Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8 su 10 - Basato su 259 voti
Gioco di Ruolo (GdR)
Anno: • Num. giocatori: - • Durata: minuti

Recensioni su Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules Indice ↑

Articoli che parlano di Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules Indice ↑

Video riguardanti Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
844
Voti su BGG:
293
Posizione in classifica BGG:
150
Media voti su BGG:
7,58
Media bayesiana voti su BGG:
7,29

Voti e commenti per Dungeons & Dragons Set 1: Basic Rules

7

Voto dal cuore 10!!!!
Come dimenticare un pomeriggio di una estate di tanti anni fà.. Passata a lanciar dadi,sotto un porticato, nel cercar di immaginarsi questi nuovi mondi... E quel primo Verme Iena sconfitto proprio da me.. Sig Sig..
Voto di oggi 5:
perchè sinceramente è sorpassato.. Non nella semplicità, ma nella profondità di sicuro!!
Media voto 7!! se gli diamo tutti 8o9 finisce ai vertici della classifica e non mi sembrerebbe giusto.
Una sola parola INDIMENTICABILE.

8

Obsoleto? Forse. Troppo semplice? Può darsi. Ci sono molti giochi molto migliori molto più interessanti? Sicuro. Ma D&D è stato e rimarrà per sempre IL gioco di ruolo fantasy! Chi di noi non ci ha giocato prima di provare altri gdr?...Chi è senza peccato scagli...

8

Per me è "il gioco di ruolo", lo ho giocato tantissimo sia nella prima versione che in quella Advanced, tuttavia devo ammettere che oggi risulta un pò superato ed altri titoli sul mercato pur non avendo gli stessi meriti, sono probabilmente più accattivanti.

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

10

Niente da dire. Il padre di tutti i giochi di ruolo. Quindi pochi commenti e soltanto un grazie per avermi introdotto nel mondo fantastico del gioco di ruolo. Ogni altro tentativo è sicuramente una pallida imitazione (alcune sicuramente meglio riuscite di altre...). La scatola rossa stampata dalla Editrice Giochi è in una piccola "cassaforte" dentro la mia stanza. Un mito.

Ma non hai ucciso il drago??!!Ce l'ho sulla lista delle cose da fare....!!

8

Il primo. Come si può dargli di meno? Che ne sarebbe ora delle nostre serate se non fosse esistito questo? è vero, questo D&D è scarno, vecchio, tutto quello che volete. Ma anche solo sfogliandolo si subisce il suo fascino, quello della storia. E poi io adoro i giochi vecchi; saranno anche più arretrati e poco adatti alle conquiste del gdr degli ultimi anni, ma come per magia rendono sempre benissimo l'atmosfera desiderata e riescono sempre a coinvolgere.

Amaryllis-Schumaryllis
Sogno d'un'ombra l'Uomo

Sono una fava!!!

10

Impossibile non riconoscere a questo gioco l'importanza assoluta che gli spetta nel campo dei giochi di ruolo, tutti i difetti che presenta sono stati di spunto per le migliorie e le innovazioni delle edizioni successive. Imprescindibile quasi quanto il concetto di gioco stesso

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

9

Non darò un voto calcolando i vari parametri, sarebbe inutile. Invece considero ciò che il gioco rappresenta in maniera neutrale.
E' stato il primo gdr ufficiale; le regole, per quanto ingenue e talvolta sbilanciate, erano semplici. Le illustrazioni per il 1976 erano belle, e l'atmosfera grandiosa. Basta ricordare ciò che abbiamo provato la prima volta che abbiamo aperto il manuale del giocatore... è stato il migliore. Certo, ci sono edizioni più recenti, certo D&D 3a, AD&D 1a e 2a, ma Dungeons & Dragons, Karameikos, La rocca sulle terre di confine, e il primo lancio di un d20 restano nella storia. E non si può liquidare la storia sulla base dei numeri.

5

Perché commentare un gioco che, dato che ne è uscita una nuova edizione, è praticamente defunto? Vabbè.

Allora, AD&D è un gioco particolare in quanto, se giocato "come si deve", vi fa entrare veramente in un mondo magico, affascinante e divertente, ed in un personaggio, il vostro "alter ego", che può permettervi di fare l'impensabile e d'interagire su un piano alternativo con i vostri compagni di gioco.
D'altro canto, l'impegno e l'assiduità richiesti per "giocare come si deve" sono a volte eccessivi.
Inoltre, nelle ultime fasi della sua vita, il sistema AD&D ha avuto un numero di aggiunte, "patches", aggiornamenti ed espansioni che era diventato non solo eccessivo, ma pure controproducente. In pratica, c'erano talmente tante regole e sub-regole, basate su un sistema di base non particolarmente efficiente e logico, che il gioco è praticamente imploso in sé stesso.
Purtroppo, non conosco a fondo altri GdR, tranne D&D-3 e un pochino A&P (che pure è un po' troppo complesso per i miei gusti, almeno all'epoca in cui ci ho giocato io, nel 2001), per cui non ho molti criteri di paragone. Però, per esempio confrontando AD&D con D&D-3, si vede subito che il secondo ha un sistema di base (punti abilità, tiri per colpire, tiri salvezza, modificatori, ecc), il d20, che è di una semplicità, logica e linearità esemplari rispetto al primo.
In AD&D, per esempio, non ho mai capito il senso di punti abilità che da 9 a 16 non davano adito alcuna differenza! Un tizio con forza 9 era uguale ad uno con forza 16, che numericamente è quasi il doppio! Oppure, la miriade di tiri salvezza differenti, o il sistema a logica invertita della THACO!

Il mio voto è 5. Perché?
Come originalità, primo nel suo genere, (A)D&D merita il massimo dei voti, 2, mentre i materiali (essenzialmente i manuali), per gli standard attuali, non sono un gran che: 1 (anzi, le illustrazioni erano decisamente bruttarelle, ma lasciamo andare).
Come in tutti i GdR, il divertimento in AD&D è assicurato non solo dal gioco in sé, ma pure e soprattutto dai giocatori e dal master. Quindi non merita il massimo (2), ma solamente 1, dato pure che non sono rare le serate in cui si gioca "quasi per forza" e qualcuno sonnecchia sulla sua sedia.
Per quanto riguarda longevità e regolamento, se non esistesse D&D-3, il mio voto sarebbe stato rispettivamente 2 e 1. Dato che D&D-3 esiste, longevità e regolamento vanno automaticamente a zero. Perché giocare all'astruso e vetusto AD&D se c'è il nuovo sistema più semplice e più efficace di D&D-3?

Totale: 4 + 1 di bonus = 5.
In pratica, AD&D è morto.

Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)

8

Mi piange il cuore, il primo GdR che ho giocato all'eta' di 12 anni ... e' un pez'e'cuore ... dopo decenni risulta datato e macchinoso ma al cuore non si comanda!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare