Differenze...

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Differenze...

Messaggioda Zed » 2 lug 2005, 19:18

Qualcuno ha la gentilezza di spiegarmi la differenza tra gioco di ruolo e miniatura?
Ruolo dovrebbe essere quando c'è un gruppo di amici che si riunisce e gioca creando una storia contenenti personaggi o eroi che sviluppano le proprie caratteristiche accumulando esperienza di gioco(vedi d&d con manuale del giocatre e master)...Giusto? :roll:
Miniature dovrebbe essere formato da una plancia di gioco,modificandolo a piacimento o no,con una storia da seguire e con personaggi o eroi da spostare sulla plancia...Giusto? :roll:
La mia domanda è questa adesso...
Se giocate a d&d,utilizzando una plancia creata da voi con del cartoncino(noi tipo abbiamo creato plancie per quando si è in villaggio,plancie per quando si è in spazi aperti e plancie per quanto riguarda grotte,labirinti e prigioni...),utilizzando miniature acquistate presso negozi specializzati,che tipo di gioco diventa questo qui? :-?
A questo punto il nostro d&d è una fusione tra un d&d ed un Hero-quest...,come viene etichettato questo nostro gioco?Miniatura o ruolo?
Ringrazio chiunque volesse rispondere...
Ciao ragaaaa'... :grin:
Offline Zed
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 02 luglio 2005
Goblons: 0.00
Località: Molfetta (BA)
Mercatino: Zed

Messaggioda Athafil » 3 lug 2005, 12:51

Purtroppo D&D (boardgame) ha iniziato a mischiare i due giochi, ma anche Talisman e heroquest
Comunque eccoti la rsiposta:


GDR: Gioco in cui interpreti un ruolo. Gioco in cui tu cerchi di diventare il tuo personaggio e vivere le sue avventure
(in questo caso miniature servono solo per la rappresentazione fisica del gruppo e sono più comodi nel combattimento)
Però la coasa imporatnet è che non si tratta SOLO di esplorare Dungeon e di ammazzare i mostri come (D&DBG) ,a anche di parlare intreagire con il mondo esterno, sessioni magari di pura e completa interpretazione
Il personaggio impara dalle sue eperienze e "cresce" nella sua vita!

Gioco di miniature: Giochi di combattimento in cui le miniature sono ai tuoi ORDINI Giochi in cui NON interpreti il tuo personaggio ma è solo una statistica con cui combatti
Nomalmente hai più di una miniatura da usare (eserciti interi in Warhammer) o pochi pezzi in schermaglie come Confrontation o Battletech!

Capisci che D&DBG sta un pò in mezzo ma il gioco è stato pensato apposta per catturare quei giocatori che giocano normalmente su PC e i bambini Inoltre con la possibilità di comprare il GDR (infatti è possibilissimo adattare il BG al vero GDR con un pò di lavoro da parte del master)

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)
Mercatino: Athafil

Messaggioda Falcon » 3 lug 2005, 13:53

Athafil ha già detto tutto, ma vorrei aggiungere una nota personale.

Se giochi a D&D con le miniature, nel momento in cui combatti non stai più giocando di ruolo. Sono regole davvero imbarazzanti, che fanno sembrare il tutto un gioco di miniature, togliendo tantissimo alla fantasia. Se si usano miniature in un gioco di ruolo, dovrebbero avere solo uno scopo indicativo(tipo io sono qui ed a circa 5 metri c'è il mio avversario), altrimenti si perde davvero molto, soprattutto in termini d'inventiva.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda Athafil » 3 lug 2005, 15:46

Poi ci sono alcune ABILITA?/SKILL nel GDr che rendono il tutto ancora più confuso
Tipo Shield bash può essere usata solo in contatto di basetta.

Altro metodo per capire il gdr: il DADO non è fondamentale. esistono molti molti modi per non dover usare i dadi !

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)
Mercatino: Athafil

Messaggioda Zed » 3 lug 2005, 15:56

Falcon ha scritto:Athafil ha già detto tutto, ma vorrei aggiungere una nota personale.

Se giochi a D&D con le miniature, nel momento in cui combatti non stai più giocando di ruolo. Sono regole davvero imbarazzanti, che fanno sembrare il tutto un gioco di miniature, togliendo tantissimo alla fantasia. Se si usano miniature in un gioco di ruolo, dovrebbero avere solo uno scopo indicativo(tipo io sono qui ed a circa 5 metri c'è il mio avversario), altrimenti si perde davvero molto, soprattutto in termini d'inventiva.

Beh,sono d'accordo con Falcon al 50% e spiego il perche'...
è vero che togliamo molto all'inventiva(infatti giocare solo con i manuali del giocatore e master,porta a usare la fantasia a livelli massimi!) ma è pur vero che le plancie e le miniature le abbiamo piu' che altro per renderci conto a che distanza ci troviamo noi dagli altri e fin dove possiamo spostarci...
Inoltre devo dire cmq,che nonstante le plancie e miniature,il livello d'interpretazione è molto alto perche',si è vero che i personaggi si spostano su dei quadretti,pero' è pur vero che cosi' abbiamo una concezione molto piu' concreta di quello che un eroe ha di fronte a se...non so se son riuscito a spiegarmi...cmq voglio dir questo:Anzichè chiedere al master quanto è lungo un corridoio,siamo noi stessi che riusciamo a vedere la lunghezza di questo corridoio...ovviamente nei limiti perche' se il corridoio è buio,ci è permesso di vedere fin dove riescono i personaggi a focalizzare l'ambiente...
Devo dire che le partite sono veramente bellissime,tanto che ha effetto dipendenza...Noi ci giochiamo la notte ed il gioco è cosi' divertente,che ci passano 4 o 5 ore filate come se fossero passati solo 4 o 5 minuti...
Cmq noi non giochiamo a d&d boardgame ma giochiamo al d&d gdr(quello dei manuali),magari adattandolo un po' verso al gioco di miniature...
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate... :roll:
Ciao raga'.... :-))
Offline Zed
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 02 luglio 2005
Goblons: 0.00
Località: Molfetta (BA)
Mercatino: Zed

Messaggioda freeman74 » 3 lug 2005, 18:04

..D&D Boardgame e D&D classico sono due cose totalmente diverse...con il gioco da tavolo si è cercato di creare un gioco fantasy che sia alla portata di tutti, ottimo per avvicinare al gioco da tavolo le persone ancora restìe in questa direzione...non paragonarlo al D&D classico perchè commetti un errore.
D&D giocato con la fantasia è diverso dal gioco con le miniature...si, è vero che la miniatura ti fa capire chi sta facendo cosa, ma credo che con un buon DM anche con la fantasia si riesca a ricreare la stessa situazione.
Poi, come hanno scritto nei messaggi precedenti, bisogna vedere come interpreti il gioco...se utilizzi solo la miniatura per descrivere la posizione e basta allora è un conto; se utilizzi la miniatura giocando ad un gioco di miniature allora stravolgi anche le regole del D&D classico, facendolo diventare, a tutti gli effetti, un gioco di miniature...quindi altre regole, altro gameplay, ecc....
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco
Mercatino: freeman74

Messaggioda Falcon » 4 lug 2005, 12:51

Il problema è proprio che DEVI chiede al master quanta è la distanza dal nemico! Come cavolo fai a sapere che la tua palla di fuoco colpirà perfettamente il gruppo di mostri, lasciando indenni i tuoi compagni che, probabilmente, si trovano di fronte a questi??? è assurdo. Chiedi al master, e lui ti dà una distanza approssimativa, mettendoti al corrente del rischio di colpire i tuoi compagni se non riuscirai a mirare bene l'incantesimo (magari richiedendo un tiro di Sapienza Magica). Questa è interpretazione del combattimento.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda Blackdog » 4 lug 2005, 13:29

Io sono favorevole all'uso di miniature ma su grigle e solo durante i combattimenti, le plance permettono di vedere tutta l'area di gioco mandando a quel paese il piacere dell'ignoto che aspetta dietro l'angolo, sono favorevole all'uso della griglia di combattimento in quanto a volte in situazioni difficili(es. gruppo di 6 pg che combatte con l'eroe del posto al cntro di una ventina di guardie, provate a dirigere il combattimento in modo efficente senza griglia!), comunque più che miniature suggerirei semplici segnalini che lasciano alla fantasia tutte le movenze e gli aspetti del pg e dei png, in fondo è un GDR non un gioco di miniature!
Offline Blackdog
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 140
Iscritto il: 03 luglio 2005
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: Blackdog

Messaggioda Zed » 5 lug 2005, 14:32

Mi sa che quello che piu' ci manca sia un buon master...
Anche se devo dire che in questo modo mi diverto lo stesso tantissimo...
Probabilmente con un ottimo master non c'è bisogno di giocare con tutte queste cose...
Offline Zed
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 02 luglio 2005
Goblons: 0.00
Località: Molfetta (BA)
Mercatino: Zed

Messaggioda mork » 5 lug 2005, 16:09

Falcon ha scritto:Athafil ha già detto tutto, ma vorrei aggiungere una nota personale.

Se giochi a D&D con le miniature, nel momento in cui combatti non stai più giocando di ruolo. Sono regole davvero imbarazzanti, che fanno sembrare il tutto un gioco di miniature, togliendo tantissimo alla fantasia. Se si usano miniature in un gioco di ruolo, dovrebbero avere solo uno scopo indicativo(tipo io sono qui ed a circa 5 metri c'è il mio avversario), altrimenti si perde davvero molto, soprattutto in termini d'inventiva.


Noi l'abbiamo utilizzate per un periodo solo per cercare di avere maggiore visibilità durante i soli combattimenti.
Non sono durate molto, davano, invece, maggiori dubbi che altro. :-(
MORK

A Roma, la serata ludica è:
THE GOLDEN RULE
Offline mork
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4595
Iscritto il: 31 marzo 2004
Goblons: 470.00
Località: Roma - De Sanctis Villa
Mercatino: mork


Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti