AXIS&ALLIES COMMENTI SUI BILANCIAMENTI

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

AXIS&ALLIES COMMENTI SUI BILANCIAMENTI

Messaggioda KATIAELUCA » 6 apr 2005, 12:19

Ciao a tutti, ritornando al discorso A&A, di tutta la serie esprimete un commento sul bilanciamento degli scheramenti, su A&A tradizionale gli alleati sono + facilitati alla vittoria, in Pacific il giappone domina...ecc... vi e' capitato di vincere con una fazione + sbilanciata? e con quale tattica?
Offline KATIAELUCA
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 17 marzo 2005
Goblons: 0.00
Località: CATANIA
Mercatino: KATIAELUCA

Messaggioda Oro » 6 apr 2005, 18:30

Parlo del A&A Revised.

In teoria dovrebbe essere il piu' bilanciato della serie, stando alla "pubblicita'" inserita il revised e' frutto di 20 annni di consigli, iniziato con A&A Classico.
Per me il bilanciamento e' molto buono, rispecchia a grandi linee le reali condizioni dell'epoca.
Per prima cosa le condizioni di vittoria sono identiche sia per asse e alleati. (vittoria minore conquista di 2 citta' nemiche, maggiore 4 citta' e totale 6 citta).
Non so com'e' l'europe e il pacific, ma il classic aveva differenti condizioni di vittoria in base allo schieramento e il tutto risultava piu' sbilanciato.

Ogni singola unita' e' stata testata e calibrata, non c'e' piu' nessuna unita' sgravata, ne a livello di "fuoco" ne a livello di costo.

Per quanto riguarda il gioco in generale A&A revised non ha una posizione di partenza bilanciata, l'Asse parte molto avvantaggiato militarmente e strategicamente rispetto agli alleati, ma quest'ultimi hanno maggiore punti produzione.

Risulta che l'Asse inizialmente e' piu' avvantaggiato e piu' "facile" da usare, a differenza dei giocatori alleati che nei primi turni non devono sbagliare niente, resistere agli attacchi, ma specialmente cercare di attaccare su piu' fronti la germania e giappone. Questo e' molto importante, per esempio, se l'UK non fa pressione fin da subito sul fronte occidentale (anche in maniera non incisiva) la Russia non puo' resistere piu' di 3 turni all'avanzata tedesca.

Molto bello vedere come il tutto e' bilanciato a livello di produzione e tatticismo, e sufficiente una "leggera" pressione su un fronte per scongiurare una totale sconfitta sul fronte opposto.

Per gli alleati e' importante attaccare su tutti i fronti possibili, non concentrarsi solo su un nemico, questo fatto non rende sbilanciato il gioco, ma per un principiante risulta piu' facile usare l'asse, in quanto gli alleati devono fare tattiche per il lungo termine e inizialmente compiere attacchi non mirati alla conquista ma solo per guadagnare tempo e arginare l'avanzata nemica.


Gli alleati col passare dei turni diventano sempre piu' forti, il tempo e' nemico dell'asse, questo e' dovuto principalmente agli stati uniti, che partono con pochissime unita' militari, ma sono quelli piu' potenti economicamente e hanno l'enorme vantaggio di non avere territori produttivi vicini ai teatri di guerra. Ma allo stesso tempo lo svantaggio di dover trasportare il tutto sui luoghi "caldi".
E' importante quindi per la germania sabotare il piu' possibile i "rifornimenti" nell'oceano atlantico e per i giapponesi assediare fin da subito la costa californiana, visto che il giappone ha una supremazia schiacciante all'inizio nel pacifico, ma gli stati uniti se lasciati fare nel giro di pochi turni possono creare una flotta indistruttibile.


Qua ho descritto le tattiche classiche, ma il bello del revised, rispetto al classic e' che ci sono diversi approcci ai modi di attacco. Il solo fronte russo e' notevolmente cambiato e piu' vario, per non parlare del teatro del pacifico.


A causa di una differenza di partenza tra asse (piu unita' militari) e alleati (economia superiore), la vittoria minore e' piu' semplice da ottenere per l'asse e la vittooria totale e' piu' semplice per gli alleati.
Gli alleati inizialmente possono perdere "molti" territori per poi recuperare velocemnte...un po' come e' successo nella realta'.
Il giusto equilibrio e' la via di mezzo, la vittoria maggiore.
Offline Oro
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 217
Iscritto il: 28 marzo 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Oro


Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti