acquisti ed impressioni - Essen 2011

Essen è la fiera del gioco più importante in Europa e forse nel mondo. Sono talmente tanti i Goblin (e non solo) che vi parteciperanno che abbiamo dedicato un forum alla manifestazione!

Moderatore: liga

Messaggioda Nylo » 24 ott 2011, 21:40

Faustoxx ha scritto:Qualcuno che ha comperato la versione inglese potrebbe mandarmi la scansione del regolamento inglese? Il gioco mi interessa e vorrei tradurre il regolamento ma con il tedesco sono messo sotto zero.Faustoxx


Mi accodo alla richiesta.
Mi interesserebbe anche il regolamento della mini espansione di Alta Tensione : The Robots...

Grazie mille!
Offline Nylo
Veterano
Veterano

 
Messaggi: 741
Iscritto il: 14 settembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Oleggio (Novara)
Mercatino: Nylo

Messaggioda plombiers » 24 ott 2011, 22:15

Faustoxx ha scritto:
SWANEE ha scritto:Nessuno ha provato Village oppure Stalag 17 ? Inoltre se avete info anche di Last Will....


Village / Dorf era solo in Demo ad Essen comunque dovrebbe uscire per novembre. Qui c'è una interessante preview

http://pinco11.blogspot.com/2011/10/vil ... prima.html

e qui il video con una overview del gioco assieme a Santiago de Cuba

http://www.ustream.tv/recorded/17975328


Village e Santiago de Cuba erano invece in vendita insieme ma ne avevano poche copie...
Mentre il solo Santiago si trovava anche in altri stand
Immagine
Offline plombiers
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 08 novembre 2009
Goblons: 0.00
Località: Pietrasanta LU
Utente Bgg: plombiers
Board Game Arena: plombiers
Facebook: Mirco Veschi
Twitter: plombiers21
Mercatino: plombiers
Sono stato alla Gobcon 2015 Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda ditadinchiostro » 25 ott 2011, 10:54

Quest'anno a Essen mi sono impegnato a scrivere in diretta le impressioni di tutti i giochi provati, li posto qui in tana perchè magari possono essere d'aiuto a qualcuno che sta valutando l'acquisto di nuovi titoli.

Faccio presente che il giudizio è dato sulla base di una spiegazione in inglese spesso ascoltata in condizioni di comprensibilità precaria e solo su pochi turni di gioco (non abbiamo quasi mai terminato una partita), pertanto è tutt'altro che definitivo.

<b>MELTDOWN</b> voto 5,5
Gioco carino, leggero, scarsa profondità, piacevole ma senza originalità. Tema attuale ma il gioco non colpisce, è molto simile a Survive ma un livello sotto. Materiali e graficabrutti.

<b>NEFARIUS</b> voto 6,5
Gioco veloce e spensierato, 7 wonders light con azioni alal Race for the galaxy. Poche possibilità strategiche per via delle sole 4 azioni a disposizioni e poche variabili di partita in partita. Il gioco si spiega e si assimila facilmente scorrendo via piacevole. Poca interazione tra i giocatori e materiali/grafica mediocri.

<b>TERRA EVOLUTION</b> voto 6,5
Deck building con elementi di originalità, buona grafica e un'interazione necessaria e cattiva tra i giocatori. Sembra non scalare particolarmente bene sul numero di giocatori, soprattutto in 3 la meccanica del gioco pare scricchiolare.

<b>TANTO CUORE</b> voto 4
Gioco paradossale. Identico a Dominion come meccaniche con l'unica differenza di poter calare dei set di carte fisse. Disegni fatti apposta per tentare gli ormoni maschili (così come l'abbigliamento delle dimostratrici). Tematica e simboli sulle carte a un passo dal ridicolo.

<b>011</b> voto 6,5
Il gioco non convince a pieno ma dimostra di essere solido, ambientato e molto testato. La sensazione è che contenga fin troppe cose, molte meccaniche diverse che sembrano legare poco. I materiali difettano nel tabellone piccolo e sottile che tende a imbarcarsi e nelle miniature poco leggibili e quindi non funzionali.

<b>DUNGEON FIGHTER</b> voto 8,5
Il gioco rivelazione della fiera. Scardina il mondo dei giochi da tavolo dissacrando i dogmi dei "dungeon crawler" dall'interno. E' un dungeon crawler originale, irriverente, esilarante con ottimi materiali e grafica. Giocato con la giusta ocmpagnia diventa imperdibile.

<b>2019: THE ARTIC</b> voto 5
Un Imperial reso inutilmente più complesso da una serie di variabili che non aggiungono niente al gioco. Fa venire voglia di alzarsi al più presto e andare a giocare a Imperial, più bello e con la metà delel regole. Grafica confusionaria e materiali orridi.

<b>MIL 1049</b> voto 6
Gioco strapieno di fasi che ammucchia meccaniche di piazzamento, gestione risorse e aste, decisamente troppo. La curva di apprendimento è estremamente ripida con il risultato di affaticare i giocatori più che divertirli. Si intravedono le potenzialità ma serve pazienza per apprezzarle. Grafica e materiali buoni.

<b>CONEY HAILAND</b> voto 5,5
Il gioco si spiega in cinque minuti, si impara in cinque minuti e annoia in cinque minuti. Carina l'ambientazione e piacevole la meccanica ma le poche possibilità lo rendono ripetitivo e presto noioso nonostante i materiali gradevoli. Forse bambini e neofiti apprezzeranno comunque.

<b>CITY TYCOON</b> voto 7
Gioco di piazzamento tessere e trasporto risorse con un draft iniziale che determina le tessere delal propria mano. Un ferroviario nacosto in un'ambientazione di sviluppo città che risulta piacevole e con buona interazione trra i giocatori. Il gioco è bello ma man mano che si espande la mappa, questa risulta di difficile lettura. Buona la grafica, forse troppo colorata e solo mediocri i materiali.

<b>HAWAII</b> voto 7,5
Niente di nuovo ma il gioco è solido, divertente, per tutti, con grafica e materiali molto buoni. Le azioni disponibili sono abbastanza e si avverte l'evoluzione del villaggio man mano che si costruiscono edifici. Tra le risorse da controllare spiccano i piedi e le conchiglie in legno , rispettivamente per muoversi e pagare. Niente di originale ma può bissare il successo di Stone Age.

<b>FRIDAY</b> voto 6
Un boardgame esclusivamente solitario è a metà strada tra l'essere geniale e l'essere una bestemmia per un gioco che dovrebbe dirsi di "società". Il tema è comunque carino così come i disegni e il sistema di sfidare il gioco è interessante e sembra tanto solido quanto difficile da battere. DA verificare quanto si giochi effettivamente ad un solitario.
Offline ditadinchiostro
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1507
Iscritto il: 01 settembre 2008
Goblons: 60.00
Località: Roma
Mercatino: ditadinchiostro

Messaggioda 1bez » 25 ott 2011, 12:36

Dopo una sola partita posso solo dare le mie prime impressioni sui giochi che ho provato a Essen quest'anno. Alcuni, tra l'altro, sono giochi che l'anno scorso non avevo fatto in tempo a saggiare.

Arcanum
Champions 2020
Solomon Kingdom
Manhattan Project
Opera (2010)
Soul Hunter
Iron Sky
Inquisitio
Terra Evolution
Kingdom Builder
Space Bastards
Bourdigala
Pictomania
Olympos (2010-2011)
City Tycoon
Discworld
Vanuatu
Forgotten Planet


Il gioco che mi ha convinto di più è stato
- Manhattan Project
che, purtroppo per chi lo distribuiva, non ce l'ha fatta ad arrivare in tempo alla fiera. Così, oltre ad essere stato relegato nel nuovo e meno frequentato padiglione 7 (gli altri anni non era utilizzato), non si aveva neanche la possibilità di acquistarlo (solo pre-ordini).

Poi mi sono piaciuti molto
- City Tycoon (sold-out),
- Space Bastards (acquistato per una cifra che io ritengo molto ragionevole: 23 euro), il suo difetto principale sono i "tempi morti" (downtime)
- Olympos (che non è proprio una novità).

Sul terzo gradino del podio, ex-equo, metterei
- Solomon Kingdom e
- Vanuatu (quest'ultimo decisamente troppo caro per i materiali contenuti nella scatola). Tra i giochi "vecchi" mi è piaciuto Opera (un po' lento e anch'esso caratterizzato da lunghi tempi morti).

Ieri ci siamo divertiti a giocare a Forgotten Planet, gioco interattivo dove le cattiverie e l'interazione si esaltano. Un tipo di gioco che si discosta dal classico "german style". Grafica di Arcanum sempre molto bella e gioco interessante che necessita almeno un'altra partita per esprimere un giudizio iniziale.

Per quanti riguarda gli acquisti mi sono limitato a prendere solo queste novità:

Stone Age expansion
Space Bastards
Phantom League: Almost Harmless (Exp.)
Zombie in my pocket
Bios Megafauna

Più qualche altro titolo che avevo nella wishlist:
Asara
Indonesia
Troyes
Conquest of the Planet Earth
Conquest of the Empires
Knight Warriors

Infine ci sono quei giochi che si acquistano perchè ci si trova davanti ad un'offerta che non si può rifiutare...
L'uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.

[Friedrich Schiller, "Dell'educazione estetica dell'uomo"]
Offline 1bez
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 07 agosto 2007
Goblons: 412.00
Località: Venezia (VE)
Mercatino: 1bez
Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda nakedape » 25 ott 2011, 12:55

Nessuno ha provato Alcatraz: the Scapegoat ?
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12568
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda S24 » 25 ott 2011, 19:36

chiedo anch'io se qualcuno ha provato: Alcatraz: the Scapegoat , mob ties

1bez vorrei sapere cosa ne pensi di Manhattan Project e Forgotten Planet ?

vendo biblios ita, love letter ita, port royal ing, bang samurai sword ita, cubist ing, SMASH UP + tutte le exp. ING , mercurius ing, ace detective ing

Offline S24
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 09 settembre 2010
Goblons: 0.00
Località: COMO
Mercatino: S24

Messaggioda alfio71 » 26 ott 2011, 12:11

Impressioni positive sui giochi: praticamente nessuna.
Quest'anno è stato una grossa delusione. Non un titolo capace di attrarre pareri unanimi, quasi nessun gioco da hard-gamer valido, i cosiddetti gateway senza alcuna innovazione, semplici rehash di titoli esistenti.
Peggio di quest'anno fatico a ricordarne nell'ultimo decennio... :roll:
Offline alfio71
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 23 settembre 2011
Goblons: 0.00
Mercatino: alfio71

Messaggioda vittogol » 26 ott 2011, 15:47

alfio71 ha scritto:Impressioni positive sui giochi: praticamente nessuna.
Quest'anno è stato una grossa delusione. Non un titolo capace di attrarre pareri unanimi, quasi nessun gioco da hard-gamer valido, i cosiddetti gateway senza alcuna innovazione, semplici rehash di titoli esistenti.
Peggio di quest'anno fatico a ricordarne nell'ultimo decennio... :roll:


Lo scorso anno! ;) :grin:

Io qualche cosa d'interessante o da "hardgamer" (bisogna vedere che s'intende) quest'anno l'ho trovata:

- Urban Sprawl
- Artic 2019
- A few Acres of Snow
- Mage Knight

Onestamente mi sono perso anche molto, quindi non so se ci sono altre cose interessanti o addirittura migliori.

Sono curioso di vedere che strada prende il premio IGA quest'anno (anche se mi sembra di molto scaduto :-( )

ciao
La luce che vedi in fondo al tunnel non è la tua salvezza, ma il mio fanalino di coda!
Offline vittogol
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1307
Iscritto il: 14 ottobre 2006
Goblons: 0.00
Località: Roma - Largo Preneste
Mercatino: vittogol

Messaggioda 1bez » 26 ott 2011, 16:56

Mah... Forgotten Planet, come scrivevo, è abbastanza diverso dal tipico German game: astratto con una mappa modulare che viene cosrtuita dagli stessi giocatori i quali la utilizzano come una delle leve strategiche fondamentali. La definirei una partita a scacchi sanguinaria e più varia in termini di atmosfera (senza nulla togliere all'eleganza degli scacchi, che rispetto moltissimo). C'è un mio amico che adora questo tipo di giochi ad alta interazione e con la possibilità di giocare le famose (passami il francesismo) "bastardate". Se ti piace il genere è decisamente un buon gioco.

Forgotten Planet è il classico tedesco, con una meccanica di worker placement ben studiata. Alla mia sinistra c'era un tedesco che non amava particolarmente l'idea di creare e testare bombe atomiche per poi distruggere le difese aeree nemiche e sganciargli qualche ricordino nucleare sulla testa. Tuttavia ammetteva anche lui che la meccanica gli piaceva molto e che il gioco era davvero ben fatto. Quando avrò una buona occasione lo comprerò.



S24 ha scritto:chiedo anch'io se qualcuno ha provato: Alcatraz: the Scapegoat , mob ties

1bez vorrei sapere cosa ne pensi di Manhattan Project e Forgotten Planet ?
L'uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.

[Friedrich Schiller, "Dell'educazione estetica dell'uomo"]
Offline 1bez
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 07 agosto 2007
Goblons: 412.00
Località: Venezia (VE)
Mercatino: 1bez
Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda alfio71 » 26 ott 2011, 17:56

vittogol ha scritto:- Urban Sprawl
- Artic 2019
- A few Acres of Snow
- Mage Knight

Urban Sprawl interessava anche a me. Ma ho molte perplessità. Reputo Dominant Species il regno del caos, della non-pianificazione (turno per turno si sconvolge tutto, a caso, in un gioco da 4h), e a giudicare dai commenti che cominciano ad arrivare, http://www.boardgamegeek.com/collection/items/boardgame/62220/page/2?rated=1 , temo che abbia gli stessi problemi (per me ovviamente, magari a qualcun altro i giochi spaccatesta per tot ore con elevato fattore random fanno impazzire)
A Few Acres of Snow, interessa anche a me, ma son perplesso , qualcuno menzionava una strategia vincente per gli inglesi ed impossibile da contrastare... Non ho seguito il dibattito su BGG ma per me sarebbe una grave falla...
Mage Knight - The BoardGame , sembra un gran gioco, sebbene già qui sulla Tana qualche hardgamer l'abbia visto e nutra già parecchi dubbi.
Stessa cosa per Arctic 2019.
Nessun titolo che ad ora abbia soddisfatto tutti , per il quale "accorrere numerosi"...
Speriamo che quanto sopra sia non veritiero, mi piacerebbe aggiungere qualche giocone alla lista della spesa. Al momento, carrello vuoto... :roll:
Offline alfio71
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 23 settembre 2011
Goblons: 0.00
Mercatino: alfio71

Messaggioda UltordaFlorentia » 26 ott 2011, 19:56

1bez ha scritto:Forgotten Planet è il classico tedesco, con una meccanica di worker placement ben studiata. Alla mia sinistra c'era un tedesco che non amava particolarmente l'idea di creare e testare bombe atomiche per poi distruggere le difese aeree nemiche e sganciargli qualche ricordino nucleare sulla testa. Tuttavia ammetteva anche lui che la meccanica gli piaceva molto e che il gioco era davvero ben fatto. Quando avrò una buona occasione lo comprerò.


In realtà questa è la descrizione di Manhattan Project, giusto?
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False
Mercatino: UltordaFlorentia

Messaggioda GabrielGeek » 26 ott 2011, 21:00

Qualche commento sull'espansione di Stone Age?
Offline GabrielGeek
Veterano
Veterano

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 826
Iscritto il: 03 febbraio 2011
Goblons: 5,140.00
Località: Padova
Utente Bgg: gabrielgeek
Mercatino: GabrielGeek

Messaggioda Deiv » 27 ott 2011, 18:02

1bez ha scritto:Mah... Forgotten Planet, come scrivevo, è abbastanza diverso dal tipico German game: astratto con una mappa modulare che viene cosrtuita dagli stessi giocatori i quali la utilizzano come una delle leve strategiche fondamentali. La definirei una partita a scacchi sanguinaria e più varia in termini di atmosfera (senza nulla togliere all'eleganza degli scacchi, che rispetto moltissimo). C'è un mio amico che adora questo tipo di giochi ad alta interazione e con la possibilità di giocare le famose (passami il francesismo) "bastardate". Se ti piace il genere è decisamente un buon gioco.

Forgotten Planet è il classico tedesco, con una meccanica di worker placement ben studiata. Alla mia sinistra c'era un tedesco che non amava particolarmente l'idea di creare e testare bombe atomiche per poi distruggere le difese aeree nemiche e sganciargli qualche ricordino nucleare sulla testa. Tuttavia ammetteva anche lui che la meccanica gli piaceva molto e che il gioco era davvero ben fatto. Quando avrò una buona occasione lo comprerò.



S24 ha scritto:chiedo anch'io se qualcuno ha provato: Alcatraz: the Scapegoat , mob ties

1bez vorrei sapere cosa ne pensi di Manhattan Project e Forgotten Planet ?


...e costerà 50euro? intendo MP...
Comunque, di interessante c'era Antiquity...

Solomon kingdom invece è da caminetto... doppio 0 come la farina...
Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.
Offline Deiv
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 976
Iscritto il: 10 aprile 2004
Goblons: 30.00
Località: Pavia
Utente Bgg: deiv
Yucata: deiv
Facebook: david.malagoni
Mercatino: Deiv

Messaggioda Guglia » 27 ott 2011, 19:18

Al di fuori dei giochi che tutti attendevano, che molti hanno provato e acquistato e dei quali si è fatta menzione in questo ed altri topic aperti al riguardo, mi permetto di segnalare alcuni titoli dei quali ancora non mi sembra si sia parlato, ma che a mio parere meritano la giusta attenzione.

Mundus Novus
Un bel gioco di carte, strategico, veloce e splendidamente illustrato, ma che rischia di far la fine di titoli altrettanto validi di qualche anno fa pure accomunati dalle stesse ambientazione e dimensioni della scatola (Age of Discovery e Race the Wind).

Tournay
Per certi versi ancora più bello del precedente Troyes, secondo me è il miglior gioco di carte di questa edizione della fiera.

Air Show
Andato esaurito allo stand GenX, mi ha fatto una buona impressione, inoltre era ben realizzato, specialmente per i canoni dell'editore.

Fief
Non può essere definito una vera novità, ma questa nuova edizione del grande classico di Duccio Vitale e Philippe Mouchebeuf e curata da quest'ultimo era uno dei board visivamente più belli tra quelli in rassegna ad Essen. A qualcuno il tabellone non è piaciuto e il fatto che fosse solo in francese, oltre alla durata minima prevista di almeno (!) due ore, può darsi che abbia fatto passare oltre i più, ma era un titolo che aspettavo già l'anno passato e dal quale mi aspetto molto.
Con una uova grafica, il regolamento completamente riscritto e materiali di alta qualità autore ed editore, dopo 3 anni di sviluppo, promettono un'esperienza di gioco moderna, ma che conserva tutto lo spirito del predecessore (testuali parole dall'introduzione). Visto che costava pure un occhio, spero di non rimanere deluso! :roll:
"Con le carte in mano, tutti gli uomini sono eguali."
Nikolaj Gogol'
Offline Guglia
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
TdG Organization
TdG Editor
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 19 gennaio 2006
Goblons: 290.00
Località: Cereglio (BO)
Mercatino: Guglia

Messaggioda 1bez » 28 ott 2011, 0:44

UltordaFlorentia ha scritto:In realtà questa è la descrizione di Manhattan Project, giusto?


Sì... appunto... sarà l'età che avanza...
L'uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.

[Friedrich Schiller, "Dell'educazione estetica dell'uomo"]
Offline 1bez
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 07 agosto 2007
Goblons: 412.00
Località: Venezia (VE)
Mercatino: 1bez
Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla Gobcon 2016

PrecedenteProssimo

Torna a Essen

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti