[IMPRESSIONI] A feast for Odin

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda Tagete » 2 nov 2016, 16:11

nakedape ha scritto:
Non amo i giochi ripetitivi, o le minestre riscaldate, quale questa appare di essere.
Mi accollo volentieri il rischio di perdere un gioco probabilmente molto ben fatto, per esplorare giochi molto diversi e che reputo più interessanti. :-P
[/quote]

Anch'io pensavo fosse una minestra riscaldata... provalo... mi saprai dire ;)
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1371
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda GrandeMu » 2 nov 2016, 16:29

Provato giovedì scorso in 3, tutti alla prima partita ma con il video di walkthrough ben in mente.

Piaciuto molto a tutti! :grin: Abbiamo apparecchiato la modalità "breve" (iniziato comunque alle 22:30 con spiegazione e finito alle 02:00): materiali funzionali, svolgimento del turno lineare, nessuna possibilità di perdersi cose/azioni/opzioni grazie al counter delle 12 fasi del turno. Tantissima varietà e possibilità di impostare una strategia... che può andare serenamente a ramengo se ti fregano l'azione che volevi fare :rotfl: Un piano B c'è sempre (o quasi), ma la coperta è corta e le cose da fare tante: non c'è la cattiveria di uno Splotter ma se non puoi fare una determinata azione al momento giusto puoi contenere i danni ma difficilmente massimizzerai il punteggio.

Le tanti componenti e le mille cose da fare non distraggano da un flusso di gioco che ci è sembrato efficace e "fluido", ma l'analisi-paralisi è dietro l'angolo e siamo giunti alla conclusione che anche senza studiare ogni turno le azioni disponibili, il downtime si possa far sentire sempre un po': per noi non è un grandissimo difetto, ma va segnalato. Non siamo riusciti a far entrare le isole nel flusso di gioco, ed anche l'aspetto di "emigrazione" ha assunto valore solo nel finale: è stata la mia strategia, ma son convinto che se usata meglio e con una preparazione migliore avrebbe dato ancora più punti (alla fine siamo arrivati tutti e 3 nel giro di 13 punti di distacco).

Penso che abbiamo appena iniziato a grattare la superficie di un giocone, non vediamo l'ora di riapparecchiarlo :grin: Promossissimo! :approva:
Offline GrandeMu
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 25 novembre 2012
Goblons: 60.00
Località: Saronno, VA
Mercatino: GrandeMu
Sei nella chat dei Goblins Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda noise42 » 2 nov 2016, 17:45

Ci butto dentro anche la mia, le impressioni sono state buone ma l' influenza di patchwork secondo me è troppo evidente. Bello eh, ma mi da l'impressione che se tolgo la parte di puzzle (che in quanto tale col tempo può trovare una soluzione più o meno ottimale di riempimento) rimane un minestrone appesantito con un kg di cipolla al sapore di 40+ azioni.

Poi mettiamoci pure che io con Rosemberg ho un rapporto conflittuale e che 3 tiri di dado facendo 8-6-8 sono MOLTO improbabili, ma il gioco stesso non ti permette di avere pieno controllo sulla questione (andare a caccia con 8 tra legni e archi mi sembra eccessivo rispetto a un risultato di dado medio su 3 tiri dai!!!)

Insomma, boh, lascio ad altri lo scotto. Ci rigiocherei ma non lo comprerei.

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
NoiSe - acting on every level of reality.
Offline noise42
Babbano
Babbano

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 24 giugno 2014
Goblons: 0.00
Località: Roma
Utente Bgg: NoiSe42
Mercatino: noise42
Io gioco coll'arancione Food Chain Magnate fan Splotten Spellen fan The Gallerist Fan I love German

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda Protos » 2 nov 2016, 17:51

noise42 ha scritto:Ci butto dentro anche la mia, le impressioni sono state buone ma l' influenza di patchwork secondo me è troppo evidente. Bello eh, ma mi da l'impressione che se tolgo la parte di puzzle (che in quanto tale col tempo può trovare una soluzione più o meno ottimale di riempimento) rimane un minestrone appesantito con un kg di cipolla al sapore di 40+ azioni.


Il concetto del puzzle risolvibile lo puoi applicare tranquillamente a Caylus e mille altri giochi senza variabili aleatorie di nessun tipo, ma siamo sicuri che qua non ci siano?
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda noise42 » 2 nov 2016, 17:55

Protos ha scritto:
noise42 ha scritto:Ci butto dentro anche la mia, le impressioni sono state buone ma l' influenza di patchwork secondo me è troppo evidente. Bello eh, ma mi da l'impressione che se tolgo la parte di puzzle (che in quanto tale col tempo può trovare una soluzione più o meno ottimale di riempimento) rimane un minestrone appesantito con un kg di cipolla al sapore di 40+ azioni.


Il concetto del puzzle risolvibile lo puoi applicare tranquillamente a Caylus e mille altri giochi senza variabili aleatorie di nessun tipo, ma siamo sicuri che qua non ci siano?

Oddio non sono troppo d'accordo, secondo me c'è distinzione tra cose risolvibili con un Po' di studio e cose risolvibili con TANTO studio. Io intendo che a capire come mettere le tessere per ottenere il massimo di rendita+bonus dalla plancia base non ci vuole molto (capire come ottimizzare caylus è su un altro livello proprio!), bada che non mi sto riferendo all'intero gioco ma solo alla componente "Patchwork"

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
NoiSe - acting on every level of reality.
Offline noise42
Babbano
Babbano

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 24 giugno 2014
Goblons: 0.00
Località: Roma
Utente Bgg: NoiSe42
Mercatino: noise42
Io gioco coll'arancione Food Chain Magnate fan Splotten Spellen fan The Gallerist Fan I love German

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda noise42 » 2 nov 2016, 18:03

Ps poi qua le variabili aleatoria ci stanno, ma non sono applicate al puzzle se non mi sbaglio. Di casuale hai : risorse su montagne (bassissimo peso), carte arma pescate (medio peso) carte gialle pescate (situazionali, peso casuale)
e tiri per le cacce (1d8 mi sembra eccessivo, avrei fatto tirare 2d4 per avere almeno un picco di probabilità)

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
NoiSe - acting on every level of reality.
Offline noise42
Babbano
Babbano

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 24 giugno 2014
Goblons: 0.00
Località: Roma
Utente Bgg: NoiSe42
Mercatino: noise42
Io gioco coll'arancione Food Chain Magnate fan Splotten Spellen fan The Gallerist Fan I love German

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda Protos » 2 nov 2016, 21:44

noise42 ha scritto:
Protos ha scritto:
noise42 ha scritto:Ci butto dentro anche la mia, le impressioni sono state buone ma l' influenza di patchwork secondo me è troppo evidente. Bello eh, ma mi da l'impressione che se tolgo la parte di puzzle (che in quanto tale col tempo può trovare una soluzione più o meno ottimale di riempimento) rimane un minestrone appesantito con un kg di cipolla al sapore di 40+ azioni.


Il concetto del puzzle risolvibile lo puoi applicare tranquillamente a Caylus e mille altri giochi senza variabili aleatorie di nessun tipo, ma siamo sicuri che qua non ci siano?

Oddio non sono troppo d'accordo, secondo me c'è distinzione tra cose risolvibili con un Po' di studio e cose risolvibili con TANTO studio. Io intendo che a capire come mettere le tessere per ottenere il massimo di rendita+bonus dalla plancia base non ci vuole molto (capire come ottimizzare caylus è su un altro livello proprio!), bada che non mi sto riferendo all'intero gioco ma solo alla componente "Patchwork"

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk


D'accordo su tutto, ma il tuo primo commento si riferiva semplicemente al fatto che alla lunga la parte patchwork può risolversi, esattamente come ogni componente priva di elementi aleatori in ogni gioco o il sistema di gioco nella sua interezza, tipo Caylus, non hai specificato che potesse farlo perché probabilmente strutturalmente troppo semplice.

noise42 ha scritto:Ps poi qua le variabili aleatoria ci stanno, ma non sono applicate al puzzle se non mi sbaglio. Di casuale hai : risorse su montagne (bassissimo peso), carte arma pescate (medio peso) carte gialle pescate (situazionali, peso casuale)
e tiri per le cacce (1d8 mi sembra eccessivo, avrei fatto tirare 2d4 per avere almeno un picco di probabilità)

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk


Quindi le tessere sono sempre le stesse e tutte disponibili e la convenienza della loro disposizione non dipende da elementi esterni?
Se così fosse molto difficilmente potrei trovarlo gradevole
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda The_LoneWolf » 3 nov 2016, 12:13

Ieri ho fatto una partita in solitario.
Mamma mia che spiazzamento il primissimo turno :asd:

"E adesso?" :asd:

"E dopo?" :rotfl:

"E poi???" :piange:

Spero di non aver cannato nessuna regola.
Il gioco mi è piaciuto e ho voglia di riprovarlo.
Anche in solitario, e per me è una rarità (soprattutto in giochi dove devi "solo" alzare il punteggio, piuttosto che giocare contro un'IA o un Bot).

Il problema che ponete sopra è balenato anche alla mia mente, essendo si le tiles sempre le stesse e la tua plancia sempre uguale.
Va detto che le variabili che entrano in gioco non sono così poche secondo me.
Quali Isole esplorerai? Se ne esplorerai?
Quali case prendi?
Quali risorse Verdi e Blu riuscirai a prendere i primi turni, considerando anche il piazzamento dei tuoi avversari?
Punterai più su abbondanti introiti di Argento tralasciando i Bonus? O starai più cauto cercando di prendere anche questi ultimi?

Senza contare le carte Occupazione, se ne pescano poche e se ne giocano ancora meno.
Io nel particolare ne ho pescate 8 e ne ho giocate 4.
Ed anche queste ti instradano un pochino per forza di cose. Ad esempio io ho avuto accesso sin dai primissimi turni a grandi quantità di Argenteria (una risorsa Blu da tre spazi).

Il dubbio posto da "noise42" mi resta comunque. Prima o poi dopo X partite credo si arriverà a individuare strategie ma soprattutto aperture ottimali per "il puzzle".
Stiamo a vedere.
Chiaro che a sensazione la longevità rispetto ad Agricola sembra minore, se proprio dobbiamo paragonarli.

Le strade percorribili sembrano tante.
Ho sostanzialmente ignorato (o meglio mi mancavano "le braccia" per arrivarci :asd: ) il Bestiame/Pecore, che invece mi sembrano valide. E di conseguenza tutti gli spazi relativi che producono grazie a loro.
Stesso discorso per il commercio oltremare.
Ho fatto poche Incursioni/Saccheggi (2).
Raramente sono andato al Mercato.
Mi sono concentrato principalmente su Caccia standard e alle Balene, anche a causa delle Occupazioni con cui sono partito.
Costruito 2 Case e Esplorato un'Isola al 3 turno.

Qui la mia situazione a fine partita :asd:

Immagine

Tutta quell'Argenteria mi ha salvato per bene :asd:
W il "Commerciante d'Olio".



Ad ogni modo, io ad Agricola c'ho fatto solo 6 partite, nel lontano 2013, quindi magari sfarfallo.
Ma posso dire che il paragone tra i due giochi c'azzecca ben poco secondo me?
Mi hanno restituito proprio due feeling diversi.

Lo dico anche se dovrebbe bastare il TAG. Sono IMPRESSIONI di una prima partita (in solitario oltretutto).

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4382
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda Mod_XXII » 3 nov 2016, 19:25

Senti... carissimo... e secondo te quanto si sente l'effetto Patchwork? Mi spiego: quello che amo di Le Havre (sopratutto) ed Agricola è che faccio cose sensate. Prendo il grano, lo metto nel forno e faccio il pane. In Patchwork metto le tiles e non sento di fare chissà cosa... copro la plancia per far punti. Quindi la mia domanda é: tutto questo ben di dio che c'è in tavola ti fa sentire un po' un Vikingo o siamo dalla parti di Tetris?

(ho visto un video della partita e sono parecchio dubbioso... vorrei tanto giocarlo per farmi una mia idea)
^
(questo significa: portalo alla Con)
Immagine Immagine Immagine
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8084
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
Mercatino: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Le Havre Fan Backgammon Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Epic Card Game fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Innovation fan Podcast Maker

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda The_LoneWolf » 3 nov 2016, 19:40

Mod :D

Fammici fare qualche altra partita perchè è sostanzialmente lo stesso dubbio che avevo io prima di acquistarlo e che ho tutt'ora.
L'avevo scritto da qualche parte ma anche a me era mancato il confronto su questo aspetto.
Devo ancora digerirlo comunque, ti saprò dire.

Perchè effettivamente la logicità delle cose anche a me sembra molto più labile.
In Agricola aro il campo>lo semino> cresce il grano>raccolgo il grano> faccio il pane>mangio il pane.
Per quanto quel gioco mi abbia sempre emozionato poco, il processo non fa una piega, ed è una cosa bella.

O poi chiaro, quando vai a Caccia di Balene e ti porti a casa Ossa, Olio e Carnazza la sensazione la hai. Puoi farlo solo con la Nave e le Armi giuste. Tutto torna più o meno.
Però poi si rispecchia "nel puzzle" e la cosa "stona un pò" anche a me.
Tipo, ma che diavolo sto facendo? :asd:
Già mettere la roba dentro le casette che compri extra da più gusto. Da l'idea di "immagazzinarle". Ma buttarle sull'isola appena esplorata o la plancia principale bo.

Vabbè, straparlo come al solito :asd:

PS: a Patchwork non ho mai giocato, per onor di cronaca.

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4382
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda AkioSix » 3 nov 2016, 19:42

Ho comprato il gioco, letto il regolamento e devo ancora approfondire, ancora non l'ho provato....posso però dire che il cuore del gioco è l'ottimizzazione delle azioni, la meccanica a patchwork è un in + che ti fa spremere le meningi per piazzare al meglio le risorse, prendere bonus e non prendere malus. Quello che traspare e che mi sembra davvero una figata, è che il gioco è davvero vikingo-style, l'ambientazione mi pare abbastanza sentita: posso fare diverse cose e quelle cose le posso a loro volta fare in maniere diverse. Devo mangiare, lo posso fare andando a caccia o posso commerciare ad esempio (o saccheggiare con la forza). Se voglio commerciare via mare mi servono le navi, ma ci posso anche andare ad esplorare nuovi continenti ed andare quindi in cerca di gloria su queste nuove terre, non dovendomi + preoccupare di sfamare una parte di popolazione.
E poi devo accumulare ricchezze ovviamente perchè il mio popolo sia quello che più dimostra il proprio fervore ad Odino!
Le azioni sono sì tante, ma si raggruppano diciamo per argomento...poi le carte ti possono dare una guida su come scegliere di impostare la strategia, ma rimane cmq libertà totale. Ripeto, il patchwork è un gioco nel gioco, il cuore è il piazzamento lavoratori e la gestione di tutto il popò di roba che c'è nei 5 kili di scatola :asd:
Offline AkioSix
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: 09 ottobre 2013
Goblons: 40.00
Località: Chiavari (GE)
Mercatino: AkioSix

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda The_LoneWolf » 3 nov 2016, 19:46

Ecco questo mi sono scordato di dirlo.
Anch'io ho avuto la stessa sensazione, ossia di gioco nel gioco, di una cosa in più.
Quando però in realtà, pensandoci, non lo è così tanto.

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4382
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda Mod_XXII » 3 nov 2016, 22:11

The_LoneWolf ha scritto:Ecco questo mi sono scordato di dirlo.
Anch'io ho avuto la stessa sensazione, ossia di gioco nel gioco, di una cosa in più.
Quando però in realtà, pensandoci, non lo è così tanto.


Cioè il puzzle del coprire la plancia è integrato bene?
Immagine Immagine Immagine
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8084
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
Mercatino: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Le Havre Fan Backgammon Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Epic Card Game fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Innovation fan Podcast Maker

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda GrandeMu » 3 nov 2016, 22:45

Il cibo lo spendi per il banchetto, il resto sono le merci che ottieni e che "gestisci" al meglio per ottenere una rendita (si suppone commerciale).

Alla fine l'ambientazione in un german è sempre tirata per il meeple :D
Offline GrandeMu
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 25 novembre 2012
Goblons: 60.00
Località: Saronno, VA
Mercatino: GrandeMu
Sei nella chat dei Goblins Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: [IMPRESSIONI] A feast for Odin

Messaggioda The_LoneWolf » 4 nov 2016, 3:12

Mod_XXII ha scritto:Cioè il puzzle del coprire la plancia è integrato bene?


Mi viene da dirti di si.
Fermo restando tutto quello che ho detto anche sopra.
Comunque considera che la prima partita ero abbastanza "sommerso" di informazioni. Penso che il mio cervello non aveva tutta sta voglia di pensare anche a discorsi più di fino come questo.
Non so se mi hai capito --)

GrandeMu ha scritto:Alla fine l'ambientazione in un german è sempre tirata per il meeple :D


Dipende dai, certi gestionali io li vivo appieno.
Poi è anche una cosa soggettiva.
Ma qui proprio mi risultava difficile immedesimarmi da una prima lettura, e i componenti/plance tutte "staccate" non mi aiutano.
Vedremo con più partite.

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4382
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti