Fumetti occidentali Vs. Manga

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Fumetti occidentali Vs. Manga

Messaggioda Raistlin » 25 mar 2005, 22:04

Apro questo topic per discutere sulle due differenti tipologie di fumetto.

Naturalmente premetto che questo non vuole essere un topic del tipo 'questo è meglio di quello', ma semplicemente un modo per discutere riguardo i due tipi di comics.

Quale preferite e perchè?
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6039
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Falcon » 25 mar 2005, 22:26

Tendo a preferire il fumetto occidentale (anche se leggo anche diversi manga), in parte anche per una questione di realismo, tralasciando i supereroi, le varie situazioni presenti in un fumetto occidentale (dal bonelli italiano ai fumetti d'autore stranieri) appaiono più reali, più vicine a quello che viviamo. Il manga invece ha la tendenza ad assomigliare un pò a... una favola. :grin: Non che questo sia un male (soprattutti negli shojo), ma preferisco avere ambienti ben delineati e dialoghi che potrebbe capitare anche a me di tenere.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda eddie » 25 mar 2005, 22:46

per lo stesso motivo preferisco i manga :grin: :ogni tanto è bello poter fuggire dalla realtà,senza per forza ricollegarsi ad essa
Ultima modifica di eddie il 25 mar 2005, 23:48, modificato 1 volta in totale.
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda Falcon » 25 mar 2005, 22:52

eddie ha scritto:per lo stesso motivo preferisco i manga :grin: :ogni tanto è bello poter fuggire dalla realtà,senza per forsa ricollegarsi ad essa

questo si potrebbe dire di qualsiasi forma di letteratura, variabile a seconda dei gusti.

Ad ogni modo ti capisco, la vita in miniera da nano merita qualche evasione dalla realtà! :grin:

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda eddie » 25 mar 2005, 22:56

aridaje!!! :-G :-G
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda Raistlin » 25 mar 2005, 23:42

Falcon ha scritto:Tendo a preferire il fumetto occidentale (anche se leggo anche diversi manga), in parte anche per una questione di realismo, tralasciando i supereroi, le varie situazioni presenti in un fumetto occidentale (dal bonelli italiano ai fumetti d'autore stranieri) appaiono più reali, più vicine a quello che viviamo. Il manga invece ha la tendenza ad assomigliare un pò a... una favola. :grin: Non che questo sia un male (soprattutti negli shojo), ma preferisco avere ambienti ben delineati e dialoghi che potrebbe capitare anche a me di tenere.


Sì, sono in parte d'accordo.
Ora, non mi reputo un esperto di fumetti, ma come Eddie amo maggiormente i manga (e proprio soprattutto gli shoujo) perche riescono a trasportarti in una dimensione calda, irreale e ricchissima di sentimenti puri.

Però amo anche i manga per altri motivi.
Prima di tutto per il fatto che hanno un inizio e una fine, proprio come un film - tant'è che più di una volta sono associati alla definizione 'cinema su carta'. Il fumetto occidentale tende solitamente ad andare avanti all'infinito e se ciò da un lato garantisce l'appuntamento puntuale in edicola del proprio eroe preferito, dall'altro lato pregiudica a mio avviso la qualità del fumetto stesso portandolo nel tempo ad una inevitabile perdita di originalità.
In secondo luogo mi piace che uno stesso autore disegni l'intera serie; leggendo Dylan Dog, ad esempio, ricordo di essermi trovato spesso a storcere il naso di fronte ad alcuni disegnatori (benchè ne abbia amati altri, sia ben chiaro come Montanari&Grassani, Stano e altri).
In terzo luogo nei manga generalmente i protagonisti tendono a cambiare abiti, abitudini, a imparare dalle esperienze della trama, a crescere insomma, cosa che di rado ho notato nel fumetto occidentale, dove il protagonista è di solito molto stereotipato e - per quanto ben caratterizzato - immutabile nel continuus del suo spazio-tempo (e quindi per me molto irreale).
Infine amo l'epicità e l'estetismo (forse fino e volutamente esagerati) che solo i giapponesi riescono ad attribuire - secondo me, ma qui subentra la loro cultura - ai personaggi protagonisti delle loro storie, capacità che tende a trasformare una qualunque banale azione di un protagonista in qualcosa appunto di epico.
Ultima modifica di Raistlin il 26 mar 2005, 1:51, modificato 4 volte in totale.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6039
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda eddie » 25 mar 2005, 23:46

Raistlin ha scritto: . Il fumetto occidentale tende solitamente ad andare avanti all'infinito e se ciò da un lato garantisce l'appuntamento puntuale in edicola del proprio eroe preferito, dall'altro lato pregiudica a mio avviso la qualità del fumetto stesso portandolo nel tempo ad una inevitabile perdita di originalità.

vedi Paperinik New Adventures :-( :-(
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda genluvi » 26 mar 2005, 0:56

Allora...per quanto mi riguarda ho cominciato da poco a leggere manga, ma oramai stanno diventando una droga....sono entusiasmanti perchè sono sempre storie diverse e hanno un disegno assolutamente particolare (per una abituata ai fumetti italiani), lo trovo, infatti, molto più espressivo e coinvolgente.
Ma il fumetto italiano non lo metto di certo nel cassetto, trovo rassicurante avere il mio personaggio preferito ogni mese in edicola..insomma mi affeziono!
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Messaggioda Raistlin » 26 mar 2005, 1:49

JesseCuster ha scritto:Vorrei ricordare a tutti i frequentatori del forum che, ormai, la questione comics VS manga e' morta e sepolta!
E', infatti, anacronisctico e scorretti confondere tutti i fumetti "occidentali" con soli super erori o bonelli... sarebe come confondere i manga con solo dragonball.
Visto che anche i TG hanno smesso le loro campagne "profitto-distruttive" verso il nostro passatempo, perche' non cominciare a parlare di AUTORI?



Sono d'accordo e infatti il mio è un parere soggettivo riguardo le mie esperienze personali con il fumetto occidentale, o meglio con gli autori occidentali che ho avuto modo di conoscere.
Oltretutto, come ho scritto, non mi reputo affatto un esperto di fumetti.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6039
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Aiyvann » 26 mar 2005, 3:15

Vista l'ora non mi esprimo in discorsi lunghi e ben articolati... :grin: shoujo rulez! :grin: :grin:
L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!
Offline Aiyvann
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3650
Iscritto il: 24 luglio 2004
Goblons: 330.00
Località: Ferrara
Mercatino: Aiyvann

Messaggioda rporrini » 26 mar 2005, 7:54

Non vorrei sembrar banale... ma tra fumetti occidentali e manga c'è la stessa differenza che fra Cristianesimo e Buddismo, Prima e Seconda Fondazione, ecc.

Insomma o si preferisce l'uno o l'altro. Ma ciò non significa che l'altro sia brutto. Semplicemente non è nelle nostre corde.

Tempo fa Repubblica ha pubblicato 60 volumetti dedicati al fumetto e io li ho collezionati tutti. Era molto tempo che non compravo fumetti così assiduamente ed ho ritrovato personaggi che mi hanno riportato alla mia adolescenza.

Ma ho trovato anche fumetti che non avevo mai visto. In particolare ho trovato Jiro Taniguchi. Non è un fumetto, è un autore.

Dico subito che mi è piaciuto. Però sono sicuro di non averlo capito a fondo non potendolo confrontare con altro che io conosca nel suo genere.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9595
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Mercatino: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Inuyasha » 26 mar 2005, 11:41

Raistlin ha scritto:Però amo anche i manga per altri motivi.
Prima di tutto per il fatto che hanno un inizio e una fine, proprio come un film - tant'è che più di una volta sono associati alla definizione 'cinema su carta'. Il fumetto occidentale tende solitamente ad andare avanti all'infinito e se ciò da un lato garantisce l'appuntamento puntuale in edicola del proprio eroe preferito, dall'altro lato pregiudica a mio avviso la qualità del fumetto stesso portandolo nel tempo ad una inevitabile perdita di originalità.
In secondo luogo mi piace che uno stesso autore disegni l'intera serie; leggendo Dylan Dog, ad esempio, ricordo di essermi trovato spesso a storcere il naso di fronte ad alcuni disegnatori (benchè ne abbia amati altri, sia ben chiaro come Montanari&Grassani, Stano e altri).
In terzo luogo nei manga generalmente i protagonisti tendono a cambiare abiti, abitudini, a imparare dalle esperienze della trama, a crescere insomma, cosa che di rado ho notato nel fumetto occidentale, dove il protagonista è di solito molto stereotipato e - per quanto ben caratterizzato - immutabile nel continuus del suo spazio-tempo (e quindi per me molto irreale).
Infine amo l'epicità e l'estetismo (forse fino e volutamente esagerati) che solo i giapponesi riescono ad attribuire - secondo me, ma qui subentra la loro cultura - ai personaggi protagonisti delle loro storie, capacità che tende a trasformare una qualunque banale azione di un protagonista in qualcosa appunto di epico.


Concordo con la disanima di Raistilin, è bello che un fumetto abbia un unico autore e che abbia un inizio ed una fine....questo mantiene originalità all'opera...
mettiamo per esempio la Takahashi, ha iniziato con Lamù e Maison Ikkoku, poi quando non aveva più idee innovative si è dedicata a Ranma, ed ora ultimamente lavora su Inuyasha...in questo modo ha creato ben 4 manga diversi nel loro genere ma tutti e 4 molto belli...
Io preferisco che sia così piuttosto che aver avuto una serie di Lamù di ben 20 anni senza anima...
Certo però che essere sicuro dell'uscita di ogni mese di Diabolik è confortante :grin:
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1202
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo
Mercatino: Inuyasha

Messaggioda genluvi » 26 mar 2005, 12:03

Rporrini ha scritto:

".....Insomma o si preferisce l'uno o l'altro. Ma ciò non significa che l'altro sia brutto. Semplicemente non è nelle nostre corde..."

Non credo sia necessario preferire l'uno all'altro, sono semplicemente diversi e, personalmente stanno tutte e due sulle mie corde.
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Prossimo

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti