Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda danyjey » 20 mar 2015, 15:46

Proseguo la discussione con un nuovo Topic... siamo andati (con me responsabile in primis) nel Post "Ma sono l'unico che gli fa schifo Carcassonne?" decisamente troppo OT.
glokta ha scritto:
danyjey ha scritto:
glokta ha scritto:io incontro amici che hanno difficoltà a capire come in ticket to ride europa si costruisce un tunnel... o che in stone age stanno imparando cosa sia il meccanismo di piazzamento lavoratori

Senza alcuna offesa personale Glokta, ma capisci che persone di questo tipo hanno degli evidenti limiti che si trascineranno dietro non solo nel campo dei Giochi?
:sisi:

dici che delle persone laureate che hanno anche successo nel lavoro e però non hanno MAI giocato ad un gioco uno, avranno dei limiti fuori dal mondo dei giochi? (questo è quello che mi è successo)
mah.

Guarda Glokta... sono "stremato" dai fiumi di parole che ho scritto... ma apro un nuovo Topic perché a questa proprio non potevo non rispondere.
Un laureato che ha successo sul lavoro e poi non capisce Ticket to Ride non è uno che avrà dei limiti fuori dal mondo dei Giochi.... è uno che onestamente mi preoccupa seriamente :sisi:
Oppure, ed ecco che qui la mia preoccupazione va scemando, è uno che non ci mette (volutamente) lo stesso "sale in zucca" per le cose che NON GLI INTERESSANO.
Siccome non ho voglia di preoccuparmi, ritengo che stai (con quell'esempio) sostenendo in pieno la mia teoria: non ha voglia di giocare ;)
glokta ha scritto:io credo che sia invece proprio questo modo di ragionare, parecchio snobistico, che non fa avvicinare le persone ai giochi.

Le avvicina le avvicina.... fidati... ne è contento anche il mio negoziante di fiducia... ha già venduto Civilization FFG, Caos nel Vecchio Mondo, entro fine marzo venderà le due espansioni di Civ, e visto che questa coppia vuole prendere un Gioco al mese venderà molto altro ancora.... ;)
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda Agzaroth » 20 mar 2015, 15:56

questo articolo può dare degli spunti:
http://www.goblins.net/articoli/articol ... revolution

Da parte mia penso che "introduttivo" si intenda un gioco per avvicinare all'hobby qualcuno che non ha mai giocato o che in gioventù ha fatto qualche partita di Monopoli o RisiKo ma spiegata classicamente dall'amico, quindi senza mai davvero essersi impegnati nei GdT.

Quanto all'esempio sopra, poso dire a Danyjey che noi giocatori tendiamo a dare molte cose per scontate. Ci sono persone laureate con lode che fanno una fatica bestiale ad entrare nelle logiche dei gdt. Noi ci stupiamo perché divoriamo regolamenti, ma la visione distorta è la nostra, non la loro.
Immagine
Online Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24739
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda AkioSix » 20 mar 2015, 16:03

Ci sono persone per cui giocare = non aver niente da fare/attività inutile/perdita di tempo.
Il fatto della laurea non ha rilevanza alcuna e non è assolutamente indice di intelligenza o altro (senza offesa per nessuno spero). Si tratta di mentalità, per noi l'attività ludica è una cosa seria, che sia per il momento aggregativo o per la reale voglia di sfidarsi e cimentarsi contro degli avversari ad un gioco. Per altri non è così e se la mentalità è quella di sopra, difficilmente cambieranno idea ed avranno voglia di spendere energie ad assimilare regolamenti a volte anche ostici per una cosa che ritengono inutile, punto di vista non condivisibile ma lecito.
Offline AkioSix
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: 09 ottobre 2013
Goblons: 40.00
Località: Chiavari (GE)
Mercatino: AkioSix

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda Pey » 20 mar 2015, 16:18

glokta ha scritto:
danyjey ha scritto:
glokta ha scritto:io incontro amici che hanno difficoltà a capire come in ticket to ride europa si costruisce un tunnel... o che in stone age stanno imparando cosa sia il meccanismo di piazzamento lavoratori

Senza alcuna offesa personale Glokta, ma capisci che persone di questo tipo hanno degli evidenti limiti che si trascineranno dietro non solo nel campo dei Giochi?
:sisi:

dici che delle persone laureate che hanno anche successo nel lavoro e però non hanno MAI giocato ad un gioco uno, avranno dei limiti fuori dal mondo dei giochi? (questo è quello che mi è successo)
mah.


Tendenzialmente, per esperienza personale, questo è un sintomo del non interesse verso i GdT.
Io quando trovo persone così, dopo un paio di tentativi senza che la situazione cambi, lascio perdere e capisco che per loro non è un hobby piacevole.
In fondo, non a tutti piace la menta (modo di dire che indica quanto ogni individuo o ha gusti e interessi diversi da un altro).

Pensa che prima di proporre i giochi in scatola attuali a qualche "babbano" che si conosce, bisogna conoscerlo bene e capire quali siano i suoi interessi.
Ad esempio, ad amici che lavorano in campagna, ma che non giocavano mai, il loro introduttivo è stato Agricola, e ti assicuro che non si sono annoiati affatto a sentire la spiegazione.

Discorso diverso, invece, quando si propongono eventi, che lì i giochi veloci o casual, servono realmente.
Ultima modifica di Pey il 20 mar 2015, 16:21, modificato 1 volta in totale.
Tra persone SENSATE, parlando, ci si mette d'accordo (Vania - L.A.G.N.A. 2010)
Offline Pey
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2421
Iscritto il: 20 maggio 2009
Goblons: 0.00
Località: Chieri(TO) - Savigliano(CN)
Utente Bgg: Pey81
Board Game Arena: Pey
Mercatino: Pey
Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda nakedape » 20 mar 2015, 16:19

Agzaroth ha scritto:Quanto all'esempio sopra, poso dire a Danyjey che noi giocatori tendiamo a dare molte cose per scontate. Ci sono persone laureate con lode che fanno una fatica bestiale ad entrare nelle logiche dei gdt. Noi ci stupiamo perché divoriamo regolamenti, ma la visione distorta è la nostra, non la loro.


+1

Trovo questa visione dell'intelligenza un po' troppo ludocentrica e mi fa quasi preoccupare.
Ricordiamoci che assimilare un gioco è "fatica", più o meno per tutti e se questa "fatica" non è accompagnata da interesse è chiaro che chi si approccia soffra anche di deficit di attenzione.
Cultura e intelligenza sono due caratteristiche diverse poi.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda Darrell_Standing » 20 mar 2015, 16:29

Agzaroth ha scritto:...


D'accordissimo con Agzaroth.
Offline Darrell_Standing
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1052
Iscritto il: 04 dicembre 2010
Goblons: 380.00
Località: Torino
Utente Bgg: Baol
Mercatino: Darrell_Standing

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda danyjey » 20 mar 2015, 16:52

Agzaroth ha scritto:questo articolo può dare degli spunti:
http://www.goblins.net/articoli/articol ... revolution

Sì avevo letto questo interessantissimo articolo.
Io chiaramente resto nel mio piccolo... e soprattutto nel piccolo della mia esperienza, non sottovalutando comunque l'importanza di quanto ognuno di noi può essere "efficace" nella diffusione di questa cultura.
Agzaroth ha scritto:Da parte mia penso che "introduttivo" si intenda un gioco per avvicinare all'hobby qualcuno che non ha mai giocato o che in gioventù ha fatto qualche partita di Monopoli o RisiKo ma spiegata classicamente dall'amico, quindi senza mai davvero essersi impegnati nei GdT.

Questo è quello che intendo anch'io, solo che non mi limito a considerare tale per forza un Gioco breve/semplice.
Agzaroth ha scritto:Quanto all'esempio sopra, poso dire a Danyjey che noi giocatori tendiamo a dare molte cose per scontate. Ci sono persone laureate con lode che fanno una fatica bestiale ad entrare nelle logiche dei gdt. Noi ci stupiamo perché divoriamo regolamenti, ma la visione distorta è la nostra, non la loro.

Ma per Ticket to Ride?!?! Stone Age?!?
Non per Ticket to Ride dai.... :facepalm:
Occhio a quelli che per non farti dispiacere non ti dicono da subito che non gliene frega niente giocare... per poi fare sti numeri qui.
E allora io che ho spiegato Giochi più complessi a gente non laureata cosa devo dire? Che ho incontrato dei geni sulla mia strada?
Io parlo sempre di Giochi con 20/25 paginette di regolamento... per questi non ci vuole una scienza per giocare.... ci vuole solo interesse e voglia di PROVARE a dedicare qualche ora ad una cosa nuova.
Almeno su questo spero si sia in gran parte d'accordo.
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda danyjey » 20 mar 2015, 16:57

glokta ha scritto:dici che delle persone laureate che hanno anche successo nel lavoro e però non hanno MAI giocato ad un gioco uno, avranno dei limiti fuori dal mondo dei giochi? (questo è quello che mi è successo)
mah.

Pey ha scritto:Tendenzialmente, per esperienza personale, questo è un sintomo del non interesse verso i GdT.

Ma certamente Pey.
+1
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda nakedape » 20 mar 2015, 16:57

danyjey ha scritto:E allora io che ho spiegato Giochi più complessi a gente non laureata cosa devo dire?


nakedape ha scritto:Cultura e intelligenza sono due caratteristiche diverse poi.


danyjey ha scritto:Io parlo sempre di Giochi con 20/25 paginette di regolamento


Maria ne ha 12 se non ricordo male e non lo proporrei a un neofita neanche se piange.
Mi sorge il dubbio che tu abbia fatto scappare qualche plotone di persone prima di trovare qualche nerdone a cui i giochi hanno fatto breccia.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda danyjey » 20 mar 2015, 16:59

nakedape ha scritto:Ricordiamoci che assimilare un gioco è "fatica", più o meno per tutti e se questa "fatica" non è accompagnata da interesse è chiaro che chi si approccia soffra anche di deficit di attenzione.
Cultura e intelligenza sono due caratteristiche diverse poi.

Caro mio se non c'é l'interesse è meglio neanche intraprendere la fatica :sisi:
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda nakedape » 20 mar 2015, 17:01

danyjey ha scritto:
nakedape ha scritto:Ricordiamoci che assimilare un gioco è "fatica", più o meno per tutti e se questa "fatica" non è accompagnata da interesse è chiaro che chi si approccia soffra anche di deficit di attenzione.
Cultura e intelligenza sono due caratteristiche diverse poi.

Caro mio se non c'é l'interesse è meglio neanche intraprendere la fatica :sisi:


A volte l'interesse lo si può suscitare, altre volte c'è il rischio di deprimerlo o di ucciderlo.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda danyjey » 20 mar 2015, 17:17

nakedape ha scritto:Maria ne ha 12 se non ricordo male e non lo proporrei a un neofita neanche se piange.

Ma davvero?
Pensa che Le Havre di regole ne ha undici e mezza e non lo proporrei a un neofita neanche se si impicca...
Ne hai altre di risposte del genere nel cilindro o posson bastare?
nakedape ha scritto:Mi sorge il dubbio che tu abbia fatto scappare qualche plotone di persone prima di trovare qualche nerdone a cui i giochi hanno fatto breccia.

:facepalm:
nakedape ha scritto:A volte l'interesse lo si può suscitare, altre volte c'è il rischio di deprimerlo o di ucciderlo.

Eh infatti... come non darti ragione in questo caso.... ma vale anche per una VALANGA di titoli che ritieni "introduttivi"... quindi occhio.
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda nakedape » 20 mar 2015, 17:27

danyjey ha scritto:Pensa che Le Havre di regole ne ha undici e mezza e non lo proporrei a un neofita neanche se si impicca...


Allora, poichè riconosci tu stesso che esistono dei giochi assolutamente NON introduttivi, possiamo formalmente definire che esistono dei giochi introduttivi, giusto per rispondere alla tua domanda. Al momento non ho idea di quale gioco da 25 agili "paginette" di regolamento possa essere un comodo introduttivo...

nakedape ha scritto:A volte l'interesse lo si può suscitare, altre volte c'è il rischio di deprimerlo o di ucciderlo.

danyjey ha scritto:Eh infatti... come non darti ragione in questo caso.... ma vale anche per una VALANGA di titoli che ritieni "introduttivi"... quindi occhio.


Come ripetutamente spiegato, gli introduttivi che uso io sono semplici, quindi non ammorbano il giocatore e mi permettono di capire che genere di esercizio mentale predilige (cooperazione, bluff, gestione risorse, fortuna...ecc...)
Una volta individuati i gusti posso permettermi di andare un po' oltre.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda danyjey » 20 mar 2015, 18:04

nakedape ha scritto:Allora, poichè riconosci tu stesso che esistono dei giochi assolutamente NON introduttivi, possiamo formalmente definire che esistono dei giochi introduttivi, giusto per rispondere alla tua domanda.

Allora, questa risposta dimostra solo una cosa: leggi i miei post tanto per leggere ma, soprattutto, rispondi tanto per rispondere.
Premesso che nel titolo dovevo aggiungere "come categoria", ma è da vagonate di pagine che affermo che per me gli introduttivi SONO TUTTI I GIOCHI, una volta individuati alcuni parametri.
La differenza è che Tu ci "ficchi" in quella che è una IPOTETICA categoria ben definita, SOLO I GIOCHI BREVI E FACILI.
nakedape ha scritto:Al momento non ho idea di quale gioco da 25 agili "paginette" di regolamento possa essere un comodo introduttivo...

Questo dimostra quanta attenzione metti nei miei post... si perché non ho affatto detto 25.... (nonostante tu abbia voluto riportare solo quel numero)... ma 20/25.... beh, la tua cultura ludica dovrebbe dirti che i regolamenti compresi in quel range non sono pochi... soprattutto tra i Giochi di media complessità.

nakedape ha scritto:Come ripetutamente spiegato, gli introduttivi che uso io sono semplici, quindi non ammorbano il giocatore e mi permettono di capire che genere di esercizio mentale predilige (cooperazione, bluff, gestione risorse, fortuna...ecc...)

Come ripetutamente spiegato, gli "introduttivi" che uso io NON SEMPRE sono semplici, cerco di "indagare" PRIMA per non correre il rischio di AMMORBARE il Giocatore, e se predilige cooperare, bluffare, gestire, o tirare dadi in genere GLIELO CHIEDO SEMPLICEMENTE PRIMA.
E parlo sempre di contesto casalingo.
nakedape ha scritto:Una volta individuati i gusti posso permettermi di andare un po' oltre.

Se non gli ho proposto la rava quando invece desiderava la fava, sarà (decisamente) più probabile che il gioco l'abbia divertito... e ci vorrà giocare di nuovo per poi... chissà... passare a provare altro.
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Esistono davvero i "Giochi introduttivi"?

Messaggioda gixx » 20 mar 2015, 18:08

Pey ha scritto:Ad esempio, ad amici che lavorano in campagna, ma che non giocavano mai, il loro introduttivo è stato Agricola, e ti assicuro che non si sono annoiati affatto a sentire la spiegazione.

Oh tu guarda. Finalmente qualcuno che non "spara nel mucchio" ma sceglie cosa presentare in funzione di a chi lo deve presentare. Esattamente quello che intendo io.
Bravò! :clap:
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Prossimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Agzaroth e 5 ospiti