[SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e legalità

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Messaggioda FCM » 15 gen 2014, 11:26

Zot ha scritto:
GZ ha acquisito i diritti da Hasbro? Per quanto ne sappiamo no. 


Anche se in terra spagnola i diritti sono di un certo Gonzalez Garcia?
...che devo dire..devo dire...Sfatof! /Axis & Allies GDT/ Miniatures Forum: http://www.axisandallies.it/joomla/
Offline FCM
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 834
Iscritto il: 20 aprile 2006
Goblons: 0.00
Località: GreySkull
Mercatino: FCM

Messaggioda RosenMcStern » 19 gen 2014, 16:43

Credo che la violazione di IP a cui si riferisce Zot sia relativa al cosiddetto "avviamento commerciale" o "visibilità commerciale" del marchio. In altri termini, il concetto di "se non ci fosse stato il primo GdT chiamato HeroQuest tu non venderesti tante copie". Che è lampante. Ed è una cosa differente dal Trademark sul nome (che GZ ha per la Spagna) e dal concept del regolamento (che non è brevettabile), cose sulle quali GZ almeno in Spagna è in regola, come abbiamo visto.

Il fatto che Hasbro in questo momento non sfrutti questo "avviamento commerciale" non è un argomento. Il prodotto di GZ acquisisce un valore commerciale molto più elevato perché è "in scia" a un prodotto fuori commercio di Hasbro. Hasbro quindi ha diritto a un compenso per il lavoro fatto se sfruttato da altri.

Per ottenere un riconoscimento di questo fatto però occorre una bella sentenza del tribunale - a differenza del problema Trademark che è talmente lampante che se c'è una violazione qualsiasi piattaforma di crowdfunding si defila. Pertanto la cosa sarà chiarita solamente se gli avvocati di Hasbro si muovono. In Spagna. Questo però è abbastanza costoso, quindi Hasbro potrebbe decidere di non far valere i propri diritti, per pura inerzia. A differenza di Moon Design a cui non costava praticamente nulla fare azione di C&D su Kickstarter - e che avrebbe avuto problemi seri se non avesse fatto una difesa attiva del suo Trademark sul suolo americano, come più volte spiegato qui.

Aspettiamo e vediamo. Però Zot dice cose abbastanza fondate, eh.
Paolo Guccione
Alephtar Games
Offline RosenMcStern
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2015
Iscritto il: 16 giugno 2010
Goblons: 0.00
Località: Parigi
Mercatino: RosenMcStern

Messaggioda Morg » 19 gen 2014, 17:14

RosenMcStern ha scritto:Credo che la violazione di IP a cui si riferisce Zot sia relativa al cosiddetto "avviamento commerciale" o "visibilità commerciale" del marchio. In altri termini, il concetto di "se non ci fosse stato il primo GdT chiamato HeroQuest tu non venderesti tante copie". Che è lampante. Ed è una cosa differente dal Trademark sul nome (che GZ ha per la Spagna) e dal concept del regolamento (che non è brevettabile), cose sulle quali GZ almeno in Spagna è in regola, come abbiamo visto.



Grazie per la risposta!

Interessante, quindi ora avremmo un 'colpevole' più chiaro.
Ma questo 'avviamento commerciale', come si può stimare o anche solo dimostrare?
Non è inevitabile anche solo utilizzando il nome stesso? E in questo caso, comprare il TM sul nome è alla fine inutile in concreto se poi non si paga anche per questo sfruttamento?
In Ludo Veritas

OFFERTE PER PLAY!
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6461
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 110.00
Località: Pavia/Magenta
Utente Bgg: Morg87
Board Game Arena: Morg
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col viola Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il Signore Degli Anelli fan Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! I love American

Messaggioda caci2000 » 19 gen 2014, 19:53

RosenMcStern ha scritto:Credo che la violazione di IP a cui si riferisce Zot sia relativa al cosiddetto "avviamento commerciale" o "visibilità commerciale" del marchio. In altri termini, il concetto di "se non ci fosse stato il primo GdT chiamato HeroQuest tu non venderesti tante copie". Che è lampante. Ed è una cosa differente dal Trademark sul nome (che GZ ha per la Spagna) e dal concept del regolamento (che non è brevettabile), cose sulle quali GZ almeno in Spagna è in regola, come abbiamo visto.

Il fatto che Hasbro in questo momento non sfrutti questo "avviamento commerciale" non è un argomento. Il prodotto di GZ acquisisce un valore commerciale molto più elevato perché è "in scia" a un prodotto fuori commercio di Hasbro. Hasbro quindi ha diritto a un compenso per il lavoro fatto se sfruttato da altri.

Per ottenere un riconoscimento di questo fatto però occorre una bella sentenza del tribunale - a differenza del problema Trademark che è talmente lampante che se c'è una violazione qualsiasi piattaforma di crowdfunding si defila. Pertanto la cosa sarà chiarita solamente se gli avvocati di Hasbro si muovono. In Spagna. Questo però è abbastanza costoso, quindi Hasbro potrebbe decidere di non far valere i propri diritti, per pura inerzia. A differenza di Moon Design a cui non costava praticamente nulla fare azione di C&D su Kickstarter - e che avrebbe avuto problemi seri se non avesse fatto una difesa attiva del suo Trademark sul suolo americano, come più volte spiegato qui.

Aspettiamo e vediamo. Però Zot dice cose abbastanza fondate, eh.



Tu che sei informato in america hasbro ha venduto il marchio a Moon Design? O hasbro non lo ha pottuto rinnovare per qualche legge che esiste la?


Non so se ad hasbro convenga portare in tribunale GZ per lo sfruttamento del "avviamento commerciale" di un loro prodotto fuori produzione o più semplicemente accordarsi per vendere il gioco in tutti i negozzi d'europa e quindi spartirsi un po di guadagni sensa avere rischi e spese.. si vedrà..
Offline caci2000
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 10 marzo 2013
Goblons: 0.00
Località: Verona
Mercatino: caci2000

Messaggioda InS4n3 » 19 gen 2014, 21:00

caci2000 ha scritto:
RosenMcStern ha scritto:Credo che la violazione di IP a cui si riferisce Zot sia relativa al cosiddetto "avviamento commerciale" o "visibilità commerciale" del marchio. In altri termini, il concetto di "se non ci fosse stato il primo GdT chiamato HeroQuest tu non venderesti tante copie". Che è lampante. Ed è una cosa differente dal Trademark sul nome (che GZ ha per la Spagna) e dal concept del regolamento (che non è brevettabile), cose sulle quali GZ almeno in Spagna è in regola, come abbiamo visto.

Il fatto che Hasbro in questo momento non sfrutti questo "avviamento commerciale" non è un argomento. Il prodotto di GZ acquisisce un valore commerciale molto più elevato perché è "in scia" a un prodotto fuori commercio di Hasbro. Hasbro quindi ha diritto a un compenso per il lavoro fatto se sfruttato da altri.

Per ottenere un riconoscimento di questo fatto però occorre una bella sentenza del tribunale - a differenza del problema Trademark che è talmente lampante che se c'è una violazione qualsiasi piattaforma di crowdfunding si defila. Pertanto la cosa sarà chiarita solamente se gli avvocati di Hasbro si muovono. In Spagna. Questo però è abbastanza costoso, quindi Hasbro potrebbe decidere di non far valere i propri diritti, per pura inerzia. A differenza di Moon Design a cui non costava praticamente nulla fare azione di C&D su Kickstarter - e che avrebbe avuto problemi seri se non avesse fatto una difesa attiva del suo Trademark sul suolo americano, come più volte spiegato qui.

Aspettiamo e vediamo. Però Zot dice cose abbastanza fondate, eh.



Tu che sei informato in america hasbro ha venduto il marchio a Moon Design? O hasbro non lo ha pottuto rinnovare per qualche legge che esiste la?


Non so se ad hasbro convenga portare in tribunale GZ per lo sfruttamento del "avviamento commerciale" di un loro prodotto fuori produzione o più semplicemente accordarsi per vendere il gioco in tutti i negozzi d'europa e quindi spartirsi un po di guadagni sensa avere rischi e spese.. si vedrà..


No, la MB fece decadere i diritti sul nome negli USA e la Issaires ne acquisto i diritti dall'ufficio Brevetti e Marchi ameregano ...

Ancora nessuno ha capito che i diritti, se decaduti, non devono essere acquisiti dall'ex proprietario, ma basta pagare l'ufficio Brevetti e Marchi del paese dov'è senza proprietario.

Per questo rido quando leggo discorsi se la GZ ha acquisito i diritti dalla Hasbro. Non doveva, bastava pagare l'ufficio Brevetti e Marchi spagnolo e acquisire i diritti per il nome in Spagna.

Ma tanto fa più fico dare l'idea che il progetto è pirata o in malafede perché bla bla bla (al posto di bla bla bla inserite frasi prese a caso da Angiolillo e compagnia bella ...)
Offline InS4n3
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 07 gennaio 2011
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: InS4n3

Messaggioda Stef » 19 gen 2014, 21:14

caci2000 ha scritto:Non so se ad hasbro convenga portare in tribunale GZ per lo sfruttamento del "avviamento commerciale" di un loro prodotto fuori produzione o più semplicemente accordarsi per vendere il gioco in tutti i negozzi d'europa e quindi spartirsi un po di guadagni sensa avere rischi e spese.. si vedrà..


Ho letto più volte considerazioni tipo "Hasbro vuole una fetta dei guadagni" e simili.

Ora... 'sto gioco sta incassando circa 250.000 euro.

Probabilmente arriverà a... uhm... 400.000? 500.000?

Ok.

Tolte le spese produttive e tutto il resto, quanto sarebbe questa fantomatica "fetta"?

Vogliamo tenerci LARGHI e dire il 20% del lordo? (e ci stiamo tenendo LARGHISSIMI).

Ecco. Sarebbero, secondo la previsione ottimistica, 100.000 euro. 130.000 dollari.

Hasbro è una società con un FATTURATO di circa 4 miliardi di dollari e introiti per circa 1 miliardo.

Ergo, avete idea di quanto lontanamente gliene possa fregare di associarsi con GZ o chiunque altro per portarsi a casa 100.000 euro?
--
Stef - Stefano Castelli
Offline Stef
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Top Author
Game Inventor
 
Messaggi: 8371
Iscritto il: 19 agosto 2004
Goblons: 430.00
Località: Roma
Utente Bgg: castef
Twitter: il_paradroide
Mercatino: Stef

Messaggioda RosenMcStern » 20 gen 2014, 15:05

Morg ha scritto:Ma questo 'avviamento commerciale', come si può stimare o anche solo dimostrare?


Con una bella e costosa vertenza in tribunale.

Non è inevitabile anche solo utilizzando il nome stesso? E in questo caso, comprare il TM sul nome è alla fine inutile in concreto se poi non si paga anche per questo sfruttamento?


No, non è inevitabile se non c'è un netto aggancio al "brand" precedente. Nel caso di HeroQuest per esempio, nessuno compra HeroQuest Gioco di Ruolo perché ha sentito parlare di HeroQuest da tavolo. Ecco perché per Moon Design il fatto di avere il trademark è sufficiente, e non ci sono obbligazioni nei confronti di Hasbro.

Diverso il caso dello "HeroQuest 25th Anniversary". Qui il "prendere la scia" del prodotto MB è palese e dichiarato. GZ ha il trademark per la Spagna, ma lo sta sfruttando in modo ben diverso da come lo usa MD in America.

caci2000 ha scritto:Non so se ad hasbro convenga portare in tribunale GZ per lo sfruttamento del "avviamento commerciale" di un loro prodotto fuori produzione o più semplicemente accordarsi per vendere il gioco in tutti i negozzi d'europa e quindi spartirsi un po di guadagni sensa avere rischi e spese.. si vedrà..


Questa è la soluzione auspicata fin dall'inizio e farebbe contenti davvero tutti. Ma come ti faceva notare Stef, la Hasbro quelle cifre manco le considera.

InS4n3 ha scritto:Ancora nessuno ha capito che i diritti, se decaduti, non devono essere acquisiti dall'ex proprietario, ma basta pagare l'ufficio Brevetti e Marchi del paese dov'è senza proprietario.

Per questo rido quando leggo discorsi se la GZ ha acquisito i diritti dalla Hasbro. Non doveva, bastava pagare l'ufficio Brevetti e Marchi spagnolo e acquisire i diritti per il nome in Spagna.

Ma tanto fa più fico dare l'idea che il progetto è pirata o in malafede perché bla bla bla (al posto di bla bla bla inserite frasi prese a caso da Angiolillo e compagnia bella ...)


Insane, stai facendo ancora confusione - e dopo 40 pagine è dura pensare che tu lo faccia in buona fede - fra i diritti sul nome (trademark) e i diritti di sfruttamento della proprietà intellettuale.

Il Trademark va registrato all'ufficio marchi, e sia MD che GZ hanno fatto ciò per i rispettivi paesi d'origine.

I diritti di sfruttamento dell'opera dell'ingegno "HeroQuest gioco da tavolo" non li concede l'ufficio brevetti. Si acquistano dal detentore. Che è Hasbro, visto che l'autore originale è un dipendente di MB, poi divenuta Hasbro.

Per fare un esempio che forse aiuta tutti a capire: io posso tranquillamente andare in Cina o altrove e registrarci il marchio "VII Legio". Forse anche in Italia, tanto mi sa che è scaduto. E' un trademark, nulla in contrario. Dopodiché:

- lo uso per farci un bel gioco di miniature di epoca romana. Figo. Tutto regolare.

- lo uso per farci un gioco di ruolo da tavolo in cui si esplora la galassia equpaggiando le astronavi, atterrando sui pianeti e compiendoci pericolose missioni. E non dico nulla a Marco Donadoni o all'azienda francese che ha rilevato i diritti della ex International Team, perchè tanto "ho comprato il trademark". Secondo voi sto facendo un plagio o no?

E lo dico come fan di VII Legio che si morde le mani da anni perché nessuno ripubblica questo splendido gioco...
Paolo Guccione
Alephtar Games
Offline RosenMcStern
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2015
Iscritto il: 16 giugno 2010
Goblons: 0.00
Località: Parigi
Mercatino: RosenMcStern

Messaggioda Morg » 20 gen 2014, 15:27

Ringrazio Rosen che ha la pazienza di rispondermi su queste interessanti questioni...però continuo a non afferrare del tutto:
che chi compra il GDR Heroquest non lo faccia ANCHE per via dell'Heroquest GDT come si fa a dimostrarlo?
Un conto è se lanciassi un prodotto totalmente estraneo, una lavatrice dal nome Heroquest, chessò 'Heroquest di Imetec'...ma anche in quel caso uno stuolo di nerd che se la comprano per il nome a mio parere ci sarebbe lo stesso..

E per brand ancora più grossi e famosi per i quali il traino esercitato è palese, diciamo per esempio 'FIAT' o 'FERRARI'?, Riprendo un esempio fatto da qualcuno tempo fa, i cioccolatini FIAT sarebbero esenti da questo avviamento commerciale?

Dati i trascorsi del topic esplicito nuovamente il fatto che le mie sono DOMANDE fatte da qualcuno che non è addentro alla materia specifica per capire meglio il problema generale, non sono assolutamente accuse nè illazioni di alcun tipo; ne approfitto per ringraziare ancora chi cerca di spiegare un po' come funziona il tutto.
In Ludo Veritas

OFFERTE PER PLAY!
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6461
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 110.00
Località: Pavia/Magenta
Utente Bgg: Morg87
Board Game Arena: Morg
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col viola Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il Signore Degli Anelli fan Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! I love American

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda Angiolillo » 17 gen 2015, 8:22

I cremini Fiat sono nati come gadget promozionale per la Fiat e poi sono stati commercializzati con l'accordo della Fiat. Naturale: del resto portano il loro marchio.

Un aggiornamento sui marchi: la registrazione negli USA del marchio Heroquest da parte dell'avvocato Venable (collaboratore della Gamezone) è fallita per mancata risposta alle obiezioni dell'ufficio competente. Qua la fonte:

http://www.trademarkia.com/heroquest-86131779.html
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda Mik » 17 gen 2015, 9:07

Per curiosità, Si sa anche quali erano le domande a cui non hanno risposto?

Comunque, anche questi delle licenze, non sanno che Dionisio non risponde subito? Se hanno pazienza farà un video su YouTube in cui gli spiegherà tutto.
E se proprio avevano fretta potevano chiedere all'amico dell'amico di uno che forse lo vede ogni tanto per strada :rotfl:
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18886
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda Angiolillo » 26 mar 2015, 6:28

Il 5 marzo la Hasbro ha rinnovato il marchio Heroquest nel Regno Unito:

https://www.ipo.gov.uk/tmcase/Results/1/UK00001355871

https://www.ipo.gov.uk/tmcase/History/1/UK00001355871
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda Alby87 » 26 mar 2015, 11:41

L'avevano fatto anche nel 2005 e nel 1995... pero', leggendo la "history case", non hanno aspettato, come di consueto, il "reminder" di scadenza.

Questo mi da' da pensare. Nel periodo 1995-2015 hanno tenuto il marchio in casa per evitare quello che e' successo in Spagna. Ma stavolta hanno rinnovato con 5 mesi di anticipo, forse stanno studiando se utilizzare il marchio?

Domanda tecnica. Mettiamo che per Natale escano con una versione Hasbro di Heroquest in tutti i loro mercati meno Spagna. Il marchio lo devi registrare prima di far uscire il progetto per stampa, assemblagio (o outsourcing della parte di progetto che non puoi fare in casa, tipo miniature), giusto? E quanto tempo prima? Chiedo ad Andrea perche' ha sicuramente piu' esperienza di me in questo campo. Cioe', la mia domanda e': marchio registrato a Marzo, sarebbe fattibile un'uscita a Natale?

Vi immaginate, dopo anni di astinenza, 2 interpretazioni dello stesso gioco? :grin:
(Potrebbero anche mixare il loro D&D Avventura Fantasy con Heroquest :Straeyes: )
Offline Alby87
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 265
Iscritto il: 07 ottobre 2011
Goblons: 30.00
Località: Santa Maria di Licodia (CT)
Mercatino: Alby87

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda RosenMcStern » 6 apr 2015, 19:43

Moon Design ha dei boardgame con miniature in cantiere, e usano la parola "HeroQuest" nel regolamento (non nel nome) e potrebbe realisticamente opporsi. Hasbro andrebbe incontro a spese legali pesantucce per dimostrare tramite "prior use" che può usare per i boardgame un marchio che appartiene ad altri per i gdr. Alla fine vincerebbe per "differenza di calibro", ma ne varrebbe la pena per Hasbro? Oppure potrebbe fare uscire il gioco solo in UK dove detiene i diritti sul nome. Ve la immaginate Hasbro che fa un prodotto non vendibile in America?

Secondo me è una mossa "difensiva" per scassare l'anima a Gamezone e/o per arginare la concorrenza di MD, che comincia a diventare un potenziale concorrente.
Paolo Guccione
Alephtar Games
Offline RosenMcStern
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2015
Iscritto il: 16 giugno 2010
Goblons: 0.00
Località: Parigi
Mercatino: RosenMcStern

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda Angiolillo » 6 apr 2015, 20:27

Per quanto ne so il marchio lo registri quando ti pare: prima o dopo la pubblicazione, vedi tu. Nel caso di Hasbro in UK per di più era già suo prima, questo è un rinnovo.
Tra MD e Hasbro non vedo perché non si debba trovare, eventualmente servisse, un civile accordo. Come quello, del resto, che MD aveva offerto a GameZone purché tutto fosse fatto a dovere rispettando i diritti di tutti.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Re: [SLOW DOWN] HQ 25° Anniversario: diritti, licenze e lega

Messaggioda Zot » 17 nov 2015, 18:34

Per curiosità sono tornato qui nella sezione Heroquest e ho dato un'occhiata a come stanno andando le cose. Vedo che la Gamezone non si è rivelata molto professionale e onesta con i backers (a cominciare dal fatto che se va bene sarà Heroquest 27° anniversario). Esattamente come avevamo avvertito.

Ora mi farebbe piacere che qualcuno venisse qui a scrivere "scusate, avevate ragione voi"
Offline Zot
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Game Illustrator
 
Messaggi: 1314
Iscritto il: 09 maggio 2007
Goblons: 90.00
Località: Bologna
Mercatino: Zot

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti