Switch to full style
Forum per la discussione di giochi o accessori ludici presenti su una qualsiasi piattaforma di raccolta fondi, esempi: kickstarter, indigogo, eppela, ulule, lanzanos, verkami, ecc... e non ancora disponibili in negozio.
Rispondi al messaggio

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 11:19

Chironis ha scritto:Certo, se rischia di peggiorare la campagna KS i responsabili faranno bene a venire incontro all'utenza, ma la trovo una questione assurda.

D'accordo al 100%

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 11:41

Si, già viste cose simili con Romolo e Gladiatori :-)

Ognuno ha diritto al suo modo di pensare, per carità. Io credo però che questo sia un gioco, non l'enciclopedia britannica, e alla fine ci si dovrebbe divertire e prenderla con un altro appeal.
Poi si parla di personaggi dalla faccia sconosciuta, non di einstain o roosevelt, quindi non ha molto senso secondo me. Forse c'è anche un po' di invidia? può essere ;-)

Aggiungere carte allo scopo è estremamente costoso e non fattibile purtroppo.
Forse potremmo fare dei mazzi "storici" apposta per chi li vuole, ma dovremmo farli pagare a parte.
Ma ripensandoci ma che senso ha? storici di che? i personaggi di cui parliamo avrebbero sempre facce inventate ... anzi il disegnatore sicuramente le riprende da qualche parte, non è che se le inventa.

Ciao!

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 11:44

Magari se si fornisse la lista dei personaggi che verrebbero sostituiti si potrebbe placare l'ira degli "storici" :sisi:

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 11:55

forse basterebbe dire che l'attuale attila è ispirato ad abatantuono? :p

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 11:56

mikequo ha scritto:forse basterebbe dire che l'attuale attila è ispirato ad abatantuono? :p

:rotfl: :rotfl: :rotfl:

Così addio a tutti quelli fissati con la storia :consola:

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 11:57

mikequo ha scritto:forse basterebbe dire che l'attuale attila è ispirato ad abatantuono? :p


ok pledgio :D

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 12:03

Red_Player ha scritto:Dopo questo grandissimo successo, Marco Pranzo dovrà portare tutti fuori a cena... :hihi:


Ahahaah :D
Devo ammettere che questa è buona e originale!
Ti garantisco che non è facile sentire delle battute nuove ed originali!
+1 per Red Player

Se volete vi posso offrire una pizza, UNA! ;) Poi da bravi, tutti i goblin, la smezzano :rotfl:

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 12:16

Buongiorno! Tanto per pasturare qualcuna delle vostre scimmiette, vi narrerò della partita di ieri sera con Marco. Partita a due, con due Civbots di livello medio (l'ultima volta i Civbot al livello massimo me ne avevano suonate di santa ragione, per cui ho chiesto di limitarli... :consola: ) e tutte le espansioni previste (età dell'oro, traguardi delle civiltà, vie del comando).
Io, con i tedeschi, sono partito cercando di sviluppare ugualmente forza militare e tecnologia; mi sono appoggiato molto ad uno dei civbots, che avanzava tecnologicamente in maniera abbastanza costante, per commerciare con lui. Stavolta, per non ripetere errori che in passato mi sono costati molto, ho valutato attentamente quali azioni giocare in funzione della possibilità di riprenderle in mano a fine turno, in modo da evitare di restare senza le azioni chiave all'inizio del nuovo turno. Marco, con i Francesi, ha invece preferito svilupparsi tecnologicamente, ma ha commesso (a mio parere) l'errore di estinguere il civbot con cui confinava, precludendosi la possibilità di commerciare tecnologia con lui. E poi un paio di volte si è trovato con le carte importanti "impastoiate" nel mazzo, senza possibilità di giocare la rivoluzione, o senza risorse per poter sviluppare la propria civiltà... stress da primo crowfounding? :rotfl: .
A 3/4 di partita ero in netto vantaggio, sia come sviluppo militare che come punti vittoria, rispetto a Marco che nel frattempo era approdato ad una felice (ma alquanto bastonabile!) civiltà utopistica. Nella terza era però Marco ha decisamente puntato sulle meraviglie, che io avevo poco curato (salvo un paio di combo atte a garantirmi il recupero delle carte più importanti dal mazzo) ed era in deciso recupero grazie ad una serie di combo macinapunti. Mi sono visto costretto a chiudere in fretta e furia la partita, ed alla fine la differenza l'hanno fatta (a mio favore!!! :clap: ) i punti dei bonus territoriali.

Devo dire che in due il gioco è molto diverso, e la presenza dei civbots lo cambia ancora. La maggiore disponibilità di meraviglie rende la via dell'arte una strada ancora più vantaggiosa, e lasciarla completamente all'avversario è sicuramente sconsigliabile; d'altra parte acquisire la supremazia militare permette, tra guerre e razzie, di raggranellare turno dopo turno risorse e punti importanti. Come sempre, e particolarmente in due, la mia conclusione è che per vincere è necessario adattare la propria strategia a quella dell'avversario, contrastandolo in tutte le situazioni in cui può acquisire troppa supremazia in uno dei possibili sviluppi della civiltà. I bots sono al tempo stesso utili (per il commercio) e fastidiosi (per l'occupazione dei territori, le possibili guerre che possono muoverti, la sottrazione di meraviglie). Dopo alcune partite, se vogliamo avere Civbots competitivi, è indispensabile introdurne almeno uno di livello avanzato.
Le espansioni: i traguardi sono intriganti perché possono dare punti "facili", e stimolano la competizione sulla matrice di sviluppo, ma occorre stare attenti a non investire troppo tempo e risorse per raggiungerli, o il gioco non vale la candela. Quanto rosichi quando un Civbot raggiunge il traguardo un soffio prima di te, portandoti via anche 5 o 6 punti!!! :hmm:
Età dell'oro: una combinazione di tasselli, determinata casualmente ad ogni turno, che fornisce vantaggi immediati alla civiltà che la sfrutta. Utilissimo "one shot" da usare nel momento migliore, quando le contingenze sono favorevoli... ma può usarlo un solo giocatore per turno, e se stai ad aspettare rischi che l'occasione della vita sfumi. Ma se al turno dopo uscisse una combo migliore?!?... paranoia allo stato puro.
Le Vie del comando: potenzialmente molto utile, ma io ieri non l'ho usato (ero SEMPRE molto soddisfatto delle carte giocate! :sava73: ) e Marco neanche (quando lo avrebbe voluto usare non soddisfaceva i requisiti per farlo :triste: ). Se lo riproveremo saprò dirvi meglio.
Ultima considerazione: le espansioni (e i civbots) aumentano un po' la durata complessiva della partita, da tenerlo presente.

Scusate la lunghezza!

JJ

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 13:47

Domanda:
quanto si avverte l'interazione indiretta e come/quando si manifesta?

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 14:01

Penso sia la prima volta che sono interessato a un progetto ludico crowfunding!
Domanda per chi ne sa (autore, editore, playtesters, ecc...): qual'è oggettivamente il numero ideale di giocatori? La presenza di giocatori dummies (CovBots) mi fa propendere per 4-5... Insomma, alla maniera di BGG, c'è un best, un recommended e - perché no - un not recommended?
Grazie. :-)

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 14:06

@foko200: grazie dell'informazione.

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 14:29

@Gravesen: interazione indiretta c'è e si sente molto, principalmente nell'acquisizione delle meraviglie (alcune sono veramente utili in generale, altre molto funzionali a certe strategie, e nella fase avanzata del gioco, con il turismo, danno punti semplicemente in base al loro numero), e nel gioco della carta rivoluzione, che costringe tutti gli altri ad un turnover anticipato rispetto a quanto pianificato... è VERAMENTE molto fastidioso quando accade! Per questo è indispensabile tenere sempre d'occhio la "coda" degli scarti altrui, e prepararsi ad una rivoluzione piuttosto che venirne... travolti! Anche interrompere un gioco particolarmente proficuo, come ho fatto io ieri con le combo di meraviglie di Marco, può essere importante, così come recuperare una carta a scelta dal mazzo degli scarti, cosa che solo il giocatore che fa la rivoluzione può fare. Le espansioni aggiungono ulteriore interazione indiretta, soprattutto i traguardi delle civiltà e l'eta dell'oro.

@Harkon: sul numero ideale di giocatori non saprei proprio rispondere: l'ho giocato da due a sei, il gioco cambia abbastanza per diversi motivi ma in nessun caso mi è sembrato perdere qualcosa, "gira" comunque bene. Alcune cose si bilanciano (come la durata, più giocatori allungano un pochino i tempi per lo svolgimento delle azioni ma secondo me aumentano le rivoluzioni e i turni mediamente scorrono più veloci), altre modificano le strategie e quindi l'esperienza di gioco (maggiore/minore disponibilità di meraviglie, possibilità di commercio, spazio sulla mappa, disponiblità di punti vittoria...). In due senza Civbots non l'ho provato, se accade vi faccio sapere.

JJ

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 15:50

non ho resistito alla fine ho pledgiato

Re: R: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 16:45

mario75 ha scritto:non ho resistito alla fine ho pledgiato

:approva: tra un po' arrivano i cinesi!

Re: [Giochistarter] : Historia

18 giu 2014, 16:53

IGiullari ha scritto:
mario75 ha scritto:non ho resistito alla fine ho pledgiato

:approva: tra un po' arrivano i cinesi!

:clap:
Rispondi al messaggio