Recensioni su Antike Duellum Indice ↑

Articoli che parlano di Antike Duellum Indice ↑

Eventi riguardanti Antike Duellum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Video riguardanti Antike Duellum Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Antike Duellum: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2199
Voti su BGG:
1619
Posizione in classifica BGG:
1370
Media voti su BGG:
7,10
Media bayesiana voti su BGG:
6,32

Voti e commenti per Antike Duellum

9

Decisamente il mio gioco da due preferito. Un gran bel german con la rotella, teso ed incerto fino all'ultima mossa. EPICO.

8,5

Gran gioco. Indubbiamente parte lento, ma si sente la crescita della propria civiltà e la relativa forza. Praticamente zero alea, l'unico punto su questo sono le carte ma influiscono veramente poco.

8,8

Splendido gioco per due giocatori che declina perfettamente antike nel testa a testa. Gioco molto scacchistico in cui si possono rischiare temporanee situazioni di stallo.

8

Bel titolo, molto scacchistico scacchistico, strategico, teso e dalla durata contenuta. Lo reputo migliore di Antike perchè rispetto ad esso ci sono alcune introduzioni che lo rendono più intrigante.

8

Nessun commento

9

Lineare ed elegante nelle meccaniche, se perdi non puoi dar la colpa a nessun se non a te stesso. Regolamento breve e chiarissimo, ottimi materiali. Il meccanismo della rondella per la scelta delle azioni e facilissimo da capire ma regala al gioco una profondità strategica impressionante. Davvero bello!

10

Concordo conil recensore. Gioco molto, molto bello. Pulito e lineare sotto tutti gli aspetti. Trovo coinvolgente anche l'ambientazione che si esplica al suo massimo con l'avanzare del gioco. Bella la sensazione di sviluppo delle civiltà, che può essere condotto attraverso la crescita "tecnologica", acquisendo diverse abilità, che vengono sviluppate investendo oro. Al pari, le antiche civiltà coinvolte dai 2 scenari del tabellone (double-face) per sviluppare devono crescere anche la loro influenza territoriale, costruendo città, che assicurano determinati livelli di produzione (oro, ferro e marmo). Lo sviluppo può anche essere ottenuto con la guerra, conquistando territori all'avversario.Per fare ciò bisogna armare le proprie milizie reclutate con l'oro e dispiegate/armate nei propri territori con il ferro. Il marmo viene utilizzato per costruire mura e templi. Il colpo d'occhio del gioco nella sua fase matura è davvero ambientato, bellissimo, asciutto e senza dettagli inutili. Tutto ha un senso. Le meccaniche funzionano alla perfezione e le azioni sono determinate dalla nota rotella, che implica scelte da effettuare possibilmente prima dell'avversario e quindi da pianificare con il giusto tempismo.
I componenti sono solidi e belli, adatti agli scopi del gioco (forse le carte non sono il massimo in termini di fattura; plastificate, tendono a deformarsi un poco ma è un dettaglio).
Il metodo di battaglia è scacchistico con eliminazione 1:1; la guerra è quindi di posizione e rivela tutto il fascino della rappresentazione sulle possibili strategie di attacco, cingendo l'avversario a tenaglia, sbarcando per mare e/o arrivando da terra.
Mc Gerdts si conferma (ho apprezzato molto anche Navegador) nel suo stile impeccabile e molto "tedesco". Man mano che si cresce nella conoscenza del gioco le partite hanno una giusta durata, sono fluide ed i ritmi incalzanti, senza tempi morti. E' peraltro possibile recuperare e non è ammesso distrarsi (come a scacchi).
Insomma una sintesi di sviluppo e battaglia, in perfetta armonia.
Non ho mai dato un 10, che tengo per riserva quando conoscerò un campione assai più vasto di giochi. Attribuisco comunque un voto al top della mia collezione. condiviso con Pochi Acri di Neve e Le Havre: 9.

Aggiorno il voto a 10, definitivamente grande.

9

Eccellente gioco di tattica e strategia...il miglior gioco 1 vs 1 sino ad ora provato!
Meccaniche semplici ma profonde ed eleganti. Teso e coinvolgente fino alla fine. Alea zero.
Assolutamente da avere nella propria collezione!
Voto 9.5.

8

Interessante, ma non è ne carne (civilizzazione), né pesce (guerra) qualcuno ha commentato quando lo ha giocato. Qualcun altro mi ha invece detto che è bello proprio perché è carne e pesce insieme. Battute a parte, per me resta un buon titolo. Veloce, equilibrato e privo del fattore alea, se si prescinde dalle carte evento che però incidono in misura veramente minima sull’andamento della partita e danno un pizzico di "vita" in più ad un gioco che altrimenti sarebbe abbastanza scacchistico.

P.S. nella recensione si sostiene che l'ambientazione è inesistente. Io però non ne sono affatto convinto. L'ambientazione nei giochi di Gerdts secondo me non va ricercata nell'implementazione di fatti o episodi storici concreti, ma nella riproduzione di alcuni principi o meccanismi (economici o sociali) che hanno animato alcune fasi della storia umana (vedi, ad esempio, imperial ...).

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare