Ambientazione, tematiche e copertine: quanto vi attirano?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Ambientazione, tematiche e copertine: quanto vi attirano?

Messaggioda Jones » 4 nov 2005, 14:09

Tanto tempo fa mi trovai di fronte alla scatola di Capitol.
Cercavo un gioco di ambientazione romana e, convinto dalla grafica della copertina e da quel poco che si vedeva sul retro, che fosse un buon gioco di "costruzioni" nell'antica Roma lo acquistai.
Fu il mio primo errore a scatola chiusa. Il gioco in sè non è né un capolavoro ma nemmeno da buttare, solo che è un asta continua e non piacendo a me le aste... :roll:

Qualche giorno fa ho ripetuto la cosa. A Lucca, spronato dalla copertina e dalla tematica giapponese a me cara, ho comprato a scatola chiusa Sushi Express. La delusione di trovarmi davanti ad un gioco non solo banalissimo ma che nemmeno c'entrava un pippa col sushi ed il giappone mi ha causato un'"ira funesta" :evil: sia verso me stesso per non aver imparato dalla precedente lezione sia perché in questo caso ambientazione, tematica e "grafica" sono davvero fuorvianti rispetto al tipo di gioco. :-x

Non voglio commentare qui il gioco, l'ho già "stroncato" :oops: nello spazzio apposito sotto la recensione. Non voglio nemmeno polemizzare sul fatto che sia giusto o meno che l'inventore di un gioco puramente astratto gli rifili un'ambientazione a caso (e a tutti viene subito in mente un nome d'autore... :roll: ) col risultato di "fregare" gli appassionati-incauti (come me, ma io mi do del co....ne :oops: ) di tale ambientazione perché capisco che 2/3 di colpa sono del giocatore se non s'informa prima.
Voglio solo porvi questa domanda:

Ambientazione, tematica e copertina/grafica di un gioco a "scatola chiusa" quanto influiscono sui vostri acquisti?





PS: Ovviamente non c'è 2 senza 3 e lo stesso errore sento di averlo fatto con Daimyo... :-(
L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!
Offline Jones
Goblin Hunnorum Dux
Goblin Hunnorum Dux

Avatar utente
TdG Organization Plus
TdG Administrator
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 5227
Iscritto il: 15 aprile 2004
Goblons: 50,458.00
Località: Il Semipiano delle Nebbie (Lodi)
Mercatino: Jones
Agricola fan Blood Royale fan Puerto Rico Fan 10 anni con i Goblins HeroQuest Fan Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Race Formula 90 Arkham Horror Fan Rallyman Fan Doom Fan Formula D Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col nero Sono un Sava follower Io dico PUPINA BONA! Berserk fan Birra fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Valentino Rossi fan Ayrton Senna Goldrake fan Carnival Zombie fan Carson city fan Firefly fan Pathfinder fan Shogun fan Tanto Cuore fan Thunder Alley fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin

Re: Ambientazione, tematiche e copertine: quanto vi attirano

Messaggioda Gwaihir » 4 nov 2005, 14:16

Jones ha scritto:Ambientazione, tematica e copertina/grafica di un gioco a "scatola chiusa" quanto influiscono sui vostri acquisti?


Veramente tanto!
All'inizio mi basavo solo su quello, e devo dire che non ho mai preso cantonate.
Adesso ho l'opportunità di provare molti giochi prima di comprarli, ma non so resistere al retro di una scatola che mi piace. Infatti guardo soprattutto il retro, e con l'esperianza ho imparato a valutarlo anche meglio.
Se ci sono numerosi indicazioni (es. la foto di tutto il materiale) riesco a capire abbastanza bene cosa ho davanti. In aggiunta, se pensi che comunque già il fatto di avere un gioco bello esteticamente mi da delle grosse soddisfazioni...
Se non c'è abbastanza sul retro non mi fido, l'ambientazione da sola non basta.
Ultima modifica di Gwaihir il 4 nov 2005, 14:18, modificato 1 volta in totale.
The Eagle Goblin
Offline Gwaihir
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2925
Iscritto il: 24 marzo 2004
Goblons: 580.00
Località: Roma
Mercatino: Gwaihir

Messaggioda Raistlin » 4 nov 2005, 14:17

Ambientazione e tematica per me sono importantissimi in un gioco, tant'è che praticamente prediligo quasi solo ed esclusivamente i giochi fantasy e horror, universi a me molto cari... :)

Comunque non me la sento mai di acquistare completamente a scatola chiusa... un minimo mi documento prima di qualunque acquisto, a meno di seguiti e/o espansioni di giochi già acquistati (e graditi) in passato, nel qual caso vado sul sicuro.

Le copertine invece non mi attirano... o meglio, per quanto belle non mi suggestionano! :)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Favar » 4 nov 2005, 14:17

Conosco molto bene Sushi Express e potevi tranquillamente chiedermi prima di cosa trattava il gioco.

Daimyo, per quanto ne so, è molto astratto. Quasi un gioco da tavoliere ma comunque molto bello e tattico. Per astrattezza e ambientazione ricorda un po' Samurai di Knizia....
Ma non hai ucciso il drago??!!Ce l'ho sulla lista delle cose da fare....!!
Offline Favar
Monta vi' che vedi Lucca
Monta vi' che vedi Lucca

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
Game Inventor
TdG Translator
 
Messaggi: 4452
Iscritto il: 23 giugno 2003
Goblons: 3,340.00
Località: Pisa (Italy)
Utente Bgg: Favar
Facebook: Michele Mura
Twitter: MicheleMura72
Mercatino: Favar

Messaggioda Morpheus » 4 nov 2005, 14:24

Per me contano il tema e l'ambientazione, tanto più è fedele e meglio è.
Poi concordo con Gwhaihir, sapere cosa c'è dentro guardando una foto è moooolto utile ad evitare fregature di questo tipo.
;)
Offline Morpheus
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6411
Iscritto il: 04 aprile 2005
Goblons: 33,340.00
Località: Marino (Roma) - Roman Castles
Mercatino: Morpheus

Messaggioda Jones » 4 nov 2005, 14:38

Favar ha scritto:Conosco molto bene Sushi Express e potevi tranquillamente chiedermi prima di cosa trattava il gioco.


Ma l'ho fatto indirettamente! ;)
Ho chiesto a Dera che mi ha detto che tu le avevi detto che il gioco era semplice ma carino.
Dici che ho fatto male a chiedere a lei?? :grin:

Favar ha scritto:Daimyo, per quanto ne so, è molto astratto. Quasi un gioco da tavoliere ma comunque molto bello e tattico. Per astrattezza e ambientazione ricorda un po' Samurai di Knizia....


E' un astratto ed è MOLTO da tavoliere. Per astrattezza ricorda molti giochi di Knizia, ma non lo confonderei con Samurai, in cui l'ambientazione è molto più azzeccata e più "calcata".
Non sono pentito di averlo preso poiché sapevo che era un astratto ed in fondo il gioco in sé non è male, anche se da come me ne avevano parlato mi aspettavo motlo meglio. Leggi il mio comento in proposito per saperne di più.

Raistlin ha scritto:Le copertine invece non mi attirano... o meglio, per quanto belle non mi suggestionano!


Per quanto mi riguarda penso sia invece la cosa che più mi attira in un gioco. Una bella copertina appariscente mi fa subito notare il gioco ed è già a metà dal convincermi a prenderlo.... :oops:
Lo so, sono tipo la gazza ladra che prende ciò che luccica.... :-( :lol:
L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!
Offline Jones
Goblin Hunnorum Dux
Goblin Hunnorum Dux

Avatar utente
TdG Organization Plus
TdG Administrator
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 5227
Iscritto il: 15 aprile 2004
Goblons: 50,458.00
Località: Il Semipiano delle Nebbie (Lodi)
Mercatino: Jones
Agricola fan Blood Royale fan Puerto Rico Fan 10 anni con i Goblins HeroQuest Fan Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Race Formula 90 Arkham Horror Fan Rallyman Fan Doom Fan Formula D Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col nero Sono un Sava follower Io dico PUPINA BONA! Berserk fan Birra fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Valentino Rossi fan Ayrton Senna Goldrake fan Carnival Zombie fan Carson city fan Firefly fan Pathfinder fan Shogun fan Tanto Cuore fan Thunder Alley fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin

Messaggioda Cippacometa » 4 nov 2005, 17:40

L'ambientazione per me è fondamentale: quando gioco, infatti, mi piace "immergermi" nell'universo del gioco stesso, mi piace proiettarmi nell'ambientazione.
In genere prediligo ambientazioni fantasy (D&D, Talisman, ecc) e fantascienza (Battletech, Heroscape, Roborally, ecc), oppure ambientazioni che hanno un'attinenza al mondo real ma sostanzialmente sono un po' folli (La valle dei Mammut, Bonhanza...).

Aborro oltremisura tutto ciò che è economico/gestionale/costruzionistico: Puertorico, Traders of Genova, ecc ecc, insomma tutta quella pila di giochi in cui mi vedo proiettato su una scrivania polverosa a spulciare registri di entrate/uscite al lume di candela e occhialini d'ottone...
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)
Mercatino: Cippacometa

Messaggioda Raistlin » 4 nov 2005, 17:49

Cippacometa ha scritto:[...]mi piace "immergermi" nell'universo del gioco stesso, mi piace proiettarmi nell'ambientazione. [...]


Quoto.

Cippacometa ha scritto:Aborro oltremisura tutto ciò che è economico/gestionale/costruzionistico: Puertorico, Traders of Genova, ecc ecc, insomma tutta quella pila di giochi in cui mi vedo proiettato su una scrivania polverosa a spulciare registri di entrate/uscite al lume di candela e occhialini d'ottone...


Ari-quoto :)

Stessi gusti :)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Starmaster » 4 nov 2005, 20:04

Per un Master/giocatore di ruolo quale sono, non posso esimermi dal dire che l'ambientazione conta molto in un gioco.
Personalmente sono molto attratto da quelle ricche di particolari come miniature e compani.
Mi piace immergermi nel mondo in cui sto giocando e non sopporto chi gioca senza trasporto!
Caspita, se giochi a Niagara come minimo devi indossare un giubbotto salvagente ed avere in mano una pagaia!
Per Memoir 44 sono gia pronto! (vedi foto nel mio profilo), affitterò un cammello per Nel deserto e lo riciclerò per Medina!
A parte gli scherzi mi piace tuffarmi nel gioco (con Knizia tiro sempre delle capocciate......tutto bello e poi? 8-O ...è astratto!)
Ué..non disdegno neanche gli astratti, anzi , ma per passare massimo 1 oretta!
Insomma l' ambientazione è importante ma se dietro c'è una meccanica che non convince, si perde tutto il fascino. ;)
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)
Mercatino: Starmaster

Re: Ambientazione, tematiche e copertine: quanto vi attirano

Messaggioda IlProfessore » 4 nov 2005, 20:37

Jones ha scritto:Tanto tempo fa mi trovai di fronte alla scatola di Capitol.
Cercavo un gioco di ambientazione romana e, convinto dalla grafica della copertina e da quel poco che si vedeva sul retro, che fosse un buon gioco di "costruzioni" nell'antica Roma lo acquistai.
Fu il mio primo errore a scatola chiusa. Il gioco in sè non è né un capolavoro ma nemmeno da buttare, solo che è un asta continua e non piacendo a me le aste... :roll:


Beh...questo titolo l'ho rivalutato, in definitiva si tratta di un gioco di piazzamento, le aste sono solo quattro... pur essendo sicuramente il punto debole del gioco...

Jones ha scritto:Qualche giorno fa ho ripetuto la cosa. A Lucca, spronato dalla copertina e dalla tematica giapponese a me cara, ho comprato a scatola chiusa Sushi Express. La delusione di trovarmi davanti ad un gioco non solo banalissimo ma che nemmeno c'entrava un pippa col sushi ed il giappone mi ha causato un'"ira funesta" :evil: sia verso me stesso per non aver imparato dalla precedente lezione sia perché in questo caso ambientazione, tematica e "grafica" sono davvero fuorvianti rispetto al tipo di gioco. :-x


Purtroppo alcune copertine sono irresistibili, solo i prezzi possono far deistere dagli acquisti avventati... Del resto l'impatto visivo ha un'importanza riconosciuta ormai da tempo nell'acquisto di prodotti a scatola chiusa. Pensiamo alle meravigliose copertine dei dischi di psichedelia anni '60 e di progressive anni '70. Erano veri e propri criteri di scelta nell'acquisto di un disco. Alcune sono dei veri e propri capolavori, indimenticabili, che acquistano un loro valore, altro da quello musicale del disco.
P.S. visto che ho condotto l'argomento sulla musica faccio nuovamente appello affinchè venga aperto 'sto benedetto forum musicale 8)
Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3286
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: IlProfessore

Messaggioda Falcon » 4 nov 2005, 20:44

Ambientazione e tematica sono importanti (infatti ci ho messo un pò a convincermi a comprare puerto rico), invece della scatola non mi frega molto. Per adesso, avendo in genere poca pecunia, i miei acquisti sono abbastanza calcolati (in genere basandomi su recensioni e commenti della Tana), quindi non riescono ad abbindolarmi di solito... anche se in un paio di occasioni ci sono riusciti: vedi Skaal e Runebound prima edizione (non male, ma credevo meglio).

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda linx » 5 nov 2005, 15:23

Comprando praticamente tutto per posta le copertine non mi fregano.
L'ambientazione è essenziale per suscitare l'interesse iniziale: se ci sono civiltà che si sviluppano, animali o personaggi che si evolvono, città o attività che si ingrandiscono è probabile che il gioco mi piaccia. Fortunatamente gli astratti hanno comunque un nome... generico e non fortemente evocativo (di solito un nome proprio composto da una sola parola) che me li fa fiutare al volo. Se poi c'è scritto Knizia... leggo con MOOOOOOLTA attenzione il regolamento prima di comprarlo.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6428
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

A proposito di Knizia

Messaggioda domenicodg » 5 nov 2005, 15:55

Sulle regole di Katzenjammer Blues di Reiner Knizia - un gioco di carte che traducemmo nella notte dei tempi per Nexus, con un mazzo composto da 90 carte con 5 valori diversi ecc. ecc., un meccanismo classico (formazione di set di carte) e un tema incollato sopra con la coccoina (gatti che suonano e devono formare dei gruppi), c'è il più bel disclaimer Kniziano che io abbia mai visto:

"Le carte riportano i valori da 1 a 5, e la J per i Jolly. Nel mazzo ci sono 15 carte per ogni valore e 15 Jolly. Gli strumenti musicali dei gatti e gli sfondi colorati delle carte non hanno alcuna importanza ai fini del gioco. " :lol:

Non dite che lui non vi aveva avvertito...

Ciao! Domenico
(ddg - daVinci)

L'alternativo è il tuo papà.
(Afterhours)
Offline domenicodg
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 04 novembre 2004
Goblons: 320.00
Località: Civitavecchia
Mercatino: domenicodg

Messaggioda Juda » 5 nov 2005, 17:31

Da neofita rispondo che se dovessi fare un acquisto prima cercherei titoli inerenti ad un' ambientazione che mi piace e poi fra questi titoli sceglierei probabilmente basandomi sulla grafica della scatola ecc... Ovviamente parlo da neofita che conosce poco le meccaniche di gioco ed i cui parametri di scelta si limitano proprio a quelli evidenziati da Jones; altrimenti chi si sarebbe sognato di intervenire in questa discussione da esperti! ;)

Adotta un Juda, ti sara "fedele" per sempre!?!

Offline Juda
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1571
Iscritto il: 25 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Lodi
Mercatino: Juda

Messaggioda rporrini » 5 nov 2005, 18:20

Già in altri post ho raccontato come mi fidai totalmente dell'ambientazione quando acquistai Civilization con gli amici che mi prendevano in giro. In quel caso mi andò maledettamende bene.

Un caso opposto fu quello in qui comprai Warlocks (dalla prima partita in poi soprannominato Farlocks) che sicuramente conosco solo io (per vostra fortuna), ma in un momento di odio verso tutto il mondo lo recensirò :twisted:
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9594
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Mercatino: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016


Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti