"Fantasy" contemporanea

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Messaggioda gixx » 23 set 2013, 17:17

Johan ha scritto:La discussione è interessante ma mi pare che si ragioni solo per grandi sistemi, e molto soggettivi peraltro.
(...)


Quotissimo in tutto e per tutto, a parte la Metamorfosi... :-P
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4327
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 10:04

Però rimane il fatto che Tolkien citava (bene) Virgilio e Martin scopiazza (male) Turtledove...

Magari a chi legge e non se ne accorge frega nulla ed è legittimo ma a chi piace la letteratura certe cose scocciano.

@Normanno: dai ho letto Sanderson e non è così male (anche se nel terzo libro ha devastato tipo un pianeta). C'è ancora qualcosa da scoprire. Per il resto concordo parecchio.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 10:04

Il Fantasy comunque è stato catalogato benissimo nel corso degli anni dividendolo nei sottogeneri. Li trovate su wikipedia. Poi potete fingere che non ci sono e lanciarvi in discussioni filosofiche però sa un po' di pigrizia per me.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Ventogrigio » 24 set 2013, 10:38

Io invece vorrei spezzare una lancia a favore di Terry Brooks. Ha sicuramente uno stile di scrittura semplicistico, però è dannatamente bravo nell'intreccio narrativo e le sue storie sicuramente non mancano di epicità. Inoltre non capisco perché le sue opere vengono catalogate come per ragazzi, forse vi induce in errore il fatto che siano scritte in maniera semplice e prive di volgarità (e quindi adatte anche ai ragazzi), ma le sue sono storie molto cupe e non mancano eventi di una certa drammaticità, aspetti adatti ad un pubblico adulto.
Solitamente tende a ripetersi nel format delle varie saghe, eppure riesce a tenermi incollato alle pagine fino alla fine.
Offline Ventogrigio
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1129
Iscritto il: 11 novembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Bellizzi (SA)
Mercatino: Ventogrigio

Messaggioda gixx » 24 set 2013, 12:34

Cyrano ha scritto:Però rimane il fatto che Tolkien citava (bene) Virgilio e Martin scopiazza (male) Turtledove...

L'unico romanzo che ho letto di Turtledove è "Nell'oscurità", il primo romanzo della saga della guerra dei regni, ma laddove Martin mi ha tenuto incollato nella lettura, Turtledove mi ha stufato molto rapidamente.
Poi non ho letto gli altri romanzi di fantascienza o di ucronia che ha scritto, potrei ricredermi.
Comunque non ho mai detto che Martin ha "inventato" qualcosa di nuovo, ma non è necessario essere degli innovatori per fare buona letteratura.

Magari a chi legge e non se ne accorge frega nulla ed è legittimo ma a chi piace la letteratura certe cose scocciano.

Magari non era questa la tua motivazione di fondo, ma in questa frase io ci vedo un po' di elitismo... Se ti ho male interpretato, mi scuso.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4327
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Messaggioda Agzaroth » 24 set 2013, 12:46

mah, non so, a me piace la letteratura e piace parecchio anche Martin... ;)
Immagine
Online Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 25402
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,200.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Messaggioda Johan » 24 set 2013, 12:54

Io invece ci vedo dell'etilismo. :grin:
La grandiosa wikipedia, fulgida luce della contemporanea sapienza, è sovente tutto tranne che attendibile.
Mi permetto di dire che - a mio avviso - il fantasy è un grosso calderone le cui sottocategorie hanno confini mobili e labili. La suddivisione di generi e sottogeneri è sempre capziosa e sovente poco indicativa (e a dire la verità pure poco utile) nell'inquadrare valore e contenuti dell'opera stessa. Per questo non credo di essere "pigro" ma piuttosto preferisco concentrare l'attenzione su tono e tematica invece di saper snocciolare senza tema il sottogenere a cui un romanzo appartiene.

Io mi sono letteralmente innamorato (e di recente) della splendida poetica del SdA (e del Legendarium tutto), delle sue tematiche di ampio respiro e della sua indiscutibile epica.
Eppure sono rimasto fortemente attratto anche dall'opera di Martin - certo sono solo all'inizio di quest'ultmo, ma il discorso è che attiva punti di interesse differenti da quelli che stimola Tolkien. Per questo mi riesce difficile dire "cosa è meglio o cosa è peggio" piuttosto che inquadrarli in un modo o in un altro. Si sconfina inevitabilmente nel gusto personale, che a questo punto è insindacabile.
Offline Johan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: 04 maggio 2010
Goblons: 90.00
Località: Modena
Utente Bgg: ilGianni
Mercatino: Johan

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 15:26

Allora per prima cosa zittiamo Jhoan così continuiamo il discorso serio. La pagina sul fantasy di Wiky è stata redatta da persone più competenti di te e la divisione in sottogeneri non è un'ulilità ma una convenzione che si applica a tutta la letteratura per poterne parlare evitando di strafalcionare. Puoi non essere d'accordo e contestarla ma per farlo la devi conoscere. Inventare di sana pianta non è mai una buona idea.

Tolkien in alcune sue opere come LotR esprime tematiche cattoliche viste con l'occhio di un credente fervente che vive in terra anglicana... vedi un po' te...

E qui torno nel generale... se si parla di lettura è un conto... leggere per piacere è bellissimo... ma se si parla di letteratura un po' di elitarismo (studio) serve. Spero di essermi spiegato meglio :)

Ah anche le sezioni su Kafka ed Ovidio di Wiky sono belline... :)
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 15:33

Agzaroth ha scritto:mah, non so, a me piace la letteratura e piace parecchio anche Martin... ;)


Che ti piaccia è un conto. Dire che scriva bene è un'altro. A me neppure la Troisi è spiaciuta del tutto... però a livello letterario è pietosa e non ci si scappa.

Il punto è proprio la differenza tra il leggere e la letteratura. Per parlar della seconda bisogna conoscerla. Io sono un avido lettore dell'ultima ora di sci fi ma la letteratura del genere non la conosco. Non basta leggere i libri per capirla altrimenti sarei pure un esperto di letteratura russa con tutti i tomi che mi son ciuppato. Ma non lo sono.

Il resto sono impressioni nostre. Sacre ed intoccabili ma no sono le tematiche riconosciute dell'autore che citiamo.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda blackholexan » 24 set 2013, 15:34

Cyrano ha scritto:Allora per prima cosa zittiamo Jhoan così continuiamo il discorso serio. La pagina sul fantasy di Wiky è stata redatta da persone più competenti di te e la divisione in sottogeneri non è un'ulilità ma una convenzione che si applica a tutta la letteratura per poterne parlare evitando di strafalcionare. Puoi non essere d'accordo e contestarla ma per farlo la devi conoscere. Inventare di sana pianta non è mai una buona idea.


....perdona ma da elitista sei passato a "saccente" 8)

Probabilmente impressione a leggere però, francamente, chi vede wikipedia come la bibbia di qualunque cosa fa errore grosso quasi quanto chi parla "senza saperne niente"
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3143
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 15:35

Agzaroth ha scritto:mah, non so, a me piace la letteratura e piace parecchio anche Martin... ;)


Che ti piaccia è un conto. Dire che scriva bene è un'altro. A me neppure la Troisi è spiaciuta del tutto... però a livello letterario è pietosa e non ci si scappa.

Il punto è proprio la differenza tra il leggere e la letteratura. Per parlar della seconda bisogna conoscerla. Io sono un avido lettore dell'ultima ora di sci fi ma la letteratura del genere non la conosco. Non basta leggere i libri per capirla altrimenti sarei pure un esperto di letteratura russa con tutti i tomi che mi son ciuppato. Ma non lo sono.

Il resto sono impressioni nostre. Sacre ed intoccabili ma no sono le tematiche riconosciute dell'autore che citiamo.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 15:51

blackholexan ha scritto:
Cyrano ha scritto:Allora per prima cosa zittiamo Jhoan così continuiamo il discorso serio. La pagina sul fantasy di Wiky è stata redatta da persone più competenti di te e la divisione in sottogeneri non è un'ulilità ma una convenzione che si applica a tutta la letteratura per poterne parlare evitando di strafalcionare. Puoi non essere d'accordo e contestarla ma per farlo la devi conoscere. Inventare di sana pianta non è mai una buona idea.


....perdona ma da elitista sei passato a "saccente" 8)

Probabilmente impressione a leggere però, francamente, chi vede wikipedia come la bibbia di qualunque cosa fa errore grosso quasi quanto chi parla "senza saperne niente"


Veramente ho parlato della pagina Fantasy di Wiki e non di tutta l'enciclopedia. Tale pagina è stata curata da parecchi appassionati e professionisti ed è fatta discretamente bene. Era ovvio che chi la stava sputt@nando senza pietà manco aveva provato a leggerla e quindi, di fronte a questi atteggiamenti, che si deve fare?

Nessuno parla di vederla come la bibbia ma leggila e dimmi quanti erroracci ci trovi. Penso sia il minimo.

Wiky io la segnalo solo se prima la ho consultata e mi trovo d'accordo. Penso sia più semplice che recuperarsi tutte le vecchie riviste STI... però ho letto pure quelle. Passione... :)
Ultima modifica di Cyrano il 24 set 2013, 16:48, modificato 1 volta in totale.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Johan » 24 set 2013, 15:55

Cyrano ha scritto:Allora per prima cosa zittiamo Jhoan così continuiamo il discorso serio. La pagina sul fantasy di Wiky è stata redatta da persone più competenti di te e la divisione in sottogeneri non è un'ulilità ma una convenzione che si applica a tutta la letteratura per poterne parlare evitando di strafalcionare. Puoi non essere d'accordo e contestarla ma per farlo la devi conoscere. Inventare di sana pianta non è mai una buona idea.

Tolkien in alcune sue opere come LotR esprime tematiche cattoliche viste con l'occhio di un credente fervente che vive in terra anglicana... vedi un po' te...

E qui torno nel generale... se si parla di lettura è un conto... leggere per piacere è bellissimo... ma se si parla di letteratura un po' di elitarismo (studio) serve. Spero di essermi spiegato meglio :)

Ah anche le sezioni su Kafka ed Ovidio di Wiky sono belline... :)


Perché vuoi zittirmi? Non ho inventato nulla, se non la mia opinione: posso permettermi di non essere d'accordo su quanto si legge su Wikia? Che cosa ne sai della mia formazione in letteratura fantasy? Qui si parla e si discute, nessuno dovrebbe voler zittire nessuno. Non so cosa sia una "ulilità" ma ho tutto il diritto di esprimere il fatto di non essere d'accordo con questi "esperti del fantasy che scrivono su wikipedia", che tu evidentemente conosci tanto bene.

Poi ancora una volta tiri fuori argomentazioni che non hanno nulla ache fare con il topic. Che rilevanza ha il fatto che Tolkien esprima tematiche cattoliche? Chi scrive di fantasy deve avere questo genere di preclusione? Direi di no vista l'opera che ha messo assieme.
Mi piacerebbe continuare a discutere ma il problema è che non riesci a seguire un discorso logico e coerente e continui a buttare nel confronto bocconi e monconi di tutto senza ribattere a segno.

Ancora, l'elitarismo è utile nel momento in cui distingue una persona colta, non il surfista eternauta di cui prima che basa la propria conoscenza sulle pagine di wikipedia.
Non metto in dubbio che vi siano sezioni utili su Kafka e Ovidio ma preferisco leggere le loro opere e magari qualche saggio critico su di loro (ad esempio del prof. Citati, sul quale, almeno qualche tempo fa, la pagina di wikipedia era un coacervo di clamorose stupidaggini a partire dalla bibliografia) e prendere qualche granchio nella stesura dei miei interventi sul forum (che riconosco e me ne scuso, non ho mai detto di essere infallibile) piuttosto che fare copia/incolla dalla rete o citare a ripetizione l'unica opera di Dickens che conosco.
Provaci ancora Sam... ;)

Ma stiamo andando OT. Sottolineo solo che per dire davvero se Martin scriva bene o meno sarebbe necessario leggere l'opera in lingua originale, data la qualità del lavoro di traduzione che è stata fatta. Ma se non altro bisogna riconoscergli la capacità di mettere assieme uno spesso ed intricato intreccio capace di catturare una moltitudine di lettori. E questo al di là del suo essere high o low fantasy, epico o meno.
Offline Johan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: 04 maggio 2010
Goblons: 90.00
Località: Modena
Utente Bgg: ilGianni
Mercatino: Johan

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 16:05

Veramente le opere di Dickens erano due. Conosco pure tutte le altre ma (ovviamente) solo a quel paio Martin si era ispirato. E questo per fati capire COME leggi quello che hai sotto gli occhi e non è la prima volta che ti sfuggono cose così.

Riavvolgi tutto e ricomincia d'accapo.

Poi, puoi non essere d'accordo finché vuoi ma mi dici su COSA non sei d'accordo e non parli in generale tanto per...

Non sei d'accordo sul dividere la letteratura in sottogeneri? Sono solo quei cinquant'anni che lo si fa ed ora arrivi tu e non ti va bene. Ok trovami una soluzione alternativa che non imponga di inventare le cose di sana pianta e la adottiamo tutti. Purtroppo noi che dovevamo scrivere sui media non potevamo farlo cinque anni fa. Magari da allora la situazione è cambiata ma non mi sembri molto informato nemmeno tu...

L'intreccio di Martin lo ritrovi in centinaia di romanzi storici. Quindi se non vuoi farlo diventare "uno dei tanti" temo che il fatto che abbia scelto il low fantasy non sia trascurabile. Come non è trascurabile il fatto che non abbia scelto l'Higt...

Ti pare poco? No perché se leggi Martin solo per l'intreccio veramente con Turtledove ti diverti il doppio... se però parliamo di fantasy la scelta si restringe...

Da qui il discorso di Normanno, che in pratica dice che molto di quello che in altri generi è considerato discreto fa gridare al capolavoro nel fantasy... io ho aggiunto che bisogna però considerare anche i sottogeneri perché (una volta accettate le regole che li contraddistinguono) molte ingenuità trovano senso.

Puoi contestare ma se non sai di che si parla diventa dura...

Su tolkien apri un topic a parte perché qui diventa lunga e siamo OT.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Cyrano » 24 set 2013, 16:48

Agzaroth ha scritto:mah, non so, a me piace la letteratura e piace parecchio anche Martin... ;)


Che ti piaccia è un conto. Dire che scriva bene è un'altro. A me neppure la Troisi è spiaciuta del tutto... però a livello letterario è pietosa e non ci si scappa.

Il punto è proprio la differenza tra il leggere e la letteratura. Per parlar della seconda bisogna conoscerla. Io sono un avido lettore dell'ultima ora di sci fi ma la letteratura del genere non la conosco. Non basta leggere i libri per capirla altrimenti sarei pure un esperto di letteratura russa con tutti i tomi che mi son ciuppato. Ma non lo sono.

Il resto sono impressioni nostre. Sacre ed intoccabili ma no sono le tematiche riconosciute dell'autore che citiamo.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

PrecedenteProssimo

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti