BOS 2011

Sulla famosa manifestazione di giochi e fumetti. About the famous event related to comics and games

Messaggioda brizio » 5 nov 2011, 1:55

Frost82 ha scritto:Qualcuno mi ha anche detto che il gioco, Ristorante Italia, è stato scartato per scarsa interazione tra i giocatori. Ma voglio dire: i giochi per famiglia sono scarsamente interattivi! Zooloretto (interazione indiretta), Ticket to Ride (interazione indiretta) ecc.


Come ti ho già scritto in mail privata questa è solo una parte (e nemmeno la principale) del motivo per cui Ristorante Italia non ha vinto.
Abbiamo sbagliato? Può essere.
La nostra idea di giochi per famiglia è fallata. Può essere, però almeno su questo possiamo consolarci sul fatto che non siamo soli.
BGG definisce il family game come segue:
http://www.boardgamegeek.com/wiki/page/Glossary#toc60

family game

n. A game that typically has simple rules, a short playing time, relatively high levels of abstraction and player interaction, and requires three or more players. A large percentage of these games originate in Germany. (See also German game)
Offline brizio
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 04 novembre 2007
Goblons: 0.00
Località: Mering
Mercatino: brizio

Messaggioda Lobo » 5 nov 2011, 2:09

100 è il minimo sindacale

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 3726
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 20,011,502.00
Località: Flaminius - TdG
Utente Bgg: Lobo
Board Game Arena: LGZ
Mercatino: Lobo
Puerto Rico Fan Twilight Struggle fan Sono un Goblin Terra Mystica Fan Membro della giuria Goblin Magnifico Star Wars: X-Wing Fan BoardGameArena Player Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col rosso Tifo Roma Gundam fan Goldrake fan Podcast Fan Ventennale Goblin

Messaggioda brizio » 5 nov 2011, 2:11

mikelezz ha scritto:Se i BoS, come ho letto, li danno una giuria di SOLE 5 persone, con peraltro 1 dello staff e neppure inserita nel mondo del gioco in scatola (ma direttamente sotto l'egida dell'organizzazione di Lucca Games), 2 dei giornalisti la cui cultura di giochi in scatola è a dir poco lacunosa (ho sentito parlare di "settimana enigmistica"?!), ma hanno certamente dei legami commerciali con diverse realtà di multinazionali (il primo nome che mi sovviene è LEGO, ma può anche esser altro), e mettiamo anche i restanti 2 siano i più onesti e capaci del mondo... Rimane totalmente ridicolo in quanto c'è una maggioranza (60%), che in eventuali votazioni, pur non avendo l'unanimità, comunque decide.


La Giuria resta in carica 2 anni ed è composta da un presidente (quest'anno un ex editore), un ex-pro (autore o editore di giochi), un rappresentante della stampa ludica, un rappresentante delle associazioni ed un membro dell'organizzazione (meine Wenigkeit).
Cerchiamo di sceglierli senza legami con gli editori, poi è chiaro che poiché il settore è piccolo è difficile trovare qualcuno competente che non sia stato in passato o che non sarà in futuro associabile a qualche editore.
Io stesso in passato ho fatto demo per dV a Essen. Non mi pare che questo abbia favorito dV.

5 giurati non bastano per giudicare 67 giochi? Ne vogliamo 8? 10? (Per la cronaca lo SdJ ne ha 11).
Parliamone, ma attenzione: il settore è piccolo; più diventano i giurati, minore sarà la compentenza e maggiore il rischio di conflitti d'interesse.
Anche perché questo è un settore dove nessuno è solo ciò che sembra: ci sono distributori che fanno anche gli editori, autori che fanno anche i recensori, giornalisti che promuovono giochi etc etc
Non è facile trovare qualcuno insospettabile.
Offline brizio
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 04 novembre 2007
Goblons: 0.00
Località: Mering
Mercatino: brizio

Messaggioda Frost82 » 5 nov 2011, 10:01

Allora, sui punti riguardo ai miei giochi, non ho voglia di parlarne Brizio perché, sostanzialmente, sono cose riferite alla memoria: e ovviamente io mi ricordo in un modo e, stranamente, tu ti ricordi in un altro. E non ho voglia nemmeno di toccare l'argomento Spirits! che mi viene da ridere solo a pensarci.

Hai risposto tu a tutte le domande quando hai scritto che fate riferimento a BGG. Mi basta questa risposta.

Se comunque sei sicuro che le ditte da me distribuite parteciperanno scavalcandomi, non sai con chi hai a che fare. :grin:

Complimenti per la scelta, complimenti per Rattus che vedrò sicuramente nei giocattolai per questo Natale e che tutte le famiglie compreranno con il sorriso sulla bocca per far giocare i propri bimbi allo sterminio delle popolazioni mondiali grazie alla peste.

Comunque c'erano mille altri modi per chiamare il premio:
- Entry Level / Gamers
- Semplice / Complesso
- Introduttivo / Da Giocatori

Sicuramente non da famiglie se il vostro concetto era quello di darlo ad un giochino.
Solitamente cerco di avere i guanti di velluto, ma quando serve metto quelli di ghisa.
Offline Frost82
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1276
Iscritto il: 17 dicembre 2004
Goblons: 160.00
Mercatino: Frost82

Messaggioda Frost82 » 5 nov 2011, 10:10

Ah! Dimenticavo. Nella tua mail Brizio hai specificato perché ha vinto Rattus, non perché Ristorante Italia non è stato scelto.

Scrivilo pure qui perché Ristorante Italia non è stato scelto, tanto può essere di dominio pubblico no? Non si offenderà nessuno.

E ricordiamoci anche che non è stato nemmeno nominato Pecore al Pascolo che, sostanzialmente, è un gioco per famiglie perfetto (addirittura rispecchia tutti i punti da te elencati nella "definizione", peraltro ridicola, di BGG).

Come già ho detto prima, secondo me, semplicemente, le giurie valutano i giochi come visitatori medi della fiera: giochi con ambientazioni "da famiglia", pecore, animaletti, ristoranti ecc. Non credo vinceranno mai, ma questa è un'ottica tutta personale, maturata nel corso degli anni dopo aver visto i vari vincitori dei premi.
Solitamente cerco di avere i guanti di velluto, ma quando serve metto quelli di ghisa.
Offline Frost82
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1276
Iscritto il: 17 dicembre 2004
Goblons: 160.00
Mercatino: Frost82

Messaggioda GhiriGoro » 5 nov 2011, 12:24

Non entro nel merito del perché Rattus si e Ristorante Italia no, se fossi stato nella giuria avrei votato Ristorante Italia, ma non per questo entro nel merito.

Da come racconti la questione sembra quasi che la giuria si divida i giochi e valuti il gioco, lo riassuma agli altri e votate. Altrimenti non capisco che differenza dovrebbe fare una giuria composta da 5 o da 20 persone. Il fatto è che tutti i giurati dovrebbero avere un'idea dei vari giochi che gli vengono proposti. Probabilmnte è impossibile, e infatti non capisco come nessuno abbiapensato di avere giurie diverse per giochi diversi. Chiaramente un giocatore da tavolo può non essere un giocatore di GDR e viceversa. E il suo voto può essere dato semplicemente sfogliando il gioco. (è un esempio chiaramente)

brizio ha scritto:
LoboKDS ha scritto:L'appunto al premio a TS e' che, purtroppo, non e' arrivato in tempo in fiera, e che il regolamento prevede la non-eleggibilita' di un gioco che non e' in vendita in fiera (2.5 comma c). Non e' un errore vostro (anzi, sono certo che avreste incassato ben di piu' con TS realmente in vendita), ma la giuria dovrebbe prevedere queste evenienze (del resto la premiazione avviene a manifestazione iniziata). Magari anche con una menzione speciale "Menzione speciale per TS, che e' entrato nella shortlist ma purtroppo e' stato squalificato per blah blah e potra' essere ri-presentato l'anno prossimo".

Soprattutto perche' a questo punto si crea un precedente, che fa si che "gioco in vendita in fiera" includa anche i "giochi preordinabili in fiera".


Si impara dai propri errori. Stiamo ragionando sulla cosa anche in vista di una revisione del bando. Si potrebbe ad esempio definire meglio il concetto di vendita e aggiungere che deve essere in vendita dal primo giorno.
Del resto nel 2010 avevamo dato un'interpretazione elastica dei limiti permettendo a Giochi Uniti con le sue varie etichette di presentare parecchi giochi, mentre quest'anno la Giuria ha ritenuto dare un'interpretazione più restrittiva ed il bando è stato aggiustato (non senza lamentele da parte di GU).



Perché non dici che avete fatto una cagata e non avete rispettato il bando?
Alla fine è quello che avete fatto. Il problema è che ogni anno c'è sempre una forzatura del bando da qualche parte. Magari lo scorso anno c'era qualcuno che aveva 2 copie del gioco in fiera ma non poteva venderlo, lo sapeva e non ha partecipato al BOS... Se il bando dice A, deve essere A.

Modificate il bando altrimenti, ma quest'anno il bando era scritto bello chiaro.

brizio ha scritto:L'italianità non è un criterio di valutazione.
Capisco che lo sforzo produttivo di sviluppare un gioco da zero sia ben diverso da quello di tradurre un regolamento, però alla fine al giocatore importa poco da dove venga il gioco. L'importante è che sia un bel gioco.

Come ho detto già un paio di volte, l'italianità non dovrebbe essere un criterio di valutazione, ma la data dell'edizione che viene tradotta dovrebbe esserlo.
Ogni anno altrimenti viene premiato un gioco di 5 anni precedenti, che ha un appeal relativo in quanto à già stato presente in fiera da 5 anni.
Offline GhiriGoro
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 792
Iscritto il: 06 ottobre 2005
Goblons: 70.00
Località: Pisa
Mercatino: GhiriGoro

Messaggioda Simone » 5 nov 2011, 12:26

Scusate la domanda

Brizio che ruolo avrebbe, all'interno del Games?
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda Beld » 5 nov 2011, 12:42

Da come racconti la questione sembra quasi che la giuria si divida i giochi e valuti il gioco, lo riassuma agli altri e votate.


No, la giuria prova tutti i giochi insieme, anche quelli che richiedono un numero minore di giocatori della giuria stessa, quelli che non giocano rimangono comunque al tavolo a controllare il gioco.

Fabrizio è il coordinatore della giuria.

Perché non dici che avete fatto una cagata e non avete rispettato il bando?


Perchè non è vero.

Per quanto ci si possa pensare, possono sempre nascere problemi che devono essere affrontati con una certa elasticità e cercando di creare una situazione equa per tutti. La soluzione di considerare la spedizione a casa della Asterion (per altro gratuita) come un vero e proprio acquisto fatto in fiera, ci è sembrata la soluzione migliore.
Offline Beld
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 28 febbraio 2011
Goblons: 0.00
Località: Cagliari
Mercatino: Beld

Messaggioda il_Nadir » 5 nov 2011, 12:44

simone ha scritto:Scusate la domanda

Brizio che ruolo avrebbe, all'interno del Games?


Il buon Brizio è il coordinatore del BoS per Lucca Games, e quindi il membro "interno" e "stabile" della giuria che per gli altri 4/5 si rinnova ogni due anni.


Detto questo la mia opinione in breve è che le discussioni in sostanza si basano sempre e solo su una vulnerabilità del Bando di Concorso che troppo spesso ha generato "zone grigie" che lasciano spazio alla discussione.
Un paio di anni fa ci fu il caso molto discusso di premi assegnati a Ristampe di giochi (identiche alla prima versione) uscite nell'anno in corso... il regolamento del concorso non specificava se il gioco uscito durante l'anno potesse essere o meno una mera ristampa di un gioco già uscito anche nella nostra lingua. Si è risolto l'anno successivo precisando che le ristampe erano iscrivibili al concorso (per me un errore, ma almeno c'era una regola univoca per tutti). Quest'anno il "caso" è legato alla presenza fisica in fiera dei giochi premiati. Penso che il prossimo anno si risolverà specificando che i giochi debbano essere in vendita in fiera (magari dal primo giorno e magari con un numero minimo di pezzi).

Diciamo che ogni anno il Bando si aggiorna e copre i "buchi" emersi l'anno prima... per cui prima o poi il bando si dovrebbe raffinare a sufficienza per non lasciare più "zone grigie".

Sulle decisioni della giuria invece non c'è niente da fare ogni anno ci saranno persone scandalizzate dalla vittoria di un Rattus su un Ristorante Italia... ma su questo non possiamo farci nulla, se non dare fiducia al lavoro della giuria, oppure, come dice Dumas, non dargli fiducia e non partecipare al concorso.

L'impegno invece che possiamo chiedere ai giurati è sulla redazione di un Bando di concorso finalmente preciso.
Offline il_Nadir
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 633
Iscritto il: 01 ottobre 2007
Goblons: 30.00
Località: Milano
Mercatino: il_Nadir

Messaggioda Max_23 » 5 nov 2011, 13:07

GhiriGoro ha scritto:Perché non dici che avete fatto una cagata e non avete rispettato il bando?


Ora, ribadendo che capisco che il premio a un gioco non presente fisicamente in fiera abbia poco senso (e che comunque saremmo rimasti in corsa con un altro titolo dei tre nominati), tutti parlano del bando, ma forse il bando non l'hanno letto.

http://lucca2011.luccacomicsandgames.co ... php?id=119

2.5 Quali giochi possono essere iscritti al Best of Show?
Affinché l'iscrizione sia valida i giochi devono rispondere ai seguenti requisiti:
a) Siano giochi tradizionali con al massimo componentistica multimediale (sono esclusi ad es. tutti i videogiochi in tutte le forme, inclusi i giochi per DVD);


Ok.

b) Siano stati editi in lingua italiana non prima del termine ultimo per l'invio dei giochi alla scorsa edizione del concorso (23 Ottobre 2010) e non oltre la data ultima per la ricezione dei giochi per l'edizione corrente (14 Ottobre 2011);


Ed è il motivo per cui anche se si tratta di un gioco "vecchio", prima non poteva partecipare. Ricordo che anche Dixit è un gioco che aveva già 3 anni sulle spalle prima di partecipare allo SdJ tedesco, semplicemente perché commercializzato in Germania per la prima volta nel 2010.

c) Siano giochi in vendita in almeno uno stand della presente edizione di Lucca Games;


Il fatto che si prendano i soldi e si spedisca a casa (peraltro a spese del negozio) il gioco si può configurare come vendita? A norma del codice civile, sì. Sia chiaro, sto leggendo il "legalese" del bando: in un tribunale la giuria del BoS l'avrebbe finta facilmente... poi è chiaro che il "buon senso" potrebbe suggerire altrimenti.

d) Siano prodotti in lingua italiana, cioè con scatola, manuali e componentistica interamente in italiano. Per giochi tridimensionali, con dotazioni particolari o con miniature, la giuria si riserva di individuare gli elementi che possono non essere in lingua italiana, senza per questo impedirne la partecipazione al concorso;


Ok.

e) Siano giochi disponibili al pubblico durante la manifestazione per partite di prova e dimostrazioni;


Rispettato pure questo, avendo la copia di approvazione identica in tutto e per tutto alle copie commerciali, presente in fiera e dimostrata.

f) Sia stato inviato almeno un (1) esemplare del gioco (copia commerciale) a Lucca Comics & Games entro il termine indicato al punto 2.3;


Ok.

g) Sia stato debitamente compilato, entro il termine indicato al punto 2.3, il modulo di iscrizione online, il cui URL verrà comunicato al momento del lancio del concorso.


Ok.

Al momento della compilazione del modulo di iscrizione verrà anche richiesto di allegare una copia elettronica del regolamento o, per i giochi di ruolo, almeno un estratto significativo e il più possibile esaustivo della copia commerciale del manuale, che verrà poi inviata a Lucca Comics & Games e successivamente valutata dalla giuria durante le giornate di lavoro. La direzione di Lucca Games e la Giuria del Best of Show si impegnano a non divulgare, in alcun modo, le informazioni riportate nei moduli di iscrizione e le suddette copie elettroniche dei regolamenti e a utilizzarle solo ai fini del concorso.


E ok.

Sono rispettati i criteri del bando? Sì.

Ha senso che vinca un gioco non "fisicamente" presente per la vendita al dettaglio? Questo non lo so, e il buon senso indicherebbe il contrario (insomma, probabilmente solleverei gli stessi dubbi che stanno sollevando in tanti, ma questo non spetta a noi deciderlo).

Max
Massimo Bianchini
Asterion Press s.r.l.
www.asterionpress.com
Offline Max_23
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 13 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Correggio (RE)
Mercatino: Max_23

Messaggioda Simone » 5 nov 2011, 14:41

Questo astio tra editori/giocatori/organizzatori, non porta da nessuna parte e non interessa nessuno, che voglia divertirsi con un gdt.

Mi deprimo a leggere certe uscite

Negli ultimi anni, con la golden age, il settore ludico e' riuscito a degenerare e a snaturarsi, fino a creare competizione e risentimenti, dove non ci dovrebbero essere!

Blog che cagano in faccia ad autori ed editori, forum dove l'autore si nasconde dietro un nick senza dichiararsi, associazioni che si tagliano le gambe a vicenda, premi assurdi dove il mercato (ridicolo in Italia) si scanna, prezzi gonfiati alle stelle e tanto odio in circolo.

Avete perso la meta signori, e lo dico con tanta serenità in cuore.

Non durerà a lungo, la storia si ripete, e il mercato collasserà come ha fatto per i giochi di ruolo e per i videogiochi

730 titoli ad Essen, vuole dire un grande invenduto, tutti questi premi non vogliono dire nulla e il vostro icore allontana il giocatore dal mercato

Godetevela, non andrà sempre così

Intanto prendo le distanze da tutto questo marcio
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda mocs » 5 nov 2011, 15:11

Simone, tu hai ragione su tanti punti. Mi spiace essere intervenuto, seppur in maniera decisamente sobria (e in seguito ho segnalato che in quanto "addetto ai lavori" non ritenevo corretto entrare più di tanto nella discussione) in questo thread/graticola.

Io spero invece che il mercato non collassi e che si riesca a seguire una linea chiara e pulita, che il gioco si diffonda sempre più e che si possa tutti avere il nostro pane quotidiano come mestieranti in modo trasparente sereno corretto onesto e soprattutto meritevole. Questo mi auguro. E che questo augurio sia esteso a tutti quelli che hanno fatto di una passione un lavoro e di un lavoro una passione.

ciao!
MoCS
E' STATO BELLO!
Immagine
Socio Fondatore:
Immagine
Offline mocs
Goblin Artisticus
Goblin Artisticus

Avatar utente
Top Uploader
Game Illustrator
 
Messaggi: 1033
Iscritto il: 26 giugno 2008
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: mocs

Messaggioda Frost82 » 5 nov 2011, 15:13

Si, comunque nessuno mi ha ancora scritto perché Ristorante Italia non ha vinto.

Ci sarà stato un motivo no?

La motivazione di Rattus è legabile ad almeno 200 giochi che conosco: è carino, ha un regolamento simpatico anche per i gamer, ha una grafica carina e a tema. Perché abbia vinto però, non c'è scritto.

Credo che, nel momento in cui si da un premio, ci sia stata una leva su cui la giuria ha piazzato il verdetto negativo (per Ristorante Italia) o positivo (per Rattus). E non credo che la leva sia stata "è piaccicchiato un po' a tutti" o "era alto su BGG" perché sarebbe rappresentativa di scarsa professionalità da parte della giuria.

Quindi, perché non ha vinto Ristorante Italia? La cosa poi "stranina" è che c'era in lizza anche Pecore al Pascolo e non è entrato nemmeno in nomination... mmm... Mi piacerebbe anche sapere le motivazioni per cui Pecore al Pascolo non è entrato in lizza.

Ma credo, come già detto all'inizio di questo topic, di saperle: purtroppo i miei giochi essendo a tema family hanno le pecorelle e i cuochi nei ristoranti, non i draghi, la peste o un'ambientazione fantasy dietro (basta che guardiamo gli ultimi 3 anni di BoS per farci un'idea). Evidentemente questo tipo di tematica non piace ai giurati che, evidentemente, votano sul semplice gusto personale e non come dovrebbe votare una giuria.

E la prova è anche nelle tue parole Fabrizio: non valutate l'italianità del prodotto, non valutate l'azienda che gli sta dietro, non valutate il target né tantomeno il lavoro fatto, né tantomeno qualunque cosa esca dal gioco. Peccato che qualunque premio svincola dal gusto personale della giuria, compreso quello di Cannes dato ai film. Se si dovessero basare solo sul gusto personale del giurato, a Cannes chissà che premi verrebbero fuori.

Ma questo tipo di professionalità ci se la può aspettare solo e unicamente al di fuori dei giochi: che vuoi, qui nessuno lo fa per lavoro, lo facciamo tutti per passione e l'Italia non è un mercato quindi anche la professionalità possiamo mettercela dove non batte il sole ;)

Spiegatemi, però, perché Ristorante Italia non ha vinto il BoS.
Solitamente cerco di avere i guanti di velluto, ma quando serve metto quelli di ghisa.
Offline Frost82
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1276
Iscritto il: 17 dicembre 2004
Goblons: 160.00
Mercatino: Frost82

Messaggioda Simone » 5 nov 2011, 15:56

Mocs sei un inguaribile ottimista

Prova a rileggere anche solo il post sopra al mio e capirai qual'e la direzione delle persone che galleggiano in questo asfittico mercato; non ne ne abbia Federico per carità !

Oppure puoi meditare sui 730 di Essen! Dove li vedi tutti questi acquisti?

Davvero non credi ad una fisiologica recessione del mercato, dove molte piccole realtà salteranno in aria assieme ai loro premi?

Il Games sta, piano piano, inglobando una prepotente realtà del mercato dei videogiochi, dove girano milioni di euro e a Lucca srl questo piace

Al play la stessa realtà sta sgomitando da qualche anno

E' successo in altri settori, dove la gestione di premi ed eventi era a livelli internazionale, noi saremo meglio?

Leggendo, non credo
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda Frost82 » 5 nov 2011, 16:06

Ah, io non te ne voglio Simone, sarò felice delle migliaia di copie venduti dei miei "NON-BOS" giochi. :lol:

E sarò felice che ogni copia di Pecore al Pascolo (NON-BOS) creerà un probabile nuovo giocatore, così come sono felice dei miei 15000 Super Farmer venduti in continua crescita.

Per il resto, mi delude solo che gli italiani non riescano a fare una mazza: prima o poi anche lo spazio RG a Lucca verrà inglobato dai videogames e io andrò in fiere dove l'interesse per il gioco familiare è più alto (quelle improntate al giocattolo).

Lucca non è per niente la rappresentazione del mercato Games: è semplicemente una vetrina dove gli espositori vendono su delle bancarelle i loro prodotti. Esattamente come i BoS sono ben lungi dall'essere una rappresentazione dei veri buoni giochi del mercato.

Vero che molte ditte vivono su Lucca per farsi gli introiti per campare un anno, ma è anche vero che queste ditte prima o poi lasceranno il mercato :) (o forse lo lascerò io, chissà)
Solitamente cerco di avere i guanti di velluto, ma quando serve metto quelli di ghisa.
Offline Frost82
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1276
Iscritto il: 17 dicembre 2004
Goblons: 160.00
Mercatino: Frost82

PrecedenteProssimo

Torna a Lucca Comics & Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti