D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, UltordaFlorentia, Hadaran

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda Normanno » 4 feb 2016, 10:38

linx ha scritto:Comunque mi è venuta una gran voglia di esaminare tutti i DC esistenti con i loro pregi e difetti e buttar già la traccia per un DC perfetto, visto che nessun autore sembra saperlo fare: ognuno inventa dritto per la sua strada senza considerare gli errori già fatti in passato o le soluzioni ben funzionanti ai problemi già esistenti. Ho già iniziato ieri a scriverci una serie di articoli.


Come è stato già detto: non esiste il DC perfetto, né una traccia di esso. Esiste il DC che in quel giorno, in quella sessione, con quegli amici, ti dà una grande soddisfazione ed un grande divertimento, ma che giocato con altri o un altro giorno non è più quel che cercavi. Esiste il DC che per quel genere (e.g. Skirmish, o Story driven) sembra veramente il top, ma che è carente in altri aspetti. Esiste il DC che per quell'ambientazione potrebbe sembrare quello definitivo, ma purtroppo è deficiente in uno o due punti della componentistica.
Gears of War è un bell'esempio: un bel gioco in cui però "si poteva fare di meglio", e peraltro è stato gestito non male ma malissimo dall'editore (esempio? gestione delle missioni. Finite quelle o compri i mission pack a cifre stratosferiche o ti attacchi).

Dungeon Saga è un bell'esempio: un bel gioco il cui KS è stato gestito male e che andava testato di più nelle regole avanzate. (esempio? Salamandra Barbaro, e l'Overlord ha finito di giocare).

Warhammer Quest (quello originale, non il finto gioco di carte per carità bellissimo ma non è un DC con carte) è forse il miglior esempio in assoluto: aveva quasi tutto quel che si può desiderare ma era sbilanciato (prima stanza, primo livello, incontri TRE minotauri e muore tutto il gruppo), alcune cose erano implementate male (gli skill, per esempio), ed era un tantino eccessivo sotto alcuni aspetti di difficoltà (tornare in città o restarci era in genere una rovina per il gruppo).
E che dire di Imperial Assault? Stupendo ma... non ha le regole in solitario, non puoi giocare con gli imperiali, non ha le regole per costruire le missioni personalizzate.

Però:
- Gears of War resta un gioco divertente
- Dungeon Saga lo giochiamo ogni volta che possiamo anche solo con le regole base
- Warhammer Quest... ah, Warhammer Quest, pietra di paragone per eccellenza di ogni DC
- Imperial Assault rimane un gioco fantastico.

Quindi è inutile cercare il DC perfetto, è come cercare il Graal: si parte già dal presupposto sbagliato (il Graal "storicamente" non è una coppa), ed invece spesso il DC migliore ce l'hai sotto gli occhi (l'unico "vero" Graal sta a Valencia e lo può vedere chiunque), mentre invece ci si impegna in una ricerca che è destinata a fallire (il Graal delle Cerche è solo un ideale, come lo è il DC perfetto, come lo è la perfezione in qualsiasi campo).

Torniamo in topic? Temple of Elemental Evil è un gran bel gioco, se cercate un DC full coop con regole semplici, setup time brevissimo, e difficoltà medio-alta. Graficamente? Miniature eccellenti, carte "brutte" ma funzionali, tiles nella media. That's it.
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda linx » 4 feb 2016, 18:20

Io infatti non cerco il DC perfetto fra quelli esistenti. Intendo esaminare quelli esistenti e coglierne le parti più apprezzate e i difetti da non ripetere e poi "assemblare" un'idea di gioco usando questa esperienza.

Il DC perfetto è quello che, in un paio d'ore, ti fa saccheggiare un dungeon che deve essere possibilmente "da esplorare", non già scoperto, non richiedere un tempo di set-up lungo, con un buon sistema di skill per evolvere il personaggio, semplice da spiegare, con un'ottima varietà di mostri che non si distinguano solo per la diversità di un paio di numeri sulla scheda che li riguarda, che non sia completamente in mano al caso.
Concordi?

Non esiste, certo, ma non bisognerebbe smettere di tentare di realizzarlo e niente ci vieta di divertirci nel tentarci.Ovviamente a parole: la parte più divertente del game design quella che non mi richiede di perdere un sacco di tempo a scrivere e fare pezzi , stressare amici e per provarlo in continuazione per niente (troppo stress per me ormai inseguire case editrici). Sto pensando di farlo solo per divertimento e per mostrare cosa sarebbe il caso i nuovi autori facessero invece che lanciare cagate che, si, possono anche divertire (come ToEEvil), ma a me paiono sempre occasioni mancate per fare di meglio. Non fa rabbia anche a te vedere buone idee non valorizzate al massimo?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda linx » 4 feb 2016, 18:30

Kurokage ha scritto:Ho letto anch'io le sue impressioni a caldo sull'ultimo gioco uscito e devo dire che mi trovo d'accordo su tutto, tranne che sul giudizio finale! :D ...In altre parole, sono tra quelli a cui questa serie di giochi piace e anche parecchio! ;)

Se cercate un Dc con meccaniche profonde e "complesse", sia nel combattimento, sia nello svolgimento della partita (esporazione, crescita del pg, ecc.) allora la serie di giochi in scatola di D&D non fa per voi. Se, invece, cercate un Dc semplice e immediato allora la serie di giochi in scatola di D&D fa decisamente per voi. :-)
Però, sappiate che con "semplice e immediato" non intendo dire che il gioco sia banale o troppo facile perchè, in realtà, nasconde un grado di sfida parecchio alto! ...Il pericolo non è rappresentato solamente dai mostri incontrati lungo l'esplorazione del dungeon ma, soprattutto, dalle carte "incontri", ovvero gli eventi quasi sempre negativi pescati e le numerose trappole attivate! Insomma, i "punti ferita" degli Eroi vanno giù che... "l'è nà meraviglia"! :D


Scusa ma... mi pare che proprio tu concordi invece proprio col mio giudizio finale! Che ti riporto qui di seguito: "Il Tempio del Male elementare è un gioco semplice da spiegare e giocare, si prepara velocemente sul tavolo, dà l’impressione ai giocatori di poter preparare il proprio personaggio allo scontro, mostrando ciò di cui è capace, schiera mostri vari ed interessanti e li ambienta in una campagna dove le azioni degli eroi lasciano traccia di partita in partita. La partita poi viene percepita sempre come tesa, a merito dei diversi gradi di vittoria perseguibili nello scenario."

Il fatto poi che io riesca a vedere che in realtà il meccanismo è molto semplice e le scelte che contribuiscano a tenere in vita con più probabilità i giocatori in realtà sono molto poche e non riesca perciò ad apprezzarlo (più) fino in fondo riguarda ma e coloro che vedono le mie stesse cose. Ma sono capace di scindere i miei gusti da ciò che comunque può essere la giusta scelta per altre persone.
Ciò non toglie che con una maggiore esperienza ritengo che gli autori avrebbero comunque potuto fare di meglio pur rimanendo sullo stesso target... o avrebbero potuto farlo ALTRI autori al loro posto.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda Mik » 4 feb 2016, 20:18

linx ha scritto:
Il DC perfetto è quello che, in un paio d'ore, ti fa saccheggiare un dungeon che deve essere possibilmente "da esplorare", non già scoperto, non richiedere un tempo di set-up lungo, con un buon sistema di skill per evolvere il personaggio, semplice da spiegare, con un'ottima varietà di mostri che non si distinguano solo per la diversità di un paio di numeri sulla scheda che li riguarda, che non sia completamente in mano al caso.
Concordi?


Descrizione decisamente semplicistica. Ricorda quando in politica dicono che bisogna sistemare il welfare, rendere migliore sanità e trasporti, aumentare i posti di lavoro, etc... :asd:

Siamo tutti d'accordo, poi le differenze nascono sul come si vogliono ottenere queste cose, a cosa portano e a cosa si rinuncia ;)

Esempio secco. Io e Normanno amiamo entrambi i dc. L'idea di dc che piace a me è quasi diametralmente opposta a quella di Normanno. Come fai a fare un dc perfetto per entrambi?!

In più concordo con Normanno che dipende anche molto da occasione, compagnia e momento.

Secondo me conviene averne più di uno che ci piaccia per ogni esigenza. E continuare la ricerca di idee e implementazioni interessanti.

Magari poi adattandole ad altri sistemi.
Alla fine, se fai caso, tutti vorrebbero farsi il PRORPIO dc :grin:
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18854
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda Normanno » 5 feb 2016, 1:23

Condivido quanto detto da Mik. La soluzione migliore è averne più d'uno: se al proprio gruppo il genere piace, allora ne avremo praticamente uno per ogni occasione. Un po' come con i cioccolatini :D
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda carlitos » 5 feb 2016, 10:58

Immagine

Volevo chiedere in quale dei quattro escono le tile di chiusura?
Offline carlitos
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 27 novembre 2006
Goblons: 0.00
Località: provincia di napoli
Mercatino: carlitos

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda linx » 5 feb 2016, 11:33

Mik ha scritto:L'idea di dc che piace a me è quasi diametralmente opposta a quella di Normanno. Come fai a fare un dc perfetto per entrambi?!

Questo è interessantissimo! :)
In che senso?

Comunque "perfetto" è la linea a cui tendere. E' ovvio che non la si può ottenere e che da qualche parte bisogna tagliare.
Io ho solo citato cose che piacciono a tutti. Ma che non necessariamente ci sono in tutti i giochi. Già riuscire a racchiuderle tutte è un'impresa! Non riesco ad immaginare come si possa essere insoddisfatti se si riesce veramente ad ottenerle. Certo che è come i discorsi utopici e qualunquistici dei politici. La differenza è quando spieghi esattamente come ottenerle e perché lo fai in quel modo. E perché non potranno avere tutto quello che chiedono anche se piangono in turco.

Non sarà il MIO genere di DC. Io preferisco quando si va sui giochi d'avventura, con più sviluppo e varietà e meno dettagli e tattica.E anche senza miniature. Ma siccome le case si fissano su quel genere immagino che poi chiedano ai loro autori di progettare quello. Quindi tantovale seguire ciò che chiedono e farlo per bene. Se dovessi proporre quello che piace a me già ce l'ho.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda carlitos » 5 feb 2016, 12:28

carlitos ha scritto:Immagine

Volevo chiedere in quale dei quattro escono le tile di chiusura?


Aggiungo un altra domanda in attesa ancora della prima
Quando si sale di livello oltre alle nuove statistiche e il potere in piu da aggiungere su ripristinano anche gli hp perduti e i poteri giornalieri e di utilità già utilizzati?
Offline carlitos
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 27 novembre 2006
Goblons: 0.00
Località: provincia di napoli
Mercatino: carlitos

D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda Mik » 5 feb 2016, 15:42

linx ha scritto: preferisco quando si va sui giochi d'avventura, con più sviluppo e varietà e meno dettagli e tattica.E anche senza miniature. Ma siccome le case si fissano su quel genere immagino che poi chiedano ai loro autori di progettare quello. Quindi tantovale seguire ciò che chiedono e farlo per bene. Se dovessi proporre quello che piace a me già ce l'ho.


Sei più in linea con Normanno :)
Io invece non riesco a prescindere da un ottima profondità tattica. :grin:
Mi piacerebbe fosse integrata bene la parte skirmish (profonda), all'avventura dell'esplorazione, all'influsso sul mondo, al ritorno in città, ad una storia variabile principale con side quest.
Mi piacerebbe fosse difficile, dove ti sudi il livellamento con buon gioco e un pizzico di fortuna.

Forse per ora quello che ci sono andati più vicino è con Descent 1 (anche se avrei preferito la parte skirmish di level7) e molti altri difetti (ma la strada non era male. Grande delusione per me per il 2). Grande aspettativa per KingdomDeath: Monster. Non è un dc, ma pare avere moltissime cose che mi piacciono in un dc. Pare un piccolo capolavoro nel suo genere (tranne per l'ambiente dark, credo piacerebbe parecchio anche a Normanno) ;)
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18854
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda linx » 5 feb 2016, 18:21

Ti capisco, ma tu sei forse la sintesi dei desideri che non puoi chiedere ad un DC moderno. Lo skirmish con la completezza degli elementi spaziali e la loro integrazione nelle possibilità tattiche aumenta di brutto la complicazione e i tempi di gioco. Credo che Descent 1 + exp strada sia il top di ciò che volevi (o quasi: non posso sapere se era migliorabile non avendolo mai giocato). E una storia extra campagna con una quantità decente di diramazioni che seguono le scelte degli eroi implica un lavoro spaventoso di cui poi i giocatori utilizzeranno una piccola parte. Già gli autori non hanno nessun reale motivo per fare un DC quando posso fare molti più soldi spendendo poco tempo con roba tipo Nome in Codice (che mi piace eh). Figuriamoci buttar via tempo inutilmente che non gli sarà ripagato adeguatamente dalla casa editrice. Però anche io amerei una cosa del genere. Motivo per cui amavo fare il DM e creare la mia campagna: lasciare una liberta incredibile ai giocatori e modificare la storia attorno alle loro scelte. Ma quello è quasi un'utopia anche per un gioco di ruolo, figuriamoci per un gdt.

Però se dai un sistema semplice e personalizzabile ad un abile giocatore puoi permettere A LUI di crearci la campagna intorno. Quello si può fare :)
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda Mik » 5 feb 2016, 20:09

Ma a quel punto giochi ad un rpg :)
In un Boardgame vorrei un gioco "out of the box", ossia da non dover sbattermi io a costruire un avventura. (Non ho più tempo).

Io sto attendendo con molta curiosità Middara in tal senso.
Sulla carta promette molto bene. Poi solo la prova su strada dirà quanto di quel che promette manterrà.
Pare avere molto di quello che IO cerco in un gioco dc o simile.

Altro gioco che mi incuriosisce e che attendo è Gloomhaven per l'impatto sul mondo (stile legacy)ed il combattimento e Perdition's Mouth per la modalità combattimenti e la gestione azione con rondelle.

E, come detto, non vedo l'ora di giocare a Kingdom Death: monster. Se conosci qualcuno che ce l'ha, ti consiglio vivamente di fartici una campagna (consiglio senza prova su strada, ma da quello che ho raccolto e letto come regole ;) )

P.s: ad integrazione di quanto dici su editori/autori per quanto riguarda i dc e che condivido, ritengo che sia proprio con ks che i dc hanno trovato nuovamente il modo di esprimersi ed hanno trovato nuova linfa. Con tutti i pro e contro, ma attraverso ks abbiamo potuto nuovamente ricominciare a sperare di trovare idee nuove e la speranza di trovare il famoso graal (sapendo, come dice Normanno, di non trovarlo. Ma è la cerca la parte più bella :) )
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18854
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda linx » 5 feb 2016, 20:30

Kingdom Death: monster incuriosisce molto anche me (mi ero fissato la sua pagina fra i preferiti, al tempo. Un tempo in cui le uscite KS erano molte meno, pero!!!), come tutte le uscite. Però non seguendo (più) i KS, mi metto a studiare le regole e valutare un gioco solo se lo piglia un amico (leggi Npole) o esce in versione retail. Ma in tutti quei titoli ci vedi la possibilità di un "tutto quello che vorrei" o solo un "questa scelta potrebbe essere interessante"? Perché di scelte interessanti è piena la storia. E poi naufragano in questioni gestibili con solo un pò d'esperienza!

Comunque tutta la parte che collega gli scenari, se parliamo di base di un DC, è sempre un di più. Puoi appiccicarcelo con un'espansione (come Road to... per Descent) e lasciare la base del gioco semplice. Senò tantovale darsi ad un gioco di avventure... se ce ne fossero di fatti bene, anche qui :)
Io nel mio Shadows in the fog avevo anche considerato la possibilità di un elemento romantico, con personaggi da coltivare, sedurre, arruolare, etc. Questo tutti se lo snobbano ma secondo me potrebbe fare la differenza. Il "problema" è che poi tocca riempire il gioco anche di bei maschioni da sedurre per accontentare il gentil sesso... o semplicemente quelli con altri gusti :-P
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda Mik » 5 feb 2016, 20:42

In Kingdom Death, da quel che ho letto, sembra essere in esperienza eccezionale. Non è un dc. Ma ha comunque molti dei suoi elementi.
Sono in fissa mostruosa per sto gioco.

Middara sembra più quello che si avvicina a tutto quello che vorrei. Qui hai anche vari npc nella storia che potrebbero unirsi a te come alleati o diventare nemici. Molto stile jprg. Un po' sulla riga che pensavi per il tuo gioco (ma non hai trovato modo di pubblicarlo magari con giochistarter o altra piattaforma?! ).

Gli altri due che ho nominato, come cose che mi interessa e intriga molto vedere come gireranno :)
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18854
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda soapzero » 5 feb 2016, 20:49

carlitos ha scritto:Volevo chiedere in quale dei quattro escono le tile di chiusura?

Legend Of Drizzt

carlitos ha scritto:Quando si sale di livello oltre alle nuove statistiche e il potere in piu da aggiungere su ripristinano anche gli hp perduti e i poteri giornalieri e di utilità già utilizzati?

No, si guadagnano degli HP in aggiunta e un nuovo Daily Power, ma le ferite e le carte già spese restano come sono.
Offline soapzero
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 140
Iscritto il: 01 giugno 2012
Goblons: 0.00
Mercatino: soapzero

Re: D&D: Temple of Elemental Evil - The Boardgame

Messaggioda carlitos » 5 feb 2016, 20:53

Hp in aggiunta?

Se tipo me ne rimangono 4 e sono partito al livello 1 con 8 poi passo al livello 2 che di base ne ha 10 io quando faccio il passaggio di livello porto i miei hp a 10?
Offline carlitos
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 27 novembre 2006
Goblons: 0.00
Località: provincia di napoli
Mercatino: carlitos

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti