Recensioni su Struggle of Empires Indice ↑

Articoli che parlano di Struggle of Empires Indice ↑

Eventi riguardanti Struggle of Empires Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Video riguardanti Struggle of Empires Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Struggle of Empires: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
5831
Voti su BGG:
4243
Posizione in classifica BGG:
649
Media voti su BGG:
7,53
Media bayesiana voti su BGG:
6,84

Voti e commenti per Struggle of Empires

8

Molto molto bello. Mi ricorda Twilight Struggle (non solo per il nome), in quanto unisce semplicità e spessore...

8

Uno dei migliori wargames gestionali che ho giocato con un sistema di gioco semplice ed elegante e una molteplice varietà di scelte da poter effettuare.
La presenza di numerose tessere che si possono scegliere può disorientare un giocatore alla sua prima partita e la componente aleatoria è presente nelle battaglie.
Peccato per la bruttezza dei soldi( non potevano realizzare delle monete alla caylus?)
Un pregio non indifferente del gioco è che lo si può giocare con piacere anche in sei o sette giocatori.
Meglio comunque essere pari al tavolo da gioco per non creare fazioni sbilanciate durante le alleanze.

Da giocare più di una volta per apprezzarlo efficacemente.

9

Gioco molto divertente! Come al solito, la regola Risikiana dell'"accumulare carrarmatini" non paga: meglio raccattare punti un po' dappertutto, magari spalleggiati da alleati e autoctoni. Il sistema delle alleanze è *favoloso*. Infine, un appello ai creatori di giochi: un daltonico si trova in difficoltà con toni di colore poco saturi. Davvero non si può fare nulla?

10

Profondo, appassionante e strategico. Le mosse possibili sono molte, ma bisogna decidere accuratamente quale scegliere perché non si possono mai fare tutte. I dadi ci sono ed a volte contano, ma meno che in molti altri wargame, e comunque fa parte del gioco. Le prime partite sono difficili, anche a causa dei molti tassellini disponibili, ma s'intuisce subito le potenzialità di quello che reputo uno dei wargame più belli.
Mi ricredo, attualmente, per me, è IL wargame più bello! (Da cui l'aumento di un voto)

8

Nessun commento

9

Molto bello. Strategico e avvincente, forte di una ambientazione coinvolgente, incentiva l'interazione tra alleati e le tattiche da portare avanti congiuntamente. Offre molteplici possibilità di gioco e come detto, ogni partita potenzialmente può essere diversa dall'altra.
Il fatttore-fortuna è presente ma in maniera piuttosto marginale, e se la cosa può far stare tranquilli può essere limitato ulteriormente ricorrendo a abilità speciali dei tasselli (re-roll, salvataggio nave, ritirata). Certo le regole da ricordare sono tante e questo può penalizzare un pò lo scorrimento all'inizio, ma il meccanismo-base del gioco, comunque, non è poi così complicato

9

Gran bel gioco. Statico solo nella prima guerra,quando i giocatori entrano nella fase di rodaggio; una volta capite e memorizzate tutte le tessere(in realtà,nonostante il loro numero apparentemente infinito,non è difficilissimo..)si gioca e RIGIOCA alla grande. Credo che il punto di forza risieda proprio nella longevità,assicurata ogni partita da piazzamenti iniziali differenti e da strategie nuove o da migliorare. Avvincente,riflessivo o impulsivo al contempo,bastardo: è un gioco bellissimo,uno dei miei preferiti. Un (soft)wargame riuscitissimo, componentistica oscena a parte(ma come in Bus ci si può passar sopra..). Complimenti a Wallace.
Dimenticavo: il ruolo della fortuna è ovviamente presente,come nella maggior parte dei giochi di guerra,ma ci si abitua presto,perchè le strategie contano molto. Giocare da 5 in su.
Bello.

10

Nessun commento

10

Questo è uno dei giochi più appassionanti a cui abbia mai giocato. Ogni partita è sempre diversa grazie alla struttura di gioco che lascia al caso la disposizione iniziale dei territori e il piazzamento durante la partita di eventuali autoctoni (non compromettendo lo svolgimento del gioco ma anzi rendendolo più interessante), grazie alle tile che hanno un ruolo fondamentale e grazie soprattutto al sistema delle alleanze: dinamico, divertente e di una grande rilevanza tattica. Tutti questi fattori fanno sì che la longevità del gioco sia davvero molto alta. Il regolamento non presenta particolari anomalie e mi sembra ben fatto, e il famigerato "7" che molti fa discutere credo che sia stato inserito proprio per scoraggiare in qualche modo gli attacchi inutili e portarti a giocare in maniera oculata gestendo bene tutti i vari aspetti del gioco (anche se purtroppo sono rimasto scottato molte volte). Infatti non è affatto scontato che la più grande potenza militare vinca la partita anzi, più soldati significa più spese, quindi bisogna bilanciarne il numero e utilizzarli solo quando ce n'è effettivamente bisogno. Il divertimento è assicurato ad ogni partita e per ogni partecipante, dato che anche chi è ultimo ha concrete possibilità di recuperare, anche magari nell'ultima delle tre guerre che si svolgeranno durante la partita. La fortuna svolge un ruolo marginale nel gioco (anche se forse diventa un po' più consistente durante i combattimenti), ma c'è comunque da dire che grazie ad alcune tile questo fattore si può limitare, e di molto. L'unico difetto di questo gioco probabilmente sono i materiali. Chiariamo: sono più che adatti e non comportano alcuna difficoltà nel maneggiarli solo che non sono certo belli da vedere (anche se personalmente non mi interessa) . Discorso diverso per la mappa: poteva essere un poco più grande e soprattutto un po' più chiara. Così com'è ogni tanto si ha qualche dubbio che va chiarito leggendo il regolamento, ma comunque non è un difetto così grande da intaccare l'elevata qualità di questo gioco, che è entrato di prepotenza nella mia lista dei preferiti.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare