Rank
445

Oriente

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6 su 10 - Basato su 109 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2004 • Num. giocatori: 4-12 • Durata: 30 minuti
Autori:
Luca Coppola
Sotto-categorie:
Party GamesStrategy Games

Recensioni su Oriente Indice ↑

Articoli che parlano di Oriente Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Oriente Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Oriente: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono download, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un file.

Video riguardanti Oriente Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Oriente: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1465
Voti su BGG:
681
Posizione in classifica BGG:
10688
Media voti su BGG:
5,80
Media bayesiana voti su BGG:
5,56

Voti e commenti per Oriente

6

Confusionario... molto.

7

Uno di quei giochi con 10, 100, 1000 colpi di scena e strategie possibili! meriterebbe di più, ma per me ha il difetto che la fortuna ha un grosso ruolo in questo gioco.

5

Nessun commento

9

Oriente è un gioco molto divertente, con una meccanica davvero particolare e apprezzabile. Complimenti anche da parte mia agli ideatori... CLAP CLAP (applausi applausi)
Il gioco è graficamente bello, e i materiali sono semplici ma niente male.
Io ho insegnato Oriente ad un gruppo con cui non mi ero spinto mai + in la di BANG o Munchkin.
Certo devono avere le orecchie ben aperte e le prime 2 partite serviranno x chiarire i dubbi, ma poi le partite scorrono senza intoppi e dubbi sulle regole...(a proposito consiglio di fare 2 o 3 fotocopie della parte del regolamento sulle abilità dei personaggi x distribuirle ai giocatori)
Veramente divertenti alcuni personaggi come il NINJA (il mio preferito LOL), il NOFU, e il DAIMO...
Unica pecca (anche se piccola) regolamento in alcui tratti inpreciso e lascia adito a qualche dubbio o interpretazione, comunque niente che non si possa risolvere con qualche domanda sul Forum.
Dò ad oriente il voto di 9... avevo dato nella precedente recensione 8 ma dopo decine di partite mi rendo conto che la longevità è veramente un punto di forza, infatti più lo giocherete, e più apprezzerete alcune "subdole strategie" e tiri mancini, come la Rivoluzione o la trasmutazione del MaoTsukan (il mago di corte)

7

Concordo con la bontà del gioco.
Un mazzo di carte e 2 piroletti, ed il gioco è servito.
Affatto stupido mi ha piacevolmete colpito.

8

Il gioco è piacevole se preso nel veso giusto. Sia di fronte ad una scelta un po particolare: il sistema è davvero molto intrigante ed originale (onore all'autore), ma è anche un po complesso e la definizione di Party Game potrebbe essere un pizzico fuorviante. Spiegarlo a chi non è gamer e a chi si aspetta un party game è davvero dura....

A me piace molto l'idea dello stoppare il turno avversario che richiede più che interpretazione una vera e propria pianificazione. Davvero tutto molto ben studiato e approfondito, geniale l'idea della rivoluzione e alcuni poteri speciali, tutto sembra dannatamente perfetto e palesa il gran lavoro di rifinitura occorso per dare alla luce questo piccolo gioiello. Bravi.

Dopo qualche partita doverosa per apprendere le regole il gicoo risulta godibilissimo (anche se in poche persone non da il massimo) e spesso eccezionalmente divertente.

In definitiva un gran bel gioco (anche le illustrazioni sono molto curate e azzeccate) consigliatissimo a prescindere. Solo mi preme che capiate che potrebbe non essere il vostro PARTY GAME preferito.

8

I miei complimenti a Luca Coppola per aver creato quello che ritengo essere un piccolo gioiello nel panorama del "made in Italy", un gioco articolato, mai banale, altamente interattivo, che non mancherà di creare scompiglio, liti e risate attorno al tavolo. Premetto che finora ho avuto modo di giocarlo solo in cinque, quindi mi ripropongo magari di dare un giudizio più pesato in futuro, ma già così le caratteristiche ed i pregi di questo gioco mi hanno colpito assai favorevolmente.

Non ritengo affato che il numero di giocatori sia un difetto da segnalare per Oriente, anzi. Immersi in una pletora di titoli che difficilmente vanno al di sopra dei 5-6 giocatori, è spesso difficile trovare qualcosa da giocare quando si è in tanti che abbia le caratteristiche così interessanti, a meno che non si tratti degli stragiocati Bang, Citadels e simili, che però sono molto differenti. Infatti, è molto difficile pensare a Oriente come un filler, un fil-rouge o un party game, poiché a mio parere si tratta invece di qualcosa di più, dimostrato anche da quanto non sia semplice spiegarlo o afferrarne tutti i concetti e le meccaniche se non dopo almeno un paio di partite. Giocare bene a Oriente è una sfida avvincente ed impegnativa, che nulla ha da invidiare ad altri giochi ormai classici, grazie ad un sistema che coinvolge sempre tutti e che permette cattiverie e interazioni senza limiti.

Le carte sono davvero azzeccate, ed il solo piccolo appunto che posso fare è sulla scelta delle icone che rappresentano le diverse azioni possibili, non sempre intuitive, anche se questo è un aspetto davvero difficile da risolvere nei giochi che si propongono di essere indipendenti dalla lingua. Anche il regolamento non è sempre impeccabile, a mio parere, ma fortunatamente il tutto si risolve fin dalla prima partita, e difficilmente non resterà la voglia di giocarlo nuovamente. In conclusione, un ottimo gioco, che mi sento di suggerire a chiunque cerchi qualcosa in grado di scalare bene con molti giocatori, purché non si faccia l'errore di pensare ad un classico giochino di carte utile come riempitivo, perché così non è e si rischierebbe di sottovalutare enormemente un titolo che contiene molto più di quanto la confezione lasci immaginare.

8

Sarei tentato di darci n 5 solo perchè è di Luca Schopenqualcosa Kunz che oltre a essere napoletano si veste da Mucca, però oggettivamente il gioco è molto carino Purtroppo necessita di un elevato numero di persone per giocarci Cinque è propio il minimo necessario altrimenti si rischia molto facilmente una mega serie di rivoluzioni...

8

Il gioco è sicuramente valido, la grafica a mio parere molto bella ed i materiali adeguati. Va ovviamente giocato con un minimo di 5 persone per poterlo godere appieno.
Secondo me il "difetto" sta invece nel suo proporsi come party game: non lo è sia per la meccanica di gioco niente affatto intuitiva (ho trovato difficile spiegarlo anche a giocatori smaliziati) sia per la tattica non indifferente che richiede durante il gioco per decidere quando e come intervenire. Ci vogliono almeno un paio di partite per capire bene il meccanismo e per far scorrere il gioco senza intoppi.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare