E' un bene possedere tanti giochi?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage, Sephion

Messaggioda Necros » 29 dic 2005, 21:22

vedi il lato positivo: con la sculoa il tempo libero scomparte e non si diminuisce e i soldi non aumentano!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Baltazarjack » 30 dic 2005, 4:06

linx ha scritto:
Raistlin ha scritto:Già, dovrebbe essere proprio così.
Tempo addietro anche io ragionavo così e mi comportavo in quel modo... poi con l'avvento del lavoro, qualche soldino in più... e si scialacqua! :)

Eh, sono problemi del 'benessere' i nostri, amici miei, diciamocelo sinceramente... :)


Concordo con te.
Con l'avvento del lavoro diminuisce il tempo libero e aumentano i soldi disponibili; così tendiamo a comprare tutto quello che avremmo voluto prima e a non avere più il tempo di usarli che invece prima possedevamo.


Sono anch'io concorde con il fatto che quando ne abbiamo le possibilità economiche, la nostra smania di possesso prevale, portandoci anche talvolta ad acquisti azzardati.
Per i libri però non posso fare assolutamente a meno di acquistarne uno che voglio leggere, anche se sò già al momento dell'acquisto che andrà nella pila dei: "da leggere".
Pila alla quale metto occhio, ma sebbene mi ritenga un buon lettore, per ovvi motivi, non si esaurirà mai! :-))

-E sara' chiamato, il flagello di Dio... Attila. -Attila, il fratello di Dio! -Il flagello di Dio. -Va be' é i stess, flagello per... motto amico di...

Offline Baltazarjack
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 09 ottobre 2005
Goblons: 20.00
Località: Sospiro (CR), a breve Varedo (MB)

Messaggioda liga » 30 dic 2005, 11:08

linx ha scritto:Con l'avvento del lavoro diminuisce il tempo libero e aumentano i soldi disponibili; così tendiamo a comprare tutto quello che avremmo voluto prima e a non avere più il tempo di usarli che invece prima possedevamo.

Combattete con i denti contro chi tenta di razziarvi il tempo libero!
Non c'è paga che tenga per tale perdita :evil:


Sono anche io d'accordo con Lynx e Raistlin ... la componente consumistica (e collezionistica) e' ormai paragonabile, almeno per me, alla spinta ludica nell'acquisire giochi ... pero' io me la do' a bere facilmente ed ogni gioco che acquisto penso e spero di poterlo giocare (anzi, spesso quando lo rendo immagino gia' il gruppo e la situazione di persone con cui giocare) ...

purtroppo il tempo libero e' sempre meno ... fosse il lavoro (e quindi una questione economica) farei delle scelte tali da permettere di aver piu' tempo ... ma quando sono figli e famiglia a contenderti il tempo libero diventa difficile ... perche' sia il gioco che la famiglia sono cose piacevoli e divertenti .. ci vorrebbe piu' tempo per entrambe ...

io non ho fatto buoni propositi per il 2006 ... come si fa ? solo a leggere sui siti le prossime uscite, le anteprime ... mi viene male ...

Comunque ritengo che il gioco sia, al di la' di tutto, uno dei passatempi con il rapporto costo/ore di divertimento migliore ...

compro un gioco (da 50 euro) ... lo spedino (ed imbusto), appagando il mio feticismo, mi leggo e rileggo le regole (piacere intellettuale ... certi regolamenti sono proprio belli da leggere ed imparare) ... e gia' sono andate via almeno un paio di ore ... ci gioco almeno una partita (appagamento questo della mia pulsione ludica), con spiegazione di regole, rilettura la sera prima, lettura (e stampa) della FAQ sul sito ...

Supponiamo che il gioco ora venga abbandonato ... gia' cosi' (caso peggiore) con 50 euro ho trascorso almeno 3-4 ore piacevoli ... tra l'altro un piacere prolungato e dilatato nel tempo e non effimero ... ho ancora un oggetto di amore feticistico nella mia libreria e chissa' ... con lo stesso prezzo cosa avrei preso ? due serate cena + birreria ? una felpa nuova ?
Per me non c'e' confronto ...

metti poi che il gioco mi piaccia e che lo rigiochi almeno 5-6 volte (aggiungiamo quindi altre 4 ore) ... si arriva ad un rapporto prezzo/divertimento del tutto irraggiungibile da altri passatempi ...

Insomma, per me il comprare un gioco e' un passatempo (divertimento) dal momento in cui vedo i primi germogli su internet in qualche preview fino al consolidamento del divertimento in serate di gioco ... e quindi non ci sono dubbi ... nel 2006 continuero', tempo, a spendere soldi in giochi e non in vestiti, altri assurdi gadgets, serate in birreria (ogni tanto va bene ... ma meglio birra a casa e giochi!) ...

buon gioco a tutti e buon 2006
Liga

*** www.facebook.com/ludologo Ludologo su Facebook www.ludologo.com Il mio sito personale www.facebook.com/ClubTreEmme Club TreEmme

Offline liga
Goblin Spy
Goblin Spy

Avatar utente
TdG Moderator
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 2015
Iscritto il: 17 giugno 2003
Goblons: 9,320.00
Località: Modena (Italy)

Messaggioda freeman74 » 30 dic 2005, 11:14

mi associo a chi compra giochi per puro piacere....il tempo è sempre poco e cercare di combinare gli amici non è sempre facile...soprattutto quando ci si vede tutti alle 10 di sera e tiri fuori il giocone da 4 kg e ti dicono che devi leggere le regole, che ci vuole troppo, che poi si fa tardi, bla bla bla...e magari fai comunque l'una giocando a Bang!....e vabbè...
è anche vero che i giochi sullo scaffale fanno la porca figura, e alla fine hai sempre il gioco adatto per la serata o per il numero dei giocatori.
e comunque oggi se vai al cinema e ti prendi una bibita o qualcosa da mangiare, non spendi meno di 15 euro...al pub arrivi anche a 20-25...se poi paghi anche per la tua ragazza (e che non lo fai?) arrivi tranquillamente a 35-40....e allora una sera non vai al pub e ti dedichi una spesa....e non c'è niente di più bello che fare spese folli coi giochini!!!!!!!! ;) ;) ;) ;)
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda linx » 9 gen 2006, 21:15

liga ha scritto:Comunque ritengo che il gioco sia, al di la' di tutto, uno dei passatempi con il rapporto costo/ore di divertimento migliore ...

compro un gioco (da 50 euro) ... lo spedino (ed imbusto), appagando il mio feticismo, mi leggo e rileggo le regole (piacere intellettuale ... certi regolamenti sono proprio belli da leggere ed imparare) ... e gia' sono andate via almeno un paio di ore ... ci gioco almeno una partita (appagamento questo della mia pulsione ludica), con spiegazione di regole, rilettura la sera prima, lettura (e stampa) della FAQ sul sito ...

Supponiamo che il gioco ora venga abbandonato ... gia' cosi' (caso peggiore) con 50 euro ho trascorso almeno 3-4 ore piacevoli ... tra l'altro un piacere prolungato e dilatato nel tempo e non effimero ... ho ancora un oggetto di amore feticistico nella mia libreria e chissa' ... con lo stesso prezzo cosa avrei preso ? due serate cena + birreria ? una felpa nuova ?
Per me non c'e' confronto ...

metti poi che il gioco mi piaccia e che lo rigiochi almeno 5-6 volte (aggiungiamo quindi altre 4 ore) ... si arriva ad un rapporto prezzo/divertimento del tutto irraggiungibile da altri passatempi ...

Insomma, per me il comprare un gioco e' un passatempo (divertimento) dal momento in cui vedo i primi germogli su internet in qualche preview fino al consolidamento del divertimento in serate di gioco ... e quindi non ci sono dubbi ... nel 2006 continuero', tempo, a spendere soldi in giochi e non in vestiti, altri assurdi gadgets, serate in birreria (ogni tanto va bene ... ma meglio birra a casa e giochi!) ...


Quanta saggezza illuminante in queste parole! E' proprio vero!
Rimane il fatto che alcuni giochi non te li gusti veramente se non dopo due o tre partite di seguito e dopo la prima ti rimane l'amaro in bocca...

Personalmente potrei aggiungere alla tua lista di prima anche quel paio di ore che perdo a pensare alle tattiche migliori dopo la prima serata di gioco... e alla seconda... e alla terza...

...insomma: non puoi abbandorare il gioco senza avere la riprova di aver trovato la tattica giusta! E' come leggere i riassunti dei libri, guardare un film con la gente che parla sopra i dialoghi importanti, giocare solo le demo dei primi 3 livelli di un videogame, fermarsi ai preliminari perchè si è svegliata la figlia, sentire solo l'odore burro-vaniglioso delle paste dal tuo pasticciere di fiducia...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5975
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda NotQuietDead » 10 gen 2006, 2:58

Liga, io in parte sono d'accordo con te, un boardgame è secondo me un investimento economico, ti permette di passare serate in allegria con altre persone senza spendere cifre assurde (voglio di', magari li invito a cena e je dovrò prepara' quarcosa no? ;) ;) ), ed aggiungerei anche che è un investimento culturale, spesso ti mettono nella condizione di vedere le cose dal punto di vista che non avresti mai pensato...

Non è un caso che io stia riscoprendo (ma li ho sempre amati in verità) i boardgame proprio adesso che posso spendere di meno in gozzoviglie tra cinema (sono un fan di michael mann)/birrerie/musica dal vivo/ristoranti/ come in passato...

Però però.... tu c'hai qualche centinaio di giochi, ok che fanno arredamento , la passione feticista, c'hai sempre il giochino giusto per l'occasione giusta....

...però non t'è mai venuto il dubbio che, magari, se non ne compravi che ne so, una ventina, te potevi permette una vacanzetta, magari piccola e arrangiata, ma nel posto che avevi sempre desiderato conoscere?
Offline NotQuietDead
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1074
Iscritto il: 06 settembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Palombara Sabina (Roma)

Messaggioda liga » 10 gen 2006, 12:28

NotQuietDead ha scritto:...però non t'è mai venuto il dubbio che, magari, se non ne compravi che ne so, una ventina, te potevi permette una vacanzetta, magari piccola e arrangiata, ma nel posto che avevi sempre desiderato conoscere?


diciamo che economicamente sto abbastanza bene, senza essere agiato ma non patisco ... insomma, il mio hobby (giochi) lo riesco a mantenere senza privarmi di altre cose a cui tengo (cinema, viaggiare, vacanze con famiglia) ... magari riununcio a cose che ora (che sono un vecchio e grasso padre di famiglia) vedo piu' come perdite di tempo/soldi (discoteche, birrerie, vestiti) ... poi, ad esempio, io non ho mai ambito (comprato e posseudot) una macchina che fosse qualcosa di piu' di uno strumento per muovermi ... avevo una panda, una twingo ed ora, con figlia, ho preso una kangoo ... non ho mai avuto moto e se posso giro con la bicicletta ... se penso quanti giochi e vacanze mi posso pagare con i soldi che avrei gettato (a mio parere, nota bene ... ognuno hai i suoi gusti) in una macchina un po' piu' lussuosa o in una moto sono contento ...

buon gioco
Liga

*** www.facebook.com/ludologo Ludologo su Facebook www.ludologo.com Il mio sito personale www.facebook.com/ClubTreEmme Club TreEmme

Offline liga
Goblin Spy
Goblin Spy

Avatar utente
TdG Moderator
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 2015
Iscritto il: 17 giugno 2003
Goblons: 9,320.00
Località: Modena (Italy)

Messaggioda linx » 10 gen 2006, 14:11

NotQuietDead ha scritto:...però non t'è mai venuto il dubbio che, magari, se non ne compravi che ne so, una ventina, te potevi permette una vacanzetta, magari piccola e arrangiata, ma nel posto che avevi sempre desiderato conoscere?


Si. Da solo però eh!
Se ti porti qualcuno non ci stai già più dentro.

Ritengo che NON andare in vacanza sia il modo più veloce e indolore di risparmiare soldi. E ciò diventa tanto più vero quando hai una famiglia.
(Non che io non ci vada mai). Non trovo ce ne sia un vero bisogno: basta fare cose diverse da quando lavori e ti godi le ferie (a patto che qualcuno dei tuoi amici sia ancora a casa :cry: ).


PS. E' per caso un tipico esempio di poesia Vogon quella che riporti come firma?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5975
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda TheLawyer » 10 gen 2006, 16:50

Raistlin ha scritto:Tutto ciò comunque per dire che... comperiamo troppa roba! :) E la comperiamo troppo presto e senza pensarci, io credo, per paura di perderla, per smania di averla... insomma, per accumulare potenziale che solo relativamente (o addirittura mai) sarà convertito in reale divertimento/gioco. Siamo degli spendaccioni :)

Per quanto mi riguarda la soluzione al problema credo dovrebbe essere una maggior minuziosità nella scelta dei giochi da comprare, in modo da comprare realmente ciò che ci può interessare e che soprattutto prevediamo di riuscire a sfruttare davvero.
Personalmente tale soluzione l'ho messa tra i buoni propositi del 2006... :)


Hai perfettamente ragione!

E soprattutto hai usato la parola esatta: POTENZIALE. Banale da dire, ma i soldi alla fin fine sono potenziale, e se penso a quanto ho speso negli ultimi 4 anni in libri, cd, riviste e giochi...e se penso che questo "potenziale di divertimento" poteva essere convertito in altro (es: un'automobile!!!), mi viene la pelle d'oca...

Ma non mi pento, perchè ogni singolo libro che ho letto (tranne qualche schifezza) e ogni ora di gioco con i miei amici non sono stati semplicemente "tempo passato a divertirmi", ma mi hanno fatto "crescere" (si spera in meglio!)

Ciao
Enzo
Offline TheLawyer
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 90.00
Località: Leeds, West Yorkshire, United Kingdom

Messaggioda Athafil » 10 gen 2006, 17:05

Ragazzi si tratta sempre di investimento del propio tempo!

E del propio tempo libero Altrimenti noi faremmo solo
Lavoro, mangiare, riprodursi e sopravviere

In fondo è il nostro cazzeggio che ci dice che siamo vivi

Quindi molti giochi ci mostrano di essere vivi :-) Quindi è un bene :-)

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda linx » 10 gen 2006, 17:48

Athafil ha scritto:Ragazzi si tratta sempre di investimento del propio tempo!

E del propio tempo libero Altrimenti noi faremmo solo
Lavoro, mangiare, riprodursi e sopravviere

In fondo è il nostro cazzeggio che ci dice che siamo vivi

Quindi molti giochi ci mostrano di essere vivi :-) Quindi è un bene :-)


Stavo pensando che questo tuo post potresti copiarlo/incollarlo nei topic "Friese ha capito il senso della vita" e "il senso della vita" senza cambiare una virgola e andrebbe bene uguale... :grin:

Per ritornare in topic ti faccio notare che "giocare" ci dice di essere vivi, non "possedere giochi". E' di questa differenza che stavamo parlando.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5975
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda NotQuietDead » 10 gen 2006, 18:49

linx ha scritto:Ritengo che NON andare in vacanza sia il modo più veloce e indolore di risparmiare soldi. E ciò diventa tanto più vero quando hai una famiglia.
(Non che io non ci vada mai). Non trovo ce ne sia un vero bisogno: basta fare cose diverse da quando lavori e ti godi le ferie (a patto che qualcuno dei tuoi amici sia ancora a casa :cry: ).


E' vero che con i giochi si risparmia un sacco e ci si diverte parecchio, ma a me piace anche conoscere gente diversa, vedere posti nuovi, la classica vacanzetta culturale arrangiata è il mio ideale, non certo le giornate in spiaggia... a quel punto preferisco stare tra amici a gioca'...

linx ha scritto:PS. E' per caso un tipico esempio di poesia Vogon quella che riporti come firma?


Sì infatti ;) sono i versi che il prostetnico vogon Jeltz recita a Ford e Artur provocando indicibili sofferenze eheheh
Offline NotQuietDead
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1074
Iscritto il: 06 settembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Palombara Sabina (Roma)

Messaggioda Starmaster » 10 gen 2006, 19:26

Linx ha scritto:Per ritornare in topic ti faccio notare che "giocare" ci dice di essere vivi, non "possedere giochi". E' di questa differenza che stavamo parlando.


Giocare ci dice di essere vivi e, per alcuni, possedere tanti giochi vuol dire vivere meglio. Mi spiego:
Le forme di collezionismo sono tantissime, dalle lattine di birra alle Ferrari. Alcune persone riescono a vivere meglio solo quando POSSIEDONO oggetti per loro interessanti. Il giocatore da tavolo che ha in casa tanti giochi, si può definire un collezionista?
Dipende sempre da cosa si intende per TANTI giochi.
20? 50? 150? 300?

Io personalmente non sono un collezionista per il semplice fatto che non vado alla ricerca di quei giochi degli anni 50 o 60 che un vero collezionista cerca per anni e pagherebbe non so quanto per POSSEDERE.
Però mi diverto ad acquistare. La mia gioia è avere tanti giochi interessanti con cui, a seconda della compagnia, del tempo o della voglia momentanea, cimentarmi in serate allegre e spensierate.

Veniamo alla domanda di Linx "è un bene possedere tanti giochi?"
Secondo il mio modesto parere si.
Per il semplice fatto che chi possiede tanti giochi è felice della propria scelta e se una persona è capace di trovare il modo per essere felice, ben venga.
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti