 Aqua e una sola carta in mano che devo Lanciare in Orbita). Per riprendere la missione che ho sospeso mi servono 6 Aqua subito e altre 4 Aqua dopo pochi turni ma, se lo facessi il prossimo turno, mi ritroverei senza Aqua e senza carte in mano e queste rallenterebbe molto le azioni di reperimento delle successive 4 Aqua. Inoltre la mia intenzione è di far tornare in LEO il mio Razzo che era nel Cycler e Lanciare in Orbita la Raffineria all’anno X, quindi dopo il tiro di dado per l’evento che potrebbe far esplodere le carta in LEO, e iniziare a muovere verso Marte appena usciti dal periodo Rosso così da ridurre l’intensità delle Radiazioni nella fascia di Van Allen e passare indenne.
Ottimo sarebbe vincere un’Asta indetta da un altro giocatore (potrei indirla io ma perderei un turno) per recuperare un po’ di carte da vendere per l’Aqua che mi manca.
Roscomos gentilmente indice l’Asta per 2 carte (NASA e B612 non possono partecipare perché hanno più di tre carte in mano) e vinco io pareggiando la sua ultima offerta di 2 Aqua (normalmente la parità è risolta a favore del giocatore di turno ma la mia abilità di fazione mi fa vincere sempre i pareggi): pago 2 Aqua a Roscomos e prendo 2 carte.
Nell’anno IX vendo 1 carta per 3 Aqua: ora ho 7 Aqua e 2 Raffinerie in mano.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
II ciclo, X anno La Raffineria ISRU Sabatier viene lanciata in orbita. Nelle stesse settimane la navicella a doppia propulsione (da anni nello spazio non lontano dalla Terra) viene richiamata in Orbita Bassa. Un perfetto rendezvous permette di caricare sulla navicella la Raffineria

Rocket Plug M1c.png

(Descrizione delle meccaniche: muovo il Razzo dal Cycler in LEO. Come Operazione principale Lancio in Orbita una Refinary (spendo 3 Aqua perché la massa della carta è 3) e la aggiungo al Mazzo del Razzo.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
II ciclo, XI e XII anno – SpeceX possiede diversi serbatoi parcheggiati in Orbita Bassa Terrestre carichi di propellente. 120 tonnellate di propellente vengono trasferite nel Razzo che stazione nella stessa orbita. I motori vengono accessi e il Razzo viene spinto al massimo della sua potenza grazie all’uso dei postbruciatori senza badare agli elevati consumi di combustibile. Questo permette di attraversare indenne le radiazioni della fascia di Van Allen. Ora il viaggio può proseguire con un’economica vela solare, il motore principale viene staccato e posto in attesa in orbita geostazionaria con propellente sufficiente a far rientro in Orbita Bassa qualora necessario. Il controllo missione rileva alcuni problemi relativi alle procedure di atterraggio su Marte e decide di ritardare la prosecuzione del viaggio della vela in attesa di trovare una soluzione.”

(Descrizione delle meccaniche: nell’anno XI aggiungo al Razzo 3 unità di carburante. Ne risulta un Razzo con massa a secco 6, massa complessiva 9 e consumo di 3/2 per ogni accensione. Inizio il movimento con una postcombustione (spendo 1 livello di combustibile) così da raggiungere spinta netta 4 (sufficiente a passare indenne la fascia delle radiazioni visto che la resistenza alle radiazioni minore tra le carte nel mazzo del Razzo è 2). Muovo fino a GEO con 2 accensioni e consumo 3 livelli di combustibile. Poi creo un Avamposto con il Propulsore appena utilizzato e i relativi supporti. Nel Razzo restano la Vela solare e la Raffineria. Come azione principale vendo l’altra Raffineria che ho in mano incassando 3 Aqua.

Nell’anno XII il primo giocatore tira il dado per l’evento Detriti Spaziali: per fortuna mi sono tolto in tempo da LEO e non mi succede nulla.

Per non rimanere incartato, devo procurarmi un po’ di carte da vendere prima di arrivare su Marte e industrializzarlo. Quindi tengo il Razzo fermo e indico un’asta per tre carte, riesco a vincerla ma mi costa 2 Aqua.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
III ciclo, I anno L’emozione è alle stelle, il controllo missione dà il via libera e la vela solare, grazie ad una costante spinta, lascia l’orbita geostazionario e esegue un trasferimento alla Hohmann verso Marte. Giunta in prossimità del pianeta rosso, cambia assetto, rallenta ed entra nell’atmosfera marziana. L’attrito disintegra la vela solare, come previsto, ma frena il carico fino ad una velocità compatibile con l’apertura dei paracaduti. L’atterraggio avviene senza problemi a poca distanza dall’Avamposto abitato dall’equipaggio che da ben 8 anni risiede su Marte.



(Descrizione delle meccaniche: come azione principale vendo un brevetto che ho nella mano e incasso 3 Aqua in modo da avere risorse necessarie per non correre rischi nella successiva fase di movimento. Il Razzo attualmente è spinto dal Propulsore “Eliogiro a Fotoni” che, partendo dalla Terra e avendo massa non superiore a 4, ha propulsione netta 1 e consumo 0. Muovo lungo il percorso rosso, passo l’intersezione di Hohmann grazie all’icona “Ballerina” sul Propulsore, entro nello spazio di Accensione vicino a Marte spendendo 0 combustibile e atterro su Marte con l’Aerofrenaggio (quindi non mi serve una propulsione maggiore della Dimensione del Sito): evito il Tiro di Rischio spendendo 4 Aqua (FINAO) e Dismetto il Propulsore, come previsto dalla sua regola speciale.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
III ciclo, II e III anno – L’equipaggio su Marte si mette al lavoro sulle nuove apparecchiature giunte dalla Terra e, dopo un lungo anno di attività, mette in funzione l’impianto che, coadiuvato da una flotta di rover, permetterà lo sfruttamento minerario di Marte, la raffinazione di propellente e la costruzione di apparecchiature che sarebbe impossibile o troppo costoso realizzare sulla Terra. Anche le unità abitative vengono ampliate per rendere l’avamposto umano una colonia stabile.

Per tutto l’anno successivo la colonia marziana si dedica a produrre e stoccare riserve di acqua e propellente per potersi poi dedicare, negli anni successivi, ad attività più redditizie.

Intanto il centro di controllo decide di spostare su un orbita interna alla fascia di Van Allen il Razzo ancora nello spazio in modo da metterlo al sicuro da future tempeste solari.

Alcune agenzie spaziali concorrenti iniziano a recuperare il tempo perduto: la Nasa sembra aver trovato risorse interessanti su Vesta e su un altro vestoide mentre Roscomos ha ottenuto gli stessi risultati su Ceres e Minerva. Trapelano poche notizie sulla fondazione B612, le malelingue raccontano che il CEO sia distratto da altri business e che stia trattando per l’acquisto dei diritti si Jeeg Robot d’Acciaio

III_II.png
(Descrizione delle meccaniche: per prima cosa eseguo un’operazione di Industrializzazione quindi decommissiono la Raffineria, il Robonauta e i relativi supporti (tutti nello stesso sito di Marte) per posizionare sul sito un cubetto Fabbrica (le carte tornano in mano). Come azione gratuita decomissiono la carta Equipaggio (che rimetto in LEO) per posizionare una cupolina Colonia sulla Fabbrica (l’equipaggio aveva una tesserina Goria che metto sulla plancia e varrà un punto a fine partita). Il mazzo dell’Avamposto 1 e il mazzo del Razzo (che erano entrambi sul Sito di Marte denominato Monte Arsia) ora sono vuoti quindi posso rimuovo i relativi segnalini. Ora scambio il segnalino dell’Avamposto 2 con il segnalino Razzo e quindi sposto ciò che c’era nel mazzo dell’Avamposto 2 nel mazzo del Razzo (un Propulsore con i relativi supporti e 1 Serbatoio che carico come combustibile). Muovo quindi il Razzo da GEO al Cycler: attraverso un Fascia di Radiazioni (la Spinta Netta e la Resistenza alle Radiazioni sono tali da rischiare di perdere carte) e entro un spazio Accensione consumando 2 livelli di combustibile.

Nell’anno successivo faccio una operazione di Rifornimento in Sito utilizzando la Fabbrica producendo quindi 7 Serbatoi di Propellente nel Sito Monte Arsia: metto sette segnalini Aqua nel mazzo dell’Avamposto 1 e metto la relativa tesserina sul Sito Monte Arsia.)
 
Ultima modifica:

Gallinello

Esperto
Registrato
24 Settembre 2015
Messaggi
519
Località
Bergamo
Sito Web
www.schiaccianoci.info
Goblons
1.079
High Frontier
Utente Bgg
STOCA***! -Eliminato
Board Game Arena
gallinelloscatenato
Yucata
gallinello
B612 fa partire il suo maestoso razzo per trasporti eccezionali, la sua grande centrale nucleare semovente pesa la bellezza di 21, supportato dalla titanica spinta dei suoi propulsori.
La terra trema, ma soprattutto l'equipaggio robotico.
Lo staff di terra si accorge di un piccolo errore di valutazione. Venere è fuori traiettoria in questo periodo del ciclo solare e lo sfruttamente del suo effetto fionda è impossibile.

Pioggia di meteoriti e madonne si abbattono sul pianeta terra

Per fortuna l'equipaggio robotico è più furbo del CEO (ancora in hangover, incastrato fra i divanetti del suo megayacht) e individua un asteroide ricco di idratazione che potrebbe salvare l'intera missione.

Unica difficoltà, la forte rotazione del corpo celeste, non sarà una preda facile
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
III ciclo, IV, V e VI anno - Partendo dal brevetto dell’Eliogiro a Fotoni, il centro di ricerca ha sviluppato il progetto di una versione avanzata di vela chiamata Vela Elettrica. Questo modello è pensato per essere costruito in stabilimenti su siti carboniosi (come Marte, guarda caso). Quindi la nostra fabbrica inizia subito la costruzione che conclude in circa 12 mesi. Attulmente la SpaceX ha il monopolio delle tecnologie di questo tipo che quindi hanno un valore di mercato molto alto. Si decide di caricarla su una nave cargo che fa la spola con la terra, di portarla in bassa orbita terrestre e di venderla con ottimi profitti.”

(Descrizione delle meccaniche: nell’anno IV eseguo l’operazione “produzione ET” con la fabbrica su Marte (Sito di tipo C) quindi prendo la carta Eliogiro a Fotoni (carta di tipo C, come il Sito) dalla mia mano, la giro dal lato nero chiamato “Vela Elettrica” e la metto nell’Outpost 1 che è già su Marte. Nell’anno V utilizzo l’operazione “consegna” per spostare la “Vela Elettrica” da Marte a LEO spendendo 3 Aqua (ovvero 2 Aqua per ogni zona eliocentrica di distanza tra Marte e Terra + 1 Aqua perché il Sito dal quale è stata spedita la carta ha dimensione superiore a 6) da quelle presenti nell’Outpost1. Nell’anno VI eseguo un’operazione “Libero mercato” riportando la carta nera da LEO alla mia mano e incassando 8 Aqua (perché in questo momento c’è solo una Fabbrica costruita su un Sito di tipo C: il valore calerebbe se ci fossero altre fabbriche costruite su Siti C). Avendo ora Aqua a sufficienza per una nuova missione sposto il Razzo dal Cycler in LEO in modo che sia pronto per accogliere le carte che metterò in orbita nel prossimo turno.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
III ciclo, VII, VIII, IX e X anno – Tutto è pronto per puntare a missioni più ambiziose e rischiose tra gli asteroidi Troiani intrappolati dall’interazione della gravità del Sole e di Giove. SpaceX lancia in orbita una nuova flotta di Rover e li carica sul Razzo in attesa con un nuovo equipaggio. Purtroppo l’attività del Sole sta aumentando e così il rischio di tempeste solari, ma il desiderio di primeggiare spinge a mettere da parte la cautela e prendersi qualche rischio calcolato. Dopo 4 anni di viaggio il nostro Razzo abbandona la fascia degli asteroidi dirigendosi verso il sistema solare esterno.

Intanto sulla terra iniziano i preparativi per la fase 2 della missione che dipenderà molto dai risultati della fase 1 in corso. Su Marte viene costruita una nuova Vela Solare e inviata sulla Terra: questa volta l’intenzione e di non venderla ma di sfruttarla per inviare le apparecchiature necessarie per completare la seconda fase.

Nel frattempo la Nasa costruisce la sua prima fabbrica sull’asteroide Flora (interessante sito di tipo S) e anche Roscomos sta approntando l’invio delle apparecchiature per costruire la sua prima fabbrica (ancora segreta la meta che comunque, considerate le informazioni diffuse sino ad ora, sarà Ceres o Minerva). Qualche brivido lo crea B612 che, non ricevendo segnali da giorni, annuncia in conferenza stampa che la Navicella è persa e la missione verrà abortita; fortunatamente le comunicazioni vengono ristabilite e si scopre che il problema era stato causato ad un malfunzionamento del computer di bordo (problema facilmente risolvibile se ci fosse stato un equipaggio a bordo).”


(Descrizione delle meccaniche: Lancio in Orbita il Robonaut con il relativo Generatore mettendo le carte nel mazzo del Razzo dove sposto anche l’Equipaggio (il Razzo ha massa a secco 7, massa totale 12 e con il Propulsore principale ha Propulsione Netta 3 e consumo 3/2). Inizio quindi a muovere il Razzo nel Cycler (spendo 2 step di combustibile), il turno successivo nella Fascia di Radiazioni usando il (Propulsore dell’Equipaggio per non rischiare), l’anno dopo sfrutto la Fionda Gravitazione di Luna (percorso viola) e mi fermo in un Homahnn (spendo 3 step) e infine muovo verso un ulteriore Hohmann lungo il percorso verde che porta ai Jovian Trojans (2 step di combustibile). Come azioni principali nei 3 anni: produco su Marte una Vela Solare sul lato nero (così scendo a 3 carte in mano e posso indire aste), indico un asta per 2 carte che vinco spendendo 1 Aqua (mi servono da vendere per avere Aqua) e spedisco la carta nera da Marte a LEO spendendo 3 Aqua che avevo ancora disponibili nell’Outpost1 di Marte.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
III ciclo, XI e XII anno – Mentre la missione principale con il suo equipaggio stazionano al centro del gruppo dei Troiani di Giove eseguendo le ultime verifiche per definire quale sarà il primo asteroide da visitare, sulla terra vengono realizzati e lanciati in orbita le apparecchiature che serviranno per industrializzare il primo asteroide che si rivelerà sfruttabile. Le apparecchiature sono caricate nella stiva della Vela Elettrica che inizia piano piano ad accelerare. Le prime manovre sono volte a portarla in posizione utile per sfruttare al massimo la spinta del Sole e le fionde gravitazionali in modo da riuscire ad arrivare celermente nella fascia di Giove.

Il prossimo anno vedrete un vela solare spinta ad una velocità che farà impallidire tutte le altre Agenzie Spaziali!

Intanto la NASA decide di mandare su Karina “a” il suo equipaggio per riparare il guasto che era occorso alla missione di B612, intervento che le frutterà principalmente tanta gloria e poco altro…

Grazie ai sistemi nuovamente operativi, B612 costruisce su Karina “a” la sua prima fabbrica extra-terrestre.


(Descrizione delle meccaniche: Vendo uno dei brevetti in mano per 3 Aqua e muovo il Razzo lungo il percoso verde dal penultimo all’ultimo Hohmann prima di Aeneas. Nel turno successivo sostituisco il Razzo con l’Avamposto 2 che include tutte le carte che componevano il Razzo più una perlina blue per il combustibile residuo ne Razzo. Come operazione principale Lancio in Orbita una Raffineria spendendo le 3 Aqua guadagnate prima. Metto il segnalino Razzo in LEO e nel mazzo del Razzo sposto la Vela Elettrica (lato nero del brevetto) e la Raffineria. Il Razzo ha quindi consumo 0 e Spinta Netta 3 (2 di Spinta Base + 1 perché la massa è compresa tra 2 e 4). Muovo quindi il Razzo facendolo entrare in tre Accensioni, una Fascia di Radiazioni (la Vela è immune e la Raffineria non rischia perché ha Resistenza alla Radiazioni 4) e facendogli cambiare direzione in un Hohmann (grazie all’icona Ballerina sulla carta). Finisco il movimento nella zona eliocentrica di Mercurio.)
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
IV ciclo, I anno – La vela solare, giunta a poco meno di 70 milioni di km dal Sole, si posiziona in modo da ricevere la massima spinta possibile (circa 6 volte superiore a quella che riceverebbe nei pressi della Terra) e inizia la sua folle corsa. La finestra di lancio è stata accuratamente scelta in modo da passare vicino a Venere e sfruttarne l’effetto fionda. Le velocità raggiunte permettono di superare in un solo anno la fascia degli asteroidi, arrivare vicino all’Avamposto 2 ed eseguire un perfetto rendez-vous al centro del gruppo dei Troiani di Giove. Il carico della vela viene trasferito nel razzo per il prosieguo della missione.

Un annuncio di B612 intanto sciocca il mondo: ”Porteremo in 10 anni un equipaggio umano su Urano!”. Circa una settimana dopo, i 6 componenti dell’equipaggio equipaggio, che si stavano preparando da anni, fanno perdere le loro tracce durante una trasferta in Kazakistan…


(Descrizione delle meccaniche: il Razzo si trova nella zona di Mercurio e ha l’icona “Solare” che quindi concede un +2 di spinta. La spinta netta risulta quindi 5. Muovo il Razzo flyby di Venere che, essendo in nel periodo blu del ciclo solare, concede 2 extra accensioni gratuite. Continuo il movimento entrando in 3 punti di accensione e cambiando direzione su 2 Hohmann e arrivo nella fascia di Giove nello stesso punto dove si trova l’Avamposto 2. Come azione principale vendo una carta in mano incassando 3 Aqua.)
 

Gladio

Novizio
Registrato
24 Agosto 2013
Messaggi
106
Località
Roma
Goblons
31
II ciclo, X anno La Raffineria ISRU Sabatier viene lanciata in orbita. Nelle stesse settimane la navicella a doppia propulsione (da anni nello spazio non lontano dalla Terra) viene richiamata in Orbita Bassa. Un perfetto rendezvous permette di caricare sulla navicella la Raffineria

Rocket Plug M1c.png

(Descrizione delle meccaniche: muovo il Razzo dal Cycler in LEO. Come Operazione principale Lancio in Orbita una Refinary (spendo 3 Aqua perché la massa della carta è 3) e la aggiungo al Mazzo del Razzo.)
Scusami il Cycler non riesco a trovarlo nel Glossario sarebbe?
 

nand

Goblin
Editor
Registrato
10 Agosto 2004
Messaggi
6.440
Località
Modena
Sito Web
www.nand.it
Goblons
263
Utente Bgg
n_and
Scusami il Cycler non riesco a trovarlo nel Glossario sarebbe?
È il primo spazio di accensione che incontri lasciando la LEO, da cui passano tutte le rotte colorate.

Tecnicamente un cycler è un'orbita stabile tra due corpi, che può essere utilizzata per fare viaggi regolari e continui, ad esempio tra la Terra e la Luna, o tra la Terra e Marte (in Sopravvissuto, la Ares viaggia di continuo nel cycler Terra-Marte).
 
Ultima modifica:

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
IV ciclo, II e III anno – Lasciata la Vela solare in orbita, il Razzo atterra su Aeneas, un asteroide di tipo D con un diametro di circa 140 km. L’equipaggio inizia subito le procedure di attivazione dei rover. I primi mesi di esplorazione dell’area circostante sono piuttosto deludenti. Dalla Terra arrivano allora indicazioni per inviare i rover sulla faccia opposta dell’asteroide. L’intuizione risulta vincente in quanto vengono scoperte buone concentrazioni di materie prime. Dopo circa un anno dall’arrivo si montano quindi le apparecchiature per la raffinazione ed un laboratorio attrezzato per la costruzione di sode semovibili (molto più sensibili di quelle realizzabili sulla Terra e in grado di estrarre minerali e acqua anche in concentrazioni molto basse).

Intanto viene deciso che la Vela non verrà abbandonata ma si cercherà di riportarla sulla Terra. Senza carico, anche solo la debole radiazione solare che arriva nella zona di Giove è in grado di accelerarla e di farla entrare, in poco meno di un anno, nella fascia degli asteroidi


(Descrizione delle meccaniche: consumando gli ultimi 2 step di combustibile faccio atterrare il Razzo (Spinta netta di 3) su Aeneas, sito di Dimensione 2 e tipo D. Essendo il primo Equipaggio ad atterrare su un Sito nella fascia di Giove prendo la relativa tesserina Gloria. Come Operazione principale eseguo una Prospezione (il mio Robonauta ha ISRU 3, appena sufficiente visto che il Sito ha Idratazione 3). Devo ottenere un risultato non superiore alla dimensione del Sito con un D6 ma, avendo un Robonauta di tipo Rover, posso ripetere i tiri falliti (55% di probabilità di successo). Primo tiro: 3, fallito. Secondo tiro: 1, successo! Posiziono il dischetto del mio colore sul Sito. Nell’anno successivo Decommissiono il Robonauta, la Raffineria e il Generatore, che funge da supporto per entrambi, e posiziono il cubetto Fabbrica. Infine scambio il Razzo con l’Avamposto 2 così da avere nel mazzo del Razzo solo la Vela: con una massa di 0, una Spinta Base di 2 e un Modificatore Solare della Zona di Giove di -3 risulta una Spinta Netta di 1. Muovo quindi la Vela attraversando un Hohmann grazie alla “Ballerina” ed entro nella Zona di Ceres grazie alla Spinta Netta 1.)
 

Gladio

Novizio
Registrato
24 Agosto 2013
Messaggi
106
Località
Roma
Goblons
31
IV ciclo, II e III anno – Lasciata la Vela solare in orbita, il Razzo atterra su Aeneas, un asteroide di tipo D con un diametro di circa 140 km. L’equipaggio inizia subito le procedure di attivazione dei rover. I primi mesi di esplorazione dell’area circostante sono piuttosto deludenti. Dalla Terra arrivano allora indicazioni per inviare i rover sulla faccia opposta dell’asteroide. L’intuizione risulta vincente in quanto vengono scoperte buone concentrazioni di materie prime. Dopo circa un anno dall’arrivo si montano quindi le apparecchiature per la raffinazione ed un laboratorio attrezzato per la costruzione di sode semovibili (molto più sensibili di quelle realizzabili sulla Terra e in grado di estrarre minerali e acqua anche in concentrazioni molto basse).

Intanto viene deciso che la Vela non verrà abbandonata ma si cercherà di riportarla sulla Terra. Senza carico, anche solo la debole radiazione solare che arriva nella zona di Giove è in grado di accelerarla e di farla entrare, in poco meno di un anno, nella fascia degli asteroidi


(Descrizione delle meccaniche: consumando gli ultimi 2 step di combustibile faccio atterrare il Razzo (Spinta netta di 3) su Aeneas, sito di Dimensione 2 e tipo D. Essendo il primo Equipaggio ad atterrare su un Sito nella fascia di Giove prendo la relativa tesserina Gloria. Come Operazione principale eseguo una Prospezione (il mio Robonauta ha ISRU 3, appena sufficiente visto che il Sito ha Idratazione 3). Devo ottenere un risultato non superiore alla dimensione del Sito con un D6 ma, avendo un Robonauta di tipo Rover, posso ripetere i tiri falliti (55% di probabilità di successo). Primo tiro: 3, fallito. Secondo tiro: 1, successo! Posiziono il dischetto del mio colore sul Sito. Nell’anno successivo Decommissiono il Robonauta, la Raffineria e il Generatore, che funge da supporto per entrambi, e posiziono il cubetto Fabbrica. Infine scambio il Razzo con l’Avamposto 2 così da avere nel mazzo del Razzo solo la Vela: con una massa di 0, una Spinta Base di 2 e un Modificatore Solare della Zona di Giove di -3 risulta una Spinta Netta di 1. Muovo quindi la Vela attraversando un Hohmann grazie alla “Ballerina” ed entro nella Zona di Ceres grazie alla Spinta Netta 1.)
Bellissimi i tui resoconti, li leggo sempre con piacere.
Ho una domanda riguardo la partenza della Vela dal Sito, intanto immagino che per partire hai usato il Razzo ad Acetilene (anche se avendo massa 0 non hai speso nulla) ma non capisco se la tua Vela ha Propulsione 2 e prendi il -3 della zona Eliocentrica di Giove come fai a partire?
 

biowood

Novizio
Registrato
23 Marzo 2018
Messaggi
105
Località
Costigliole d'Asti
Goblons
127
Barrage
High Frontier
Utente Bgg
biowood
Bellissimi i tui resoconti, li leggo sempre con piacere.
Ho una domanda riguardo la partenza della Vela dal Sito, intanto immagino che per partire hai usato il Razzo ad Acetilene (anche se avendo massa 0 non hai speso nulla) ma non capisco se la tua Vela ha Propulsione 2 e prendi il -3 della zona Eliocentrica di Giove come fai a partire?
High Frontier 4 AllMap.png
Prima di atterrare ho creato l'Outpost 2 dove ho lasciato la Vela.
Nel turno successivo ho scambiato Rocket e Outpost 2 (ovvero ho scambiato sulla mappa la posizione dei segnalini e sulla plancia ho inverito la pila del Rocket con quella dell'Outpost 2). Quindi mi sono ritrovato con il Rocket composto solo dalla Vela nell'Hohmann che prima era occupato dall'Outpost 2. Ho quindi mosso il Rocket lungo il percorso verde.
La Vela ha 2 (Base Thrust) +2 (Weight class) -3 (Heliocentric Zone) = 1 (Net Thrust). Inoltre ha il simbolo della Ballerina che gli permette un pivot gratis.
 
Alto