aprire una ludoteca

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage, Sephion

aprire una ludoteca

Messaggioda MrMaster » 15 giu 2011, 15:43

Volevo chiedere, a frequentatori e magari gestori di ludoteche, quali sarebbero i passi da fare per avviare questa affascinante attività, essendo interessato ad aprirne una qui a Roma. In particolare, mi interessa sapere:

1) E' un'attività che ha (economicamente parlando) un senso oppure è solo una scelta di cuore? Il mercato di riferimento in che stato versa attualmente?
2) Esistono per caso soluzioni in franchising? Se si, a chi ci si può rivolgere?
3) Quali sono, burocraticamente parlando, i passi principali da intraprendere e gli uffici da contattare?
4) Esiste la possibilità di accedere ad appositi finanziamenti?
5) Qual'è, in genere, l'investimento iniziale previsto?
6) Qual'è, in base alla vostra esperienza, la supeficie ideale di una ludoteca?

Ogni consiglio, suggerimento e aiuto è ben accettato. Grazie mille :grin: .
Offline MrMaster
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 aprile 2011
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda MrMaster » 30 lug 2011, 14:52

Non ci sono proprio consigli in vista :-( ?
Offline MrMaster
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 aprile 2011
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda pepita » 30 lug 2011, 17:01

ciao io non ho consigli da dare ma essendo stato gestore di locali pubblici
e avendo lavorato anni nell'alberghiero, posso dirti in tutta
franchezza che la ludoteca come impresa commerciale puo' essere solo una scelta di cuore, che ti dara' da mangiare, ti fara' giocare tutte le sere, ma non ti fara' mai nemmeno benestante.
Lo so che e' triste ma come clienti i gamers non sono tra i piu ricchi
e i loro sudati soldi preferiscono spenderli principalmente in giochi.
Buona fortuna
ciao
domenico
homo ludicus
Offline pepita
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4534
Iscritto il: 31 gennaio 2007
Goblons: 60.00
Località: cinisello balsamo MI
Utente Bgg: nugget
Sono un Goblin Caylus Fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Il Signore Degli Anelli fan Thunder Alley fan

Messaggioda Rayden » 31 lug 2011, 12:19

pepita ha scritto:la ludoteca come impresa commerciale puo' essere solo una scelta di cuore, che ti dara' da mangiare, ti fara' giocare tutte le sere, ma non ti fara' mai nemmeno benestante.

Beh, già se ti da da mangiare è tantissimo! Così a naso io avrei detto che non basta neanche a quello...
Questioni interessanti, comunque. Sono curioso anch'io delle risposte di qualcuno che ne ha esperienza.
Immagine
Offline Rayden
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Organization
TdG Editor
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1644
Iscritto il: 09 gennaio 2008
Goblons: 1,300.00
Località: Pescara

Messaggioda Umb67 » 31 lug 2011, 13:34

Rayden ha scritto:Beh, già se ti da da mangiare è tantissimo! Così a naso io avrei detto che non basta neanche a quello...


Credo anch'io che la ludoteca, da se, non porta guadagni.

Al limite, può essere un modo per attirare clienti nella propria attività commerciale principale, ad esempio chi ha già un locale tipo paninoteca/birreria, potrebbe adibirne una parte a ludoteca, offrendo la possibiità di giocare gratuitamente ai giochi disponibili a chi fa una consumazione.

Però dovrebbe essere fatta come si deve, con le aree ben separate, in modo che eventuale musica/schiamazzi della parte locale, non interferisca con chi vuole giocare, e quindi deve essere un posto che ha un certo spazio a disposizione.

E' evidente che, chi è in questa situazione, cioè una attività già avviata in locale spazioso (addirittura in una città come Roma, come nel caso proposto), certamente la ludoteca non la apre per guadagnare, ma solo per passione in quanto, o guadagna già parecchio con il locale, oppure se il locale va male, non è certo la ludoteca che può ribaltare la situazione.

La ludoteca pura, secondo me non ha molte possibiltà, non dico di guadagnare, ma neanche di recuperare gli investimenti, anche perchè va in concorrenza con le strutture pubbliche, che magari offrono spazi gratis o a prezzi simbolici, in quanto finanziate pubblicamente.

Consiglierei di dare un occhiata anche alle leggi che regolamentano il gioco nei locali pubblici, ci sono diverse cose a cui fare attenzione, in quanto alcuni tipi di giochi sono espressamente proibiti, perchè possono sfociare nell'azzardo, vedi questa lista qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Tabella_de ... i_italiani

Ogni ludoteca deve esporre in un luogo ben visibile questa lista.

E attenzione anche agli aspetti fiscali, tra parametri e studi di settore, il fisco si aspetta che tu incassi un certo minimo a seconda dell'attività, presumendo possibile evasione se non sei congruo ai parametri, e un locale pubblico che dichiara poco, magari giustificando il discorso con "è solo per passione", appare un po' sospetto.
Offline Umb67
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 733
Iscritto il: 11 marzo 2010
Goblons: 120.00
Località: Mendrisio (Svizzera)

Messaggioda pepita » 31 lug 2011, 17:01

parole sconfortanti ma sacrosante.
Dispiace demolire i sogni ma la realta' per gli appassionati e' sempre dura.
Forse dovremmo continuare a fare il nostro lavoro, se lo abbiamo, e nel nostro tempo libero dedicarci a far fiorire la ludoteca pubblica che frequentiamo.
Anchye considerando la situazione di molte citta' che non hanno neanche un piccolo posto dove ritrovarsi.

ciao ciao
homo ludicus
Offline pepita
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4534
Iscritto il: 31 gennaio 2007
Goblons: 60.00
Località: cinisello balsamo MI
Utente Bgg: nugget
Sono un Goblin Caylus Fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Il Signore Degli Anelli fan Thunder Alley fan

Messaggioda MrMaster » 11 set 2011, 19:57

Sul fatto che quella pura non crei tutto sto guadagno sono d'accordo, però già avviare un'attività che permette di mangiare sarebbe cosa buona e giusta.
Sul discorso giochi vietati ho dato un'occhiata alla lista e non mi pare che, rinunciando a quei giochi, si avrebbe un crack nel locale.
Quanto al discorso fiscale, è ovvio che non voglio fare un locale con propensione all'evasione, anche perché se fatto con la formula dell'associazione culturale deve necessariamente avere tutto scritto nero su bianco. La vedo dura frodare il fisco in tal caso, anche avendone la propensione.

Per quanto riguarda le domande più strettamente tecniche, che mi sapete dire?
La superficie minima ideale, ad esempio. Io pensavo a 100 metri quadri, voi che dite?
E per quanto riguarda eventuali finanziamenti? Sapete se esistono bandi (regionali, nazionali, europei) per progetti del genere?
Offline MrMaster
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 aprile 2011
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda mork » 16 set 2011, 16:57

MrMaster ha scritto:E per quanto riguarda eventuali finanziamenti? Sapete se esistono bandi (regionali, nazionali, europei) per progetti del genere?


Aspetta e spera. ;)
A parte gli scherzi non credo proprio e te lo dice uno che opera nel campo dei finanziamenti.
MORK

A Roma, la serata ludica è:
THE GOLDEN RULE
Offline mork
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4595
Iscritto il: 31 marzo 2004
Goblons: 470.00
Località: Roma - De Sanctis Villa

Messaggioda Enry » 31 ott 2011, 0:27

Essendo tra i Soci Fondatori di due Ludoteche, mi permetto di fare alcune considerazioni.
Prima di tutto, la domanda iniziale è un po' ambigua, credo sia importante avere le idee chiare, una Ludoteca di norma non è un negozio, non ha come fine il guadagno ma il ritrovarsi, possibilmente in tanti, a giocare.
Come già detto da altri esistono attività commerciali che hanno uno spazio tipo Ludoteca, ma, anche questo è già stato detto, queste attività non traggono il maggior profitto da questo tipo di, diciamo così, servizio.
Allo stato attuale delle cose nel nostro Paese, una Ludoteca non ha nessun tipo di guadagno "lecito", ci possono essere guadagni sotto banco, anche se non saprei quali, ma una Ludoteca che voglia mantenere l'input iniziale di far giocare e inteagire delle persone si deve basare su volontariato, patrocini vari, qualche piccola sponsorizzazione e poco altro.
Se ci fosse interesse ad approfondire l'argomento resto a disposizione, non mi va di essere prolisso... :lol:
Ciao. Enry. ;)
Offline Enry
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 30 ottobre 2011
Goblons: 0.00
Località: Concesio (BS)



  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti