I 5(+1) libri più importanti della ns. vita

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Messaggioda ges175 » 15 mag 2007, 11:52

Una volta un'amica di una compagna di classe di un mio caro amico, cincinschiando a scuola con un romanzo portato da quest'ultimo se ne uscì:
"Ehi, ma deve essere proprio un libro profondo questo..impegnato. Non c'è neanche una figura!"
Ma insomma: che la vogliamo finire con questi thread di fantasiosa astrazione e scarsa utilità?
Frasette, elenchini, postulati da sedicenti intellettuali tiradadi...
Ma vi rendete conto che si va dalla Bibbia a Wilbur Smith? Da Celìne a Coelho?
Io stenderei un pietoso lenzuolino verde...


Mi dispiace, è sicuramente colpa mia, ma temo di non aver capito il nesso tra l'esempio dell'amico e la successiva sentenza sugli intellettuali tiradadi. :-(

però, se non parliamo dei nostri libri preferiti in un forum che si intitola libri, non vedo dove potremmo farlo... :-)
Offline ges175
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 26 febbraio 2007
Goblons: 20.00
Località: roma - winged stone - preta scelluta
Utente Bgg: ges175
Mercatino: ges175

Messaggioda pennuto77 » 15 mag 2007, 11:57

Centinaia di librei letti e tanti meritano di essere citati per cui vado senza limiti di numero:
-Bel Amì di Maupassant (stupendo ritratto di un donnaiolo arrivista)
-La saga della famiglia Malaussene di Pennac (non ci sono parole per una saga di sei libri fantastici e deliranti)
-Kitchen e Tsugumi di Banana Yoshimoto (bellissimi libri su anima, vita e morte)
-Il deserto dei Tratari (stupendo, un classico)
-L'Alchimista di Cohelo
-Il Gabbiano (concetti complessi e profondissimi spiegati in modo chiaro e semplice, una perla di saggezza)
-Il Piccolo Principe (vale lo stesso detto sopra per il gabbiano)
-Se questo è un uomo di Levi (struggente e bellissimo)
-La profezia di Celestino (insegnamenti fondamentali alla portata di tutti, anche i profani dell'argomento)
-Dune (il massimo nel suo genere)
E tantissimi altri titoli più classici e scontati....le metamorfosi, la divina commedia, maus, il tamburo di latta, cent'anni di solitudine, tutta la saga di swan di proust, la montagna incantata, il signore degli anelli, la gabbianella e il gatto, l'iliade, donna flor e i suoi due mariti, la città della gioia, ecc. ecc. potrei andare avanti per ore ed ore..... :grin:
Ultima modifica di pennuto77 il 15 mag 2007, 12:13, modificato 1 volta in totale.
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9378
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,570.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Messaggioda manhunter72 » 15 mag 2007, 12:00

Cara Anatra, purtoppo non hai capito appieno il senso della mia polemicuccia. Ti converrebbe rileggere la distribuzione degli titoli elencati dai nostri amici, qui sopra...
Eppoi tra la zuppa al pomodoro della Campbell e i Curiosity Killed the Cat non ci passa molto (salvo il fatto che la Campell è molto più buona... ricetta immutata da oltre 70 anni, altamente consigliata!).
Inoltre Warhol sfruttava il suo disordine alimentare/culturale per rielaborare più che dignitose forme d'arte, ahimé, come ammetti tu stesso, spesso su commissione. Quanti dei frequentatori di questo sito possono dire altrettanto?
E comunque, in fine dei conti e per dirla tutta, Warhol era, al cospetto e paragone di un mediocre e qualunque intellettuale europero, un ignorantone. Decisamente non il prototipo perfetto del letterato bibliofago di prossima candidatura nobel ("La cosa che più mi è rimasta impressa di Firenze è il McDonald"... è non scherzava del tutto!)
Offline manhunter72
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 16 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: lido di camaiore
Mercatino: manhunter72

Messaggioda pennuto77 » 15 mag 2007, 12:10

manhunter72 ha scritto:Cara Anatra, purtoppo non hai capito appieno il senso della mia polemicuccia. Ti converrebbe rileggere la distribuzione degli titoli elencati dai nostri amici, qui sopra...
Eppoi tra la zuppa al pomodoro della Campbell e i Curiosity Killed the Cat non ci passa molto (salvo il fatto che la Campell è molto più buona... ricetta immutata da oltre 70 anni, altamente consigliata!).
Inoltre Warhol sfruttava il suo disordine alimentare/culturale per rielaborare più che dignitose forme d'arte, ahimé, come ammetti tu stesso, spesso su commissione. Quanti dei frequentatori di questo sito possono dire altrettanto?
E comunque, in fine dei conti e per dirla tutta, Warhol era, al cospetto e paragone di un mediocre e qualunque intellettuale europero, un ignorantone. Decisamente non il prototipo perfetto del letterato bibliofago di prossima candidatura nobel ("La cosa che più mi è rimasta impressa di Firenze è il McDonald"... è non scherzava del tutto!)


Personalmente anche io nutro forti dubbi sulla validità di alcuni librei citati come penso che tanti nutrano dubbi su alcuni titoli citati da me, ma i gusti sono gusti per cui non commento......inoltre il tread chiedeva i titoli dei libri che ci avevano colpito di più e non di quelli letterariamente più validi di conseguneza......

Per il commento sugli intellettuali, sinceramente io mi ci sento, ho letto centinaia di libri e non me ne vergogno affatto........
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9378
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,570.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Messaggioda tpx » 15 mag 2007, 12:13

manhunter72 ha scritto:non hai capito appieno il senso della mia polemicuccia.


Se c'è uno che proprio non ha capito sei tu. Hai dato un tuo elenco di libri importanti, che non vuol dire dei classici o dei premi nobel o chissà che? Solo IMPORTANTI! E se per uno è importante "Il Gabbiano Jonathan Livingstone" e per un altro "La Bibbia" a te cosa importa?
Leggi bene il titolo del post e se non hai 5 (+1) libri da segnalare astieniti dallo scrivere che sei OT. Di spammer ne basta uno. Grazie
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Messaggioda Anatra » 15 mag 2007, 12:18

manhunter72 ha scritto:Cara Anatra, purtoppo non hai capito appieno il senso della mia polemicuccia. Ti converrebbe rileggere la distribuzione degli titoli elencati dai nostri amici, qui sopra...
Eppoi tra la zuppa al pomodoro della Campbell e i Curiosity Killed the Cat non ci passa molto (salvo il fatto che la Campell è molto più buona... ricetta immutata da oltre 70 anni, altamente consigliata!).
Inoltre Warhol sfruttava il suo disordine alimentare/culturale per rielaborare più che dignitose forme d'arte, ahimé, come ammetti tu stesso, spesso su commissione. Quanti dei frequentatori di questo sito possono dire altrettanto?
E comunque, in fine dei conti e per dirla tutta, Warhol era, al cospetto e paragone di un mediocre e qualunque intellettuale europero, un ignorantone. Decisamente non il prototipo perfetto del letterato bibliofago di prossima candidatura nobel ("La cosa che più mi è rimasta impressa di Firenze è il McDonald"... è non scherzava del tutto!)


CARO... non carA è CARO.
Ad ogni modo forse non sono io ad aver letto male... il titolo del topic si conclude con: "(...) della nostra vita".
Ora si può discutere certo sulla validità di certi libri o autori, ma non qui. Qui si elencano i gusti personali, che per quanto vari e bizzarri ti possano sembrare sono personali. Non credo, da persona intelligente, tu intenda criticare il gusto personale.
Per quanto la frase su Firenze possa sembrare irritante, è comunque vera.
Se lo dice uno che ha campato decontestualizzando, il Mc Donald è sicuramente interessante a Firenze.
E finisco le mie risposte alla tua polemicuccia qui.
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona
Mercatino: Anatra

Messaggioda Jalavier » 15 mag 2007, 12:35

Sottoscrivo, non si parla di libri belli o da premio Nobel in senso oggettivo in questo 3d ma di libri che in un certo senso hanno influenzato la nostra vita. Per lo meno io l'ho inteso in questa maniera.

Ho letto centinaia di libri, di ogni genere, quelli che ho citato io sono quelli che mi hanno "influenzato".

Non mi sembra che nessuno abbia fatto paragoni fra la bibbia che in tanti hanno messo con lupo solitario citato da me o che nessuno abbia detto "la classifica dei libri più belli e importanti della storia è:"

Per qualcuno il libro più importante può essere l'Harmony che ha letto in spiaggia sotto l'ombrellone...
Offline Jalavier
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 888
Iscritto il: 06 ottobre 2006
Goblons: 0.00
Località: vicino Imola
Mercatino: Jalavier

Messaggioda capitantrinchetto » 15 mag 2007, 12:39

Cosi al volo i primi a venirmi in mente sono:
Il gioco delle perle di vetro (Hesse)
Il barone rampante (Calvino)
Il signore degli anelli (Tolkien)
Q (Blisset)
1984 (Orwell)
Ma più che di libri potrei dire i miei autori preferiti, come non citare Dick, Fallaci, Eco e naturalmente i soprocitati autori dei libri, e molti altri autori di saggi (Petacco Ehrman per fare alcuni nomi) infatti amo variare dalla saggistica al fantasy passando per la narrativa (quasi mai contemporanea, forse ora che ci penso sono l'unico a non amare Coelho)e non dimenticando di rileggere il Vangelo, ma anche la cosi detta fantarcheologia.
Insomma amo leggere quello che mi va, e trovo offensivo che tu manhunter voglia stender un velo pietoso io lo metterei sulle persone come te, ricordati "Non giudicare se non vuoi essere giudicato" -Matteo, 7:1-2, ed io ti giudico il solito ridicolo anticonformista che risulta essere il più banale dei sedicenti intellettuali tiratardi, come tu dici.
Ciao e buona lettura a tutti dalla Bibbia a Smith.
Offline capitantrinchetto
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 02 novembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Porto Viro
Mercatino: capitantrinchetto

Messaggioda manhunter72 » 15 mag 2007, 12:48

Per Anatra e TPX, considerazioni generali sull'utilità, inutilità o squallore di questo o qualsivoglia thread.
Un thread, o filo conduttore (anche, se vogliamo estendere, argomento di comunicazione) si può pur ridurre, se proprio lo si vuole, a un semplice elenco di titoli o quant'altro. Liberissimi. Bisognerebbe casomai analizzare il perchè allora ci sia venuta la voglia di far sapere agli altri cosa abbiamo letto ecc.. Tu tpx mi dici: se a me è piaciuta la Bibbia a te cosa interessa? Beh, affermazione molto molto argomentabile... se non mi interessasse minimamente saperlo non avrei neanche aperto il thread, giusto? Più nello specifico, magari ho aperto il thread per la curiosità di vedere come viene affrontato tale argomento dei miei colleghi giocatori. Ma del resto, volendo guardare rigirare la frittata, quale è il motivo che ti ha spinto, o ha spinto chiunque altro, a dichiarare, scrivere ed esternare che per lui la Bibbia (o l'Alchimista, o i Tre Moschettieri...) è uno dei libri che ha amato di più? Il discorso, pienamente qualunquista, se a me piace questo a te che cosa ti importa non funziona per niente su un forum, cerchiamo di rendercene conto.
Che poi in questo thread, come in molti altri, non ci si limita a fornire un elenco, come dici tu: lo si motiva! (Il Gabbiano di Livingstone è da leggere perché...per gli stessi motivo di cui sopra... è qui mi astengo da ogni commento!).
Anatra, per quanto riguarda il disorso Warhol: a volte è molto facile e comodo decontestualizzare. Talvolta però sarebbe utile contestualizzare, riflettere magari sul fatto che era necessario più tempo per cuocere un mattone di Ponte Vecchio di quanto se ne sia impiegato per arredare un Mcdonald.
Poi i gusti son gusti...l'avete detto voi!

NdM - modificato dal moderatore
Offline manhunter72
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 16 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: lido di camaiore
Mercatino: manhunter72

Messaggioda tpx » 15 mag 2007, 13:07

manhunter72 ha scritto: Il Gabbiano di Livingstone


Il gabbiano Jonathan Livingstone di R. Bach, per essere precisi.

Hai deciso di andare a vedere un 3d dove 4 fessi parlano di libri.
Questi 4 fessi han deciso di parlare di 5/6 libri che sono stati importanti per la loro vita (ecchessaràmmai direbbe Mughini)!
L'unico OT sei tu, e insisti.
Il forum è pieno di taverne e locande, leggiti i post che le compongono se credi, ma non sfracassarci i testicoli se questo 3d non fa per te. Grazie
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Messaggioda TheLawyer » 15 mag 2007, 13:07

ges175 ha scritto:L'uomo che fu giovedì, di G.K. Chesterton, una storia paradossale su un gruppo di anarchici che... ma non vorrei guastarvi la sorpresa, nel caso decideste di leggerlo.


Interessante...ce l'ho nella lista dei libri da leggere da quando ho letto Sandman e ho scoperto che il personaggio di Gilbert è in realtà Chesterton...e che è ben più che uno scrittore di gialli...
Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)
Offline TheLawyer
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 90.00
Località: Leeds, West Yorkshire, United Kingdom
Mercatino: TheLawyer

Messaggioda TheLawyer » 15 mag 2007, 13:09

manhunter72 ha scritto:la vogliamo finire con questi thread supponenti, da seghette mentali?


E' un forum sui giochi. E questo dei "5 libri" è un gioco, tra di noi. Mai letto "Alta Fedeltà" di Hornby?
E poi nessuno ti obbliga a leggere né a rispondere.
Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)
Offline TheLawyer
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 90.00
Località: Leeds, West Yorkshire, United Kingdom
Mercatino: TheLawyer

Messaggioda Guglia » 15 mag 2007, 13:15

1. La scimmia nuda, di Desmond Morris
2. Dune, di Frank Herbert
3. L'isola del Tesoro, di Robert Louis Stevenson
4. Moby Dick, di Herman Melville
5. Il caso di Charles Dexter Ward, di Howard Pillips Lovecraft
5+1. In Siberia, di Colin Thubron

Qualcuno ha qualcosa da dire sulla mia lista? :cool_sm:
"Con le carte in mano, tutti gli uomini sono eguali."
Nikolaj Gogol'
Offline Guglia
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
TdG Organization
TdG Editor
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1283
Iscritto il: 19 gennaio 2006
Goblons: 290.00
Località: Cereglio (BO)
Mercatino: Guglia

Messaggioda manhunter72 » 15 mag 2007, 13:28

Si, io Guglia..

Dune è un po' lungo e pallosetto.

Per quanto riguarda 'la scimma nuda'... alla luce di certe rivelazioni, dobbiamo dire che contiene alcune (ma non troppe) sciocchezzuole. Sta di fatto che Morris probabilemente non aveva visionato alcuni filmati recenti sul sesso tra cavalli e...

Comunque la tua lista mi piace...approvao... tutti testi fondamentali della mia formazione!
Sai qui se non si parla di libri si arrabbiano...

NdM - modificato dal moderatore
Offline manhunter72
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 16 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: lido di camaiore
Mercatino: manhunter72

Messaggioda ges175 » 15 mag 2007, 13:49

TheLawyer ha scritto:ges175 ha scritto:
L'uomo che fu giovedì, di G.K. Chesterton, una storia paradossale su un gruppo di anarchici che... ma non vorrei guastarvi la sorpresa, nel caso decideste di leggerlo.



Interessante...ce l'ho nella lista dei libri da leggere da quando ho letto Sandman e ho scoperto che il personaggio di Gilbert è in realtà Chesterton...e che è ben più che uno scrittore di gialli...


Che coincidenza! Anch'io sono arrivato a Chesterton leggendo Gaiman. :grin:
Offline ges175
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 26 febbraio 2007
Goblons: 20.00
Località: roma - winged stone - preta scelluta
Utente Bgg: ges175
Mercatino: ges175

PrecedenteProssimo

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti