Age of steam, steam o railways of the world

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda pomilius » 15 nov 2014, 19:07

Vorrei prendere un ferroviario di Wallace.
Age of steam, steam o railways of the world (railroad tycoon)?
Leggiucchio qualche differenza, ma non sono riuscito ancora a cogliere le reali differenze.
Cambia solo il livello di difficoltà o anche la sostanza?
Chiedo aiuto a chi li ha provati per orientarmi.
Immagine
Offline pomilius
Esperto
Esperto

 
Messaggi: 501
Iscritto il: 23 luglio 2014
Goblons: 0.00
Località: Avellino
Utente Bgg: pomilius
Board Game Arena: pommy
Yucata: pomilius
Mercatino: pomilius

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda LelePikachu » 15 nov 2014, 22:06

Purtroppo io ho solamente ROTW... che adoro... ma a quanto ne so gli altri due sono una spanna sopra.
Ad ogni modo, ROTW é davvero carino (o forse sono io che adoro i ferroviari e i tabelloni grandi)...
Offline LelePikachu
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 275
Iscritto il: 23 settembre 2014
Goblons: 20.00
Località: Gaeta/Dusseldorf
Board Game Arena: LelePikachu
Mercatino: LelePikachu

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda LupoSolitario » 15 nov 2014, 22:26

Offline LupoSolitario
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2147
Iscritto il: 28 maggio 2013
Goblons: 20.00
Località: UD
Utente Bgg: LupoSolitario
Board Game Arena: LupoSolitario
Mercatino: LupoSolitario

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda giupmat » 23 feb 2015, 18:36

Avevo nel mirino Steam, poi ho preso ROTW perché ho avuto sotto il naso un'offerta. Non me ne sono pentito.
ROTW credo sia migliore dei tre se giochi spesso con chi non è avvezzo alla gestione oppure al gioco in generale. IMHO.
Ti dico questo perché in ROTW puoi anche sbagliare qualcosina, durante la partita, e recuperare in modo relativamente veloce, gli altri due titoli sono molto più selettivi e fanno pesare molto di più la differenza di skill fra i contendenti.
LA MIA TRADE LIST.
Offline giupmat
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 04 novembre 2013
Goblons: 0.00
Località: Siena - Lauria - Tullahoma (TN)
Utente Bgg: giupmat
Board Game Arena: giupmat
Twitter: giupmat
Mercatino: giupmat

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda redskin65 » 23 feb 2015, 18:55

pomilius ha scritto:Vorrei prendere un ferroviario di Wallace.
Age of steam, steam o railways of the world (railroad tycoon)?
Leggiucchio qualche differenza, ma non sono riuscito ancora a cogliere le reali differenze.
Cambia solo il livello di difficoltà o anche la sostanza?
Chiedo aiuto a chi li ha provati per orientarmi.


Il guaio è che, normalmente, chi ne ha uno non ha gli altri!
Io, ad esempio, ho Steam (che ho implementato con Barons, che su Steam inserisce un gioco azionario, e con un'espansione con nuove mappe), che adoro.
Da quanto ho letto, l'alternativa è più con Age of Steam che con Ralways of the World, che viene descritto come gioco più semplice.
D'altro canto, chi si orienta su Wallace non cerca propriamente la semplicità!
Offline redskin65
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2608
Iscritto il: 26 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Manta (CN)
Mercatino: redskin65

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda pomilius » 23 feb 2015, 19:01

redskin65 ha scritto:
pomilius ha scritto:Vorrei prendere un ferroviario di Wallace.
Age of steam, steam o railways of the world (railroad tycoon)?
Leggiucchio qualche differenza, ma non sono riuscito ancora a cogliere le reali differenze.
Cambia solo il livello di difficoltà o anche la sostanza?
Chiedo aiuto a chi li ha provati per orientarmi.


Il guaio è che, normalmente, chi ne ha uno non ha gli altri!
Io, ad esempio, ho Steam (che ho implementato con Barons, che su Steam inserisce un gioco azionario, e con un'espansione con nuove mappe), che adoro.
Da quanto ho letto, l'alternativa è più con Age of Steam che con Ralways of the World, che viene descritto come gioco più semplice.
D'altro canto, chi si orienta su Wallace non cerca propriamente la semplicità!



Infatti poi ho preso Steam!
Immagine
Offline pomilius
Esperto
Esperto

 
Messaggi: 501
Iscritto il: 23 luglio 2014
Goblons: 0.00
Località: Avellino
Utente Bgg: pomilius
Board Game Arena: pommy
Yucata: pomilius
Mercatino: pomilius

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Tanelorn » 23 feb 2015, 19:16

Io li ho provati tutti e ho preso steam. Age of steam è comunque molto bello, ma i dadi usati per produrre le merci mi infastidiscono. Railways è molto più semplice, per i miei gusti preferisco giochi più hardcore (come gli altri due)
Offline Tanelorn
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3031
Iscritto il: 04 marzo 2008
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: Tanelorn

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Iago » 24 feb 2015, 14:47

La questione è stata sviscerata (ormai direi eviscerata) più e più volte ma dato che non ho nessuna volgia di cercare i thread passati rispondo di nuovo...

Age of Steam (Warfrog) : Il padre di tutti i pick & deliver moderni, cattivo, difficile, impietoso, richiede esperienza e attenzione; pur detestando i dadi nei giochi di un certo peso la meccanica di ricarico delle città è interessante e permette strategie fin dall'inizio (con il rischio di vederle uccise dalla jella)
Age of Steam (Eagle Games) : Il figlio rifiutato... molto simile al primo, non l'ho mai provato, ma ricordo che alcune cose vennero cambiate per renderlo meno impietoso
Steam (Mayfair-Treefrog) : il figlio prescelto... il gioco ha due versioni, una più semplice e l'altra un po' più complessa ma sempre più semplice e meno cattiva di Age of Steam; il ricarico delle città è sostituito con un nuovo metodo che però rende le scelte più banali e risulta comunque poco elegante e interessante
Railways of the World (Eagle Games) : il nipote rejetto... ammorbidito e alleggerito in mille modi, quasi nessuno dei quali accettabili per un appassionato di AoS; l'ordine di turno non è più frutto di un'asta completa in cui molti pagano ma solo chi vince paga e il resto va in senso orario (quello a sx di chi vince ringrazia) e l'introduzione di carte bonus rende il tutto molto più aleatorio, la possibilità di prendere prestiti al momento del bisogno rende tutto più gentile.

Capisco che i neofiti possano preferire Railways ma da vecchio appassionato trovo AoS di svariati livelli superiore e ritengo che nessuna delle variazioni proposte nelle varie riedizioni/reimplementazioni abbia prodotto risultati migliori dell'antenato.

Lucio
Offline Iago
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2274
Iscritto il: 13 ottobre 2005
Goblons: 16.00
Località: Bayern
Utente Bgg: Iago71
Mercatino: Iago

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Izio » 24 feb 2015, 17:45

Iago ha scritto: il ricarico delle città è sostituito con un nuovo metodo che però rende le scelte più banali e risulta comunque poco elegante e interessante

Puoi spiegare meglio? Sul resto sono d'accordo, ma questo mi stona molto. Soprattutto che sia piu' banale... Secondo me ti consente di pianificare molto di piu'...
Offline Izio
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 10 febbraio 2011
Goblons: 0.00
Località: Genova
Utente Bgg: izio1977
Mercatino: Izio

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Tanelorn » 24 feb 2015, 17:54

Il punto è che la modifica sull'uscita dei cubetti hi spostato il focus dalla strategia alla tattica. In AoS i cubetti sai dove escono, ma non sai quando, tuttavia pianifichi le tratte al ungo termine (il problema è che a volte potrebbero proprio non uscire). In Steam i cubetti potrebbero uscire dovunque, quindi puoi pianificare meno a lungo termine, ma ti adatti a dove i cubetti vengono effettivamente piazzati. In teoria piace anche a me di più fare come in AoS, che ad inizio partita puoi pianificare un sacco di consegne, in pratica mi piace meno quando un avversario ha pianificato cubetti diversi dai tuoi e i dadi glieli fanno uscire tutti, mentre invece i tuoi se ne stanno bloccati fino alla fine della partita senza che il dado li faccia apparire nella debita città... finisco quindi per apprezzare di più Steam.
Fatto sta che Steam o Age Of Steam, ad entrambi non direi mai di no. Railways of the world ci gioco pure volentieri, ma se posso scegliere uno degli altri due non ho dubbi: Railways resta sullo scaffale.
Offline Tanelorn
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3031
Iscritto il: 04 marzo 2008
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: Tanelorn

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Izio » 24 feb 2015, 18:03

Tanelorn ha scritto:Il punto è che la modifica sull'uscita dei cubetti hi spostato il focus dalla strategia alla tattica. In AoS i cubetti sai dove escono, ma non sai quando, tuttavia pianifichi le tratte al ungo termine (il problema è che a volte potrebbero proprio non uscire). In Steam i cubetti potrebbero uscire dovunque, quindi puoi pianificare meno a lungo termine, ma ti adatti a dove i cubetti vengono effettivamente piazzati. In teoria piace anche a me di più fare come in AoS, che ad inizio partita puoi pianificare un sacco di consegne, in pratica mi piace meno quando un avversario ha pianificato cubetti diversi dai tuoi e i dadi glieli fanno uscire tutti, mentre invece i tuoi se ne stanno bloccati fino alla fine della partita senza che il dado li faccia apparire nella debita città... finisco quindi per apprezzare di più Steam.
Fatto sta che Steam o Age Of Steam, ad entrambi non direi mai di no. Railways of the world ci gioco pure volentieri, ma se posso scegliere uno degli altri due non ho dubbi: Railways resta sullo scaffale.


Ah, ok... Ora ho capito garzie!!! :approva: :approva: :approva:
Penso che @Iago allora intendesse proprio questo, ora mi torna tutto :sisi: :sisi: :sisi:
Offline Izio
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 10 febbraio 2011
Goblons: 0.00
Località: Genova
Utente Bgg: izio1977
Mercatino: Izio

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Iago » 24 feb 2015, 18:53

Tanelorn ha scritto:Il punto è che la modifica sull'uscita dei cubetti hi spostato il focus dalla strategia alla tattica. In AoS i cubetti sai dove escono, ma non sai quando, tuttavia pianifichi le tratte al ungo termine (il problema è che a volte potrebbero proprio non uscire). In Steam i cubetti potrebbero uscire dovunque, quindi puoi pianificare meno a lungo termine, ma ti adatti a dove i cubetti vengono effettivamente piazzati. In teoria piace anche a me di più fare come in AoS, che ad inizio partita puoi pianificare un sacco di consegne, in pratica mi piace meno quando un avversario ha pianificato cubetti diversi dai tuoi e i dadi glieli fanno uscire tutti, mentre invece i tuoi se ne stanno bloccati fino alla fine della partita senza che il dado li faccia apparire nella debita città...

+1

La conclusione per me è invece opposta, preferisco AoS (che ho comprato dopo Steam, tra l'altro) anche se so che ogni tot partite mi farà porcheggiare come non mai...

Lucio
Offline Iago
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2274
Iscritto il: 13 ottobre 2005
Goblons: 16.00
Località: Bayern
Utente Bgg: Iago71
Mercatino: Iago

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda digio » 25 feb 2015, 11:00

Iago ha scritto:Railways of the World (Eagle Games) : il nipote rejetto... ammorbidito e alleggerito in mille modi, quasi nessuno dei quali accettabili per un appassionato di AoS; l'ordine di turno non è più frutto di un'asta completa in cui molti pagano ma solo chi vince paga e il resto va in senso orario (quello a sx di chi vince ringrazia) e l'introduzione di carte bonus rende il tutto molto più aleatorio, la possibilità di prendere prestiti al momento del bisogno rende tutto più gentile.


Quello che dici è vero nella versione base, ma già nello stesso regolamento dice che l'asta può essere cambiata.
L'ordine di turno viene deciso tramite un'asta in cui, chi perde paga la metà, mentre il primo e il secondo (mi pare oltre i 5 o 6 giocatori) pagano il prezzo intero.

Poi, altra cosa che non mi piace e che modifico sempre, sono le carte obiettivo tratta (quelle che ti danno i punti in base ai collegamenti tra città). Le faccio uscire tutte subito quindi disponibili a tutti fin dall'inizio. In questo modo uno può fare la sua pianificazione a lungo termine contando pure su quello.

Gioco regolarmente con queste 2 varianti e il gioco è secondo me, il più appagante dei 3.
sia come grafica e componentistica e sia come divertimento.
ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.
Offline digio
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 18 maggio 2009
Goblons: 0.00
Località: Cesena FC
Utente Bgg: digio
Mercatino: digio

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda Iago » 25 feb 2015, 12:01

digio ha scritto:Quello che dici è vero nella versione base, ma già nello stesso regolamento dice che l'asta può essere cambiata.
L'ordine di turno viene deciso tramite un'asta in cui, chi perde paga la metà, mentre il primo e il secondo (mi pare oltre i 5 o 6 giocatori) pagano il prezzo intero.

Poi, altra cosa che non mi piace e che modifico sempre, sono le carte obiettivo tratta (quelle che ti danno i punti in base ai collegamenti tra città). Le faccio uscire tutte subito quindi disponibili a tutti fin dall'inizio. In questo modo uno può fare la sua pianificazione a lungo termine contando pure su quello.

Gioco regolarmente con queste 2 varianti e il gioco è secondo me, il più appagante dei 3.
sia come grafica e componentistica e sia come divertimento.


Ovvero, hai preso un mix di regole prese dai tre giochi e ne hai fatto un gioco come piace a te....
Perfettamente legittimo, sia chiaro, ma la domanda riguardava i giochi originali e non le varianti casalinghe scelte dai vari giocatori, indipendentemente che siano suggerite, approvate o consigliate dagli autori o dagli editori a posteriori.

Tu hai preso l'ordine di turno di Age of Steam (che è sicuramente il migliore e il più equo) e l'hai applicato a RotW, poi hai scelto il metodo di ricarica delle città di Rotw (che a me non piace per nulla perché è assolutamente casuale e non puoi pianificare strategie ne a lungo ne a breve termine ma solo sperare che ti vada bene) e poi hai aggiunto un bonus sulle tratte che è sostanzialmente un invariante dell'andamento della partita se non un fautore del runaway leader (presumibilmente chi è in vantaggio ha più soldi, dunque maggiori opportunità di costruire, dunque maggiori possiblità di ottenere i bonus); tua scelta accettabilissima ma non necessariamente condivisibile (ad es. IO non la condivido, o meglio la condivido solo per la parte riguardante l'ordine di turno).

Io stavo parlando dei giochi come sono stati sviluppati originariamente dall'autore e pubblicati dall'editore; partendo da questo trovo che AoS sia superiore agli altri (per i giocatori esperti) sostanzialmetne in toto, con l'unico dubbio riguardante la ricarica delle città; a questo proposito però non ho ancora trovato una soluzione alternativa che soddisfi il mio amore per l'informazione completa ma che non snaturi completamente il gioco, e le soluzioni proposte nelle altre due incarnazioni (Steam e RotW) mi soddisfano meno ancora dell'originale.

Saluti
Lucio
Offline Iago
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2274
Iscritto il: 13 ottobre 2005
Goblons: 16.00
Località: Bayern
Utente Bgg: Iago71
Mercatino: Iago

Re: Age of steam, steam o railways of the world

Messaggioda giucos20 » 25 feb 2015, 12:12

Senza entrare nelle preferenze soggettive, il gioco è , al 90 %, lo stesso - il miglior keep & delivery By Wallace coniugato con piccole differenze essenzialmente per motivi editoriali di casa editrice

C'è chi preferisce la strategia senza imprevisti (tratte e cubi predefiniti), chi la tattica (uscita casuale cubi ed alta interazione che scombina i piani), chi la grafica ed i componenti, chi predilige le aggiunte azionarie etc.

Personalmente consiglio RoTW x l'interazione spinta, la tattica mutevole, la grafica e last but not least la DURATA accettabile e la GIOCABILITA' per un non Hardgamer. Non amo molto le espansioni (peraltro presenti in quantità - ma sembra un'operazione commerciale più che una necessità) .

Nel genere ferroviario è comunque (uno dei 3 a scelta) l'opzione migliore senza andare sul complesso/lungo 18xx o sull'introduttivo TTR,GR etc.

P.S. l'asta iniziale, le carte scoperte Tratte sono nel regolamento ufficiale di Wallace- non sono House Rules. Nelle scatole italiane il regolamento ( 1 ediz.) era tradotto male ed in modo incompleto - su BGG si trova tutto FAQ ufficiali comprese - RRT aveva un regolamento + chiaro, SOPRATTUTTO IN INGLESE.
Offline giucos20
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 397
Iscritto il: 27 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: roma
Mercatino: giucos20

Prossimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: wolframius e 3 ospiti