Appiattimento delle tematiche

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Appiattimento delle tematiche

Messaggioda linx » 19 mag 2006, 20:11

Non notate anche voi un certo appiattimento delle tematiche d'avventura ultimamente?
C'è sempre uno studioso/gruppo di studiosi/altri acculturati che scoprono un manoscritto che contiene dei segreti e per farlo si trovano perseguitati/spiati/in intrighi internazional/religiosi.
Naturalmente il segreto è tale finchè non finisci il libro e quindi non puoi sapere se è così interessante da rendere valida la lettura e il romanzo costruitoci sopra o se è un segreto del cavolo o che non sta in piedi.

In 2 sole pagine di catalogo dell'Euroclub (di cui sono socio da quando NON era della Mondadori e faceva proposte più interessanti) ci sono almeno 5 libri che seguono questo schema.
E' un tipo di trama che mi piace ma è praticamente impossibile riconoscere il bel libro dal romanzo mediocre che posso far a meno di leggere (visto che già devo faticare per trovare gli spazi di lettura dove mi figlia non mi porti via il libro dalle mani.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Martian » 19 mag 2006, 21:09

Sì, è sicuramente dilagante come canovaccio, soprattutto da quando è uscito quel libro...aspe non mi ricordo il nome...deve esser 'codice qualcosa', credo. Questo per quanto riguarda il thriller/avventura con sfondo fanta-archeologico.

Tuttavia c'è anche una grossa tradizione di 'grandi' scrittori d'avventura che produce romanzi fotocopia, che hanno sempre il protagonista studioso-esperto e nel giro di due pagine si va dal polo nord al guatemala come niente fosse...
For the fondamental truth, self-determination of the cosmos is the suede that mows like a harvest
Offline Martian
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 396
Iscritto il: 19 dicembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Taitung, TW
Mercatino: Martian

Messaggioda linx » 20 mag 2006, 13:23

Si. Ho notato. Ma quello è sempre stato un pò cosi. E in quel caso non lo sento molto perchè non sono il mio genere di romanzi.

Quelli invece con spunti mistico-storici più o meno attinenti alla realtà invece mi hanno sempre affascinato perchè mi fanno scoprire qualcosina di curiosamente storico senza dovermi leggere dei saggi.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Martian » 22 mag 2006, 17:42

Occhio che se fanno tutti come Dan Brown hai ben poco da imparare...
For the fondamental truth, self-determination of the cosmos is the suede that mows like a harvest
Offline Martian
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 396
Iscritto il: 19 dicembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Taitung, TW
Mercatino: Martian

Messaggioda Niubbone » 14 giu 2006, 13:12

Riguardo al libro di Ben qualcosa, secondo me le idee erano buone (anche se per vendere) ma il libro è scritto abbastanza male....

E anch'io ho notato come molti libri si copino ormai, e purtoppo succede anche nel fantasy, dove dovrebbe esserci anche più libero sfogo alla fantasia!!
Non mi piace la gente!Qual'è il vostro problema???!!

Alla fine della partita, re e pedone finiscono nella stessa scatola.
Offline Niubbone
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 29 maggio 2006
Goblons: 0.00
Località: Lago di Garda (riva occidentale,tra i pesci)
Mercatino: Niubbone

Messaggioda Aiyvann » 14 giu 2006, 14:18

E se poi andiamo a traslare il discorso all'ambiente cinematografico, c'è da mettersi a piangere...
Guardavo giusto Coming Soon l'altro ieri, e ho contato -attenzione- 3 films in cui nel trailer comparivano i seguenti elementi
-un bambino (più o meno inquietante)
-gente che urlava/correva
-buio
-paura paura PAURA

Non so voi... ma dopo un pò di tempo, la minestra riscaldata inizia veramente a stancare!
L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!
Offline Aiyvann
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3650
Iscritto il: 24 luglio 2004
Goblons: 330.00
Località: Ferrara
Mercatino: Aiyvann

Messaggioda genluvi » 14 giu 2006, 15:35

Decisamente ... non se ne può più delle stesse minestre :grin: Credo che sia a causa del mercato...vedono che qualcosa di originale ha successo e subito se ne fanno delle copie per far soldi...il fatto è che la gente compra sti libri e va a guardare sti film...
Per i libri credo esistano poche trame che non siano state utilizzate, il segreto per fare un buon libro e renderlo quel che basta originale è il modo in cui viene scritto, il modo in cui si disegnano i personaggi, il modo in cui si da loro voce. Perchè è la scrittura che è unica e diversa per ogni scrittore a mio parere.
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Messaggioda Niubbone » 14 giu 2006, 16:13

mah, anche i personaggi sono parecchio simili, direi che sono quasi divisi per categorie, magari cambiano i ruoli che essi rivestono (protagonista, aiutante ecc), ma uno scrittore per come la vedo deve solo scegliere le categorie, saper quali sfruttare maggiormente ecc.
Una nuova idea secondo me è stata quella di San nichols, con la sua raccolta ORCHI, nella quale i protagonisti sono interpretati propio da questi esseri, visti ovviamente da occhi umani.
Non mi piace la gente!Qual'è il vostro problema???!!

Alla fine della partita, re e pedone finiscono nella stessa scatola.
Offline Niubbone
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 29 maggio 2006
Goblons: 0.00
Località: Lago di Garda (riva occidentale,tra i pesci)
Mercatino: Niubbone

Messaggioda linx » 14 giu 2006, 18:34

genluvi ha scritto:Per i libri credo esistano poche trame che non siano state utilizzate, il segreto per fare un buon libro e renderlo quel che basta originale è il modo in cui viene scritto, il modo in cui si disegnano i personaggi, il modo in cui si da loro voce.


Forse parlando di segreti "parastorici" effetivamente c'è rimasto ben poco da scoprire o su cui fantasticare (anche se la storia è piena di buchi e incertezze) ma dire che mancano le trama mi pare eccessivo.
Di base io mi butto sul fantascientifico (anche se fosse solo nel 2015) perchè uno scrittore che non deve basarsi sulla realtà attuale ha meno vincoli ed è più libero di creare. Di scenari da immaginare ce ne sono a bizzeffe...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda genluvi » 15 giu 2006, 0:26

Niubbone ha scritto:mah, anche i personaggi sono parecchio simili, direi che sono quasi divisi per categorie, magari cambiano i ruoli che essi rivestono (protagonista, aiutante ecc), ma uno scrittore per come la vedo deve solo scegliere le categorie, saper quali sfruttare maggiormente ecc.
Una nuova idea secondo me è stata quella di San nichols, con la sua raccolta ORCHI, nella quale i protagonisti sono interpretati propio da questi esseri, visti ovviamente da occhi umani.


Ho letto la saga Orchi...anche a me è piaciuta molto l'idea...libretti scorrevoli e piacevoli....il finale però mi ha molto deluso.

Per Linx...bhe certo che ci sono ancora trame nuove da scoprire, soprattutto nel genere della fantasia, ma che si voglia o no più libri vengono scritti, più facile è ricalcare cose già scritte....tutto sta nel come si riscrivono....
Questo non vuol dire che non si può inventare sempre qualcosa di nuovo...
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Messaggioda Raistlin » 15 giu 2006, 2:23

linx ha scritto:Di base io mi butto sul fantascientifico (anche se fosse solo nel 2015) perchè uno scrittore che non deve basarsi sulla realtà attuale ha meno vincoli ed è più libero di creare. Di scenari da immaginare ce ne sono a bizzeffe...


Sono d'accordo in toto con te Linx. Fantasy e fantascienza penso abbiano ancora molto da offrire, soprattutto la seconda, dato che il primo sembra essere terribilmente inflazionato ultimamente.

Mi viene in mente Blade Runner... chissà perchè poi, senza un motivo preciso.. forse perchè proprio in questi giorni lo sto vedendo e rivedendo (è il mio film preferito); ecco, credo che il Cyberpunk abbia ancora parecchio da offrire come tematica, dato che praticamente è possibile infilarci di tutto a livello di contesto, trama e quant'altro.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6039
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda linx » 5 lug 2006, 13:27

Il Cyberpunk (ormai emarginato, mi pare) ha il vantaggio di poter far inquadrare quello che non va nella società moderna proiettandola all'estremo nel giro di pochi lustri rendendola così più vicina a noi e non evitabile con discorsi tipo: "tanto a quell'ora sarò già morto, che mme frega?!"
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan


Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Cianopanza e 0 ospiti