Gli Ameritrash: rise and fall

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda LupoSolitario » 8 lug 2014, 20:46

E' bello leggervi. Perché non continuate?
Su, scannatevi! :litigio:

:bua:
Offline LupoSolitario
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2144
Iscritto il: 28 maggio 2013
Goblons: 20.00
Località: UD
Utente Bgg: LupoSolitario
Board Game Arena: LupoSolitario
Mercatino: LupoSolitario

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda illupi » 9 lug 2014, 9:35

Secondo me è semplicemente qualcosa di ciclico. E' un pò irrealistico pensare che una tendenza continui all'infinito...c'è il momento di massimo sviluppo, c'è la stasi, c'è la regressione, e via di nuovo con un'altra fase di sviluppo per poi un'altra stasi etc. Per me 'non tornerebbe' se ci fosse sempre lo stesso flusso costante di giochi nuovi, innovativi e belli in un genere.

Ci sono pure le 'leggi di mercato'. Se si producono molti giochi dello stesso genere, a breve distanza, è più difficile che 'spuntino' dalla massa e si ritaglino un loro posticino. Quindi si punta su altro, in attesa che il mercato "sovrappopolato" dia nuove idee e profitti più sicuri.

Se inizio a vendere pomodori, per un pò vado avanti da solo, poi se tutti cominciano a vender pomodori anche di qualità diverse, un pò continuo, poi magari smetto e vendo banane, e torno a vender pomodori quando c'è meno ressa.

E capisco il dire "si ma ora mi sembra ci sia il mortorio". Ma è una cosa che succede nel lungo termine. Per una casa produttrice, l'esistenza stessa e la nomea di un twilight imperium (oltre al mercato di supernicchia per un moster game come quello) fa si che preferisca "non disturbare il can che dorme" piuttosto che lanciare un prodotto simile, col rischio che pochi di quella sotto-nicchia se lo comprino perchè "è troppo simile/non abbiamo tempo, giochiamo sempre a TI3 quando siamo liberi".

Io da KS poi (non seguo i progetti e aspetto solo i prodotti finiti) vedo finanziare alcuni giochi valevoli, che magari non mi interessano ma riconosco le potenzialità, ma tante ciofeche che prendono fiori di quattrini per un sacco di fuffa che non porta nulla al genere. Va bene la bella miniatura nel bel gioco, ma se ci son giochi che la gente finanzia solo perchè c'è la miniatura che 'ricorda il talpersonaggiodellaculturapopstilechucknorris" e finanzia il progetto grazie a quelle miniature, poi esce un gioco che 'non se ne sentiva il bisogno' e non da spazio a giochi con meno fuffa ma più sostanza. In quello, il fenomeno c'era già con i tanti retheme, per esempio, di risiko o monopoly. Tranne in sparuti casi (S.P.Q.R. Risiko per esempio) non c'è una innovazione ma solo un cambio di grafica.

Stai cercando un gioco ma non hai un nome preciso? Cercalo sul motore di ricerca di BoardGameGeek https://boardgamegeek.com/advsearch/boardgame La mia collezione https://www.uplay.it/co-illupi

Offline illupi
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1797
Iscritto il: 20 agosto 2009
Goblons: 20.00
Località: Livorno (LI), Casalecchio di Reno
Mercatino: illupi

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda LordDrachen » 9 lug 2014, 11:09

Anche su KS di gran giochi con flavour "Avalon Hill" come meccaniche e complessità (non come compentistica), ne vedo pochi.
I giochi fuffosi sono cmq sempliciotti, per non dire banalotti.
Poi chiaramente è tutto legato al mercato, se la clientela vive l'hobby come tappabuchi da serata e non come passione da coltivare anche in un'idea di fare giochi sempre più stimolanti e difficili, diventa dura che l'ameritrash risorga.
Gli euro o gli ibridi han meno problemi per via di durata, tematiche meno forti, target famigliare o cmq più trasversale, regolamenti contenuti.
A me questo modello di mercato però sembra fatto di gruppi di gamers ermetici e lo trovo sempre meno interessante.
Ad oggi sono quasi nella situazione che voglio provare qualche eurogame piuttosto che i nuovi ameritrash.
E se devo scegliere gioco a vecchi giochi, di almeno 5 anni fa.
Anche il fatto che sia passato a giocare per oltre il 50% a wargames è anche sintomo di "mancanza" negli altri generi.

E' anche una questione di come si vive l'interesse.
Discorso molto ampio e complesso.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda yon » 9 lug 2014, 11:58

LordDrachen ha scritto:Ad oggi sono quasi nella situazione che voglio provare qualche eurogame piuttosto che i nuovi ameritrash.

Sottoscrivo in toto.
Faccio più fatica a trovare stimoli nei nuovi ameritrash che escono, anche al netto del fatto che è un po' di tempo che preferisco giocare con i German. E' proprio una questione che vedo la scatola, leggo le regole, constato che la scatola è per la marea di miniature e la rimetto a posto.
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2684
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
Mercatino: yon
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda riccardo favalli » 9 lug 2014, 20:31

Purtroppo i German proprio non riesco a farmeli piacere, non cè atmosfera e per me l'atmosfera, l'ambientazione è il 70% del gioco.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1854
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda LordDrachen » 10 lug 2014, 10:02

yon ha scritto:E' proprio una questione che vedo la scatola, leggo le regole, constato che la scatola è per la marea di miniature e la rimetto a posto.

Nei wargames quel problema non ce l'hai. Hai il problema dei porta-pedine e degli angoli da smussare con il tagliaunghie :asd:
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda aledrugo1977 » 10 lug 2014, 10:19

Quoto illupi completamente!

Thy fallen, thou shall rise
Offline aledrugo1977
Goblin sondaggisticus
Goblin sondaggisticus

Avatar utente
Top Author 2 Star
TdG Auctioneer Level 1
TdG Editor
 
Messaggi: 9219
Iscritto il: 12 gennaio 2006
Goblons: 3,440.00
Località: Pendolare senza fissa dimora. Ora Sarzana!
Mercatino: aledrugo1977
Starcraft Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Il trono di spade Fan Sono un Sava follower

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda riccardo favalli » 14 lug 2014, 14:08

Sarò anche una fase momentanea, ma a me sembra che molti dei colossi ameritrash abbiano intravisto nei giochi di miniature alla x wing e negli lcg un mercato assai florido e abbiano quasi abbandonato il resto.
Cosè uscito negli ultimi anni? X-wing, star trek ora persino d&d poi lcg a uffa, star wars, signore degli anelli, trono di spade, chtulhu, warhammer, warhammer 40k.....
Speriamo abbiate ragione ed è una fase momentanea e non un cambiamento di mercato (tipo quello dei giochi per pc).
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1854
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda LordDrachen » 15 lug 2014, 9:16

Sapete benissimo che la mia visione è quella di Favalli.
Delle varie case resta la FFG che in quanto a titoli sta producendo giochi non eccessivamente complessi: Diskwar, Eldritch, Elder Sign, a D2, ecc e sulle localizzazioni hanno fatto Eurogames, una marea di fillers e di recente Dungeon Fighter, non proprio dei monster...
Aspettiamo The Witcher, ma non credo si discosti molto dal target.
Ha ragione ancora una volta Favalli quando dice che gli LCG hanno rubato il mercato dell'hard-gaming.
E' probabilmente tra questi che ci sono più hard-gamers, non tra chi gioca all'ultima riedizione del thematic di turno.

La vedo grigissima. Ma anche ovvia. Certi giochi o hai tempo e un'associazione dove "salvare" la partita o fai fatica a venderli.
Il futuro dell'ameritash dovrebbe essere un kickstarter serio, meno condizionato dalla componentistica.
Quindi grandi riedizioni alla fine, che è sempre meglio di niente.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda riccardo favalli » 15 lug 2014, 16:38

Io e te lord siamo dinosauri....destinati a estinguerci....la nuova generazione sarà costituita da amanti di lcg con valige di carte e senza la conoscenza di cosa significa mettere 1000 minature su una plancia... :consola:
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1854
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda aledrugo1977 » 15 lug 2014, 17:26

Animo signori!
La Tana sarà sempre il vostro parco naturale. Venghino siori venghino! :)

E sono dell'idea che si vada a cicli...presente l'eterno ritorno?
Con l'avvento dei pc e console i "dinosauri" come voi degli anni '90 avranno di certo urlato all'estinzione.
Ma nel 2007 è uscito uno Starcraft. E TI3 prima nel 2003.

Una volta c'era l'Avalon Hill e l'International Team. Ora la FFG.
Domani qualcun'altro.

Thy fallen, thou shall rise
Offline aledrugo1977
Goblin sondaggisticus
Goblin sondaggisticus

Avatar utente
Top Author 2 Star
TdG Auctioneer Level 1
TdG Editor
 
Messaggi: 9219
Iscritto il: 12 gennaio 2006
Goblons: 3,440.00
Località: Pendolare senza fissa dimora. Ora Sarzana!
Mercatino: aledrugo1977
Starcraft Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Il trono di spade Fan Sono un Sava follower

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda riccardo favalli » 15 lug 2014, 17:34

Quello che mi spaventa non è che la ffg non si presenti piu' sul mercato, ma che abbia cambiato target, il suo catalogo è strapieno di giochi di carte (lcg) e se guardi le ultime uscite sono quasi tutte legate a quel mondo o a qualche espansione minore.
Di conseguenza ho paura che le nuove "gdthouse" punteranno su giochi di carte dal basso costo di produzione, dall'enorme bacino di utenza ed espansioni semi illimitate.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1854
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda LordDrachen » 16 lug 2014, 9:52

aledrugo1977 ha scritto:Animo signori!
La Tana sarà sempre il vostro parco naturale. Venghino siori venghino! :)

Veramente io qui dentro, a livello ludico, mi sento completamente fuori dal mio habitat.
Mi diverto, mi piace l'ambiente e la moderazione soft, ma non ho tanto in comune con gli utenti. :asd:
Basta guardare il numero di thread su american games rispetto agli euro.
Ma sorpattutto basta guardare quella landa desolata della sezione wargames (che è ancora + significativo).
Oggettivamente, anche chi gioca ad ameritrash e wargames, mediamente, qui non entra.
Nel mio club siamo 50 soci, facciamo anche che una parte non usa internet, ma l'altra non scrive su questo forum
proprio per il taglio che ha questo forum.
E' un grande peccato. Non so tutte le cause, ma è un grande peccato.
E sono dell'idea che si vada a cicli...presente l'eterno ritorno?

Non mi pare che in altri campi stiano tornando di moda i prodotti complessi e sfaccettati.
Sia nella musica, che nel cinema, che nei videogiochi... perché i gdt dovrebbero esser + fortunati?
Con l'avvento dei pc e console i "dinosauri" come voi degli anni '90 avranno di certo urlato all'estinzione.

Penso che gli strategici seri su pc sono stati soppiantati dai real-time per coreani smanettoni.
Penso che gli rpg son stati soppiantati da proto action games o da mmorpg per gente che adora la catena di montaggio.
In media. Poi eccezioni ce ne sono, e probabilmente le nicchie esistono ovunque, ma diciamo che trovo un comune
denominatore nel trend della tipologia di prodotti di intrattenimento che tende a semplificare e piacere a tutti.

AH e FFG cose diverse. La prima è fallita. La seconda ha smesso di fare ameritrash pesi, da un pochetto.
Il 2007 son 7 anni fa, aledrugro. SETTE ANNI.
Avevo appena cominciato a giocare. :sisi:

Per il resto dice bene il Favalli.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda AleK » 16 lug 2014, 15:17

LordDrachen ha scritto:la moderazione soft

WTF!!
Ma se ci danno dei nazisti e censori tutti i mesi! :rotfl: :rotfl: :rotfl:

LordDrachen ha scritto:Nel mio club siamo 50 soci, facciamo anche che una parte non usa internet, ma l'altra non scrive su questo forum
proprio per il taglio che ha questo forum.

Però scusa, qua sta la risposta al tuo problema. :D
Se 20 di loro partecipassero a questo forum, i numeri già verrebbero riequilibrati. Ci sono più persone interessate ai wargame e agli ameritrash di quante credi, Aledrugo è uno di questi, se avesse più compagnia, sai come se la godrebbe? :D . Io pure (wargames) pero devo accontentarmi delle serate zooloretto (cit.)... :consola:
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3856
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
Mercatino: AleK
10 anni con i Goblins

Re: Gli Ameritrash: rise and fall

Messaggioda riccardo favalli » 16 lug 2014, 16:45

Alex io la butto li e perchè non dividere tra eurogames e american? sinceramente io sono un amante degli american ma non dei wargame veri e propri (adoro axis adoro brittannia, adoro fortress america, starcraft ecc) e sinceramente oltre a spammare mi trovo un pò smarrito nei vari post di agricola, coloretto, zoloretto, puerto rico ecc ecc.
La mia mancanza di conoscenza in materia german o europe mi taglia un pò fuori dai discorsi visto che non esiste una zona "american".
Io la butto li eh.... :approva:
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1854
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite