[Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Agzaroth » 19 nov 2014, 14:46

pierettigia ha scritto:Domandina....in un territorio come Pike, isola e mare presenti dentro al riquadro bianco del territorio con il porto a cavallo della riga bianca....come lo considero per gli spostamenti? devo avere una nave "internamente" al riquadro bianco E una esterna nel mare esterno per andare sulla terraferma OPPURE mi basta averla nel mare esterno?

No, il mare dentro ë solo coreografico. Tutto ciò che è all'interno della linea bianca è considerato un unico spazio di terra.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24736
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Agzaroth » 19 nov 2014, 14:47

P.s. Stessa cosa per la roccia del drago. Conta il colore del confine.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24736
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda DarthBalrog » 19 nov 2014, 21:08

Ciao,

Ho fatto la mia prima partita completa al Trono di Spade e devo dire che...
...ne sono rimasto un pò deluso. :pippotto:

Trovo che sotto diversi profili il gioco si dimostri essere irrealistico.
Naturalmente si tratta di un gioco, ma è pur sempre una simulazione medioevale. Ed in quanto tale, per essere coinvolgente, dovrebbe essere più plausibile.

- Il vettovagliamento che cambia improvvisamente in modo aleatorio è assurdo. Se un giocatore prende per un turno un territorio con +2 di scorte, proprio quando esce la carta di aggiornamento scorte, e poi lo lascia subito. Per diversi turni potrebbe avere un +2 in scorte anche se in realtà quelle scorte non le ha.
Viceversa per chi perde quel territorio anche solo per un turno...

-I movimenti dell'esercito sono troppo pochi. Più un giocatore si espande e più quei 2, massimo 3, movimenti dell'esercito a turno risultano essere troppo limitativi. Se poi si pensa che valgono anche per le navi... Anche questo lo trovo irrealistico.

- Le sorti di un combattimento sono troppo prevedibili. E' come una partita a scacchi. Ma anche in questo caso, la storia insegna che non sempre vince sul campo l'esercito più numeroso... Quindi trovo che l'utilizzo delle carte rovesci di battaglia, al contrario quello che dicono altri, sia da consigliare.

- Fortezze e i castelli che non forniscono nessun bonus alla difesa, mi sembra una scelta poco convincete. Anzi, in termini di gioco, risulta essere molto più semplice difendere un territorio senza castello, che non con il castello.

- Troppo pochi morti. Dopo una battaglia spesso le truppe vanno in rotta, invece di morire.

Questi sono gli elementi che mi hanno convinto meno.
Offline DarthBalrog
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 24 dicembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Lecco
Mercatino: DarthBalrog

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Agzaroth » 19 nov 2014, 21:36

DarthBalrog ha scritto:Ciao,

Ho fatto la mia prima partita completa al Trono di Spade e devo dire che...
...ne sono rimasto un pò deluso. :pippotto:

Trovo che sotto diversi profili il gioco si dimostri essere irrealistico.
Naturalmente si tratta di un gioco, ma è pur sempre una simulazione medioevale. Ed in quanto tale, per essere coinvolgente, dovrebbe essere più plausibile.

- Il vettovagliamento che cambia improvvisamente in modo aleatorio è assurdo. Se un giocatore prende per un turno un territorio con +2 di scorte, proprio quando esce la carta di aggiornamento scorte, e poi lo lascia subito. Per diversi turni potrebbe avere un +2 in scorte anche se in realtà quelle scorte non le ha.
Viceversa per chi perde quel territorio anche solo per un turno...
il vettovagliamento è una variabile da gestire. Rende più appetibili i territori con le scorte e costringe a valutare il mazzo Westeros.

-I movimenti dell'esercito sono troppo pochi. Più un giocatore si espande e più quei 2, massimo 3, movimenti dell'esercito a turno risultano essere troppo limitativi. Se poi si pensa che valgono anche per le navi... Anche questo lo trovo irrealistico.
Non è Risiko. Qui ti espandi ma devi gestire e difendere quello che hai conquistato. Un regno grande è anche più vulnerabile, oltre a essere più forte. Giusto che i movimenti siano quelli, altrimenti avresti un bel runaway leader e giocatori che si rompono le scatole per 2 ore.

- Le sorti di un combattimento sono troppo prevedibili. E' come una partita a scacchi. Ma anche in questo caso, la storia insegna che non sempre vince sul campo l'esercito più numeroso... Quindi trovo che l'utilizzo delle carte rovesci di battaglia, al contrario quello che dicono altri, sia da consigliare.
prima ti lamenti che le scorte sono imprevedibili e ora che le battaglie lo sono troppo?
Ricorda che è un gioco. Il designer ha voluto che gli scontri fossero scacchistici, per far tenere il conto delle carte, per gestire la mano, ecc...per far uscire il più bravo, insomma ;)


- Fortezze e i castelli che non forniscono nessun bonus alla difesa, mi sembra una scelta poco convincete. Anzi, in termini di gioco, risulta essere molto più semplice difendere un territorio senza castello, che non con il castello.
Fortezze e castello danno la vittoria. Deve essere più arduo tenerli

- Troppo pochi morti. Dopo una battaglia spesso le truppe vanno in rotta, invece di morire.
come accadeva nel medioevo ;)

Questi sono gli elementi che mi hanno convinto meno.

é un gioco, come tu stesso hai detto, non una simulazione. Che ha dalla sua un lato scacchistico e uno diplomatico. la fortuna è invece molto ridotta e calcolabile. Se questo aspetto no ti piace, dovresti orientarti probabilmente su altro.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24736
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda LupoSolitario » 19 nov 2014, 21:49

Forse avevi delle aspettattive sbagliate.

DarthBalrog ha scritto:Ciao,

Ho fatto la mia prima partita completa al Trono di Spade e devo dire che...
...ne sono rimasto un pò deluso. :pippotto:

Trovo che sotto diversi profili il gioco si dimostri essere irrealistico.
Naturalmente si tratta di un gioco, ma è pur sempre una simulazione medioevale. Ed in quanto tale, per essere coinvolgente, dovrebbe essere più plausibile.
Beh in realtà non é prorpio medioevale, e un universo immaginario creato da Martin.

- Il vettovagliamento che cambia improvvisamente in modo aleatorio è assurdo. Se un giocatore prende per un turno un territorio con +2 di scorte, proprio quando esce la carta di aggiornamento scorte, e poi lo lascia subito. Per diversi turni potrebbe avere un +2 in scorte anche se in realtà quelle scorte non le ha.
Viceversa per chi perde quel territorio anche solo per un turno...

I territori con le scorte sono importanti effettivamente. Andrebbero difesi ove possibile.

-I movimenti dell'esercito sono troppo pochi. Più un giocatore si espande e più quei 2, massimo 3, movimenti dell'esercito a turno risultano essere troppo limitativi. Se poi si pensa che valgono anche per le navi... Anche questo lo trovo irrealistico.

Non é un war game, ovviamente la simulazione bellica non é l'obiettivo del gioco. Il focus è la superiorità, alleanze con altri giocatori e supporti.

- Le sorti di un combattimento sono troppo prevedibili. E' come una partita a scacchi. Ma anche in questo caso, la storia insegna che non sempre vince sul campo l'esercito più numeroso... Quindi trovo che l'utilizzo delle carte rovesci di battaglia, al contrario quello che dicono altri, sia da consigliare.

Questo a mio avviso é il bello. Se preferisci un po' di alleatorietà, tirare manate di dadi effettivamente non é il tuo gioco.

- Fortezze e i castelli che non forniscono nessun bonus alla difesa, mi sembra una scelta poco convincete. Anzi, in termini di gioco, risulta essere molto più semplice difendere un territorio senza castello, che non con il castello.
Vero. I castelli sono anche presi più di mira, perché lo scopo del gioco é controllarne il maggior numero

- Troppo pochi morti. Dopo una battaglia spesso le truppe vanno in rotta, invece di morire.
Secondo me é positivo questo, perché puoi perdere una battaglia ma non perdere la guerra. E' stato fatto, a mio avviso, per limitare il runway leader e i tempi di gioco.

Questi sono gli elementi che mi hanno convinto meno.


Ripeto, ci sta. :approva:
Secondo me dovresti provare ad indirizzarti su un altra tipologia di giochi, magari più nelle tue corde.

Edit. Non avevo letto Agz, giuro! :Straeyes:
Mi pare di averti dato una risposta fotocopia. :muro: :muro: :muro:
Offline LupoSolitario
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2146
Iscritto il: 28 maggio 2013
Goblons: 20.00
Località: UD
Utente Bgg: LupoSolitario
Board Game Arena: LupoSolitario
Mercatino: LupoSolitario

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Romange » 19 nov 2014, 23:35

Sono daccordo con DarthBalrog più che altro sulla casualità del cambio scorte. A me non piace proprio che devi aspettare una carta perche si modifichi.

Per il resto, percarità le carte "i rovesci di battaglia". Casualità va de retro!!! :grin: :sisi:
E cmq una leggerà imprevedibilità c'è nella scelta della carta casata. ;)

Forse si, pochi morti ma in questo modo secondo me si incentiva un pò le alleanze e si velocizzare il gioco.
Offline Romange
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 12 dicembre 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Romange

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Eithereven » 20 nov 2014, 10:53

per chi viene da Risiko e ama l'aleatorietà non è esattamente il passo migliore da fare. Per chi invece ne rimane frustrato e ama più controllare il gioco affidandosi alla sua bravura e tattica allora può apprezzare a pieno questo titolo. Non c'è nulla di fortunoso, se non le carte Westeros. Il che lo rende ancor più realistico. Così come la non morte delle unità e la non difendibilità dei territori. Ho avuto partite in cui chi aveva più scorte ha vinto, quindi rende a pieno l'appetibilità di quella risorsa. Ci sta che può non piacere, ma onestamente non per i motivi sopra citati. Sicuramente si avevano aspettative diverse, che appunto dalla descrizione si riconducono molto a risiko. Però, comunque, l'hai provato. Quello che posso consigliarti io è di non fermarti ad una sola partita e di rifarla senza usare i rovesci di battaglia. Dopo 2-3 partite riscrivici le tue impressioni. ( io, nella mia prima partita in assoluto in 6, avevo i Greyjoy e mi sentivo pressato a nord dagli Stark e a sud dai Lannister, stavo completamente bocciando il titolo, mi faceva sentire impotente. Ma solo dopo la seconda partita ho capito il vero potenziale.....)
Offline Eithereven
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
Tdg Supporter
 
Messaggi: 2693
Iscritto il: 01 settembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Napoli
Utente Bgg: Eithereven
Board Game Arena: Eithereven
Mercatino: Eithereven
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Sono un cattivo Ho partecipato a una partita al Trono di Spade Online Ho partecipato alla Play di Modena Io gioco col rosso I viaggi di Marco Polo fan Ventennale Goblin Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda nakedape » 20 nov 2014, 11:08

DarthBalrog ha scritto:Ciao,
Ho fatto la mia prima partita completa al Trono di Spade e devo dire che...
...ne sono rimasto un pò deluso. :pippotto:
Trovo che sotto diversi profili il gioco si dimostri essere irrealistico.
Naturalmente si tratta di un gioco, ma è pur sempre una simulazione medioevale. Ed in quanto tale, per essere coinvolgente, dovrebbe essere più plausibile.
- Il vettovagliamento che cambia improvvisamente in modo aleatorio è assurdo. Se un giocatore prende per un turno un territorio con +2 di scorte, proprio quando esce la carta di aggiornamento scorte, e poi lo lascia subito. Per diversi turni potrebbe avere un +2 in scorte anche se in realtà quelle scorte non le ha.
Viceversa per chi perde quel territorio anche solo per un turno...
-I movimenti dell'esercito sono troppo pochi. Più un giocatore si espande e più quei 2, massimo 3, movimenti dell'esercito a turno risultano essere troppo limitativi. Se poi si pensa che valgono anche per le navi... Anche questo lo trovo irrealistico.
- Le sorti di un combattimento sono troppo prevedibili. E' come una partita a scacchi. Ma anche in questo caso, la storia insegna che non sempre vince sul campo l'esercito più numeroso... Quindi trovo che l'utilizzo delle carte rovesci di battaglia, Al contrario quello che dicono altri, sia da consigliare.
- Fortezze e i castelli che non forniscono nessun bonus alla difesa, mi sembra una scelta poco convincete. Anzi, in termini di gioco, risulta essere molto più semplice difendere un territorio senza castello, che non con il castello.
- Troppo pochi morti. Dopo una battaglia spesso le truppe vanno in rotta, invece di morire.
Questi sono gli elementi che mi hanno convinto meno.


Trovo tutto questro molto sensato, probabilmente perchè a me il TDS non è mai piaciuto quasi per le stesse ragioni, ma volendo si può giustificare ogni astrazione.
Ora, prima di balzare a conclusioni forsennate (Risiko? Dai ragazzi saranno usciti altri seimila titoli), mi piacerebbe sapere cosa cerchi come:
- durata media di un gioco
- difficoltà delle regole
- in lingua oppure no
- numero di giocatori

In modo da poterti dare un consiglio forse più nelle tue corde.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Online nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Tanelorn » 20 nov 2014, 11:35

Il trono di spade mi ha traghettato da risiko al mondo dei boardgame, forse per questo mi piace molto nonostante i suoi difetti, ci sono affezionato. Per me che odiavo i dadi è stato perfetto, e i punti elencati non mi diedero nessun fastidio. Certo, poco dopo provai Imperial...
Offline Tanelorn
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3031
Iscritto il: 04 marzo 2008
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: Tanelorn

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda pierettigia » 20 nov 2014, 13:18

E' reperibile da qualche parte il regolamento in ITA in PDF? Sul nostro sito non l'ho trovato.. grazie! :approva:

Abbiamo una house rules per 3 giocatori? :?:
Offline pierettigia
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 02 dicembre 2013
Goblons: 0.00
Località: Roma
Utente Bgg: golsat
Mercatino: pierettigia

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Mik the shaman » 20 nov 2014, 13:44

Consiglio l'uso dei Print on Demand, quello per il gioco a 6 ed il secondo per il gioco a 4, giusto per evitare la ripetitività del gioco.
Nell'ultimo hanno cambiato quasi totalmente le meccaniche del gioco, l'obiettivo è fare punti conquista che sono dati da carte speciali (una di casata e 3 pescate).
Viene anche aggiunta una regola per l'allineamento a delle scorte a fine turno, che volendo può essere una HR, ma non la trovo necessaria.
Offline Mik the shaman
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 77
Iscritto il: 11 novembre 2014
Goblons: 0.00
Utente Bgg: Mikshal
Mercatino: Mik the shaman

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda DarthBalrog » 20 nov 2014, 17:03

Ciao! :grin:

Il paradicma non ti piace il Trono di Spade ergo gioca a Risiko, mi fa cascare i gioielli di famiglia. :facepalm:

Il lato aleatorio di Risiko, a cui si somma la pesca delle carte per avere il tris, non mi piace.

Al contrario amo giocare a scacchi. Ed amo i giochi che premiano la strategia sulla fortuna.
Inoltre, una volta stabilite le regole del “mondo” in cui è ambientato il gioco, più la partita è verosimile e più mi convince, mi coinvolge e mi piace.
Non condivido l’affermazione: è un gioco e quindi non può essere verosimile.

Attenzione, non sto affermando che il TdS sia da cestinare. Sostengo solo che ha deluso le mie aspettative.
Ad esempio, al contrario, trovo interessante la parte degli ordini. :approva:
Con le varie tipologie di comandi da dare tutti assieme nello stesso momento.
Supporto ed incursione su tutti.

Mi piace anche la parte legata ai ruoli del Trono di Spade, Spada di Valiria e Corvo.
Anche se ritoccherei le modalità in cui vengono rimesse in discussione.

Alla luce di questo, ribadisco quanto ho scritto. E v’invito a leggerlo in questa chiave.



Rispondo ad alcune dubbi sollevati...

Agzaroth:
prima ti lamenti che le scorte sono imprevedibili e ora che le battaglie lo sono troppo?


C’è differenza. Le scorte sono una cosa, le battaglie un’altra.
Le scorte imprevedibili, così come sono strutturate nel TdS, rendono il gioco inverosimile.
Al contrario, le battaglie prevedibili quasi alla perfezione, lo rendono altrettanto inverosimile.
(Non sono certo quelle 6 carte, quasi uguali, in mano ad ogni famiglia a cambiare la sostanza...)

Attenzione. Non sostengo che una battaglia debba essere imprevedibile al 100%.
Anzi. Se uno ha un esercito nettamente migliore dell’avversario è giusto che trionfi. Ma se la differenza è meno marcata, allora può capitare che su 10 scontri, chessò, in 2 possa vincere il più debole. Magari anche grazie ad abilità/carte giocate al momento giusto...

Trovare il giusto equilibrio all’insegna del verosimile tra partita di scacchi e imprevedibilità, secondo me renderebbe il gioco più avvincente. Senza nulla togliere alle abilità strategiche dei giocatori.
Come ho detto, la storia insegna che a volte piccoli eserciti hanno sconfitto grandi. Se nell’arco di una partita capita due o tre volte, io non ci vedo nulla di male. Se diventa la regola, allora c’è qualcosa che non va...

Agzaroth:
Fortezze e castello danno la vittoria. Deve essere più arduo tenerli


Non concordo.
Anche sotto questo profilo decade la verosomiglianza del gioco.
Penso che anche se fosse più difficile conquistare i castelli, lo spirito del gioco non ne risentirebbe negativamente. Anzi.
Magari con assedi che durano più turni, in modo da dare il tempo ad il giocatore in difesa di richiamare l’esercito da un’altra parte per sventare l’assedio. Come del resto avveniva nel medioevo. Anzi, i castelli erano edificati proprio per questo.


Agzaroth:
- Troppo pochi morti. Come accadeva nel medioevo


Eheh... che nel medioevo non ci fossero morti dopo una battaglia è chiaramente falso.
I morti c’erano. E dipendevano principalmente dal numero dei soldati schierati e dal periodo storico e dal luogo in cui avvenivano le battaglie.
Sicuramente, se eri un cavaliere di un certo rango, era più difficile morire. Sia perché eri molto protetto da armature costosissime. Sia perché gli avversari tendevano a risparmiare le vite dei nobili.
Se prendiamo ad esempio due battaglie famose come quella di “Hastings” o quella di “Agincourt”, di morti, anche tra cavalieri (in particolare nella seconda), ce ne sono stati moltissimi.

Ciò nonostante il numero dei morti è quello che mi pesa meno. Più che altro rende il gioco meno divertente. Assistere per tutta la partita ad una truppa che perde ogni battaglia sistematicamente e si ritira senza avere la minima sensazione di perdite, trovo che sia un po’ frustrante, oltre che poco credibile.
(Le spade sono troppo poche) ^^

@ nakedape

- durata media: 2/3h
- difficoltà delle regole: indifferente
- lingua: indifferente
- numero giocatori: da 2 a 6?


Tra i giochi strategici mi piace Axis and Allies, anche se troppo lungo...
La Guerra dell’Anello.

Non mi dispiacerebbe un gioco medioevale/fantasy. Con eserciti, fortezze (magari anche da edificare), assedi, raccolto, materie prime, commercio ecc. Per questo contavo sul Trono di Spade. Ma... ^^’


P.S.
Ma quanto ho scritto!? :pippotto:
Offline DarthBalrog
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 24 dicembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Lecco
Mercatino: DarthBalrog

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Agzaroth » 20 nov 2014, 17:39

tu continui a vedere le cose dal punto di vista dell'ambientazione e della verosimiglianza. Il che può andar benissimo. Il punto è che un gioco deve anche funzionare.

quando dici che "(Non sono certo quelle 6 carte, quasi uguali, in mano ad ogni famiglia a cambiare la sostanza...)", mi fai capire che non hai proprio capito il Gioco del Trono di Spade. Perchè tutto ruota attorno a quelle 7 carte, che non sono assolutamente "quasi uguali".

Gli eserciti medievali, salvo rare eccezioni, si ritiravano. E venivano massacrati se erano attaccati in ritirata (esattamente come accade nel trono, quando sdrai le truppe). Ma anche qui, cerci la ricostruzione storica e perdi di vista il gameplay.

Se giustamente le tue richieste sono di verosimiglianza, devi orientarti su altro, come già ti ho detto.

E per favore, non mi si metta in bocca cose che non ho detto, ovvero di tornare a Risiko. Quello che ho detto è che il Trono non è Risiko, per cui puoi aspettarti di muovere tutte le truppe. Ci sono motivi di meccanica, design ed equilibri che ti permettono solo di mettere quel tot di ordini.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24736
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda nakedape » 20 nov 2014, 17:53

DarthBalrog ha scritto:Non mi dispiacerebbe un gioco medioevale/fantasy. Con eserciti, fortezze (magari anche da edificare), assedi, raccolto, materie prime, commercio ecc. Per questo contavo sul Trono di Spade. Ma... ^^’


Cercheresti Ikusa, ma è troppo lungo per te...Mi spremo le meningi e vedo cosa ne viene fuori...
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Online nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: [Il Trono di Spade] domande regole di gioco

Messaggioda Agzaroth » 20 nov 2014, 19:40

Anche Warrior Knights...ma pure lì la durata va ben oltre le richieste.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24736
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: nakedape e 1 ospite