Espansioni, espansioni, espansioni.

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Espansioni, espansioni, espansioni.

Messaggioda Normanno » 12 feb 2010, 11:48

La domanda inutile che voglio porre ai filosofi del gioco qui nella Tana oggi è questa:
secondo voi, c'è un limite teorico (non pratico, badate bene) alle espansioni di un gioco? Ci dovrebbe essere un momento in cui la casa produttrice smette di creare espansioni? O in teoria si può andare avanti all'inifinito? Sarebbe etico farlo?

OK sono diverse domande, ok, ok... ma nasce tutto dalla prima.
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker

Messaggioda Raistlin » 12 feb 2010, 12:31

Le espansioni non mi dispiacciono, ma generalmente ne sono assuefatto più per questioni di 'completezza' che di vero utilizzo purtroppo. 'Purtroppo' per due motivi: perchè sono un terribile collezionista (megalomane) e perchè spesso non riesco ad utilizzarle anche se vorrei farlo.
Il brutto è che stanno sempre più diventando un fattore commerciale; odioso quando palesemente si riscontra che il materiale di un'espansione avrebbe potuto (e sempre più spesso DOVUTO) far parte del gioco base, nonchè si capisce come molto probabilmente tutto fosse già pronto al momento del lancio del gioco ma che si sia volutamente evitato di vendere un prodotto finito e completo per meri fini commerciali.

E poi c'è il terribile effetto 'patch', ossia la classica espansione che nascce per porre rimedio a bachi, problemi di bilanciamento e playtesting.

Comunque per rispondere a qualcuna delle domande da te poste, direi che un gioco dovrebbe avere una, due espansioni massimo a mio avviso (tranne rare eccezioni) e fine. E sì, dovrebbe sempre esserci una fine.
Ultima modifica di Raistlin il 12 feb 2010, 12:36, modificato 2 volte in totale.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6032
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Peppe74 » 12 feb 2010, 12:33

Bel dibattito filosofico....verranno fuori le anime diverse della nostra comunità
io sono un "estremista", per me, nella maggior parte dei casi, un'espansione è una cosa inutile. Un gioco dovrebbe essere progettato per essere completo ed autoconsistente, la cosa che meno sopporto è quando vedo giochi pubblicati a "spezzatino": oggi ti pubblico il gioco ed ieri ti ho già annunciato l'espansione che uscirà poco dopo (e che corregerà i problemi di scalabilità, di giocabilità, ecc....ma non sono veri problemi....tant c'è l'espansione). Le poche eccezioni sono le espansioni che variano il gioco (tipo mappe aggiuntive nei ferroviari, Power Grid, ecc.) o che portano notevoli cambiamenti (e che sono pubblicate 5 anni dopo, non 5 mesi dopo). Tendenzialmente per me tutto quello che è pubblicato entro un anno dall'uscita del gioco dovrebbe stare nel gioco base.

Alcuni esempi: di Race for the Galaxy ho già parlato più volte. Di recente la Days of Wonder ha messo fuori due espansioni in contemporanea di Small World che consistono nelle pedine di qualche razza aggiuntiva messe in un paio di fustelle di cartone. Inutile dire che al prezzo con cui ne vendono una potrebbero dartele entrambi e che non conosco NESSUNO che ha comprato una sola delle due e non l'altra.

Questo è il mio punto di vista, gamer al 99%, collezionista tendente a zero.....ma per le case editrici è molto meglio puntare sul tipo opposto di giocatore, quello che comprerà l'espansione anche se sa che fa schifo....altrimenti si sente male.
A volte certe posizioni non le capisco...però mi danno modo di capire certe politiche editoriali delle case editrici. Vedi il recente thread su Runewars: il gioco ancora non è uscito (o meglio, non era uscito quando è stato aperto il thread) e già si decantava l'immancabile espansione che sarebbe uscita entro un anno (!?)
Offline Peppe74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 5861
Iscritto il: 16 febbraio 2006
Goblons: 1,370.00
Località: Vimercate (ma sono di Napoli)
Utente Bgg: Peppe74
Mercatino: Peppe74
Agricola fan Puerto Rico Fan Through the ages Fan Sono un Goblin Membro della giuria Goblin Magnifico Alta Tensione Fan Io gioco col rosso Brass fan Food Chain Magnate fan Napoli fan Splotten Spellen fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Lleyenor » 12 feb 2010, 12:34

Premettendo che "Sicuramente" c'è un limite al portafoglio di ognuno ;)
[Magic insegna]

Credo cmq non vi sia un limite all'espandibilità di un gioco nato per essere tale..vedi Warangel (120 razze ad oggi), finché un autore ha fantasia per ideare qualcosa di originale si può andare avanti quanto si vuole.
Il pericolo è quello di non avere ad un certo punto più idee, e di copiare quelle già avute..a quel punto converrebbe far uscire una nuova versione riveduta del gioco, e ripartire da capo con le espansioni ^^
Offline Lleyenor
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 6158
Iscritto il: 02 ottobre 2005
Goblons: 120.00
Località: Bresso (Mi)
Mercatino: Lleyenor
10 anni con i Goblins Sono un Goblin

Messaggioda Raistlin » 12 feb 2010, 12:41

Peppe74 ha scritto:A volte certe posizioni non le capisco...però mi danno modo di capire certe politiche editoriali delle case editrici. Vedi il recente thread su Runewars: il gioco ancora non è uscito (o meglio, non era uscito quando è stato aperto il thread) e già si decantava l'immancabile espansione che sarebbe uscita entro un anno (!?)


Sì, accade di continuo: esce l'espansione per un gioco e trovi già qualcuno che fantastica sulla successiva... senza nemmeno aver ancora acquistato (e non parlo di aver giocato, solo acquistato!) la precedente. Personalmente l'annuncio di un'espansione a me un pochino pesa sempre, nel senso che il primo pensiero è 'Uff.. lo sapevo, ecco l'espansione che ora mi tocca acquistare..' Chiaramente il problema è mio e sulla mia smania di completezza, non tento minimamente di negarlo sia chiaro. E infatti sto lavorando su me stesso per migliorare questo mio modo di fare NON normale.

Purtroppo ciò che possiedi ti possiede alla fine, non si sfugge... ma la grandezza di una persona si misura anche nella sua capacità di cambiare (in meglio), secondo me.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6032
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Pennicillina » 12 feb 2010, 12:45

Peppe74 ha scritto:Bel dibattito filosofico....verranno fuori le anime diverse della nostra comunità
io sono un "estremista", per me, nella maggior parte dei casi, un'espansione è una cosa inutile. Un gioco dovrebbe essere progettato per essere completo ed autoconsistente, la cosa che meno sopporto è quando vedo giochi pubblicati a "spezzatino": oggi ti pubblico il gioco ed ieri ti ho già annunciato l'espansione che uscirà poco dopo (e che corregerà i problemi di scalabilità, di giocabilità, ecc....ma non sono veri problemi....tant c'è l'espansione). Le poche eccezioni sono le espansioni che variano il gioco (tipo mappe aggiuntive nei ferroviari, Power Grid, ecc.) o che portano notevoli cambiamenti (e che sono pubblicate 5 anni dopo, non 5 mesi dopo). Tendenzialmente per me tutto quello che è pubblicato entro un anno dall'uscita del gioco dovrebbe stare nel gioco base.


Peppe ha illustrato molto bene anche il mio punto di vista.
Offline Pennicillina
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 07 giugno 2005
Goblons: 60.00
Località: Lonato (BS)
Mercatino: Pennicillina

Messaggioda kukri » 12 feb 2010, 13:11

L'utilità delle espansioni a mio parere è SEMPRE E SOLO COMMERCIALE.
Quella di aggiungere personaggi potrebbero dartela subito col gioco base, le altre invece sono solo venderti due pezzi di cartone e due miniature a peso d'oro senza parlare di quelle inutili od addirittura peggiorative del gioco base.
Detto questo, se ampliano il gioco o sono migliorativi, da bravo fesso abbasso la testa e compro.
"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"
Offline kukri
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3907
Iscritto il: 30 novembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Forlì
Utente Bgg: kukriit
Mercatino: kukri

Messaggioda VecchioUnno » 12 feb 2010, 13:15

Certamente per una casa editrice è più remunerativo utilizzare un filone ben avviato che crearne uno nuovo .
Solo che a volte sfociano nel grottesco , per esempio ho acquistato le espansioni di Memoir 44 che arricchivano la componentistica e il gameplay, ma le mappe prestampate onestamente le ho schivate , non valgono il prezzo a cui son vendute .
Poi ognuno è libero di fare le sue scelte , e anche il colllezzionismo è una forma di divertimento , appagamento , e le case editrici lo sfruttano , non sono degli enti di beneficenza ,ma sono fonte di reddito per varie persone .
Ciao da Massimo
' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778
Offline VecchioUnno
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 582
Iscritto il: 17 aprile 2005
Goblons: 20.00
Località: Savona
Utente Bgg: vecchiounno
Mercatino: VecchioUnno

Messaggioda Angiolillo » 12 feb 2010, 16:44

Io vedo soprattutto l'esperienza di Wings of War. il gioco funziona e si continuano a fare espansioni. Non perché a tavolino l'autore o l'editore si voglia inventare qualcosa di nuovo da vendere, ma perché una loro utilità le hanno. Le guerre mondiali sono state purtroppo lunghe, ampie e compesse; di modelli di aerei ce n'erano a centinaia. Pretendere che la scatola base di un gioco da 20 euro (oggi, dopo 6 anni di inflazone e crisi, 24 euro) copra l'intera prima o seconda guerra mondiale non è pensabile. Tra l'altro dai caccia degli assi ci si allarga a bombardieri, trincee, palloni, antiaeree...

Insomma, spazio per espansioni che effettivamente ampliano l'ambientazione (primi anni di guerra, guerre "adiacenti" alle guerre mondiali, tema non solo legato ai duelli tra caccia) c'è. Non sarà forse iutile coprire tutti i modelli esistiti, ma aggiungerne di nuovi ha un senso. Tanto che se non li fa l'editore, i giocatori cercano faticiosamente di farseli da soli... E quindi le espansioni fatte dalla casa editrice sono sempre meno di quelle fatte dagli appassionati, che comunque sollecvitano più prodotti ufficiali di quanti ne escano.

In breve, non sono pretestuose e la gente le vuole. Allora perché non farle? Se poi qualcuno trova, che so, i tappetini inutili o troppo carli, non li prenda e pazienza: esercita il suo diritto di consumatore all'autotutela e alla selezione, e certo non si divertirà di meno senza di essi.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5396
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Messaggioda Krell » 12 feb 2010, 17:15

Mah, io non sono contrario a priori alle espansioni. E' vero che pero' ci sono giochi che escono "castrati" apposta per poter far uscire le espansioni in seguito e renderli un minimo giocabili. P.es, uno dei miei giochi preferiti, Arkham Horror, la sola scatola base e' veramente risicata, non tanto per gli oggetti, Grandi Antichi o Personaggi ma quanto per le carte incontro. dopo qualche partita l' espansione e' obbligatoria. Idem per Runebound. Quello mi da un po' di fastidio. Se pero' l' espansione aggiunge contenuti aggiuntivi e opzionali allora ben venga. Quando vorro' me la comprero'. Altrimenti amen.

ciaociao
--Krell
Offline Krell
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 559
Iscritto il: 03 novembre 2005
Goblons: 40.00
Località: Genova
Facebook: alessio.lai.148
Mercatino: Krell
10 anni con i Goblins

Messaggioda Simone » 12 feb 2010, 19:07

Molte volte le espansioni cercano di correggere le cappelle dei giochi base, quindi io al massimo ne sopporto un paio, dopodichè devono essere vere e proprie rivoluzio ni, e questo caso mi è capitato solo con Road To Legend di Descent per ora.

Altre volte aumentano la rigiocabilità limitata del base, allora se ne sopportano anche 3, come per Carcassonne.

Ogni tanto sono veri e inutili orpelli commerciali e non ne supporti che una sola, pechè il gioco ti ha mandato in frenzy d'acquisto, e non hai potuto fare a meno di comprare, come atto compulsivo....mi viene in mente Arkham Horror..... :!:
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11425
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Re: Espansioni, espansioni, espansioni.

Messaggioda Stef » 12 feb 2010, 19:19

Normanno ha scritto:Ci dovrebbe essere un momento in cui la casa produttrice smette di creare espansioni? O in teoria si può andare avanti all'inifinito? Sarebbe etico farlo?


Bah... espansioni.

Espansioni.

E ancora espansioni.

Ed espansioni. 8-O

E altre espansioni. 8-O 8-O 8-O

E altre ancora! 8-O 8-O 8-O 8-O 8-O

E ancora! ANCORA! ANC... ok, la smetto. :oops:
--
Stef - Stefano Castelli
Offline Stef
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Top Author
Game Inventor
 
Messaggi: 8132
Iscritto il: 19 agosto 2004
Goblons: 430.00
Località: Roma
Utente Bgg: castef
Twitter: il_paradroide
Mercatino: Stef

Messaggioda Sol_Invictus » 12 feb 2010, 19:19

Il numero "teorico/etico" di espansioni di un gioco è zero, massimo ma proprio massimo 1. Oltre, non conosco nulla che meriti davvero. Già la prima espansione è un ovvio espediente per spillare più soldi contando sui fan...non è un caso che il rapporto qualità-quantità rispetto al prezzo di un'espansione sia costantemente peggiore rispetto a quello del gioco base.

Se poi si tratta di un'espansione "indispensabile" viene il maligno sospetto che il gioco base sia stato intenzionalmente progettato con qualche baco o volutamente lasciato carente su alcuni fronti, in modo da invogliare poi il cliente a completarlo con un'espansione successiva.

Insomma, quello che fa regolarmente la FFG. Ma non c'è solo lei, semplicemente è quella che lo fa in modo più spudorato.
Ultima modifica di Sol_Invictus il 12 feb 2010, 19:22, modificato 1 volta in totale.
S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;
Offline Sol_Invictus
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1706
Iscritto il: 16 novembre 2006
Goblons: 30.00
Località: Londra / Ravenna
Mercatino: Sol_Invictus

Messaggioda kukri » 12 feb 2010, 19:20

Un Messerschmitt Bf 109 è stato fatto in 50 versioni che per un gioco in
scatola si possono riassumere in "Messerschmitt Bf 109".
Questo vale per moltissimi altri giochi storici, quando a cavallo degli anni 70/80 comperavi un gioco storico di guerra dagli Egizi al Vietnam c'erano addirittura le campagne con tutte le battaglie senza espansioni, tutto in una scatola.
"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"
Offline kukri
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3907
Iscritto il: 30 novembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Forlì
Utente Bgg: kukriit
Mercatino: kukri

Messaggioda Angiolillo » 12 feb 2010, 21:45

Quando negli anni 70/80 compravi Air Force ci trovavi un po' di aerei del fronte europeo. Poi compravi Dauntless e ci trovavi un po' di aerei del fronte Pacifico. Poi compravi l'Expansion Kit (o si chiamava Sturmovik?) e ci trovavi un po' di russi e italiani...

Questo parlando di giochi con materiali banali, come pedine fatte con quadratini di cartone e schede su cui ti segnavi tutti i dati te copiandoli da tabvelle. Se i materiali erano un po' più curati e intelligenti...

...nel 1980 ti compravi Ace of Aces Handy Rotary e avevi Camel e Fokker Dr.I. Poi ti compravi Ace of Aces Flying Machines e avevi anche Fokker E.III e Airco DH2. Poi ti compravi Ace of Aces Powerhouse e avevi Fokker D.VII e Spad XIII. Poi ti compravi Ace of Aces Balloon Busters... ;)

...Se volevi ovviamnte. Come oggi.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5396
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti