Esistono libri su Dungeons and dragons?

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

Esistono libri su Dungeons and dragons?

Messaggioda Pelle92 » 17 lug 2009, 14:18

Scusate la domanda,ma esistono libri che riprendono ambientazioni,mostri,razze,classi e così via del famoso gioco di ruolo Dungeons and Dragons?
Offline Pelle92
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 02 giugno 2009
Goblons: 0.00
Località: Vaiano(PO)

Messaggioda Normanno » 17 lug 2009, 14:31

Ma intendi dire romanzi o libri "tecnici"?
Comunque la risposta (ovviamente) è si ad entrame le categorie.
Di romanzi ne trovi a palate, principalmente nelle ambientazioni più famose (Dragonlance, Forgotten Realms), ma anche in tutte le altre, e c'è persino almeno un ciclo basato su Dungeons & Dragons "basico" (quello della scatola rossa e di Mystara, per intenderci).
Naturalmente la stragrande maggioranza di essi è in inglese.

Se per caso invece intendi dire libri "tecnici" (storia di D&D, cos'è D&D, etc.) pure ce ne sono diversi, tra cui quello uscito per il trentennale del gioco (con prefazione di Vin Diesel) e diversi "D&D for Dummies".
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6590
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Podcast Maker

Messaggioda rporrini » 17 lug 2009, 14:59

Una nota sui romanzi. Acquistai uno dei primissimi libri usciti della saga di Dragonlance e non ne fui per niente soddisfatto. Più che un romanzo sembrava infatti il report di una saga. Ascoltando bene avresti udito anche il rumore dei lanci di dadi.

Successivamente gli autori si sono sforzati un bel po' di più ed i romanzi della serie sono diventati dei veri capolavori del fantasy.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9582
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda romendil » 17 lug 2009, 15:07

rporrini ha scritto:Una nota sui romanzi. Acquistai uno dei primissimi libri usciti della saga di Dragonlance e non ne fui per niente soddisfatto. Più che un romanzo sembrava infatti il report di una saga. Ascoltando bene avresti udito anche il rumore dei lanci di dadi

Mi è sempre piaciuto sentir rotolare i dadi nei romanzi di Dragonlance! ;)
RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
Immagine
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"
Offline romendil
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 7003
Iscritto il: 25 ottobre 2004
Goblons: 1,215.00
Località: Roma
Utente Bgg: romendil
Board Game Arena: romendil
Yucata: romendil
Android Netrunner Fan Through the ages Fan Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Tifo Roma Io faccio il Venerdi GdT!

Messaggioda Angiolillo » 17 lug 2009, 16:27

Secondo me, l'inizio del primo volume era una noia mortale. Sembrava un dodicenne incontrato al negozio di gidierre sotto casa, come se ne vendevano tanti - dico per dire - a Strategia e Tattica qui a Roma, che ti racconta la sua avventura per filo e per segno: "...e allora abbiamo camminato per sette miglia e mezzo e non abbiamo incontrato mostri vaganti e poi siccome a me mancavano tre punti ferita ci siamo accampati per ventiquattrore e il primo turn di guardia lo ha fatto Zork con una spada a due mani assieme ad Aphilus l'Aerophagita che invece è un chierico e usa il bastone ma quello con il +1 perché era di suo nonno e non è successo niente e dopo quattro ore hanno dato il cambio a Libiulliana e Sugh che hanno sentito un fruiscio ma nn era niente e hanno finito le razioni di ferro e dopo altre quattro ore..."

Una palla vera. Magari dopo il libro migliorava, ma è uno dei rari libri che in vita mia ho iniziato e mollato lì con l'intento di mai più riaprirli.... Per cui temo che non lo saprò mai! ;)

Stiamo mettendo su l'equivalente di BoardGameGeek per i giochi di ruolo. Chi vuole schedare libri che hann a che fare con i gdr... mi contatti. Gli altri si colleghino a pubblicazione avvenuta e avranno pane per i loro denti.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,460.00
Località: Roma

Messaggioda Mafe55 » 17 lug 2009, 16:28

Più che un romanzo sembrava infatti il report di una saga. Ascoltando bene avresti udito anche il rumore dei lanci di dadi.

Verissimo la stessa mia sensazione sembrava proprio di vedere un'avventura del D. & D. riportata su carta!!!....se non ricordo male si chiamava "I draghi del crepuscolo d'autunno"!!!!
La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!
Offline Mafe55
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 438
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 560.00
Località: Roma (Ostia Antica)

Messaggioda Insane » 17 lug 2009, 16:44

Io ho letto sia i cicli di Dragonlance che di forgotten realms.

In effetti "i draghi del crepuscolo d'autunno" non è scritto in maniera impeccabile ma a mio parere le due scrittrici siano migliorate molto in fretta.

Dopo in la prima trilogia ne hanno scritta una seconda che è veramente memorabile.
Offline Insane
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 744
Iscritto il: 02 febbraio 2005
Goblons: 10.00
Località: Pavia

Messaggioda Sol_Invictus » 18 lug 2009, 0:29

Dragonlance sembra il report di una campagna perchè E' il report di una campagna. In un'ambientazione inventata dagli autori col loro gruppo, che poi vista il successo è stata "istituzionalizzata" e commercializzata.
Almeno, questo è quanto si dice...

La prima trilogia non era male, letta da adolescenti. La seconda idem, più o meno. Oltre era più o meno un abisso verso il regno del trash commercializzato. In ogni caso leggere questi libri da adulti non so che effetto possa avere...probabilmente deleterio, a meno di non essere veramente *molto* nostalgici.

La qualità dei romanzi di D&D difatti è sì altalenante, comunque mediamente si tratta di storielle da adolescenti. Perchè questo è sempre stato il target principe del gioco, e i romanzi sono coerenti.

Forse il gruppo migliore è quello della saga di Drizzt, settato nei Forgotten Realms. I volumi sono opera di uno scrittore di professione - giornalista, a dire il vero - abbastanza affermato, Robert Salvatore. All'epoca mi parvero quelli scritti un po' meglio e con una trama un po' più gradevole.
S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;
Offline Sol_Invictus
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1706
Iscritto il: 16 novembre 2006
Goblons: 30.00
Località: Londra / Ravenna

Messaggioda Angiolillo » 18 lug 2009, 7:39

Sol_Invictus ha scritto:Dragonlance sembra il report di una campagna perchè E' il report di una campagna. In un'ambientazione inventata dagli autori col loro gruppo, che poi vista il successo è stata "istituzionalizzata" e commercializzata.


Quello non sarebbe un male. Il problema è che è il report di una campagna scritto con lo stile e l'attenzione al dettaglio di un giocatore dodicenne. C'è chi scrivendo i propri ricordi d'infanzia, o i suoi primi amorazzi, o la storia della sua famiglia, fa Letteratura. E c'è chi facendo la stessa cosa ottiene polpettoni impubblicabili (nonché spesso, per fortuna, impubblicati).
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,460.00
Località: Roma

Messaggioda Normanno » 18 lug 2009, 8:48

Gli autori di Dragonlance sono una donna ed un uomo (Tracy Hickman è maschio, guardate qui http://www.fantasymagazine.it/imgbank/Z ... n_2006.jpg). Per quel che riguarda il fatto che la prima trilogia sia il report di una saga, io personalmente non ci giurerei, dato è che questa è una "leggenda metropolitana" che ha preso abbastanza piede tra gli appassionati.
Per quanto riguarda infine la bellezza del romanzo, mah... a me Dragonlance è piaciuto, il primo in particolare. Ed ha il merito di aver creato un setting abbastanza originale (laddove Forgotten Realms è Greyhawk ricondito).
In ogni caso il libro peggiore che abbia letto, anzi la trilogia, ambientato in D&D è quella di Haliwell sulla guerra degli Avatar in Forgotten Realms. Assolutamente orribile.
Peraltro essendo assolutamente CONTRO gli elfi scuri, ho accuratamente evitato tutti i libri di Salvatore, eccetto i primi tre che forse sono i più vicini al mondo di D&D, nei quali Drizzt è solo uno dei tanti personaggi.

Per le altre ambientazioni, a parte Eberron che è da bruciare, si possono trovare discreti romanzi (quello che mi è piaciuto di più è stato Knight of the Black Rose ambientato a Ravenloft).

Comunque se proprio vuoi leggere qualcosa "in stile" D&D, ti consiglio R.E. Feist.

@ Andrea: riguardo al fatto che sia scritto in stile "ricordi di campagna", si è vero... e concordo con quello che dici su chi scrive la storia della sua famiglia. Da uno di questi "tentativi" è nato uno dei migliori libri che abbia letto: "La mia famiglia ed altri animali" del mai troppo compianto (e poco conosciuto in Italia) Gerard Durrell.
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6590
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Podcast Maker

Messaggioda Pelle92 » 18 lug 2009, 13:57

Vi ringrazio tutti delle vostre opinioni e consigli,inizierò da uno dei libri consigliatomi da voi e vedrò.........comunque un mio amico si è letto la trilogia di Drizzt e dice che non è male,anzi a lui gli è piaciuto. ME lo farò prestare^^
Offline Pelle92
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 02 giugno 2009
Goblons: 0.00
Località: Vaiano(PO)

Messaggioda mattnik » 20 lug 2009, 9:49

Ho letto tutti i libri di Dragonlance, tranne le ultime due trilogie (in uscita) e mi piacciono parecchio, molto di più di Forgottem Realms e Magic ad esempio.

Dire che sono solo un'avventura di D&D è riduttivo per usare un eufemismo, i due scrittori hanno evoluto il loro stile da un romanzo con l'altro. Inoltre, la collana è impreziosita da altri romanzi di altri scrittori, quindi varia lo stile e la narrazione.

Il mio consiglio è di leggere almeno la prima trilogia: I Draghi del Crepuscolo d'Autunno, I Draghi della Notte d'Inverno e i Draghi dell'Alba di Primavera. Il resto, se piace, viene da sè. Ma ho idea che comunque non rimarrai deluso.
Ciao

Il fattore "K" è...Bandito!

Offline mattnik
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Top Uploader
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2848
Iscritto il: 23 agosto 2006
Goblons: 560.00
Località: Castiglione d'Adda (LO)

Messaggioda mattnik » 20 lug 2009, 9:51

Ho letto tutti i libri di Dragonlance, tranne le ultime due trilogie (in uscita) e mi piacciono parecchio, molto di più di Forgottem Realms e Magic ad esempio.

Dire che sono solo un'avventura di D&D è riduttivo per usare un eufemismo, i due scrittori hanno evoluto il loro stile da un romanzo con l'altro. Inoltre, la collana è impreziosita da altri romanzi di altri scrittori, quindi varia lo stile e la narrazione.

Il mio consiglio è di leggere almeno la prima trilogia: I Draghi del Crepuscolo d'Autunno, I Draghi della Notte d'Inverno e i Draghi dell'Alba di Primavera. Il resto, se piace, viene da sè. Ma ho idea che comunque non rimarrai deluso.
Ciao

Il fattore "K" è...Bandito!

Offline mattnik
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Top Uploader
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2848
Iscritto il: 23 agosto 2006
Goblons: 560.00
Località: Castiglione d'Adda (LO)

Messaggioda Proto77 » 25 lug 2009, 8:32

Non dimenticate la "Pentalogia del Prisma", ambientata a Darksun.
Il finale è deboluccio, ma la serie è molto godibile nel complesso.
Impossible is nothing. Anything is possible, with enough determination.
Offline Proto77
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 212
Iscritto il: 03 febbraio 2009
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda Iup » 26 lug 2009, 18:29

Anch'io dopo metà dei Draghi del crepuscolo d'autunno ho abbandonato... il livello mi pare simile agli harmony.
Offline Iup
Esperto
Esperto

 
Messaggi: 531
Iscritto il: 27 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Pavia (PV)

Prossimo


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti