El Grande VS Wallenstein

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, UltordaFlorentia, Hadaran

El Grande VS Wallenstein

Messaggioda polloviparo » 2 dic 2005, 19:54

Entrambi giochi di piazzamento con un "castello" di mezzo.
Il primo è un titolo di indiscusso valore, il secondo mi sembra di capire maggiormente soggetto a componente "fortuna".

Se "El grande" rientra nelle proprie preferenze, consigliate l'acquisto del secondo ?
Offline polloviparo
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1182
Iscritto il: 21 settembre 2005
Goblons: 280.00
Località: Forlì
Mercatino: polloviparo

Messaggioda Ciaci » 2 dic 2005, 20:08

L'accostamento secondo me non è per niente azzeccato.

El Grande è un gioco di piazzamento, con carte azione, molto strategico con poca fortuna. Il Castillo serve da contenitore e basta, avessero messo una scatolina era lo stesso (ai fini del gioco)

Wallenstein NON lo considero di piazzamento, perchè devi gestire risorse (soldi e grano) e pianificare azioni (le carte azione), inoltre puoi invadere territori, spostare armate, costruire edifici che è un po' diverso dal piazzare cubetti. Il castello (torre) di Wallenstein serve per i combattimenti ed è uno strumento di selezione aleatoria del vincitore.

Tra i due preferisco El Grande perchè più impegnativo e meno fortunoso.
Non è detto che chi apprezza Wallenstein apprezzi El Grande e viceversa
Offline Ciaci
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 981
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 510.00
Località: Spilimbergo (PN) e dintorni
Mercatino: Ciaci

Re: El Grande VS Wallenstein

Messaggioda trilobit » 2 dic 2005, 20:11

polloviparo ha scritto:Entrambi giochi di piazzamento con un "castello" di mezzo.


Solo una precisazione da tremendo pignolo, ti prego di perdonarmi: El Grande e Wallenstein non sono giochi di piazzamento ma giochi di controllo del territorio (soprattutto il primo, che lo e' per antonomasia).

Purtroppo non sono ancora riuscito a provare Wallenstein (e li' chiuso nella scatola che mi supplica di uscire! :lol: ) ma ho letto le regole e, a prima vista, mi sembra che i due titoli siano un po' differenti. Piu' astratto e analitico il titolo di Kramer, piu' "wargameistico" e calato nell'ambientazione quello di Dirk Henn.
"La vita è troppo breve, per bere del vino cattivo" (G. E. Lessing)
Sorsi Di Vino - Il mio blog sul mondo del vino
Offline trilobit
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2014
Iscritto il: 11 aprile 2004
Goblons: 560.00
Località: Pisa
Mercatino: trilobit

Messaggioda IlProfessore » 2 dic 2005, 21:14

Nella recensione di ElGrande sulla tana trovo effettivamente gioco di piazzamento... ora anch'io concordo si tratti di un gioco di controllo del territorio, però o il recensore o noi ci stiamo sbagliando (oppure abbiamo entrambi ragione).
Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3286
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: IlProfessore

Messaggioda polloviparo » 2 dic 2005, 21:58

Grazie per i consigli, concordo anch'io col fatto che "controllo del territorio" sia più appropriato di piazzamento o forse ancora meglio "Piazzamento e controllo del territorio".

So che i titoli presentano differenze, li ho accomunati appositamente con il "pretesto" del castello (anche se con funzioni diverse) per capire se chi apprezza l'uno può apprezzare l'altro.

Le vostre risposte sono state molto chiare, sembra (se non ho frainteso) che nel secondo la componente wargame si faccia sentire (e a me non piacciono particolarmente questo genere di giochi...) tuttavia motli ne sostengono la validità....

Ci penserò un po' su....
Un salutone :grin:
Offline polloviparo
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1182
Iscritto il: 21 settembre 2005
Goblons: 280.00
Località: Forlì
Mercatino: polloviparo

Messaggioda magobaol77 » 3 dic 2005, 0:02

Concordo con il fatto che i due giochi non si assomigliano per niente....
El Grande è un gioco di piazzamento non che di controllo del territorio (le due caratteristiche non si escludono, anzi, vanno a braccetto da oltre duemila anni (vedere il Go)).
Wallenstein, invece, richiama i moderni giochi di guerra (fattore casuale per i combattimenti, conquista dei territori, che possono essere occupati con da un solo giocatore....etc), fatto però nello stile dei German Game (durata contenuta, varie gestioni di risorse etc....)
Due giochi molto diversi.
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo
Mercatino: magobaol77

Messaggioda Ciaci » 3 dic 2005, 12:18

Attenzione, "Wallenstein" sembra solo un wargame... ma, ti assicuro, non ha proprio "nulla" a che fare con questo genere di giochi.


Concordo e aggiumgo che, a volte, conquistare un territorio può essere più un male che un bene e che i combattimenti in una partita sono in percentuale molto minore di tutte le altre azioni che intraprenderai.
Offline Ciaci
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 981
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 510.00
Località: Spilimbergo (PN) e dintorni
Mercatino: Ciaci

Messaggioda Lobo » 3 dic 2005, 13:36

Ho modificato la rece aggiungendo "controllo territorio", perché in effetti è un misto anche se per controllo territorio è più appropriato in quelli stile WEargame dove il territorio "si prende" e si mantiene qui lo si può dividere tra più.

Comunque i due titoli sono radicalmente diversi soprattutto per il fatto che in Wallen, la fortuna conta molto/troppo, soprattutto nell'ultimo turno dove chi gioca per ultimo può fare porcate indicibili. Ci vorrebbe un'asta per il turno.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 3727
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 20,011,502.00
Località: Flaminius - TdG
Utente Bgg: Lobo
Board Game Arena: LGZ
Mercatino: Lobo
Puerto Rico Fan Twilight Struggle fan Sono un Goblin Terra Mystica Fan Membro della giuria Goblin Magnifico Star Wars: X-Wing Fan BoardGameArena Player Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col rosso Tifo Roma Gundam fan Goldrake fan Podcast Fan Ventennale Goblin

Messaggioda renard » 4 dic 2005, 3:04

Secondo me sono due giochi da avere assolutamente entrambi, ma molto diversi. Non concordo comunque sul fattore fortuna elevato in Wallenstein, secondo me è molto limitato. E comunque non è un wargame, le guerre sono davvero poche, è molto più un gestionale.
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 4256
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo
Mercatino: renard


Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Cianopanza e 3 ospiti