Apologia di Socrate

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Apologia di Socrate

Messaggioda Necros » 10 apr 2005, 21:13

Non mi chiedete perchè l'ho fatto..ma è così!
Mia madre per la befana mi regalò "l'apologia di Socrate"con testo greco a fronte(faccio il classico)... glielo tirai addosso!

Invece, durante il viaggio in grecia me lo ero portato dietro pechè ero curioso, e sapete che vi dico... è vermante bello, lo consiglio agli amanti della cultura in particolare(e anche alle zappe così si fanno un minimo di conoscienza! :grin: )
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda eddie » 10 apr 2005, 21:15

è un gran libro....ce lo hanno fatto leggere per le vacanze di natale l'hanno scorso e devo dire che mi è molto piaciuto.... :grin:
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda simoneC » 11 apr 2005, 11:37

..ed è anche molto utile.. :grin:
A me ad esempio mi tiene compagnia nelle lunghe riflessioni fatte sopra la tazza del gabinetto!!! :-?
Lo sforzo è servito....
Offline simoneC
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 27 dicembre 2004
Goblons: 20.00
Località: Roma - IKEA (Romanina alè o o)

TdG Autoproduced
Mercatino: simoneC

Messaggioda Askatasuna » 11 apr 2005, 14:17

E'un titolo importante,utile per la propria crescita interiore e per l'ampiamento del livello di coscienza sociale..
Un libro che aiuta a forgiare la propria morale,così come la maggior parte dei classici greci e latini;per questo motivo spesso si usa dire che Platone ricopra un ruolo importante tanto nella filosofia quanto nella pedagogia..
Dai processi c'è sempre molto da imparare,da carpire,da immaginare...
Se posso darvi un consiglio,vi chiederei anche di leggere Seneca,uno dei più grandi filosofi di tutti i tempi;un uomo che può davvero far comprendere il significato della morale,delle azioni,dei sentimenti e delle sofferenze,pur con una veduta che ci distanzia di duemila anni...
E se proprio vi interessa qualcosa da leggere sulla tazza del gabinetto,allora vi consiglio la politica:quella rende davvero facile andare di corpo.. Basta cogliere un qualsiasi testo di Bruno Vespa e non resterete chiusi nel bagno per più di due minuti...
Ma i classici no,davvero.. Su quelli non scherziamo.. E'l'unico patrimonio rimasto intatto nei caotici e vuoti giorni odierni..
Davvero.
"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche
Offline Askatasuna
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 792
Iscritto il: 14 dicembre 2004
Goblons: 200.00
Località: Roma
Mercatino: Askatasuna

Messaggioda simoneC » 11 apr 2005, 15:29

simoneC ha scritto:..ed è anche molto utile.. :grin:
A me ad esempio mi tiene compagnia nelle lunghe riflessioni fatte sopra la tazza del gabinetto!!! :-?
Lo sforzo è servito....


Forse ho esagerato.
Diciamo allora la sera per conciliare il sonno?
Mi sembra un pochino meglio no? ;)
Offline simoneC
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 27 dicembre 2004
Goblons: 20.00
Località: Roma - IKEA (Romanina alè o o)

TdG Autoproduced
Mercatino: simoneC

Messaggioda Galdor » 11 apr 2005, 18:41

Askatasuna ha scritto:Se posso darvi un consiglio,vi chiederei anche di leggere Seneca,uno dei più grandi filosofi di tutti i tempi;un uomo che può davvero far comprendere il significato della morale,delle azioni,dei sentimenti e delle sofferenze,pur con una veduta che ci distanzia di duemila anni...

Peccato che nella vita abbia applicato poco di quello che scriveva...;)
..inoltre non era molto originale, riprendeva concetti presistenti. Nonostante queste precisazioni il vecchio insegnante iberico di Nerone piace molto anche a me! :grin:
L'Apologia di Socrate è stato il mio libro di letteratura greca in prima liceo: magnifico, sorprendente per la sua attualità! 8)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda Colharion » 12 apr 2005, 22:11

L'ho letto per desiderio personale e l'ho gradito molto! Unisce il tema introspettivo e personale dell'apologia con quello fondamentale della dottrina filosofica socratica e platonica. Però se non fai filosofia lo apprezzi di meno.
" E al diciannovesimo piano ebbe una mostruosa allucinazione punitiva: crocifisso in sala mensa" Dal primo tragico Fantozzi.
Offline Colharion
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1561
Iscritto il: 24 novembre 2004
Goblons: 10.00
Località: Roma, Verdis Mons ( o anche Monteverde)
Mercatino: Colharion

Messaggioda Necros » 13 apr 2005, 23:33

simoneC ha scritto:..ed è anche molto utile.. :grin:
A me ad esempio mi tiene compagnia nelle lunghe riflessioni fatte sopra la tazza del gabinetto!!! :-?
Lo sforzo è servito....


Quantu sei volgare e di così tanta superficialità!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Necros » 13 apr 2005, 23:38

Askatasuna ha scritto:E'un titolo importante,utile per la propria crescita interiore e per l'ampiamento del livello di coscienza sociale..
Un libro che aiuta a forgiare la propria morale,così come la maggior parte dei classici greci e latini;per questo motivo spesso si usa dire che Platone ricopra un ruolo importante tanto nella filosofia quanto nella pedagogia..
Dai processi c'è sempre molto da imparare,da carpire,da immaginare...
Se posso darvi un consiglio,vi chiederei anche di leggere Seneca,uno dei più grandi filosofi di tutti i tempi;un uomo che può davvero far comprendere il significato della morale,delle azioni,dei sentimenti e delle sofferenze,pur con una veduta che ci distanzia di duemila anni...
E se proprio vi interessa qualcosa da leggere sulla tazza del gabinetto,allora vi consiglio la politica:quella rende davvero facile andare di corpo.. Basta cogliere un qualsiasi testo di Bruno Vespa e non resterete chiusi nel bagno per più di due minuti...
Ma i classici no,davvero.. Su quelli non scherziamo.. E'l'unico patrimonio rimasto intatto nei caotici e vuoti giorni odierni..
Davvero.


Sei un professore o un ex studente del classico, vero?... cmq mi piace quello che hai detto! Pesentiamoci: io sono Necros.. molto piacere di conoscerti Askatusna!Già mi sei simpatico e comincio a stimarti(e ti garantisco che non sono un superficiale).
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Necros » 13 apr 2005, 23:39

simoneC ha scritto:
simoneC ha scritto:..ed è anche molto utile.. :grin:
A me ad esempio mi tiene compagnia nelle lunghe riflessioni fatte sopra la tazza del gabinetto!!! :-?
Lo sforzo è servito....


Forse ho esagerato.
Diciamo allora la sera per conciliare il sonno?
Mi sembra un pochino meglio no? ;)


Rimani sempempre superficiale... leggiti qualche altro classico!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Necros » 13 apr 2005, 23:42

Galdor ha scritto:Nonostante queste precisazioni il vecchio insegnante iberico di Nerone piace molto anche a me! :grin:
L'Apologia di Socrate è stato il mio libro di letteratura greca in prima liceo: magnifico, sorprendente per la sua attualità! 8)


Potrei anche sbagliarmi(o non ti ho propri capito)ma il maestro di nerone non era Seneca(poi costretto al suicidio dallo stesso Nerone).
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Galdor » 14 apr 2005, 2:11

Necros ha scritto:Potrei anche sbagliarmi(o non ti ho propri capito)ma il maestro di nerone non era Seneca(poi costretto al suicidio dallo stesso Nerone).

...e invece si: Seneca è stato l'istruttore-mentore del giovane Nerone, affidatogli dalla madre Agrippina. Siccome in seguito il vecchio iberico fu accusato di aver complottato contro Nerone questi lo costrinse al famoso e plateale suicidio.. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda Askatasuna » 14 apr 2005, 2:12

:grin: :grin: Ciao Necros,
Sono felice di esserti simpatico così come sono contento che tu abbia apprezzato le mie parole.. Tutto ciò mi rende altamente felice e mi rende possibile comprendere come sia ancora possibile trovare qualcuno(soprattutto giovane, come poi sono anch'io - ma quand'è che in realtà si diventa davvero anziani?) che sappia apprezzare la bellezza e la veridicità delle riflessioni filosofiche.. Amo molto i classici, ma naturalmente non disdegno nè la filosofia medioevale nè quella moderna, che attraverso autori profondi ed intimamente riflessivi come Schopenhauer, Hegel, Feuerbach, Marx, Wittgenstein e Nietzsche è riuscita a raggiungere livelli di grandezza e splendore che oggi riescono a far impallidire qualunque pseudo - pensatore.. I tempi sono cambiati, purtroppo, questo è innegabile.. Ci restano però le quasi impenetrabili riflessioni angosciose ed intimamente religiose di Kierkegaard, le coraggiose denunce sociali di Marx, le dispute scientifico - religiose di Boutroux, le stupende riflessioni di un genio come Heisenberg(non solo grande uomo di scienza..), le analisi storiche, concettuali e spirituali di Croce, la forza delle idee e del disincanto di Weber, la lucida rassegnazione di Durkheim.. Spero di riuscire sempre a trovare chi possa alzare le mani ed arrendersi alla bellezza di tutto ciò, allo splendore a cui potrebbe giungere l'animo umano.. Sono felice che tu mi abbia scritto quelle parole;possiedi coraggio, Necros, perchè non vuoi prostrarti davanti alla caduta della coscienza, davanti alla morte degli animi..
Grazie ancora..
Ho studiato per tre anni al liceo classico "Socrate" di Roma, dopo di che mi son trasferito al "Platone" per frequentare gli ultimi due anni..
L'amore per la filosofia era precedente, ma ho incontrato chi ha saputo darmi molto.. A costoro forse non restituirò mai abbastanza, se non riconoscenza.. Li porterò con me, però, e questo forse li gratificherà..
Piacere di conoscerti, Necros, mi sei simpatico anche tu..
Ci si incontrerà?... Spero di sì...
Un saluto.
Gora!
"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche
Offline Askatasuna
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 792
Iscritto il: 14 dicembre 2004
Goblons: 200.00
Località: Roma
Mercatino: Askatasuna

Messaggioda Inghiana_Jones » 22 lug 2006, 22:07

Indubbiamente uno dei dialoghi di Platone meglio riusciti, al pari del gorgia, del Sofista e del Fedone.
Ammetto di non essere un grande estimatore di Platone in generale, gli preferisco Aristotele per l' accuratezza ed il genio nelle analisi.
In quanto filosofo teoretico non riesco a porre i due antichi sullo stesso livello, Platone lo vedo molto più vicino alla letteratura se vogliamo, devo però riconoscere che nei dialoghi sopracitati ci sono dei colpi di genio invidiabili.

Forse non Platone, ma il platonismo, è stata la disgrazia di 25 secoli di filosofia occidentale.
Offline Inghiana_Jones
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 luglio 2006
Goblons: 0.00
Mercatino: Inghiana_Jones

Messaggioda Inghiana_Jones » 22 lug 2006, 22:11

Ho visto adesso la frase di Nietzsche in firma. Vorrei citartene un' altra, se me lo permetti (continuo ad essere convinto che Nietzsche non sia studiabile, deve essere letto e vissuto... e superato, proprio come avrebbe voluto lui):

"Che ogni volontà sia eguale ad ogni altra volontà, è una via traversa verso il nulla"
Offline Inghiana_Jones
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 luglio 2006
Goblons: 0.00
Mercatino: Inghiana_Jones


Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti