Byzantium

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,45 su 10 - Basato su 41 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1970 • Num. giocatori: 2-2 • Durata: 30 minuti

Recensioni su Byzantium Indice ↑

Articoli che parlano di Byzantium Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Byzantium Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Byzantium: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Byzantium Indice ↑

Video riguardanti Byzantium Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Byzantium: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1
Voti su BGG:
0
Media voti su BGG:
0,00
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Byzantium

8

Un gioco facile da apprendere, ma difficile da giocare bene! Ogni azione va ponderata con attenzione perchè le scelte possibili sono molte e le strategie molteplici: questo porta alla spiacevole conseguenza che -se giocato con pensatori lenti- il gioco può rallentare e diventare lungo. In tre giocatori, comunque, il gioco è equilibratissimo e dura davvero un tempo limitato (non più di 2 ore!).
La componentistica è negli standard "tedeschi", quindi essenziale e funzionale, ma non eccellente: pregevoli comunque le schede dei giocatori (in cartoncino robusto e rigido) e la mappa (solida e spaziosa).
E' un titolo compulsivo: alla conclusione di ogni partita si rimane con la voglia di rigiocarci..

7

Ibrido fra bellico e gestionale (in stile Wallace). La particolarità del gioco è che ogni giocatore muove eserciti nei due schieramenti, e deve cercare di mantenere equilibrato lo sviluppo di entrambe le proprie fazioni.

8

Adoro tutti i giochi di Wallace, ma spesso peccano di durata eccessiva che causano una difficoltà di reperire giocatori più che di voglia di giocarci.
Byzantium però è meno complicato degli altri (secondo me) ma permette innumerevoli opzioni strategiche, talmente tante che alla prima partita la domanda è: Cosa devo fare?
Sì, mai stato talmente incerto in un gioco come in questo (alla prima partita) meno male che anche le regole ci danno una mano, a quanto pare Wallace ha capito che se non l'avesse fatto nessuno ci avrebbe giocato, il che sarebbe stato un peccato.
Consigliato.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

8

Bello, un pochino lungo ma bello, abbastanza tattico va giocato secondo me diceless... (tirando solo i dadi dispari)

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

8

bel gioco, interessante il sistema di gioco

9

Nessun commento

8

Nessun commento

<< Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e... ludoscienza! >> [Il sommo Poeta]"

E.C.A.S.C.O. online: www.ecasco.it

8

Un bel gioco davvero. Ancora una volta wallace è stato capace di ideare un meccanismo che fosse al contempo fluido, semplice ma molto profondo. Il fatto di dovere giocare continuamente con le due fazioni e di dover far sì che non ci siamo troppe differenze in punteggio è una trovata decisamente interessante. Le meccaniche sono ben calate nell'ambientazione ed il tema è molto interessante. Anche i materiali sono di ottimo livello.

sicuramente non un gioco da giocatori occasionali per la durata della partita e la profondità delle scelte

commento basato su poche (meno di 5) partite

6

Il gioco è bello e soprattutto originale. Durata giusta (circa 2 ore) e bello il meccanismo delle due fazioni possedute da tutti i giocatori. Il mio voto resta comunque basso per un solo motivo: Il gioco ti fa scervellare per gestire i cubi dei due eserciti nelle loro varie possibilità (diciamo che non sono mai abbastanza per quello che vorresti fare); una volta che tutto collima al pelo con la strategia che uno ha in testa, se ti va di sfiga una battaglia (che si svolge ai dadi) non hai più possibilità di ripresa in quel turno (specifichiamo che nel gioco i turni sono solo tre). Inoltre se uno riesce a scappare col punteggio oppure è troppo indietro, non vi è più, nella maggior parte dei casi, possibilità di cambiare lo svolgimento della partita. In sostanza sei a metà gioco e ti domandi per quale motivo dovresti andare avanti a giocare visto che si sa già come si chiuderà la partita, tenedo conto che il gioco comunque chiede parecchia abilità strategica di gestione. Rivedrei il meccanismo delle battaglie, cioè non lo lascerei in balia dell'alea del dado.

8

Al di la del regolamento in perfetto stile Wallace, meriota per l'idea geniale.
La brutta copia di Car Wars gioco di carte. Un'immane c@g@t@.
Giocato: pochissimo
Grafica/Materiali: 3
Longevità: 2
Divertimento: 2
Originalità: 4
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

Ad ogni modo si tratta di un titolo molto interessante e per molti aspetti originale: il controllo di due differenti fazioni da parte di ogni giocatore è certamente un aspetto caratteristico che differenzia Byzanthium da molti altri titoli. Come molti dei giochi di Wallace la mancanza di denaro è una costante, ogni azione costa sudore ed è necessario valutare se valga la pena svolgerla. Il difetto principale che ho riscontrato è la totale mancanza di una strategia intuita, mi ha dato l'idea che ci si muova un pò nel buio ma è da considerare che ho giocato a Byzantium una sola volta, quindi il mio commento è tutto sommato da prendere con le pinze vista la grande profondità del gioco. Anche se credo che il suo voto sia questo e non possa cambiare di molto, più che altro do un 7 non perchè il gioco mi sia piaciuto ma perchè lo ho trovato davvero originale e bizzarro.

La grafica è migliore di molti altri titoli dello stesso autore ed il gioco è completamente indipendente dal linguaggio.

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

8

Un gioco alla Wallace, che a me piace, alcune meccaniche sono ben rodate quindi non originalissime ed è consiglaito a Giocatori esperti.
Permette molte scelte strategiche e differenti modalità di vittoria, il tutto tiene in sospeso fino alla fine. La grafica della scatola è da appendere in casa ;)

7

Nessun commento

:sava73:
“Real stupidity beats artificial intelligence every time.” Terry Pratchett

7

Fatta una sola partita per ora ma sembra un gioco molto interessante e complesso. Non all'altezza delle altre opere di Wallace però......

8

Bello (come tutti i giochi di Martin Wallace del resto) ;)

7

Gioco non immediato ma che, dopo qualche partita di rodaggio, offre belle soddisfazioni.

Se non vuoi vincere, non giocare.

8

Ben bilanciato e con una grossa anzi grossissima componente strategica, se non anche tattica. La gestione dell'esercito implica davvero un controllo di molto più del proprio orticello... Ogni cosa costa ed ovviamente il denaro manca e latita costantemente. Pregevole il tentativo di aver calato bene l'ambientazione con qualche nota storica.I difetti sono sicuramente una grafica scadente, dei materiali poveri e di infima qualità (addirittura il più delle volte mancanti) e la lunghezza della partita, eccessiva.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

7

Ambientazione e grafica bellissimi. meccaniche oramai familiari e presenti in moltissimi altri giochi. Sembra un gioco non troppo pesante, ma dura un'eternita. Normalemnte aprezzo questo tipo di giochi, pero il fattore tempo si fa sentire molto, e si traduce in una partita all'anno. quasi quasi trasfoormo il gioco in quadro, almeno cosi lo utilizzo maggiormente.

8

ottimo, bellissimo

9

Interessante. Alcune meccaniche sono estremamente complesse ma tutto si basa sul conflitto. In gran parte innovativo, ma i Bulgari potevano essere un po' meno determinanti, volendo in tre mosse fanno terminare il gioco.

8

gioco di classe assoluta. per me uno dei migliori di Wallace. mi piace tutto: giocare con entrambe le fazioni, il peso dei bulgari, il meccanismo dei combattimenti, l'ambientazione davvero sentita, il sistema della plancia di gioco.

gioco unico anche se non per tutti i gruppi

7

Gioco che trovo difficile da valutare....

Partendo da un'idea di base geniale (la gestione di due eserciti nemici, stranamente non ripresa in altri giochi), il gioco ha però delle incertezze. Il problema principale riguarda la possibile chiusura anticipata della partita per la caduta di Costantinopoli che più che per l'attacco di un esercito arabo può accadre molto più facilmente per i bulgari. Sono proprio i bulgari (che nel gioco fungono da "sicari" che ognuno può assoldare) a fare da elemnto destabilizzante. Appena qualcuno prende Adrianopioli mette il gioco su uno strano binario ed il gioco si può chiudere con un'azione (il successivo attacco da Adrianopoli a Costantinopoli) ed un lancio di dado....
Occorre molta diplomazia al tavolo e occorre giocarlo con le persone giuste.

Metto un 7 per l'idea e con la speranza che rigiocandolo più spesso e con le stesse persone si riesca a gestire meglio...in teoria dovrei togliere un altro voto per il regolamente scritto VERAMENTE con i piedi:)

7

Nessun commento

8

Buoni i componenti del gioco e la grafica,carina pure la copertina della scatola, la meccanica è lineare, un gioco da avere! L'unico neo è la durata di una partita che può durare anche quattro ore.(Per il sottoscritto non è un difetto, ma per gli amici lo è e si gioca a questo titolo raramente. peccato!)

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

8

Ottimo titolo a mio avviso sottovalutato! La caratteristica del gioco è un'interessantissima meccanica a metà tra il piazzamento e scelte multiple. Molto bella ed originale l'idea di concorrere per entrambe le fazioni contemporaneamente: il saper bilanciare opportunamente punti vittoria per Bizantini ed Arabi è fondamentale in chiave di vittoria. Il gioco non annoia mai, si crea al tavolo una tensione non indifferente tra tutti i giocatori. Nessuno è mai tagliato fuori essendoci sempre la possibilità di recuperare con repentini ribaltoni. L'ambientazione (spettacolare) è resa bene anche da un'ottima grafica, apprezzata dagli amanti del genere storico (come il sottoscritto).

Purtroppo qualche difetto (trascurabile?) è presente ma non inficia sulla bontà del gioco:
1) Va giocato in 3 o meglio 4 giocatori per apprezzarlo a pieno, in 2 è più una forzatura dato che il punto di forza del gioco sta nell'ingarbugliatissima situazione geo-politica in mappa.
2) Una mina vagante può scombussolare tutto il gioco con l'azione dei Bulgari usata impropriamente.
3) Un giocatore tagliato fuori (vedi punto2) può determinare il vincitore finale a seconda di quale avversario deciderà di danneggiare nelle ultime mosse.

6

Regole complicate e farraginose, delle quali non sempre si capisce bene il senso... M. Wallace ha fatto molto di meglio...

7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

5

Nessun commento

The Eagle Goblin

9

Nessun commento

Il sole batte anche sul culo di un cane.

6

Il gioco l'ho avuto ma, per dirla tutta, l'ho pure scambiato nel corso di un recentissimo Math Trade. Leggendo il regolamento mi aveva colpito, ma nel giocarlo non mi ha detto granché. Non dico che sia un brutto gioco, ma per quanto mi riguarda non mi ha assolutamente preso. Per tale motivo gli dedico la sufficienza, anche se riconosco che il mio giudizio è in parte condizionato dal fatto che non amo i giochi in cui non si possiede sempre lo stesso schieramento/esercito/colore dall'inizio alla fine della partita. Ritengo comunque che per alcuni potrebbe trattarsi anche di un ottimo titolo.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare