Rank
136

Egizia

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 103 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 90 minuti
Categorie gioco:
AncientFarming
Sotto-categorie:
Strategy Games
Famiglie:
Country: Egypt

Recensioni su Egizia Indice ↑

Articoli che parlano di Egizia Indice ↑

Eventi riguardanti Egizia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Egizia: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Video riguardanti Egizia Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Egizia: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4134
Voti su BGG:
5095
Posizione in classifica BGG:
396
Media voti su BGG:
7,43
Media bayesiana voti su BGG:
6,99

Voti e commenti per Egizia

8

Un gioco davvero interessante. Le regole sul piazzamento danno un gusto tattico insperato oggi. Il resto rende bene una simulazione dove si debba tener conto di molte più coase del semplice denaro. qaui ci sono i campi, la pietra, il fiume, etc. Ottima la gestione delle costruzioni che danno anche un senso al dover costruire in certi momenti piuttosto che altri. le carte non danno fastidio e sono ben calibrate (non tuttissime, alcune sono fastidiose ma accettabile). peccato non sia uscita una edizione diversa dalla tedesca, è titolo da giocare con gusto e apprezzabilissimo, senza remore. lo avrei preferito più profondo, ma così cmq diverte.

8

Nessun commento

8

Il gioco sembra davvero bello e per il momento sono incline a ritenerlo il miglior titolo degli Acchitocca.
Ogni giocatore deve contribuire alla costruzione delle opere egiziane lungo il Nilo (le piramidi, gli obelischi, ecc.) adoperando la propria mano d’opera e la pietra prodotta. Tutto ciò attraverso un sistema di scelta delle azioni e dei privilegi originale e ben congeniato per cui a turno i giocatori mettono i loro segnalini negli spazi azione scelti ma non potendo mai tornare indietro lunga la riga (il fiume Nilo) che li contiene. Il che rende strategico il piazzamento (se voglio un’azione potente che è molto avanti posso poi fare poco altro lasciando indietro le altre, se invece prima ne scelgo altre rischio di non avere a disposizione quella che volevo). Costruire costa pietra e lavoratori che si possono produrre e potenziare (i lavoratori) tramite carte e benefici stando però attenti a doverli sfamare a fine turno pena la perdita di punti vittoria.
Fino ad ora trovavo che i giochi degli Acchitocca soffrissero di un eccessivo bilanciamento che dava al giocatore l’impressione di non avere mai molta libertà di azione. Questo titolo, complice anche lo zampino di una casa editrice importante come la Hans im Gluck, sembra aver limato questo piccolo difetto tramite l’inserimento di alcuni fattori leggermente casuali e risulta davvero gradevole.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare