Facciamo il punto sui giochi "intelligenti".

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Messaggioda magobaol77 » 13 gen 2006, 12:47

La denominazione di giochi intelligenti viene attribuita a tutti i giochi che impegnano la mente, ed in particolare i giochi che vengono giocati tramite supporti simbolici.
Tale denominazione può piacere o no, ma non discrimina riguardo la qualità dei giochi ma solamente riguardo alla tipologia.
E' anche vero che poi la maggior parte degli appassionati di giochi preferiscono determinati giochi e ne snobbano altri (ma non è certo una divisione assoluta), ma questo è un altro discorso.
Io non divido tra giochi stupidi ed intelligenti, ma tra giochi di buona qualità e di bassa qualità.
In generale i primi vengono creati da appassionati che mettono in gioco le proprie competenza attraverso una lunga ricerca, i secondi prodotti dalle case editrici con il principale intento di vendere, senza preoccuparsi di quante volte il gioco può venire rigiocato o appassionare, e basandosi su criteri quali il martketing e soprattutto l'effetto traino (di altri giochi famosi, programmi televisivi o film...)
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo
Mercatino: magobaol77

Messaggioda NotQuietDead » 13 gen 2006, 14:00

Credo che sia un termine utilizzato soltanto per distinguere una certa tipologia di giochi da un'altra, senza risvolti offensivi verso il gioco / la casa produttrice / ecc ecc...

E converrai con me che c'è gioco e gioco.... voglio dire, tutti divertenti magari, ma una cosa sarà Puerto Rico, un'altra il gioco dell'oca...

Ripeto: semplicemente tipologie diverse. Ci sono giochi molto semplici, e giochi che hanno una profondità molto elevata (in termini di significati sottintesi, di interazione tra le varie azioni possibili, di complessità propria del gioco, ecc ecc).
Offline NotQuietDead
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1074
Iscritto il: 06 settembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Palombara Sabina (Roma)
Mercatino: NotQuietDead

Messaggioda rporrini » 13 gen 2006, 14:09

Ai tempi miei era più facile.

Negli anni '80 la definizione "gioco intelligente" si applicava a quei giochi che richiedevano un certo sforzo per comprenderne il regolamento.

In parole povere se aveva 8 pagine o meno di regole era "deficiente" (a parte gli scacchi, ma quelli avevano fior di letteratura a rimpinguare le pagine del regolamento).

Adesso questo non è più vero in quanto, con pochissime regole, sono stati sviluppati giochi di notevole profondità uno fra tutti, e consentitemi il nazionalismo e il favoritismo nei confronti di un amico, Corintho.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9594
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Mercatino: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda romendil » 13 gen 2006, 14:18

Volendo andare per approssimazioni la definizione potrebbe suonare così:

Gioco intelligente = "gioco per il quale è richiesto l'utilizzo di un po' di materia grigia per partecipare e vincere"

In questo senso anche il Risiko è un gioco intelligente, la tombola un po' meno... Forse è per questo che ogni tanto non disdegno una partitina a Risiko mentre per giocare a tombola mi devono legare alla sedia!

E' lo stesso motivo per vedo Passaparola mentre non mi appassiona Affari Tuoi (che è una tombola mascherata)...[/b]
Ultima modifica di romendil il 13 gen 2006, 14:20, modificato 1 volta in totale.
RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
Immagine
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"
Offline romendil
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 7285
Iscritto il: 25 ottobre 2004
Goblons: 1,235.00
Località: Roma
Utente Bgg: romendil
Board Game Arena: romendil
Yucata: romendil
Mercatino: romendil
Android Netrunner Fan Through the ages Fan Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Tifo Roma Io faccio il Venerdi GdT!

Messaggioda NotQuietDead » 13 gen 2006, 15:11

JesseCuster ha scritto:Spesso ho l' impressione che tale definizione sia solo una definzione di comodo applicata a coloro che stanchi di sentirsi dire "ma che, alla tua età giochi ancora con i giochi in scatola" rispondono no, io gioco ai giochi intelligenti. :grin:
Scusate la discressione.


8-O 8-O 8-O

...Ma che, alla tua età, giochi ancora ai giochi in scatola?




... cmq me sa che nun se stamo a capì... e come accade sempre quando si filosofeggia, si finisce col teorizzare sull'esatta percezione dell'acqua calda quando è calda...... Oppure so' io che nun ho capito bene il senso del topic... :?:


Se, al posto di "stupidi" usassimo "semplici" sarebbe più chiaro? ;) ;)
Offline NotQuietDead
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1074
Iscritto il: 06 settembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Palombara Sabina (Roma)
Mercatino: NotQuietDead

Messaggioda linx » 13 gen 2006, 17:56

Allineandomi concettualmente a Romendil chiamo giochi intelligenti quelli dove l'applicazione della materia grigia porta a maggiori probabilità di vittoria.

La loro esistenza non costituisce necessariamente motivo di esistenza dei giochi stupidi in quanto questi, basandosi unicamente su una serie di circostanza dipendenti dal caso, potrebbero rientrare tranquillamente nella categoria dei giochi d'azzardo (se qualcuno ci puntasse sopra dei soldi) ;)
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6391
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 13 gen 2006, 21:25

appoggio in pieno, i giochi intelligenti hanno come mezzo per la vittoria l'inteligenza e l'abilità(e non fortuna, anche se aiuta) del giocatore.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Necros » 30 lug 2006, 13:45

Grass, Briscola e giù di lì(anche se ha briscola ricordarsi gli scarti serve)
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda randallmcmurphy » 30 lug 2006, 22:08

Non ho capito perchè al termine giochi intelligenti deve essere per forza contrapposto il termine giochi stupidi...se parliamo dal punto di vista squisitamente linguistico è indubbio che intelligente e stupido siano contrari, ma senza essere troppo legati al significato letterale possiamo ampliare la veduta di questo termine e considerarlo pieno di altre sfaccettature, come impegnativo o complesso, che portano a contrari accettabilissimi quali semplice o leggero...

Io non farei troppo caso a questa contrapposizione intelligente-stupido.. io dico intelligente solo per velocizzare il concetto..e infatti credo che quasi tutti lo usino in tal senso, mentre raramente, per non dire mai, mi riferisco ai giochi come stupidi...

Poi..non ho capito il punto 3 del discorso iniziale..giochi intelligenti si applica ai titoli pre-SdJ? semmai il contrario..
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2904
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,730.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
Mercatino: randallmcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Necros » 30 lug 2006, 22:15

questa è una giustissima osservazione e ti do ragione sul fatto che ogni gioco può essere percepito in un modo diverso da ogni persona, ergo, se giocati con persone "intelligenti" tutti i giochi possono rivelarsi intelligenti, anche i più "stupidi" all'apparenza.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti