[IMPRESSIONI] A Game of Thrones LCG II Edition

Discussioni specifiche sui giochi di carte collezionabili, i Living Card Games e tutti i giochi di carte supportati da espansioni continue come Ashes, Summoners War, ecc... Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.

Moderatori: romendil, UltordaFlorentia

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda okrim » 19 ott 2015, 15:36

Il discorso sulla spesa secondo me va fatto sulla base di che cosa sono gli Lcg. Dei collezionabili non collezionabili, e quindi, come collezionabili, estremamente costosi. W Magic Pauper!!! :asd:
Offline okrim
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: 03 maggio 2008
Goblons: 10.00
Località: Genova
Mercatino: okrim

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda riccardo favalli » 19 ott 2015, 15:39

okrim ha scritto:Il discorso sulla spesa secondo me va fatto sulla base di che cosa sono gli Lcg. Dei collezionabili non collezionabili, e quindi, come collezionabili, estremamente costosi. W Magic Pauper!!! :asd:


Che siano costosi si sa, ma sinceramente non mi va a genio che abbiano creato un Core set che non sia di fatto utilizzabile singolarmente, in altre parole se vuoi vedere se il gioco ti piace DEVI comprare due core set.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1892
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda okrim » 19 ott 2015, 19:53

Forse qui hanno estremizzato questo fatto, non posso giudicare non avendolo, ma anche gli altri core set soffrono dello stesso problema, purtroppo... Chi più chi meno
Offline okrim
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: 03 maggio 2008
Goblons: 10.00
Località: Genova
Mercatino: okrim

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda Chilavert » 19 ott 2015, 20:24

Io non capisco il problema...
Cioè, lo capisco... ma non vedo il reale motivo di questa lamentela...
Il Trono di Spade aveva bisogno di un pesante "svecchiamento": in giro da oltre 10 anni, in 2 formati diversi, con un mercato in continua evoluzione e un bacino d'utenza maggiore al quale attingere a differenza della sua uscita come CCG e LCG... per quanto letame ci si possa lanciare sopra, la serie televisiva dell'HBO ha fatto conoscere quest'opera al mondo come fece a suo modo la trilogia cinematografica del Signore degli Anelli.
Una seconda edizione era la scelta ideale, sia dal punto di vista ludico, permettendo a chiunque (me) di riavvicinarsi al gioco, sia commerciale, tanti soldini in casa Fantasy Flight-Asterion... se questa edizione non fosse mai uscita, io non avrei speso un Euro sulla prima edizione... non perché non vale i soldi spesi, sia mai, ma perché significava partire da zero con un database di carte abnorme ed un layout che odora di vecchio, quest'ultimo mio modesto e umile parere.
Non si sta parlando della riedizione incompatibile di un gioco uscito l'anno scorso (e a volte succede!), ma di un titolo che ha detto la sua e ha fatto divertire/guadagnare tante persone.
Analizzando nel dettaglio, il cambiamento più grosso è senza dubbio l'aggiunta dei Tyrell e dei Guardiani come fazioni a se stanti, cosa impossibile da fare con la prima edizione (quante carte sono state schierate con Stark/Baratheon/Neutrali/Altro?)... ecco... come dovevano fare, secondo voi, a creare un core set contenente tutte e 8 le fazioni fin da subito, in modo da poterle farle avanzare "equilibrate" con il tempo, come è stato dichiarato fin da subito?
Considerando solo le fazioni del set base, per l'appunto, ci sono 152 carte diverse... è vero che diverse di esse sono copia/incolla nelle meccaniche con la semplice modifica della casata... ma cosa avrebbero dovuto fare, anche dal bieco punto di vista commerciale?
Con un singolo core set, a livello competitivo, non vai da nessuna parte... se poi giochi tra amici, tra proxy e regolette varie, puoi fare quello che ti pare... ma se io voglio un set di base, pago i miei 40 Euro ed ho una visione completa di tutte le meccaniche dello stesso... non c'è una sola carta lì dentro che non funzioni "da sola", senza copie della stessa.
Avrebbero potuto raddoppiare le carte e fare 2 set base separati con 4 e 4 fazioni... ma, per mantenere lo stesso prezzo, avrebbero dovuto tenere la maggior parte delle carte in 2x... e se uno voleva il 3x, doveva comprarsi altri 3 set base e buttare via millemila carte...
Avrebbero potuto fare dei deck precostruiti tipo "Stark VS Lannister", sarebbero anche costati di meno... tutti in 3x... ma non ci sarebbe stata la gente a lamentarsi dicendo "eh, ma io voglio giocare Martell e Guardiani della Notte ebbasta e mi tocca spendere il doppio perché sono separati"...
E' un LCG, non Magic... se vuoi giocare "a scazzo" e provare il gioco, il set di base va benissimo per 4 giocatori... che cosa te ne frega di avere dei deck "da torneo" quando giochi tra amici? Vai tipo Smash Up, mescoli 2 fazioni e via... Kingslayer la chiamano, no? E vedi tutte le sinergie, tutte le combo, tutte le abilità... se poi il gioco ti piace e vuoi aumentare il tutto, scegli liberamente che comprare... sia esso un altro set base o due oppure future espansioni...
Se poi la gente vuole oltre 550 carte a 40 Euro... boh... invito a trovare un prodotto con questa caratteristica sul mercato con la qualità Fantasy Flight/Asterion.
Immagine
Offline Chilavert
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 50.00
Località: Valdarno - Toscana - Italia
Utente Bgg: Chilavert 82 IT
Mercatino: Chilavert

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda okrim » 19 ott 2015, 21:27

Per quanto mi riguarda il problema non sussiste, sono scelte commerciali della FFG e l'unica cosa che si può fare è comprare o no il prodotto. Non lo comprerò semplicemente perchè non ho un gruppo di amici/giocatori con cui condividere.
È sicuro che preferirei dei core set LCG con 4 mazzi precostruiti, introduttivi certo, altrimenti non sarebbero base, ma con il 3x delle carte, mazzi sinergici tra loro anche se magari veramente maffi. Così non è ed è commercialmente ovvio, ma ludicamente meno bello.
Offline okrim
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: 03 maggio 2008
Goblons: 10.00
Località: Genova
Mercatino: okrim

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda Fifagi » 19 ott 2015, 21:27

Chilavert ha scritto:Io non capisco il problema...
Cioè, lo capisco... ma non vedo il reale motivo di questa lamentela...
Il Trono di Spade aveva bisogno di un pesante "svecchiamento": in giro da oltre 10 anni, in 2 formati diversi, con un mercato in continua evoluzione e un bacino d'utenza maggiore al quale attingere a differenza della sua uscita come CCG e LCG... per quanto letame ci si possa lanciare sopra, la serie televisiva dell'HBO ha fatto conoscere quest'opera al mondo come fece a suo modo la trilogia cinematografica del Signore degli Anelli.
Una seconda edizione era la scelta ideale, sia dal punto di vista ludico, permettendo a chiunque (me) di riavvicinarsi al gioco, sia commerciale, tanti soldini in casa Fantasy Flight-Asterion... se questa edizione non fosse mai uscita, io non avrei speso un Euro sulla prima edizione... non perché non vale i soldi spesi, sia mai, ma perché significava partire da zero con un database di carte abnorme ed un layout che odora di vecchio, quest'ultimo mio modesto e umile parere.
Non si sta parlando della riedizione incompatibile di un gioco uscito l'anno scorso (e a volte succede!), ma di un titolo che ha detto la sua e ha fatto divertire/guadagnare tante persone.
Analizzando nel dettaglio, il cambiamento più grosso è senza dubbio l'aggiunta dei Tyrell e dei Guardiani come fazioni a se stanti, cosa impossibile da fare con la prima edizione (quante carte sono state schierate con Stark/Baratheon/Neutrali/Altro?)... ecco... come dovevano fare, secondo voi, a creare un core set contenente tutte e 8 le fazioni fin da subito, in modo da poterle farle avanzare "equilibrate" con il tempo, come è stato dichiarato fin da subito?
Considerando solo le fazioni del set base, per l'appunto, ci sono 152 carte diverse... è vero che diverse di esse sono copia/incolla nelle meccaniche con la semplice modifica della casata... ma cosa avrebbero dovuto fare, anche dal bieco punto di vista commerciale?
Con un singolo core set, a livello competitivo, non vai da nessuna parte... se poi giochi tra amici, tra proxy e regolette varie, puoi fare quello che ti pare... ma se io voglio un set di base, pago i miei 40 Euro ed ho una visione completa di tutte le meccaniche dello stesso... non c'è una sola carta lì dentro che non funzioni "da sola", senza copie della stessa.
Avrebbero potuto raddoppiare le carte e fare 2 set base separati con 4 e 4 fazioni... ma, per mantenere lo stesso prezzo, avrebbero dovuto tenere la maggior parte delle carte in 2x... e se uno voleva il 3x, doveva comprarsi altri 3 set base e buttare via millemila carte...
Avrebbero potuto fare dei deck precostruiti tipo "Stark VS Lannister", sarebbero anche costati di meno... tutti in 3x... ma non ci sarebbe stata la gente a lamentarsi dicendo "eh, ma io voglio giocare Martell e Guardiani della Notte ebbasta e mi tocca spendere il doppio perché sono separati"...
E' un LCG, non Magic... se vuoi giocare "a scazzo" e provare il gioco, il set di base va benissimo per 4 giocatori... che cosa te ne frega di avere dei deck "da torneo" quando giochi tra amici? Vai tipo Smash Up, mescoli 2 fazioni e via... Kingslayer la chiamano, no? E vedi tutte le sinergie, tutte le combo, tutte le abilità... se poi il gioco ti piace e vuoi aumentare il tutto, scegli liberamente che comprare... sia esso un altro set base o due oppure future espansioni...
Se poi la gente vuole oltre 550 carte a 40 Euro... boh... invito a trovare un prodotto con questa caratteristica sul mercato con la qualità Fantasy Flight/Asterion.

Sinceramente a me pare che questa versione del trono di spade, parlando del set base, non mantiene neppure la qualità di FF... Vedi la mancanza dei token per i ruoli o la "mappa" con le interazioni...

Sinceramente a me sembra più una scelta commerciale e basta....
Motivo per cui, nonostante ritenga il trono di spade il miglior gioco di carte, non lo continuerò a giocare

Inviato dal mio PLK-L01 utilizzando Tapatalk
Socio # 1996 - FIlosofi FAntastici GIocosi
Offline Fifagi
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 692
Iscritto il: 20 novembre 2004
Goblons: 20.00
Località: Roma
Mercatino: Fifagi

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda Chilavert » 19 ott 2015, 21:51

Non lo comprerò semplicemente perchè non ho un gruppo di amici/giocatori con cui condividere.


Io ho la grossa fortuna di avere la fidanzata giocatrice... e questo titolo è perfetto visto quanto piace a lei l'ambientazione! :approva:
Una delle poche "fan accanite" dei Tyrell, è rimasta assai contenta del fatto che questa casata ha ora uno spazio tutto suo... com'è giusto che sia.

Così non è ed è commercialmente ovvio, ma ludicamente meno bello.


Ma io sono ben felice, ludicamente, di avere accesso a così tante carte differenti... :triste:
Anche a discapito della singola quantità all'interno del set base.

Vedi la mancanza dei token per i ruoli o la "mappa" con le interazioni...
Sinceramente a me sembra più una scelta commerciale e basta....
Motivo per cui, nonostante ritenga il trono di spade il miglior gioco di carte, non lo continuerò a giocare


Vabbè... se sono questi i problemi... delle miniature per i ruoli ed una mappa... e il fatto che lo scopo della Fantasy Flight sia quello di guadagnarci... allora ok, sono problemi seri.
Ovviamente qui si parla della seconda edizione, ma nulla t'impedisce di continuare a giocare alla prima con i tuoi amici... dubito fortemente però che la prima edizione di questo titolo possa sopravvivere più di qualche mese, forse anche meno, dal punto di vista competitivo... ho letto di badilate di collezioni a sconto, per non parlare del nuovo invenduto... da lì è facile attingere nel caso si voglia fare qualche partita tra amici. Ma al di fuori del circuito dei propri amici, poco avanti si andrà. :sisi:
Immagine
Offline Chilavert
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 50.00
Località: Valdarno - Toscana - Italia
Utente Bgg: Chilavert 82 IT
Mercatino: Chilavert

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda okrim » 19 ott 2015, 22:47

Io ho il base della prima edizione Lcg, ogni tanto si, ci gioco con la mia ragazza, ma essendo i mazzi maffi le partite sono lunghe e a me non soddisfa...se veramente troverò roba a prezzi stracciati per comporre dei mazzi più giocabili anche come per un gioco da tavola, ben venga, è ben venga la prima edizione!!!
Offline okrim
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: 03 maggio 2008
Goblons: 10.00
Località: Genova
Mercatino: okrim

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda riccardo favalli » 20 ott 2015, 7:41

Chilavert ha scritto:E' un LCG, non Magic... se vuoi giocare "a scazzo" e provare il gioco, il set di base va benissimo per 4 giocatori... che cosa te ne frega di avere dei deck "da torneo" quando giochi tra amici?


E' questa la lamentela principale, il set base NON va benissimo per 4 giocatori. Due partite e l'unico di noi che non aveva mai giocato ha dato il voto 4 al gioco, perchè un solo set base NON ti permette di giocare.
E non parliamo di deck da torneo, parliamo di deck da partita, perchè se voglio solo mettere in campo carte senza bilanciamento, senza tematica, senza senso allora posso usare quello che voglio.
Di questo mi lamento! Con 40 euro non posso neanche provare il gioco o farlo provare, prima di tutto perchè essendo sbilanciato la prima cosa che si è notato al tavolo è stata "hey ma da questo non posso in nessun modo difendermi" (furtività) la seconda "ma siete sicuri funzioni cosi? Perchè non avendo occhio io quindi ho sempre automaticamente perso?".
Avrei preferito un core set come la prima edizione con poi espansioni anche immediate delle altre casata, ma sai perchè non l'hanno fatto? Semplice, se la tua ragazza adora i tyrell, non comprerà l'espansione Martell.
Dopo averci costretto a cambiare gioco (io ci ho giocato solo 2 anni e ho speso una montagna di soldi), dicendo tra le altre cose che il problema era inserire nuovi giocatori, speravo avrebbero creato un set che ti permettesse d'inserire nuovi giocatori, perchè per ora, due nuovi giocatori introdotti due che hanno bocciato il gioco.
Sulla qualità dei disegni niente da dire sono notevolmente migliorati, i segnalini però sembrano di qualità piu' scarsa (passabile) e mancano le miniaturine dei titoli (passabile) mancano le plancette che ti dicono ad occhio chi sostengono e chi contrastano (passabile).
Come ho detto io boccio il core set non "il trono di spade lcg", se poi a te piace sono solo contento, ma io lo considero una manovra commerciale di bassa lega (e per bassa lega intendo una manovra commerciale che mira SOLO al guadagno senza cercare di venire un pò incontro ai clienti.)
Detto questo purtroppo sarò costretto a giocarlo sempre in tre, visto che i "veterani" del mio gruppo hanno fiducia nella FFG avendo già visto la prima edizione e quindi sono disposti a spendere altri soldi, i due che volevano iniziare hanno pensato bene di passare e un pò li capisco.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1892
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda Millo76 » 20 ott 2015, 8:50

A me sembrano più belle le vecchie carte che queste nuove...

Comunque anche il vecchio core set non arrivava a 60 carte per casata ma era comunque abbastanza bilanciato se non ricordo male.
Offline Millo76
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 02 gennaio 2013
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Millo76

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda Chilavert » 20 ott 2015, 9:11

riccardo favalli ha scritto: "hey ma da questo non posso in nessun modo difendermi" (furtività) la seconda "ma siete sicuri funzioni cosi? Perchè non avendo occhio io quindi ho sempre automaticamente perso?".


Giocava un "mono Stark"? Impossibile, visto che si parla di un singolo set di base... e anche se fosse, perfino la casata Stark ha qualcosa (poco) per difendersi da questo punto di vista.
Si, se non hai nessuno con furtività in gioco, subisci quella caratteristica... se non hai nessuno con una specifica icona, subisci le sfide di quell'icona senza poter controbattere... ma non parliamo di "non bilanciamento": come detto, una grossa fetta delle carte sono un copia/incolla delle abilità con un cambiamento di fazione... tutti hanno il personaggio che sconta, tutti hanno il lugoo che sconta, tutti hanno l'evento tematico relativo alla casata, tutti hanno il "personaggio meh che non fa nulla di che ma che costa il giusto"... e, visto che le carte sono 19, quelle che rimangono sono il cuore della casata e si parla di bilanciamento tra quelle, non per l'osso duro.
Io mi limito a dire questo, e ve lo dice uno che non ha mai giocato alla prima edizione: l'altro giorno ho illustrato il gioco ad un mio amico... deck tematici monofzione, di 60 carte... è stato asfaltato sulle 2 partite fatte... ma non perché ho pescato fortunato o che, ma per la scelta delle trame, per cosa mettere in gioco, per cosa inchinare per le sfide... Il Trono di Spade ha delle meccaniche relativamente semplici, ma non è per nulla semplice giocarlo bene... e le differenze di esperienza si notano: quando ho perso le partite che ho giocato, uno contro uno o mischia che sia, ho sempre visto palesemente dove ho sbagliato.
Ripeto, per me il bilanciamento è giusto... e sarei curioso di sentire cosa non trovate bilanciato, con esempi del tipo "carta X > carta Y, stesso valore"... perché un conto è l'inesperienza o pescare proprio male... un conto è il bilanciamento.
Immagine
Offline Chilavert
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 50.00
Località: Valdarno - Toscana - Italia
Utente Bgg: Chilavert 82 IT
Mercatino: Chilavert

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda riccardo favalli » 20 ott 2015, 9:49

Stark- greyjoy un mazzo con in tutto mi pare 5 carte con occhio.
Personalmente (pur avendo vinto) ho visto che due di noi (che conosciamo il gioco dalla prima edizione) eravamo costretti sulla difensiva.
Cos'abbiamo notato?
-alcune casate hanno il monopolio di alcune meccaniche (primo fra tutti il furtivo), puoi dare il vantaggio di una meccanica, ma mai il monopolio.
-alcune casate hanno killini altre no (non puoi dare ad un mazzo precostruito 3 carte che killano e ad altri 0)
-alcuni mazzi precostruiti hanno combo che permettono di accumulare 5 o 6 punti potere altre no
Tutte cose che rendono il gioco sbilanciato che non vuol dire che automaticamente quello forte vinca, ma personalmente pur avendo vinto di fatto io non ho giocato.
Ho vinto solo perché mi hanno fatto vincere in pratica.
Parliamo poi della possibilità di giocare i personaggi. Ogni casata ha carte che riducono il costo di una carta o di un personaggio di quella determinata casata, il Lannister ha anche casate che ti danno oro.
In un mazzo monocasata le due cose si equilibrano ma in un mazzo con 2 casate + tot carte neutrali le due cose non si equilibrano.
Su tre partite in 4 giocatori TUTTE le partite ad uno dei giocatori è capitato di avere sconti su una fazione e carte in mano forti solo dell'altra fazione, questo ha fatto si che in pratica in OGNI partita fossimo solo in 3 (nella seconda addirittura solo in 2) a giocare.
Questo per me è sbilanciamento e ripeto non sbilanciamento del GIOCO, sbilanciamento del CORE SET.

Poi se a te piace e lo trovi bilanciato ripeto buon per te perché a me piacerebbe provare gli stessi "sentimenti" essendo l'unico lcg competitivo che possiamo giocare in numero dispari, ma purtroppo da noi non è piaciuto a nessuno (3 veterani della prima edizione 2 novizi)
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1892
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda tapu » 20 ott 2015, 15:29

Chilavert ha scritto:Con un singolo core set, a livello competitivo, non vai da nessuna parte... se poi giochi tra amici, tra proxy e regolette varie, puoi fare quello che ti pare... ma se io voglio un set di base, pago i miei 40 Euro ed ho una visione completa di tutte le meccaniche dello stesso... non c'è una sola carta lì dentro che non funzioni "da sola", senza copie della stessa.


Siamo alle solite, ci sono troppe discussioni su: "prima aveva la plancia ora non più","la nuova grafica mi ispira di meno" etc...

Questa edizione ha migliorato le fazioni e il bilanciamento (grazie anche alla prima edizione che era diventata ingiocabile a detta di "esperti").
Anche io non avrei mai speso mila € per prendere la prima edizione, con la seconda invece la musica potrebbe cambiare e quindi anche le comunità cittadine di AGOT sicuramente ne gioveranno.

Quello che c'è da dire è la questione che con il core set non riesci a fare 2 mazzi legali (per legali intendo usare il deck building al fondo del manuale e un minimo di 60 carte per mazzo).
Inoltre sei limitato nella scelta delle carte da mettere e per giocare in 4 con un mazzo legale la sola scatola base non basta pur essendoci scritto 2-4 (aggiungo, con legale si intende anche la versione "normale" o "completa" del gioco).

Qui però si entra in discorsi commerciali della ffg che è sempre molto attenta a tal proposito.

Quello che ho citato sopra è per dire che non si ha una visione completa del gioco, visto che tutte le carte sono in singola copia e quindi una componente del gioco viene a meno ossia il salvataggio di un personaggio tramite i duplicati.

Detto questo potevano scegliere differenti strategie per questo prodotto come per tutti gli altri LCG ma hanno scelto questa.

In compenso la localizzazione italiana direi che è ottima...
Offline tapu
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 279
Iscritto il: 19 dicembre 2009
Goblons: 0.00
Località: torino
Mercatino: tapu

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda okrim » 20 ott 2015, 20:06

Ma infatti il punto sta proprio nella strategia commerciale e non nei giochi in se. Lcg o ccg è in fondo quasi la stessa cosa, meglio è un gioco da tavola di carte che funziona da se, a cui si possono aggiungere delle espansioni.
Offline okrim
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: 03 maggio 2008
Goblons: 10.00
Località: Genova
Mercatino: okrim

Re: A Game of Thrones LCG II Edition

Messaggioda Chilavert » 20 ott 2015, 20:13

riccardo favalli ha scritto:Stark- greyjoy un mazzo con in tutto mi pare 5 carte con occhio.


Ma solo io lo chiamo "Intrigo"? :asd:
Comunque Stark e Greyjoy sono anche le 2 fazioni messe peggio per quella particolare icona... soprattutto la casata Stark... che però, per difendersi, ha la carta "Come una pioggia calda" che riesce a fare molti danni. :sisi:

riccardo favalli ha scritto:-alcune casate hanno il monopolio di alcune meccaniche (primo fra tutti il furtivo), puoi dare il vantaggio di una meccanica, ma mai il monopolio.


Definire monopolio... perché, se non erro, tutte le casate hanno almeno un personaggio con Furtività, Stark compresi (Arya).
Che poi i Greyjoy abbiano qualcosa in più delle altre da questo punto di vista, beh, fa parte anche della tematica della fazione.

-alcune casate hanno killini altre no (non puoi dare ad un mazzo precostruito 3 carte che killano e ad altri 0)


Per "killini" che intendi? Carte che uccidono? Si, alcune fazioni non ne hanno... ma hanno altri effetti per rompere le scatole (vedi i Baratheon)... è una meccanica come un'altra e se nel core set ogni casata doveva avere almeno un esponente di quel particolare effetto... beh... non solo si perdeva le diversità tra una fazione e l'altra... ma ci volevano anche 2.000 carte...

-alcuni mazzi precostruiti hanno combo che permettono di accumulare 5 o 6 punti potere altre no


I Baratheon per esempio? Ma non hanno i "killini"...
E' un po' come dire "il blu di Magic fa pescare carte, il rosso no"... ma il rosso sarà specializzato a fare qualcos'altro, non credi?

riccardo favalli ha scritto:Ho vinto solo perché mi hanno fatto vincere in pratica.


Quindi è colpa del gioco un differente livello d'esperienza/abilità? Come ho già scritto, l'ho notato sulla mia pelle... un giocatore inesperto tende a fare errori madornali (soprattutto nella scelta delle carte trama) per la totale mancanza di esperienza... il Trono è semplice da giocare, un pelo più difficile da padroneggiare... e la consocenza delle carte aiuta.
Lo ha visto un avversario sulla sua pelle, per esempio, che non conviene nella preparazione mettere un personaggio grosso da 7 monete... quando io lo posso spedire alla barriera al primo turno ed avere un vantaggio abnorme per tutta la partita... ma questo non lo sai se non conosci il gioco...

Su tre partite in 4 giocatori TUTTE le partite ad uno dei giocatori è capitato di avere sconti su una fazione e carte in mano forti solo dell'altra fazione, questo ha fatto si che in pratica in OGNI partita fossimo solo in 3 (nella seconda addirittura solo in 2) a giocare.


Anche se fosse, si parla di una singola moneta persa per strada... il personaggio "scontino" deve essere inginocchiato, mentre il luogo è limitato... si, la moneta in più fa comodo, ma non è certo capace di buttare fuori un giocatore... cioè, le carte sono quelle, prima o poi ti arriva la possibilità di sfruttare lo sconto... suvvia.

Questo per me è sbilanciamento e ripeto non sbilanciamento del GIOCO, sbilanciamento del CORE SET.


Con il 3x, basandomi sull'elenco dei tuoi difetti, non cambierebbe nulla: triplichi le carte ma i problemi da te riscontrati sarebbero i medesimi.
Puoi metterti, se vuoi, a fare del deck building preventivo, consegnando ai giocatori mazzi già pronti... ma a quel punto chi ti dice che il bilanciamento che hai fatto è corretto?
In alternativa puoi giocarti il mono casata, ma ti togli ogni base di Deck Building.
In alternativa ulteriore, come scritto anche nel manuale, mescola le casate in modo differente...

Poi se a te piace e lo trovi bilanciato ripeto buon per te perché a me piacerebbe provare gli stessi "sentimenti" essendo l'unico lcg competitivo che possiamo giocare in numero dispari, ma purtroppo da noi non è piaciuto a nessuno (3 veterani della prima edizione 2 novizi)


Io credo, e sottolineo credo, che la vostra sia solo un po' di nostalgia e paura del nuovo... ma che dire, se non ti piace il gioco rivendilo (recuperi tranquillo il 90% del valore ora come ora) oppure aspetta che il pool di carte sia tale da consentirti di fare quello che vuoi.
Io ho il 3x del set di base e sono rimasto estremamente soddisfatto... ho speso tanto, ho fatto un investimento, ma sono rimasto contento senza trovare problema di sbilanciamento alcuno.
Immagine
Offline Chilavert
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 50.00
Località: Valdarno - Toscana - Italia
Utente Bgg: Chilavert 82 IT
Mercatino: Chilavert

PrecedenteProssimo

Torna a [GdC] Giochi di Carte collezionabili, LCG e simili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti