È giusto non pubblicare il regolamento?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda computerman » 11 mag 2016, 0:39

Ho notato che quasi sempre (almeno per i giochi che ho avuto modo di conoscere) esiste un regolamento inglese scaricabile gratuitamente, lo stesso non si può dire delle italiche versioni, che anzi spesso vengono "eliminate" per una questione di diritti.
Ecco secondo voi, il regolamento, aiuta la vendita di un gioco oppure, la penalizza? E se il regolamento italiano viene fatto scaricare ed esiste il gioco in altre lingue, è solo lui la motivazione che spingerebbe un utente a non prenderlo o prenderlo dal distributore italiano?

Che ne pensate?
:pippotto:
Online computerman
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1677
Iscritto il: 14 gennaio 2015
Goblons: 150.00
Telegram Fan

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda phalanx » 11 mag 2016, 8:08

A che giochi ti riferisci di preciso?
Ormai molti dei grandi editori pubblicano la traduzione, se l'originale è scaricabile gratuitamente.

Se le traduzioni non fossero disponibili, potrebbe anche essere un problema di autorizzazioni da parte del produttore
Offline phalanx
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1639
Iscritto il: 06 gennaio 2014
Goblons: 40.00
Località: lucerna
Utente Bgg: phalanx72

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda computerman » 11 mag 2016, 8:28

phalanx ha scritto:A che giochi ti riferisci di preciso?
Ormai molti dei grandi editori pubblicano la traduzione, se l'originale è scaricabile gratuitamente.

Se le traduzioni non fossero disponibili, potrebbe anche essere un problema di autorizzazioni da parte del produttore

A una marea di giochi di svariati produttori di cui per regolamento (e perchè nulla centra con la discussione) non farò nomi e non vorrei se ne facciano.
La discussione non verte su un gioco in particolare ma se il regolamento veicola o meno le vendite per voi. Ovvero se si compra più o meno avendo la possibilità di leggere il regolamento italiano prima.

Inviato dal mio S7 utilizzando Tapatalk
Online computerman
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1677
Iscritto il: 14 gennaio 2015
Goblons: 150.00
Telegram Fan

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda phalanx » 11 mag 2016, 8:34

No, personalmente non credo aiuti più di tanto.
Anzi in giochi poco dipendenti da testo danneggia le vendite della versione localizzata dato che spesso in rete si trovano le versioni originali a prezzi inferiori
Offline phalanx
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1639
Iscritto il: 06 gennaio 2014
Goblons: 40.00
Località: lucerna
Utente Bgg: phalanx72

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda odlos » 11 mag 2016, 9:12

Come scrive phalanx, per i giochi indipendenti dalla lingua, pubblicare il regolamento può influire sul numero delle vendite visto che in Italia il mercato è limitato e non è quasi mai possibile competere a livello di prezzi con le produzioni tedesche e inglesi. Altro discorso per i giochi dipendenti, credo che in questi casi sia meno probabile che il regolamento non venga messo a disposizione. Insomma, i produttori fanni i loro conti.
Se sia giusto o meno, non mi esprimo, dico solo che è un loro diritto.
Poi personalmente mi infastidisce la cosa, ma solo a livello di principio, perché io mi leggo i regolamenti in inglese o francese senza problemi. Sta di fatto che per me il primo passo verso l'acquisto è la lettura delle regole.
Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2865
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 0.00
Località: Chiasso
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda Sportacus » 11 mag 2016, 9:56

Poichè dipende dalle scelte editoriali dei produttori (in fondo è un loro diritto), non credo che sia corretto dire se la pubblicazione dei regolamenti dei giochi nella nostra lingua sia giusto o meno.

La Asterion lo fa, anche per i giochi indipendenti dalla lingua, e questo non ha loro impedito di diventare quello che sono ora.
Altri hanno scelto di non farlo, e sono comunque diventati editori importanti che pubblicano autori importanti (vedi Uplay).

Personalmente, fossi un editore, io pubblicherei sempre i regolamenti in italiano. Perchè la vedrei come una forma di servizio aggiuntivo per i miei clienti, un modo di fidelizzarli, un modo di rispettarli.
The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
(How To Build A Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later, 1978)
Offline Sportacus
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2154
Iscritto il: 13 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Portici (NA)
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda Peppe74 » 11 mag 2016, 11:51

...e nel 2016 nel 90% dei casi il regolamento lo consulto in formato elettronico ANCHE se ho la versione cartacea
Offline Peppe74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 5630
Iscritto il: 16 febbraio 2006
Goblons: 1,350.00
Località: Vimercate (ma sono di Napoli)
Utente Bgg: Peppe74
Agricola fan Puerto Rico Fan Through the ages Fan Sono un Goblin Membro della giuria Goblin Magnifico Alta Tensione Fan Io gioco col rosso Brass fan Food Chain Magnate fan Napoli fan Splotten Spellen fan Ilsa Magazine fan

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda Tanelorn » 11 mag 2016, 12:14

Nel 2016 faccio fatica a capire se è più italiota:
- un editore che localizza un gioco di cui deve tradurre solo il manuale (investimento decisamente minimo) e poi ne impedisce la pubblicazione online per venderlo a 10 e passa più euro della versione inglese
- un acquirente che non è in grado di imparare un gioco da un manuale in inglese

Per i giochi che hanno molto testo anche sui componenti capisco la comodità di averlo in italiano e ha senso la localizzazione, ma per quanto riguarda la versione italiana di un gioco di cui l'unica cosa in italiano è il manuale, si veda sopra...
Offline Tanelorn
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2977
Iscritto il: 04 marzo 2008
Goblons: 0.00
Località: Bologna

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda sava73 » 11 mag 2016, 14:30

secondo me dimentichiamo (volutamente?) anche un punto importante: se l'editore inglese pubblica un gioco e il relativo regolamento avrà il vantaggio che se un giocatore vuole giocarci dopo averlo letto comprerà il suo gioco. Se un editore (traduttore) italiano pubblica il regolamento l'acquirente puo' anche decidere (per qualsiasi motivo) di comprare il gioco in inglese. Senza malizia questo non puo' non contare nella scelta di rendere disponibile o meno un regolamento tradotto..


Taleron ma scusa se tu fossi un editore pubblicheresti/tradurresti un gioco bruttissimo ma con tanto testo in cui la trasposizione in italiano "avrebbe senso" (a stare al tuo ragionamento) oppure uno bello ma non dipendente dal linguaggio (o scarsamente dipendente) su cui puoi avere margine di vendita?
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 21726
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,624,341,229.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda glokta » 11 mag 2016, 14:39

Tanelorn ha scritto:Nel 2016 faccio fatica a capire se è più italiota:
- un editore che localizza un gioco di cui deve tradurre solo il manuale (investimento decisamente minimo) e poi ne impedisce la pubblicazione online per venderlo a 10 e passa più euro della versione inglese


se poi contiamo che qui in tana ci sono editori che chiedono la traduzione come opera di volontariato (per poi guadagnarci sopra)....
cmq, i conti se li fanno loro, come dice Sava sopra.

Tanelorn ha scritto:- un acquirente che non è in grado di imparare un gioco da un manuale in inglese



ecco, nel 2016 posso capire chi ha una certa età, ma per il resto in effetti sfugge pure a me.
sarà che o sono io che nella mia cerchia di conoscenze chi ha la mia età (un po' meno di 40) o meno, sanno leggere tutti l'inglese e comprenderlo, o non saprei... :pippotto: :pippotto:
Every man has his excuses, and the more vile the man becomes, the more touching the story has to be. What is my story now, I wonder?
Offline glokta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 900
Iscritto il: 03 marzo 2015
Goblons: 0.00
Località: Vicenza
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda sava73 » 11 mag 2016, 15:04

Glokta tu sei un fortunato (o simile, non credo sia il termine giusto) :sisi:
Nel mio gruppo di quarantenni c'è anche chi non mastica proprio l'inglese ... e se guardo i miei figli vedo che pure loro non hanno proprio piacere di imparare una lingua straniera.
In ogni caso mi piace vedere scritto in italiano su un gioco pure se l'inglese lo capisco abbastanza ... quindi non entro proprio nel merito della discussione. Se c'è Italiano perferisco. :)
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 21726
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,624,341,229.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda Checco » 11 mag 2016, 15:08

Sono una di quelle capre che non riesce a comprendere un regolamento in inglese.
Appoggio, se le differenze di prezzo non sono enormi , le localizzazioni, anche di titoli indipendenti : senza regolamento in italiano non sarei in grado di giocare.
[glow=red]I miei dieci giochi preferiti:[/glow]
Immagine

[glow=red]Le mie ultime partite:[/glow]
Immagine
Offline Checco
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: 13 gennaio 2013
Goblons: 80.00
Località: Napoli
Utente Bgg: Checco
Agricola fan Puerto Rico Fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Ventennale Goblin

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda Mod_XXII » 11 mag 2016, 15:10

Ho già più volte detto come la penso. Mi ripeto: molto spesso, troppo spesso, gli editori spacciano per "gioco in italiano" la sola traduzione del regolamento. Che vorrebbero, e che di fatto, fanno pagare.

Io non lo torvo giusto, sarebbe come dire che mi vendi il backgammon "in italiano" solo perché il regolamento è in italiano.

No, tu mi dai la possibilità di comprarlo e giocarlo ma il gioco rimane indipendente dalla lingua e visto che non devi cambiare i materiali (tranne il regolamento) non puoi, secondo me, reclamare di aver fatto veramente un'edizione in italiano. Ok, lo hai localizzato e se il prezzo non cambia io ti premio. Ma se "usi" il regolamento come "trappola" (non puoi leggerlo se non compri il gioco) io, se posso, non ti premio e non ti compro.

Chiaramente il discorso cambia per i giochi che necessitano VERAMENTE un'edizione "in italiano".

My two cents.
"In my mind my dreams are real"
"Two players. Two sides. One is light one is dark"
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 7523
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Backgammon Fan Io gioco col giallo Epic Card Game fan

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda donhaldo » 11 mag 2016, 15:23

La penso come Mod, qui sopra. :snob:
Immagine
Offline donhaldo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2220
Iscritto il: 24 marzo 2014
Goblons: 100.00
Località: Modena
Utente Bgg: donhaldo

Re: È giusto non pubblicare il regolamento?

Messaggioda Tanelorn » 11 mag 2016, 15:28

Sava, ma io capisco benissimo che l'editore italiano ha paura che uno si stampi il regolamento in italiano e poi lo compri in inglese (ad almeno dieci euro di meno). Non lo giustifico però, sta facendo una furbata, vendendo a prezzo molto maggiorato un gioco di cui ha solo tradotto il manuale (cosa che sicuramente non giustifica un costo cos' tanto maggiorato come spesso si vede... l'editore non deve rifare i componenti, ha una traduzione one shot che sicuramente non è costata chissà che e ci butta dentro il manuale tradotto, sai che investimento...). Se un editore localizza un gioco (decente o bello, è chiaro che non ha senso tradurre un gioco brutto) con molto linguaggio sui componenti, allora sì sta facendo un lavoro interessante e può meritare pagare il plus richiesto. Se però traduce solo il manuale e ci vuole lucrare, per quanto mi riguarda la stima nei suoi confronti è molto bassa (infatti apprezzo molto chi pubblica tutti i regolamenti, anche dei giochi che hanno solo il regolamento tradotto in italiano, significa che crede nel prodotto e non sta facendo una furbata).

Tornando all'inglese, suonerò antipatico, ma non trovo giustificabile al giorno d'oggi che uno con meno di 50 anni sia in condizioni da non sapere gestire un regolamento. Mica per i boardgame, è che l'inglese lo trovi dappertutto. Giustifichereste un ragazzo (ma anche un quarantenne) che parla solo in dialetto senza essere in grado di esprimersi in italiano? Io no, e credo che una base di inglese sia altrettanto fondamentale (cosa che in tantissime nazioni è stata recepita da anni, ma in Italia...). Imparare l'inglese base è alla portata di tutti: al posto di comprare 3/4 giochi col solo regolamento in italiano compratevi qualche libro per imparare e sacrificate per un annetto un po' di serate di gioco, vi si aprirà un mondo (mica solo i boardgame... film, libri, musica, lavoro...)
Offline Tanelorn
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2977
Iscritto il: 04 marzo 2008
Goblons: 0.00
Località: Bologna

Prossimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: thondar e 0 ospiti