[STRATEGIA] Great western trail

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda odlos » 5 ago 2017, 10:12

MoonElf ha scritto:Da come la descrivi pare una partita come capitò anche a me: la partita perfetta (o quasi), in cui arrivi a vendere al momento giusto, arrivi a occupare le stazioni al momento giusto, gli edifici offrono il vantaggio giusto, ecc.


La partita perfetta l'ha fatta con i 160 PV, io sto parlando di una serie di partite tutte di ottimo livello (attorno ai 120).


MoonElf ha scritto:I vaccari danno più vantaggi e sono più facili da giocare, a mio parere, sia perché danno una certa flessibilità (puoi adattare meglio il gioco all'aleatorietà), sia perché rendono più difficile agli altri ostacolarti.


Non so, non ho avuto la stessa impressione, con le mucche c'è sempre tanta competizione perché un minimo servono a tutti.
Gli edifici danno vantaggi non indifferenti:
- velocizzi la partita ed eventualmente rallenti quella degli altri
- hai una fonte di guadagno extra
- hai azioni migliori
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda MoonElf » 6 ago 2017, 2:54

peppe76 ha scritto:
MoonElf ha scritto:I vaccari danno più vantaggi e sono più facili da giocare, a mio parere, sia perché danno una certa flessibilità (puoi adattare meglio il gioco all'aleatorietà), sia perché rendono più difficile agli altri ostacolarti.

Puoi spiegare meglio?

Alla fine, quale che sia la strategia è determinante avere una buona mano quando si arriva a vendere a fine percorso. Se nel mazzo si hanno solo pochissime mucche pregiate il rischio di trovarsi al mercato in brache di tela è più concreto. Prendere i cowboy (togliendoli agli altri) garantisce sia di poter spendere anche molto meno per acquistare le vacche migliori, sia di estrarre altre mucche se quelle presenti/rimanenti nel mercato non sono granché. Avere più cowboy, quindi, mi pare ridurre considerevolmente l'impatto dell'alea. A me pare la strategia più semplice da applicare, e in generale non ho mai visto vincere un giocatore che aveva ignorato i cowboy (non in partite in cui un altro giocatore invece aveva puntato su questi).
Offline MoonElf
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 16 settembre 2014
Goblons: 60.00
Località: Lugano
Mercatino: MoonElf

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda MoonElf » 6 ago 2017, 3:14

odlos ha scritto:La partita perfetta l'ha fatta con i 160 PV, io sto parlando di una serie di partite tutte di ottimo livello (attorno ai 120).

È passato un po' di tempo dalle partite che ci ho fatto (una decina), così non ricordo più i punteggi in media. La partita perfetta però ricordo che finì intorno ai 180 punti o poco più.

odlos ha scritto:Non so, non ho avuto la stessa impressione, con le mucche c'è sempre tanta competizione perché un minimo servono a tutti.
Gli edifici danno vantaggi non indifferenti:
- velocizzi la partita ed eventualmente rallenti quella degli altri
- hai una fonte di guadagno extra
- hai azioni migliori

Nelle partite che ho giocato c'era abbastanza controllo reciproco fra i giocatori: era raro lasciare che un giocatore potesse prendere il largo assumendo molti più lavoratori di un tipo rispetto agli altri, soprattutto cowboy e costruttori. Anche per evitare che il giocatore avanti arrivasse a prendere tutti i bonus e i punti, completando la fila di lavoratori, in genere gli altri giocatori li toglievano di torno, mantenendosi sempre non troppo lontani.
Scrivi "i cowboy un minimo servono a tutti", ma lo stesso potrei dire degli altri: tutto dipende da come si orienta la partita, cioè da come giocano anche gli altri giocatori.

Quanto agli edifici:
- la partita si velocizza, ma bisogna fare attenzione: arrivare velocemente a vendere (e quindi fare molte vendite, più degli avversari) è un vero vantaggio solo se si ha un mazzo di mucche di alto valore, altrimenti si rischiano di prendere i malus.
- sulla fonte di guadagno sono molto scettico. Io ho visto davvero spesso giocatori non pagare nulla perché non avevano monete (molto più spesso di quanto mi sarei aspettato). Si tratta in ogni caso di poche monete, che da un certo punto della partita diventano scarsamente rilevanti. In più gli edifici che fanno pagare di solito non sono quelli che danno le azioni più efficaci.
Io ho visto spesso mettere edifici che imponevano un pagamento, per essere poi rimossi pochi turni dopo per essere trasformati in edifici migliori (perché un'azione migliore vale più delle monete che pagava).
Infine, spesso se un giocatore piazza un ostacolo a pagamento gli altri arrivano a fare altrettanto (perché gli edifici ostacolo sono abbastanza facili da piazzare), vanificando la cosa.
- sicuramente è vero che alcuni edifici offrono azioni davvero molto migliori. Per sfruttarli bisogna puntare molto sui costruttori, dedicando tempo e soldi nell'acquisto dei lavoratori e nella costruzione degli edifici. In genere ho avuto l'impressione che si può fare solo se gli altri giocatori 'ce ne lasciano il tempo'. Se loro nel frattempo prendono il largo sulla ferrovia e con le mucche migliori, gli edifici migliori non mi pare permettano di recuperare il terreno perduto.

Non so, ho l'impressione che abbiamo giocato partite un po' diverse. In generale credo che da noi ci si marcasse di più, evitando sempre di lasciare che un giocatore si lanciasse in una direzione/strategia senza tenergli almeno un minimo dietro.
Offline MoonElf
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 16 settembre 2014
Goblons: 60.00
Località: Lugano
Mercatino: MoonElf

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda odlos » 6 ago 2017, 10:17

MoonElf ha scritto:È passato un po' di tempo dalle partite che ci ho fatto (una decina), così non ricordo più i punteggi in media. La partita perfetta però ricordo che finì intorno ai 180 punti o poco più.

:Straeyes:
Complimenti.
Comunque nella partita in cui il mio avversario ha fatto 160, io ho commesso l'errore di rallentare il mio viaggio per fare una manciata di punti, mentre lui ad ogni turno ne faceva il doppio.


MoonElf ha scritto:Nelle partite che ho giocato c'era abbastanza controllo reciproco fra i giocatori: era raro lasciare che un giocatore potesse prendere il largo assumendo molti più lavoratori di un tipo rispetto agli altri, soprattutto cowboy e costruttori. Anche per evitare che il giocatore avanti arrivasse a prendere tutti i bonus e i punti, completando la fila di lavoratori, in genere gli altri giocatori li toglievano di torno, mantenendosi sempre non troppo lontani.
Scrivi "i cowboy un minimo servono a tutti", ma lo stesso potrei dire degli altri: tutto dipende da come si orienta la partita, cioè da come giocano anche gli altri giocatori.

No, non parlavo delle tessere personaggio, intendevo che le mucche servono un po' a tutti, quindi non sempre il mercato del bestiame ne offre di valide in termini di PV, se sei costretto a riempirlo perdi il vantaggio di avere più cowboys.


MoonElf ha scritto:Quanto agli edifici:
- la partita si velocizza, ma bisogna fare attenzione: arrivare velocemente a vendere (e quindi fare molte vendite, più degli avversari) è un vero vantaggio solo se si ha un mazzo di mucche di alto valore, altrimenti si rischiano di prendere i malus.

Sì, infatti alla base di questa strategia, come scrivevo in precedenza, c'è il raggiungimento delle 6 carte e avere un minimo di mucche di valore.
Poi con gli edifici fai girare meglio il mazzo o alzi i certificati (la costruzione preferita di questo giocatore è quella che porta al massimo i certificati).


MoonElf ha scritto:- sulla fonte di guadagno sono molto scettico. Io ho visto davvero spesso giocatori non pagare nulla perché non avevano monete (molto più spesso di quanto mi sarei aspettato). Si tratta in ogni caso di poche monete, che da un certo punto della partita diventano scarsamente rilevanti. In più gli edifici che fanno pagare di solito non sono quelli che danno le azioni più efficaci.

Saranno anche poche le monete, ma possono fare la differenza, io riesco spesso a non pagare e a volte comunque lo faccio alla banca e non al giocatore, però mi son reso conto che c'è il rischio di fare azioni non ottimali pur di non concedere nulla agli avversari.
Tra l'altro dipende un po' dalla posizione degli edifici neutrali, se ad esempio nella prima casella dopo la consegna non c'è un posto dove puoi spendere, beh la rendita di una costruzione con la mano è assicurata.


MoonElf ha scritto:In più gli edifici che fanno pagare di solito non sono quelli che danno le azioni più efficaci.
Io ho visto spesso mettere edifici che imponevano un pagamento, per essere poi rimossi pochi turni dopo per essere trasformati in edifici migliori (perché un'azione migliore vale più delle monete che pagava).
¨
Vero, ma con una strategia di costruzione riesci a metterne molti in gioco, un po' utili per le azioni e un po' utili come ostacolo.


MoonElf ha scritto:Infine, spesso se un giocatore piazza un ostacolo a pagamento gli altri arrivano a fare altrettanto (perché gli edifici ostacolo sono abbastanza facili da piazzare), vanificando la cosa.

Beh, personalmente, per quello che scrivevi prima sull'efficacia, se non faccio una startegia degli edifici, preferisco mettere in gioco quelli più utili, non quelli che fanno da ostacolo e basta.


MoonElf ha scritto:Non so, ho l'impressione che abbiamo giocato partite un po' diverse. In generale credo che da noi ci si marcasse di più, evitando sempre di lasciare che un giocatore si lanciasse in una direzione/strategia senza tenergli almeno un minimo dietro.

Ti mando il mio amico in associazione :grin: , così vediamo se dà una lezione anche a voi. :-P
Comunque è probabile che in parte sia una questione di dinamiche di gruppo, ad esempio c'è spesso un giocatore che cerca di massimizzare la strategia della ferrovia (senza riuscirci peraltro), quindi viene a mancare il suo contributo nel togliere artigiani.
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda monty_ratarsed » 6 ago 2017, 12:27

odlos ha scritto:
MoonElf ha scritto:È passato un po' di tempo dalle partite che ci ho fatto (una decina), così non ricordo più i punteggi in media. La partita perfetta però ricordo che finì intorno ai 180 punti o poco più.

:Straeyes:
Complimenti.
Comunque nella partita in cui il mio avversario ha fatto 160, io ho commesso l'errore di rallentare il mio viaggio per fare una manciata di punti, mentre lui ad ogni turno ne faceva il doppio.


MoonElf ha scritto:Nelle partite che ho giocato c'era abbastanza controllo reciproco fra i giocatori: era raro lasciare che un giocatore potesse prendere il largo assumendo molti più lavoratori di un tipo rispetto agli altri, soprattutto cowboy e costruttori. Anche per evitare che il giocatore avanti arrivasse a prendere tutti i bonus e i punti, completando la fila di lavoratori, in genere gli altri giocatori li toglievano di torno, mantenendosi sempre non troppo lontani.
Scrivi "i cowboy un minimo servono a tutti", ma lo stesso potrei dire degli altri: tutto dipende da come si orienta la partita, cioè da come giocano anche gli altri giocatori.

No, non parlavo delle tessere personaggio, intendevo che le mucche servono un po' a tutti, quindi non sempre il mercato del bestiame ne offre di valide in termini di PV, se sei costretto a riempirlo perdi il vantaggio di avere più cowboys.


MoonElf ha scritto:Quanto agli edifici:
- la partita si velocizza, ma bisogna fare attenzione: arrivare velocemente a vendere (e quindi fare molte vendite, più degli avversari) è un vero vantaggio solo se si ha un mazzo di mucche di alto valore, altrimenti si rischiano di prendere i malus.

Sì, infatti alla base di questa strategia, come scrivevo in precedenza, c'è il raggiungimento delle 6 carte e avere un minimo di mucche di valore.
Poi con gli edifici fai girare meglio il mazzo o alzi i certificati (la costruzione preferita di questo giocatore è quella che porta al massimo i certificati).


MoonElf ha scritto:- sulla fonte di guadagno sono molto scettico. Io ho visto davvero spesso giocatori non pagare nulla perché non avevano monete (molto più spesso di quanto mi sarei aspettato). Si tratta in ogni caso di poche monete, che da un certo punto della partita diventano scarsamente rilevanti. In più gli edifici che fanno pagare di solito non sono quelli che danno le azioni più efficaci.

Saranno anche poche le monete, ma possono fare la differenza, io riesco spesso a non pagare e a volte comunque lo faccio alla banca e non al giocatore, però mi son reso conto che c'è il rischio di fare azioni non ottimali pur di non concedere nulla agli avversari.
Tra l'altro dipende un po' dalla posizione degli edifici neutrali, se ad esempio nella prima casella dopo la consegna non c'è un posto dove puoi spendere, beh la rendita di una costruzione con la mano è assicurata.


MoonElf ha scritto:In più gli edifici che fanno pagare di solito non sono quelli che danno le azioni più efficaci.
Io ho visto spesso mettere edifici che imponevano un pagamento, per essere poi rimossi pochi turni dopo per essere trasformati in edifici migliori (perché un'azione migliore vale più delle monete che pagava).
¨
Vero, ma con una strategia di costruzione riesci a metterne molti in gioco, un po' utili per le azioni e un po' utili come ostacolo.


MoonElf ha scritto:Infine, spesso se un giocatore piazza un ostacolo a pagamento gli altri arrivano a fare altrettanto (perché gli edifici ostacolo sono abbastanza facili da piazzare), vanificando la cosa.

Beh, personalmente, per quello che scrivevi prima sull'efficacia, se non faccio una startegia degli edifici, preferisco mettere in gioco quelli più utili, non quelli che fanno da ostacolo e basta.


MoonElf ha scritto:Non so, ho l'impressione che abbiamo giocato partite un po' diverse. In generale credo che da noi ci si marcasse di più, evitando sempre di lasciare che un giocatore si lanciasse in una direzione/strategia senza tenergli almeno un minimo dietro.

Ti mando il mio amico in associazione :grin: , così vediamo se dà una lezione anche a voi. :-P
Comunque è probabile che in parte sia una questione di dinamiche di gruppo, ad esempio c'è spesso un giocatore che cerca di massimizzare la strategia della ferrovia (senza riuscirci peraltro), quindi viene a mancare il suo contributo nel togliere artigiani.


fare 180 per me non è fattibile a meno di giocare proprio da solo :rotfl:
più che altro bisognerebbe capire come sono stati fatti i punti


la strategia di odlos (o amico) invece la vedo abbastanza proficua se sfruttata ottimamente

hai notato se sfoltisce anche il mazzo durante la partita? cioè che mossa secondaria libera prima?
sarebbe interessante capirlo.

comunque lo dice anche l'autore

la strategia di soli edifici non è percorribile in solo
ma è di aiuto e parecchio per le altre due (vaccari e ingegneri)

quella più facile sembrerebbe quella dei vaccari, sì... ma secondo me ci sono parecchie vie intercambiabili a seconda della disposizione degli edifici iniziali e quelli in "mano" a ciascuno
Immagine
Offline monty_ratarsed
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3271
Iscritto il: 21 novembre 2012
Goblons: 320.00
Località: Magenta/Monopoli
Utente Bgg: monty_ratarsed
Board Game Arena: monty ratarsed
Mercatino: monty_ratarsed
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato a una partita al Trono di Spade Online Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda odlos » 6 ago 2017, 16:31

monty_ratarsed ha scritto:
hai notato se sfoltisce anche il mazzo durante la partita? cioè che mossa secondaria libera prima?
sarebbe interessante capirlo.

Assolutamente no, quasi nessuno l'ha mai fatto fino ad ora.
Libera sempre il denaro e probabilmente è anche parecchio fortunato visto che non utilizza mai l'azione per far girare il mazzo.

monty_ratarsed ha scritto:comunque lo dice anche l'autore
la strategia di soli edifici non è percorribile in solo
ma è di aiuto e parecchio per le altre due (vaccari e ingegneri)

Sì, come scrivevo in precedenza, non disdegna i cowboys, però si concentra principalmente sugli artigiani.
A fine partita i punti degli edifici non sono mai più di 1/4, 1/5 del totale, ma propio grazie ad essi riesce a fare ottimi affari in altri aspetti del gioco.
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda monty_ratarsed » 6 ago 2017, 21:26

odlos ha scritto:ma è di aiuto e parecchio per le altre due (vaccari e ingegneri)


si esatto perchè riesce a farla da supporto ottimale per le altre strategie
Immagine
Offline monty_ratarsed
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3271
Iscritto il: 21 novembre 2012
Goblons: 320.00
Località: Magenta/Monopoli
Utente Bgg: monty_ratarsed
Board Game Arena: monty ratarsed
Mercatino: monty_ratarsed
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato a una partita al Trono di Spade Online Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda MoonElf » 6 ago 2017, 23:01

odlos ha scritto:Assolutamente no, quasi nessuno l'ha mai fatto fino ad ora.

L'ha provato una volta @poldeold, con esito molto negativo. In pratica arrivò a eliminare tutte le carte scadenti, riducendosi a un mazzo di sole mucche pregiate, giusto in tempo per il fine partita.
Mi pare che l'azione per snellire il mazzo sia troppo lenta, e troppo onerosa in termini di tempo perso.

Comunque non ho dubbi che l'amico vincerebbe anche qui; tieni conto che noi tutto sommato abbiamo fatto poche partite, e il più delle volte con giocatori che non lo conoscevano.
Offline MoonElf
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 16 settembre 2014
Goblons: 60.00
Località: Lugano
Mercatino: MoonElf

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda odlos » 6 ago 2017, 23:40

monty_ratarsed ha scritto:
odlos ha scritto:ma è di aiuto e parecchio per le altre due (vaccari e ingegneri)


si esatto perchè riesce a farla da supporto ottimale per le altre strategie


Questo l'hai scritto tu... e poi ti dai ragione. :asd:

MoonElf ha scritto:L'ha provato una volta @Poldeold, con esito molto negativo. In pratica arrivò a eliminare tutte le carte scadenti, riducendosi a un mazzo di sole mucche pregiate, giusto in tempo per il fine partita.
Mi pare che l'azione per snellire il mazzo sia troppo lenta, e troppo onerosa in termini di tempo perso.


Magari non è necessario snellirlo troppo, anche perché alcune mucche del mazzo iniziale ti servono per fare denaro.
Devo dire che dopo 10 partite ci sono ancora tante cose che vorrei provare, ma innanzitutto vorrei imparare a giocare bene, ho vinto un paio di volte ma con punteggi discreti (e senza il nostro campione), quando ho superato i 120 PV ho sempre perso. :-/
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda monty_ratarsed » 7 ago 2017, 13:29

odlos ha scritto:
Questo l'hai scritto tu... e poi ti dai ragione. :asd:

/


no pensavo ciò che fa il tuo amico (scusa dal cell se scrivo cavolate)

ma intendevo che non percorre in solitario la strategia edifici.
ma la utilizza ottimamente come supporto per il resto

o sbaglio?
Immagine
Offline monty_ratarsed
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3271
Iscritto il: 21 novembre 2012
Goblons: 320.00
Località: Magenta/Monopoli
Utente Bgg: monty_ratarsed
Board Game Arena: monty ratarsed
Mercatino: monty_ratarsed
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato a una partita al Trono di Spade Online Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: [STRATEGIA] Great western trail

Messaggioda odlos » 16 ago 2017, 1:06

monty_ratarsed ha scritto:
odlos ha scritto:
Questo l'hai scritto tu... e poi ti dai ragione. :asd:

/


no pensavo ciò che fa il tuo amico (scusa dal cell se scrivo cavolate)

ma intendevo che non percorre in solitario la strategia edifici.
ma la utilizza ottimamente come supporto per il resto

o sbaglio?


Sì, si concentra principalmente sulla costruzione, ma non ignora gli altri aspetti del gioco.
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Precedente

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti