Come fare una classifica

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Come fare una classifica

Messaggioda matking » 8 ott 2013, 11:17

Salve a tutti, io e il mio gruppetto di gioco abbiamo fondato un ruppo su facebook in cui ci organizziamo e postiamo foto.
Avevamo pensato inoltre di fare una classifica online dei punteggi dei giocatori per ogni gioco.
I problemi da affrontare sono due:

1) considerando il fatto che non sempre sono tutti presenti, assegnare il punteggio sulla base di ogni vittoria e sulla base del numero delle partite fatte, senza ottenere quindi penalità per coloro che si sono assentati, ma senza penalizzare l'assiduità di chi c'è sempre.

2) modalità di assegnazione dei punti: si assegnano solo all'unico vincitore, o anche ai vari giocatori che si sono qualificati come terzo, quarto ecc? (qui non so proprio che pesci prendere)

Invoco il vostro aiuto Goblinacci :grin:
Offline matking
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: 11 marzo 2009
Goblons: 0.00
Località: Monte San Biagio (LT)
Mercatino: matking

Messaggioda odlos » 8 ott 2013, 11:40

Beh, se decidi di prendere in considerazione solo le vittorie, ti basta fare una classifica in base alla percentuale del rapporto tra partite vinte e partecipazioni.

Altrimenti, dai dei punteggi (tipo 4/2/1) ai primi 3 e metti un limite di partite che vengono considerate (tipo i migliori 7 risultati nellle prime 10 partite, poi i migliori 14 su 20 e così via).
Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2991
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Messaggioda TeOoh » 8 ott 2013, 11:50

beh, il fatto che uno sia più assiduo... in qualche modo va premiato no? ;)

cmq, così, a naso, io farei classifica generale e classifica per gioco, così hai più informazioni e tutti hanno più chance di apparire in alto.
in ognuna metterei il punteggio assoluto: la banale somma dei punti (in cui, eventualmente, premi ANCHE l'assiduità, altrimenti uno che ha fatto 1 sola partita e ha vinto rimane davanti a uno che gioca SEMPRE ma purtroppo non arriva mai oltre il 3o posto).
e il punteggio medio. ovvero il punteggio di cui sopra diviso il numero di partite fatte.

come punteggi, io darei 50 punti al primo e 5 all'ultimo. gli altri poi proporzionali al piazzamento.
perchè?
perchè così con 5 punti a botta comunque ti vedi salire il totale invece di figurare sempre a zero che è tristissimo.
inoltre, una partita di carcassonne finita 47-46-44-20 è stata molto più
tirata di una a 47-10-8-7 e quindi i runner-up avrebbero una risultanza più immediata dello sforzo profuso.

ovviamente: questo è come lo farei io in un'ottica competitiva, ma amichevole e rilassata. non adatta quindi a gruppi agguerriti.
Trovi le mie entusiasmanti e mirabolanti Recensioni Minute su YouTube!
Offline TeOoh
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1009
Iscritto il: 16 aprile 2012
Goblons: 100.00
Località: Galliate (NO)
Utente Bgg: TeOoh
Yucata: TeOoh!
Mercatino: TeOoh
Recensioni Minute  Fan Sono un Sava follower Podcast Maker Telegram Fan

Messaggioda tika » 8 ott 2013, 11:58

La storia delle percentuali è interessante. Una cosa alla NBA!
In pratica si potrebbe provare a fare una combinazione tra punteggio assegnato e presenza.

Per esempio decidiamo che il primo prenda 4 punti, il secondo 2 e il terzo 1.
Il punteggio massimo diventa 4/4 (100%), poi 2/4, 1/4 e 0/4.
In questo modo si conta anche la partita dopo.

se per esempio A vince la prima e arriva secondo nella seconda e non partecipa alla terza avrà 6/8 punti.
B invece arriva sempre terzo in tutte e tre quindi avrà 3/12.
C vince la seconda e la terza ma la prima arriva quarto farà 8/12 etc.

Se il gruppo di giocatore gira bene, e le presenze sono simili, alla lunga il punteggio dovrebbe stabilizzarsi. Poi si può sempre considerare di aggiungere un eventuale malus per la non presenza, magari aggiungere 0/1 o 0/2.
Provando a mettere 0/2 di malus, la classifica di A B e C dopo le tre partite sarebbe

C 8/12 (66%)
A 6/10 (60%)
B 3/12 (25%)

Senza modifiche per l'assenza il punteggio sarebbe stato:

A 6/8 (75%)
C 8/12 (66%)
B 3/12 (25%)

Ovviamente si potrebbe anche considerare dei bonus per le partite molto vicine con i punteggio o, al contrario, poco combattute. Non dovrebbe essere difficile modificare il sistema (puoi anche lavorare i base 10 così ti semplifichi i punteggio).

Mmmh per esempio, normalmente si dice
Primo 10 punti
Secondo 5
Terzo 2
Altri 0.
Però si può fare una stima e dire che se la distanza di punteggio tra primo e secondo è inferiore al 10% del punteggio totale allora il primo prenderà 9 e il secondo 6. Oppure eventualmente altri cambiamenti qui e là.
Questi potrebbero anche essere votati semplicemente partita per partita da chi è al tavolo in base a quello che è successo, tanto al massimo 1/10 di punto in più o in meno non penso che possa creare delle guerre intestine!!

[Edit: errore nei calcoli :D]
Ultima modifica di tika il 8 ott 2013, 12:04, modificato 1 volta in totale.
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2217
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento
Mercatino: tika

Messaggioda renard » 8 ott 2013, 12:02

Io tempo fa organizzai qualcosa del genere (anche se era bridge). Noi facevamo così: assegnavamo i punteggi per tutti i giocatori partecipanti, poi si faceva la media di tutti i punteggi delle varie giocate (media effettiva) e poi veniva calcolata una media compensata per tener conto del numero di presenze, penalizzando di un tot chi si assentava (sennò poteva capitare che un giocatore che facesse una sola partita vinta, fosse primo in classifica).
Per esempio qualcosa del genere:

Pcomp=Meff-A*exp((F*(N-n))-1)/exp(F*N)

dove:

Pcomp è il punteggio compensato
Meff è la media dei punteggi effettivi di tutte le partite fatte
A è la penalizzazione massima data a chi ha fatto una sola partita
F è un fattore di scala, dipende da quanto vuoi che sia importante la costanza (puoi mettere 0,1) secondo me)
N è il numero di partite totali
n è il numero di partite fatte dal singolo giocatore


Se ti interessa, mandami un PM che ti posso mandare un foglio di calcolo che ti fa il calcolo automaticamente.
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 4255
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo
Mercatino: renard

Messaggioda Archie » 8 ott 2013, 14:06

Ciao.
Recentemente, dopo aver effettuato ricerche e "interviste" virtuali, ho condensato dei concetti per attibuire dei punteggi per un torneo multigioco e multisessione che poi, ahimè, in Associazione non abbiamo svolto per mancanza quota minima di iscritti.
L'attribuzione dei punteggi per sessione di gioco che avevo concepito alla fine e che mi pareva ottima è questa:
- al primo 65 PT
(N.B.: PT = punti torneo, per differenziarli dai PV = punti vittoria ad un singolo gioco)
- al secondo 45 PT
- al terzo 35 PT
- al quarto 20 PT
(N.B.: il torneo prevedeva tavoli da 4 giocatori, quindi il quarto era anche l'ultimo)
Infine avevo previsto l’attribuzione di bonus/malus su tali punteggi, basata sul differenziale tra i punti vittoria (PV) conseguiti dal primo e l’ultimo: si sarebbe calcolato il terzo di questo ammontare (arrotondato sempre per eccesso) e dopodiché se il primo avesse distanziato il secondo di più di questi punti veniva premiato con altri 5 PT, mentre se l'ultimo era più distante dal terzo della stessa cifra veniva penalizzato di 3 punti-torneo.
Già i punteggi "base" davano un bonus al primo ed un malus al secondo di 5 PT: questa regolina, inoltre, premiava ulteriormente lo "stravincitore" e penalizzava ulteriormente l'ultimo (ma solo di 3 PT invece che 5, per non infierire troppo!).
Inoltre, per aggiungere ancora più pepe, avevo previsto che se il secondo avesse conseguito meno di questi punti dal primo ma un distacco superiore sul terzo, gli sarebbe stato attribuito un micro-bonus di + 2 PT, mentre il terzo ed il quarto (in queste condizioni e a prescindere dalle distanze fra loro) avrebbero avuto entrambi gli stessi punti di penalità. I malus potevano anche accumularsi (-5).
Putroppo non saprei come aiutarti per la faccenda delle medie punteggi e delle persone assenti. Questo dipende anche da come vorresti gestire la faccenda dei giocatori ai tavoli, cioè se prevedere un numero fisso oppure variabile.
Mi fermo qui, anche perchè la matematica non è il mio forte e già avere fatto lo sforzo di predisporre quanto ho sopra esplicato, mi ha esaurito!
Spero di esserti stato in qualche modo d'aiuto, se non altro per un qualche spunto...
*****************************************
https://asgard.forumfree.it/
Offline Archie
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 949
Iscritto il: 12 agosto 2005
Goblons: 0.00
Località: Pianiga (VE)
Utente Bgg: Archie10
Mercatino: Archie

Messaggioda kapraman » 9 ott 2013, 1:54

La mia proposta è questa: 1 punto ai partecipanti non vincitori, 3 punti al partecipante vincitore; è sicuramente grossolana, ma ha il pregio di essere semplice e quindi facile da gestire e controllare.
Offline kapraman
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 03 aprile 2005
Goblons: 0.00
Località: bergamo
Utente Bgg: kapraman
Mercatino: kapraman

Messaggioda JackBurton » 9 ott 2013, 10:16

kapraman ha scritto:La mia proposta è questa: 1 punto ai partecipanti non vincitori, 3 punti al partecipante vincitore; è sicuramente grossolana, ma ha il pregio di essere semplice e quindi facile da gestire e controllare.

Mi piace tenere le cose semplici, anche perché gli stessi giocatori dovrebbero capire il punteggio che hanno (e spiegare formule complesse, tornei a parte, non è semplice).
Darei però 2 punti al secondo classificato, giusto per premiare anche chi si è sbattuto ma per una cosa o per l'altra non è riuscito a primeggiare.

Un contro di questo metodo è che tutti tenderanno a smettere di "combattere" per i posti sotto il terzo (peggio se fosse stato sotto il secondo), togliendo un po' di mordente...
Offline JackBurton
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 748
Iscritto il: 03 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Zelo Surrigone (MI)
Mercatino: JackBurton


Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite