Gioco di avventura

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Morg » 15 set 2015, 11:13

Ah io non l'ho mai provato ma spesso è suggerito Fortune & Glory
In Ludo Veritas

OFFERTE PER PLAY!
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6240
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 410.00
Località: Pavia/Magenta
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016!

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Protos » 15 set 2015, 11:29

ma forse conviene cambiare il titolo, perché di giochi d'avventura non vedo neanche l'ombra.
comunque io ti consiglio Eldritch Horror, anche se è molto fortunoso ha una discreta dose di pianificazione ed è abbastanza adventure.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: Gioco di avventura

Messaggioda LordBalod » 15 set 2015, 12:19

linx ha scritto:Runewars mi pare un buon consiglio, anche se in realtà la parte di avventura è solo un fastidio.
Con The Witcher hai il senso di avventura (se leggi tutto invece che saltare biecamente agli effetti di ogni carta) ma un livello di strategia molto blando.
Con Cthulhu wars molta strategia e ambientazione. Ma l'avventura non saprei dove fartela cercare.
(Comunque col livello di ambientazione di AH mi sa che poca roba ci compete)

Lo so,ogni partita ad Arkham è qualcosa di epico...potrei pubblicare dei report da urlo, se solo non fossi così immerso nel gioco, mi scordo tutto il resto :-)
Fortune & Glory offre avventura a valanga, se facessi qualche incasso col mercatino ci potrei fare il pensierino; Eldritch promette bene, ma con Arkham mi trovo così bene che se voglio sfidare i Grandi Antichi ho già un titolo che mi regala soddisfazioni e ho paura che, avendo letto i racconti di Lovecraft, pur apprezzando il gioco, possa sentire meno l'ambientazione planetaria rispetto alla cupa cittadina.
Online LordBalod
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: 06 settembre 2013
Goblons: 0.00
Mercatino: LordBalod

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Protos » 15 set 2015, 12:44

EH>>>>>AH
da qualsiasi punto di vista tu voglia guardarli, compresi il lato tematico e quello epico.
del resto EH è molto più attinente ai racconti lovecraftiani.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: Gioco di avventura

Messaggioda linx » 15 set 2015, 19:10

Protos ha scritto:EH>>>>>AH
da qualsiasi punto di vista tu voglia guardarli, compresi il lato tematico e quello epico.
del resto EH è molto più attinente ai racconti lovecraftiani.

Non sono assolutamente d'accordo. EH è più semplice e gestisce in modo migliore l'acquisizione degli equipaggiamenti. Ma AH gli bagna il naso in controllo del gioco.
Non consiglierei mai EH a chi già gioca con scioltezza AH.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6428
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Shooock » 15 set 2015, 19:32

Concordo su EH [>]* AH, e io ero un felice giocatore di AH. Il controllo del gioco AH lo acquisisce su due CONTRO, 1: il cambio di statistiche, che porta via l'ambientazione come nessuna meccanica abbia fatto mai, e 2: condizione di vittoria statica.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2371
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00
Mercatino: Shooock

Re: Gioco di avventura

Messaggioda steteo » 15 set 2015, 21:58

Shooock ha scritto:Concordo su EH [>]* AH, e io ero un felice giocatore di AH. Il controllo del gioco AH lo acquisisce su due CONTRO, 1: il cambio di statistiche, che porta via l'ambientazione come nessuna meccanica abbia fatto mai, e 2: condizione di vittoria statica.


Interessante.

Potresti argomentare meglio? Solo perche' nella sintesi che hai fatto non sono riuscito a seguirti...

Sto pensando seriamente a quale dei due comprare, sono in fase american spinta :-)


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Maturità dell'uomo: significa aver ritrovato la serietà che da fanciulli si metteva nei giuochi (F. W. Nietzsche)
Offline steteo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1896
Iscritto il: 19 settembre 2013
Goblons: 500.00
Località: Roma
Mercatino: steteo
Ho partecipato alla Play di Modena Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Shooock » 15 set 2015, 23:24

steteo ha scritto:
Shooock ha scritto:Concordo su EH [>]* AH, e io ero un felice giocatore di AH. Il controllo del gioco AH lo acquisisce su due CONTRO, 1: il cambio di statistiche, che porta via l'ambientazione come nessuna meccanica abbia fatto mai, e 2: condizione di vittoria statica.


Interessante.

Potresti argomentare meglio? Solo perche' nella sintesi che hai fatto non sono riuscito a seguirti...

Sto pensando seriamente a quale dei due comprare, sono in fase american spinta :-)


Allora sorvolando sui piccoli cambiamenti(tipo movimenti, magie, equip, bonus) che rendono i giochi molto diversi e che se non sorvalassi entrerei nello specifico dei giochi, cosa che penso sia controproducente e pesante da capire per un nongiocatore di Arkham mi fermo sui due punti prima citati.
Posso accettare l'affermazione che Arkham sia più controllabile di Eldritch e su questo dibattevo. Arkham però ottiene questa "controllabilità"(ehi stiamo sempre parlando di un American) su due meccaniche del gioco che Eldritch migliora e snellisce:
1 - Fase Mantenimento - Regolazione delle Abilità: In questa fase ogni personaggio giocante può modificare (tramite una scheda prestabilita) i propri parametri, questo porta un personaggio da turno a turno a cambiarsi in base a cosa vuole fare in quel dado turno. Ovvio che il gioco tramite questa meccanica ne acquisisce di controllo ma viene da se che snatura completamente il livello di ambientazione (alla fine tutti i personaggi riescono a fare tutto da un turno ad un altro). Eldritch elimina questa meccanica rendendo le statistiche dei personaggi fisse, ma che si possono potenziare in gioco tramite incontri-magie etc.
2 - Condizione di Vittoria: Arkham una volta "capito" si vince con una facilità che sfiora il bug(si parla del base), Arkham ha questo difetto che anche cambiando Antico le condizioni di vittoria rimangono fisse, ed una di questa (la più facile) è quella di sigillare i portali. Il sigillamento è statico, si prendono 5 Indizi e si va a sigillare. Ed è qui che il facile incontra il facilissimo, in Arkham se sigilli un portale il gioco diminuisce di difficoltà, quindi tu ti ritrovi in una partita di 4 ore mai a salire di Pathos ma sempre a scendere fino a quando si continua a giocare sapendo benissimo d'aver vinto.
Eldritch cambia le carte in tavola, rendendo la condizione di vittoria fissa (risolvi n° misteri a seconda dell'antico) ma questi misteri cambiano da Antico ad Antico, si uccidono mostri, si raccolgono indizi, si spendono indizi, si cercano artefatti e con i nuovi antichi risultano più vari. Inoltre anche la raccolta degli indizi l'hanno cambiata rendendola non immediata(Arkham ti rechi nel luogo e prendi l'indizio, oppure ti piomba addosso e lo prendi magicamente) ma attraverso Incontri.

Quindi come vedi si Arkham è più controllabile, ma su elementi che lo rendono più brutto.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2371
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00
Mercatino: Shooock

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Shooock » 15 set 2015, 23:29

Aggiungo però che Eldritch ha la sua parte di controllabilità con le Magie Rituali, che essendo il gioco più centrato sulla cooperatività risultano vitali. Senza un mago rituale non si va molto lontano ad Eldritch.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2371
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00
Mercatino: Shooock

Re: Gioco di avventura

Messaggioda steteo » 15 set 2015, 23:32

Shooock ha scritto:
steteo ha scritto:
Shooock ha scritto:Concordo su EH [>]* AH, e io ero un felice giocatore di AH. Il controllo del gioco AH lo acquisisce su due CONTRO, 1: il cambio di statistiche, che porta via l'ambientazione come nessuna meccanica abbia fatto mai, e 2: condizione di vittoria statica.


Interessante.

Potresti argomentare meglio? Solo perche' nella sintesi che hai fatto non sono riuscito a seguirti...

Sto pensando seriamente a quale dei due comprare, sono in fase american spinta :-)


Allora sorvolando sui piccoli cambiamenti(tipo movimenti, magie, equip, bonus) che rendono i giochi molto diversi e che se non sorvalassi entrerei nello specifico dei giochi, cosa che penso sia controproducente e pesante da capire per un nongiocatore di Arkham mi fermo sui due punti prima citati.
Posso accettare l'affermazione che Arkham sia più controllabile di Eldritch e su questo dibattevo. Arkham però ottiene questa "controllabilità"(ehi stiamo sempre parlando di un American) su due meccaniche del gioco che Eldritch migliora e snellisce:
1 - Fase Mantenimento - Regolazione delle Abilità: In questa fase ogni personaggio giocante può modificare (tramite una scheda prestabilita) i propri parametri, questo porta un personaggio da turno a turno a cambiarsi in base a cosa vuole fare in quel dado turno. Ovvio che il gioco tramite questa meccanica ne acquisisce di controllo ma viene da se che snatura completamente il livello di ambientazione (alla fine tutti i personaggi riescono a fare tutto da un turno ad un altro). Eldritch elimina questa meccanica rendendo le statistiche dei personaggi fisse, ma che si possono potenziare in gioco tramite incontri-magie etc.
2 - Condizione di Vittoria: Arkham una volta "capito" si vince con una facilità che sfiora il bug(si parla del base), Arkham ha questo difetto che anche cambiando Antico le condizioni di vittoria rimangono fisse, ed una di questa (la più facile) è quella di sigillare i portali. Il sigillamento è statico, si prendono 5 Indizi e si va a sigillare. Ed è qui che il facile incontra il facilissimo, in Arkham se sigilli un portale il gioco diminuisce di difficoltà, quindi tu ti ritrovi in una partita di 4 ore mai a salire di Pathos ma sempre a scendere fino a quando si continua a giocare sapendo benissimo d'aver vinto.
Eldritch cambia le carte in tavola, rendendo la condizione di vittoria fissa (risolvi n° misteri a seconda dell'antico) ma questi misteri cambiano da Antico ad Antico, si uccidono mostri, si raccolgono indizi, si spendono indizi, si cercano artefatti e con i nuovi antichi risultano più vari. Inoltre anche la raccolta degli indizi l'hanno cambiata rendendola non immediata(Arkham ti rechi nel luogo e prendi l'indizio, oppure ti piomba addosso e lo prendi magicamente) ma attraverso Incontri.

Quindi come vedi si Arkham è più controllabile, ma su elementi che lo rendono più brutto.


Grazie molto utile!! Ci rifletto un po'.

Quale espansione prenderesti da subito di eh per avere buona varieta' di carte incontro che nel base sembrano un po' pochine?


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Maturità dell'uomo: significa aver ritrovato la serietà che da fanciulli si metteva nei giuochi (F. W. Nietzsche)
Offline steteo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1896
Iscritto il: 19 settembre 2013
Goblons: 500.00
Località: Roma
Mercatino: steteo
Ho partecipato alla Play di Modena Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Re: Gioco di avventura

Messaggioda riccardo favalli » 16 set 2015, 7:47

Direi che l'espansione principale è Mountains of madness (non so come sia tradotta in italiano), aggiunge anche un nuovo tabellone.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1885
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Gioco di avventura

Messaggioda LordBalod » 16 set 2015, 8:22

Arkham con espansioni è tutt'altro che facile,anche cambiando le statistiche non puoi mai essere certo di riuscire a fare ciò che vuoi,dato che con gli incontri spesso si eseguono test ma potenziando una caratteristica si indebolisce la sua controparte e senza Benedizione il rischio di fallire è alto.Se l'amico goblin ha la possibilità di prendere un prodotto ormai finito consiglio di andare di Arkham,se invece preferisce espandere piano piano il gioco punterei su Eldritch
Online LordBalod
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: 06 settembre 2013
Goblons: 0.00
Mercatino: LordBalod

Re: Gioco di avventura

Messaggioda linx » 16 set 2015, 9:45

Shooock ha scritto:Quindi come vedi si Arkham è più controllabile, ma su elementi che lo rendono più brutto.


Sul confronto ho già scritto per bene quello che ne pensavo qui
Se Steteo è interessato e non l'ha ancora letto.

Riporto qui uno stralcio significativo per far capire in cosa intendo AH sia più controllabile di EH.
"Rispetto ad AH molto è stato semplificato e si sono trovati numerosi modi di accorciare i tempi, riuscendo nell’obiettivo. Quello che si è un pò perso in questo processo è la fisicità delle caratteristiche e delle loro applicazioni. Dove prima avevamo velocità e furtività che avevano un’applicazione pratica e sempre certa durante la partita ora abbiamo la conoscenza e l’osservazione che non le hanno e vengono solo chiamate in causa dalle diverse avventure senza, fra l’altro che noi possiamo far qualcosa per scegliere un posto dove esplorare sentendoci più a nostro agio: è sempre e comunque un salto nel buio. Il momento nel quale le differenze fra gli investigatori si faranno sentire e dovranno essere ben gestite è nella prima fase del turno, quando ognuno deciderà dove andare: i personaggi forti nelle strette di mano potrebbero/dovrebbero concentrarsi nel recuperare risorse, quelli specializzati in un determinato terreno comprare biglietti del treno o della nave per muoversi più velocemente dove ci sarà il centro dell’azione e gli altri mettersi a disposizione. Ma paiono scelte un filo troppo ovvie."

Sul punto 2 di Shooock non mi esprimo perché non ho avuto la fortuna di giocare AH così tanto da "risolverlo". Se comunque basta comprare un'espansione per risolvere il problema e Steteo già ha intenzione di comprarne una...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6428
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: Gioco di avventura

Messaggioda Morg » 16 set 2015, 9:53

Shooock ha scritto:
steteo ha scritto:
Shooock ha scritto:Concordo su EH [>]* AH, e io ero un felice giocatore di AH. Il controllo del gioco AH lo acquisisce su due CONTRO, 1: il cambio di statistiche, che porta via l'ambientazione come nessuna meccanica abbia fatto mai, e 2: condizione di vittoria statica.


Interessante.

Potresti argomentare meglio? Solo perche' nella sintesi che hai fatto non sono riuscito a seguirti...

Sto pensando seriamente a quale dei due comprare, sono in fase american spinta :-)


Allora sorvolando sui piccoli cambiamenti(tipo movimenti, magie, equip, bonus) che rendono i giochi molto diversi e che se non sorvalassi entrerei nello specifico dei giochi, cosa che penso sia controproducente e pesante da capire per un nongiocatore di Arkham mi fermo sui due punti prima citati.
Posso accettare l'affermazione che Arkham sia più controllabile di Eldritch e su questo dibattevo. Arkham però ottiene questa "controllabilità"(ehi stiamo sempre parlando di un American) su due meccaniche del gioco che Eldritch migliora e snellisce:
1 - Fase Mantenimento - Regolazione delle Abilità: In questa fase ogni personaggio giocante può modificare (tramite una scheda prestabilita) i propri parametri, questo porta un personaggio da turno a turno a cambiarsi in base a cosa vuole fare in quel dado turno. Ovvio che il gioco tramite questa meccanica ne acquisisce di controllo ma viene da se che snatura completamente il livello di ambientazione (alla fine tutti i personaggi riescono a fare tutto da un turno ad un altro). Eldritch elimina questa meccanica rendendo le statistiche dei personaggi fisse, ma che si possono potenziare in gioco tramite incontri-magie etc.
2 - Condizione di Vittoria: Arkham una volta "capito" si vince con una facilità che sfiora il bug(si parla del base), Arkham ha questo difetto che anche cambiando Antico le condizioni di vittoria rimangono fisse, ed una di questa (la più facile) è quella di sigillare i portali. Il sigillamento è statico, si prendono 5 Indizi e si va a sigillare. Ed è qui che il facile incontra il facilissimo, in Arkham se sigilli un portale il gioco diminuisce di difficoltà, quindi tu ti ritrovi in una partita di 4 ore mai a salire di Pathos ma sempre a scendere fino a quando si continua a giocare sapendo benissimo d'aver vinto.
Eldritch cambia le carte in tavola, rendendo la condizione di vittoria fissa (risolvi n° misteri a seconda dell'antico) ma questi misteri cambiano da Antico ad Antico, si uccidono mostri, si raccolgono indizi, si spendono indizi, si cercano artefatti e con i nuovi antichi risultano più vari. Inoltre anche la raccolta degli indizi l'hanno cambiata rendendola non immediata(Arkham ti rechi nel luogo e prendi l'indizio, oppure ti piomba addosso e lo prendi magicamente) ma attraverso Incontri.

Quindi come vedi si Arkham è più controllabile, ma su elementi che lo rendono più brutto.

Ma anche no.
In Ludo Veritas

OFFERTE PER PLAY!
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6240
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 410.00
Località: Pavia/Magenta
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016!

Re: Gioco di avventura

Messaggioda gen0 » 16 set 2015, 9:57

Questa cosa delle statistiche "mutevoli" di AH è veramente orribile XD

cioè una mattina sei un combattente e quella dopo uno studioso? XD
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2802
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Giofor e 3 ospiti