Dakota

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6 su 10 - Basato su 42 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2010 • Num. giocatori: 3-5 • Durata: 90 minuti
Autori:
Piero Cioni
Categorie gioco:
American West
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Dakota Indice ↑

Articoli che parlano di Dakota Indice ↑

  • Approfondimenti
    | 11 commenti
    Continuiamo la nostra disamina sulle meccaniche dei giochi prendendo in considerazioni una delle più utilizzate, come alternativa al dado, per i conflitti diretti: le maggioranze.
    Autore:
    Agzaroth
  • Approfondimenti
    | 9 commenti
    Avete sempre sognato di essere un cowboy nel selvaggio west? Da piccoli il vostro gioco preferito era cowboy contro indiani? Non vedete l'ora di prendere a pistolettate i vostri compagni di tavolo o condurre una mandria attraverso le...
    Autore:
    Agzaroth
  • | 1 commento
    Pietro Cioni in cerca di fortuna , così si intitola l'articolo de Il Pulzillo, che scrive della sfortunata serie di eventi di questo autore di giochi da tavolo dalle mille idee, non tutte geniali, ma molte innovative, che ora si trova in...
    Autore:
    Anonimo

Eventi riguardanti Dakota Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Dakota: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Video riguardanti Dakota Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Dakota: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
852
Voti su BGG:
390
Posizione in classifica BGG:
8024
Media voti su BGG:
5,91
Media bayesiana voti su BGG:
5,58

Voti e commenti per Dakota

4

Pessimo. Nel tentativo di creare qualcosa di nuovo ne è nato un mediocre fatto male.... talmente tanti difetti che non sto ad elencarli.

5

Giocato una volta, non ha funzionato, alla prossima ritocchero' il voto e saro' piu' preciso.

8

Veramente bello. Componentistica ricca, grafica molto accattivante, meccanismo semplice e immediato. Regolamento ben fatto, spiegazioni ed esempi aiutano alla comprensione.
Ottimo titolo di Piero Cioni!

6

Provato a Lucca dopo averlo visto all'edizione precedente, il gioco mi ha deluso abbastanza. Le premesse ci sono, a partire dall'idea delle due fazioni che hanno un diverso modo di approcciarsi al gioco ed al fatto che sia necessario collaborare per opporsi alla fazione avversaria. Ma il gioco non decolla: i turni sono tutti uguali, le cose da fare pochine, insomma la noia arriva presto. Le basi per un bel gioco ci sono, ma quello che per me è un punto di partenza in realtà è l'arrivo. Durante la partita non ho fatto altro che pensare a quante cose si potevano aggiungere/implementare/migliorare.
Alla fine della partita si ha la sensazione che sotto ad una bella grafica, una ambientazione diversa dal solito e delle idee interessanti ci sia solo un gioco semplice semplice.
Per carità, evviva la semplicità, ma qui c'è davvero troppo poco. Con tutto quel che c'è in giro perché dovrei acquistare questo gioco (cito ad esempio Power Struggle, migliore sotto tutti i punti di vista), quando di bei giochi ce ne sono a bizzeffe?
Peccato, un'occasione mancata: le idee ci sono, ma ho avuto l'impressione che ci si sia fermati a metà strada. Non un brutto gioco, ma non va al di là della sufficienza. Nel mercato ludico un gioco destinato ad essere presto dimenticato.

PREGI: Eccellente l'idea per cui le risorse che interessano ai pellerossa valgono ben poco per i cowboys (e viceversa). Necessità di allearsi per proseguire, con subitanei ribaltamenti di alleanze. Grafica curata ed ambientazione diversa dal solito (a me piace). I pellerossa partono avvantaggiati, i cowboys faticano parecchio, ma poi le cose tendono a ribaltarsi.

DIFETTI: Chi resta indietro fatica a rimontare (non c'è nessun meccanismo che fornisca qualche "premio di consolazione" ed è fin troppo facile restare tagliato fuori. Io ho seppellito senza problemi chi dimostrava il gioco, tagliandolo fuori dai giochi per 4 turni di fila!) e i turni sono pochi per qualsiasi recupero. Le alleanze sono fondamentali altrimenti il giocatore che gioca da solo ha la strada spianata (e i lavoratori neutrali non servono a granché).
Poche cose da fare e i turni sono tutti uguali.
Prezzo decisamente elevato: la grafica è curata e gradevole, il materiale di qualità, ma non giustificano l'esborso.

(Commento basato su una sola partita)

6

Nessun commento

5

Mi spiace, ma fra i giochi nuovi di Essen è quello che mi ha deluso di più... anche se l'idea delle due fazioni (coloni/pellerossa) è molto carina. Il problema è che alla fine sono limitati i modi di far punti vittoria, e la varietà del gioco ne risente

6

Giocato in Fiera a Lucca, non mi e' piaciuto gran che... Un gioco facile da imparare e basato sulle alleanze, ma si rischia di restare esclusi anche da quasi tutta la partita e senza nemmeno troppo sforzo da parte degli altri giocatori. Comunque ho fatto una sola partita e, forse, non abbiamo giocato bene. Mi riservo di modificare il voto in futuro, per ora e' 6.

7

Il gioco mi è piaciuto ma mi ha lasciato qualche piccolo dubbio, legati al numero dei componenti e alle strategie, tattiche di gioco. Per ora ho giocato con gli indiani ed ero solo contro 2 . Ho vinto e devo ammettere che non avevo troppi bastoni fra le ruote.
Nel complesso un gioco originale, a mio avviso bello e da riprovare.

Mi riprometto di modificare il voto dopo altre partite.

8

Un gioco basato su alleanze momentanee e tradimenti ogni 5 minuti.
Particolarissimo gioco in cui la variabilità è praticamente infinita ed ogni partita va giocata in modo completamente diverso a seconda di come verranno a formarsi le due fazioni.
Non è il mio genere ma per gli amanti delle contrattazioni direi che è un vero gioiello.

6

Per la precisione sarebbe un 6,5 ma resto cauto dandogli come lo sono stato con gli altri giochi provati a Lucca.
Il gioco non è male e le deu fazioni sembrano ben congeniate.
Quello che sembra non quadrare è lo sbilanciamento a favore della fazione minoritaria quando una delle due è in maggioranza rispetto all'altra.
I neutrali poi in certe situazioni sembrano essere di nessun aiuto per far cambiare la situazione in gioco.
Mi ha lasciato per plesso. Si sente che ci sono buone potenzialità, ma nella partita che ho fatto non si sono espresse. Da riprovare per capire meglio le sfumature del gioco.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare