GdT amatoriale: idee e meccaniche mischiate!

Forum dedicato ai giochi liberi in rete che spesso non hanno uno spazio proprio e finiscono per avere poco risalto o vengono considerati off-topic. Ricordate di citare il nome del gioco nel titolo dei post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre regole in questo forum.

Moderatore: Hadaran

GdT amatoriale: idee e meccaniche mischiate!

Messaggioda RisenPhoenix89 » 7 giu 2013, 15:50

Ciao a tutti!
Innanzitutto grazie in anticipo a chi vorrà leggere e a chi vorrà dare qualche consiglio!

Io e mio fratello da qualche tempo abbiamo due mezze idee che ci ronzano nel cervello.
Doverose, prima, alcune piccole precisazioni: siamo ancora neofiti nel mondo dei giochi da tavola. Come tanti siamo partiti da Risiko, per finire poi a I Coloni di Catan e Stone Age. In programma come acquisto abbiamo "Sator Arepo Tenet Opera Rotas". Io ho provato anche Beer and Vikings e The Rock (provati allo scorso Lucca Comics).

Finite le premesse vi illustro una delle due idee (quella su cui stiamo lavorando di più).

L'idea è quella di creare noi stessi un gioco. Anche se più che creare vorremmo provare ad unire diverse meccaniche e vedere cosa ne esce fuori :) .Ma anche qui ho bisogno del vostro parere e ora vi spiego perchè.
L'idea di partenza (bozze fatte molto alla leggera e con le idee principali da cui partire) sarebbe questa:
- Avere una mappa modulare stile Coloni di Catan: diverse tessere con diversi elementi, da piazzare totalmente a caso (il che assicura, spero, una buona longevità almeno per quanto riguarda il tabellone di gioco).
- Siamo indecisi per la modalità di acquisto risorse: fare piazzamento colonie diventerebbe troppo simile ai Coloni di Catan, ed è una cosa che vogliamo evitare. Ci piacerebbe unire un sistema simile a quello di Stone Age (sullo stile worker placement). L'idea sarebbe anche quella di avere omini diversi, con diverse abilità. Facendo un ambientazione reale (e non fantasy) ad esempio il contadino potrà essere piazzato solo sui campi. E così via. Volendolo fare ad ambientazione fantasy bisogna studiare un po' di più e inventarsi delle cose sensate.
Ora stiamo cercando di sviluppare le idee di partenza. Queste sono solo bozze, idee scritte su un paio di fogli che ho cercato di trascrivere in modo comprensibile.
L'unico grosso dubbio è quello di creare qualcosa che in realtà esiste già. E' un mondo vastissimo.
Le regole e le meccaniche alla fine sono "solo" cose che vanno provate, modificate, combinate, riprovate, rimodificate, fino a che il gioco non prende forma in modo che risulti giocabile.

Chiedo a voi: meglio ad ambientazione realistica, o ad ambientazione fantasy? Questo è molto importante perchè lo sviluppo del gioco cambierebbe. Può avere senso una "base" del genere? Ricorda troppo i giochi citati? O qualche altro gioco?
Ovvio che se avete qualche critica/consiglio, è tutto ben accetto :)
NB: il tutto è fatto solo per un nostro puro sfizio personale e per divertimento :)
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)
Mercatino: RisenPhoenix89

Messaggioda rockgi » 16 ago 2013, 23:09

Secondo me se vuoi procedere con un gioco di piazzamento risorse io preferirei un gioco ad ambientazione reale.
Offline rockgi
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 23 luglio 2013
Goblons: 10.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: rockgi

Messaggioda tika » 16 ago 2013, 23:30

molti forse ti risponderebbero che non hai abbastanza esperienza per creare un GDT. Il ché forse, è vero.
Però questa smania di creare, di fare, è una cosa bellissima e che, oltre che condividere, penso vada sempre stimolata, perché quanto meno incita a riflettere ed ad usare intelligenza e creatività.

Fatte queste premesse penso che fondamentalmente potremmo trovare due "modalità" principali su cui sviluppare un gioco da tavola, più o meno opposte.
Creare un "sistema" di meccaniche funzionanti sulle quali poi aggiungere l'ambientazione.
Partire da un'ambientazione e poi svilupparci sopra il sistema di gioco.

Il primo dei due modelli è abbastanza complesso, e penso si adatti a chi di giochi veramente ne capisce molto. E' un'operazione molto ingegneristica che porta a riflettere su variabili più matematiche che ludiche. Certamente potrebbe anche nascere da una semplice, ma geniale, intuizione. Per esempio, il primo che ha immaginato di tirare due dadi per acquisire risorse su territori a cui sono abbinati dei valori ha sostanzialmente creato Coloni di Catan. (poi probabilmente il processo è stato più complesso, ma ho fatto un esempio banale).
A meno che voi non abbiate dunque un asso nella manica, io scarterei questa modalità.

L'alternativa è quella di partire da un'ambientazione e un tema specifico e su questo costruire, a posteriori, il sistema.
In questo caso prima di cominciare a pensare a risorse, a piazzamento lavoratori o altro io penserei: che cavolo di ambientazione mi piace? quale "mondo" conosco bene? (o mi piacerebbe conoscere)?
Che ne so, magari siete esperti di mondo della pesca, piuttosto che di ciclismo, piuttosto che di mulini a vento! Non ne ho idea. Ma trovate qualcosa che vi piace, che vi stimola. Io cercherei qualcosa di abbastanza specifico. Per assurdo, potremmo anche creare un gioco sulla creazione dei GdT.
Una volta scelto il tema generale cominciate a riflettere su come potreste affrontarlo.
Prendiamo l'esempio che vi piaccia la pesca. Potreste creare un gioco su una singola gara di pesca al pesce più grosso. Oppure su una stagione di pesca da vendere al mercato. Oppure ancora potreste "vederla" dal punto di vista dei pesci, e quindi creare un gioco su quello che succede quando l'amo scende in acqua (o nel lago, o nel mare, etc. etc). Questo vi porterà immediatamente a focalizzarvi su elementi più definiti. Sono importanti i pesci per voi? Oppure è importante l'equipaggiamento? O i singoli pescatori? o le barche? Tante cose.
Ecco qui cominciate a farvi un'idea su COSA deve succedere nel gioco di preciso.
Pian piano ovviamente il problema diventerà il COME farlo succedere, e COME i giocatori dovranno interagire su tutto questo.

Nella mia piccola esperienza, per un laboratorio ho cominciato a sviluppare un gioco sul concilio di Trento. Alla fine il tema era diventato quello della lotta dei vari locandieri per poter ospitare nella propria locanda le personalità ecclesiastiche che si radunarono a Trento durante il concilio stesso (ovviamente è un po' una forzatura storica, ma l'idea ci sembrava carina). Così abbiamo cominciato a ipotizzare diversi optional che i diversi locandieri potevano offrire. La meccanica si stava sviluppando verso un gioco con 3 turni divisi in alcune fasi. Nella prima fase venivano mostrate le carte "cardinali", ognuno dei quali aveva richieste specifiche (miglior cibo, miglior vino, miglior musica, donne più carine etc. etc.). In una seconda fase i locandieri dovevano girare per la città per accaparrarsi questi optional valutando bene cosa procurarsi e a che prezzo. Gli optional si acquisivano segretamente, cosa che impediva agli altri giocatori di valutare troppo le mosse altrui etc. etc.
Infine nell'ultima fase i cardinali arrivavano veramente in città e si distribuivano nelle locande in base alle offerte, e poi pagavano per la loro sosta.
In linea di massima, anche se l'idea ci era parsa carina, uno dei maggiori problemi che abbiamo osservato è che i giocatori avevano in fondo poche scelte, e troppe mosse "obbligate" dal gioco.
Questo penso che potrebbe essere un problema contro cui ti dovrai scontrare!

A te la palla, facci sapere ovviamente ;)
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2223
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento
Mercatino: tika

Messaggioda Cyrano » 17 ago 2013, 9:55

Allora: innanzitutto nessuno è mai riuscito a creare un buon gioco alla prima botta.

Ma nessuno è mai riuscito a dipingere una miniatura da gara al primo tentativo.

Nessuno è mai riuscito a scrivere un buon libro al primo colpo.

Ecc.

Spesso i consigli che arrivano di fronte a questi topic, sia in positivo che in negativo, tendono sempre a pensare alla creazione di un gioco fruibile, magari vendibile.

Il mio invece è diverso. Fregatevene di tutto. Fatevi un gioco che piaccia solo a voi e non importa se sarà il clone di qualcos'altro. Scegliete un'ambientazione che piaccia a voi e non quella che va di più. Insomma divertitevi.

Già cosí il lavoro sarà impegnativo e lungo. Ma così vi creerete una base solida di esperienza vera e, probabilmente, nel farlo vi divertirete un sacco.

Quindi cominciate, buttatevi, sporcatevi le mani senza paura di sbagliare o di dover ricominciare.

Buon lavoro!!!!!
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda SWANEE » 17 ago 2013, 12:22

Spesso i consigli che arrivano di fronte a questi topic, sia in positivo che in negativo, tendono sempre a pensare alla creazione di un gioco fruibile, magari vendibile.

Il mio invece è diverso. Fregatevene di tutto. Fatevi un gioco che piaccia solo a voi e non importa se sarà il clone di qualcos'altro. Scegliete un'ambientazione che piaccia a voi e non quella che va di più. Insomma divertitevi.



Esatto! Oppure ancora più semplice:
Attaccare le proprie meccaniche preferite al proprio gioco preferito... questo serve sia come allenamento a diventare poi eventualmente qualcuno, e sia per godere di un gioco (ai nostri soli occhi) perfetto!!
Altro consiglio: leggi parecchi regolamenti..
L'importante non è vincere ma sapere quello che sta facendo il tuo nemico!
Offline SWANEE
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 707
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 0.00
Località: ERCOLANO (NA)
Mercatino: SWANEE

Messaggioda rockgi » 19 ago 2013, 16:44

Grazie mille per le vostre opinioni!
Anche io mi sto cimentando in un gioco da tavola :D
Non mi piacciono i giochi di piazzamento risorse, quindi mi ingegno per un gioco in stile Avventura, Combattimento, Magia.
Come diceva Tika sono partito dall'ambientazione per poi inserirci le meccaniche.
Devo dire che è veramente dura realizzare un bel gioco, ci sono tante e tante variabili da considerare. A volte sembra di arrivare ad un'ottima soluzione ma poco divertente se giocata :D

Vedremo cosa produrrà la mia testa.. magari potrò un giorno divertirvi con un nuovo GdT :)

Ciao!
Offline rockgi
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 23 luglio 2013
Goblons: 10.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: rockgi

Messaggioda RisenPhoenix89 » 20 ago 2013, 16:36

Chiedo scusa se rispondo solo ora, ma è stato un periodaccio. Ho fatto qualche capatina sul sito, ma senza potermi fermare tanto abbastanza da poter rispondere in modo sensato e con calma :) .

Ringrazio tutti per le risposte. Siete stati di aiuto, anche solo dando la vostra opinione.

E concordo: per creare un gioco bisogna provare, provare, provare, provare. Cambiando di volta in volta le cose che ci accorgiamo che non funzionano.

Il tutto comunque sta andando avanti. Purtroppo avendo poco tempo ultimamente i progressi sono stati pochi, ma pian piano vado avanti.

Se dovesse uscire in futuro una cosa giocabile, spero di potervelo proporre.
Ovviamente è tutto fatto solo per puro divertimento, senza nessuna pretesa.. :)
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)
Mercatino: RisenPhoenix89

Messaggioda rockgi » 20 ago 2013, 17:02

Ottimo! Continua con il tuo progetto ed io continuerò con il mio!
Quando hai terminato voglio fare da tester :)

Ciao e buon divertimento
Offline rockgi
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 23 luglio 2013
Goblons: 10.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: rockgi

Messaggioda RisenPhoenix89 » 20 ago 2013, 17:15

Allora spero che ci potrà essere uno scambio :D perchè sono molto curiosa di vedere anche il tuo :)
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)
Mercatino: RisenPhoenix89

Messaggioda rockgi » 20 ago 2013, 17:33

Molto volentieri!
Sono ancora all'inizio, sto cercando di definire le meccaniche di base o meglio quelle che secondo me dovrebbe essere il cuore del gioco, ma è troppo presto per dirlo, potrebbe cambiare tutto.
Quando avrò il quadro abbastanza compelto ti chiederò un parere :D

Ciao!
Offline rockgi
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 23 luglio 2013
Goblons: 10.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: rockgi


Torna a [GV] L'angolo del gioco fai da te

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti