I "Classici" da supermarket

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage

I "Classici" da supermarket

Messaggioda MMGrizzly » 30 nov 2018, 20:02

Volevo esporre la mia esperienza in merito agli immortali classici da supermercato , ovvero i vari Monopoli , risiko , Taboo e tutte le robe strane per bambini(Tipo quelli sulla cacca :ninja: )
Di recente ho provato a vendere alcuni giochi che non uso e ho partecipato ad un mercatino dell' usato.
Non avrei mai immaginato che quelli ad andar via subito, come il pane , sono proprio loro... Anche usati!!!
Oggi in tempo 5 min ho venduto un Futurisiko pocket. Tempo di mettere l'annuncio e sono venuti a prenderlo. Al mercatino avrò visto comprare 10 tipi di monopoli e altri giochi(Credo lo fossero non lo so :asd: ) di vari brand conosciuti che si trovano facilmente nei supermercati. Altri giochi sono rimasti li , come anche i miei , nonostante fosserò bei giochi ad un buon prezzo. Vendere un gioco vero sembra veramente difficile.
Nonostante il gioco si sia diffuso e ormai ci siano tanti, tanti giochi di molto superiori ai sopracitati, loro non muoiono mai!
Forse è più un pensiero fine a se stesso ma ci tenevo a esporlo (Magari qualcuno ci tirà fuori un bell'articolo)
ps : Anche a voi qualcuno propone ancora serate di monopoli? :ban:
Offline MMGrizzly
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 574
Iscritto il: 01 settembre 2018
Goblons: 0.00
Mercatino: MMGrizzly

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda oracolodidelfi » 30 nov 2018, 20:39

Futurisiko è il gioco più brutto che ho giocato (con un mio amico, sin da quando avevamo 10 anni, proviamo a giocarci ogni tot e molliamo per il brivido di schi.o). Monopoly è in seconda posizione (non credo di esser mai riuscito a finire una partita). Eppure in qualsiasi casa io entri, c'è una scatola di Monopoly e una di Risiko! (che cmq gioco volentieri, per il metagioco).
E' che per il 99% della popolazione i GdT sono quella cosa lì. Punto. Hanno imparato le regole da piccoli (quando c'era poca scelta, invero), ci hanno giocato con altre persone e sanno cosa aspettarsi. Quindi proseguono la "tradizione"
E' come il cinepanettone (è lo stesso da 40 anni, ma tutti/tanti vanno a vederlo), il pollo arrosto la domenica e Maria de Filippi. Pochi li sopportano, ma è peccato interrompere la tradizione.
Dimmi un po', che hai di bello? :asd:
Offline oracolodidelfi
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 348
Iscritto il: 01 dicembre 2017
Goblons: 0.00
Località: Lago Trasimeno
Mercatino: oracolodidelfi

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda diesel » 1 dic 2018, 11:45

Ormai sono convinto che esista l'inconscio collettivo e che le regole di questi giochi vengano trasmesse geneticamente tra le generazioni.

Un mio amico ricercatore mi raccontava che alcuni esperimenti sui topi hanno dimostrato che le informazioni su un particolare stimolo venivano trasmesse alla prima generazione di figli.

Così dev'essere anche per quelli che evitano gli altri giochi perché non hanno voglia di imparare le regole, mentre sembra che nascano conoscendo già quelle del Monopoly e del Risiko e quindi ne vengono attratti perché si evitano lo sbattimento di dover imparare.

:D
Offline diesel
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 256
Iscritto il: 22 marzo 2016
Goblons: 0.00
Mercatino: diesel

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda MMGrizzly » 3 dic 2018, 12:10

diesel ha scritto:Ormai sono convinto che esista l'inconscio collettivo e che le regole di questi giochi vengano trasmesse geneticamente tra le generazioni.

Un mio amico ricercatore mi raccontava che alcuni esperimenti sui topi hanno dimostrato che le informazioni su un particolare stimolo venivano trasmesse alla prima generazione di figli.

Così dev'essere anche per quelli che evitano gli altri giochi perché non hanno voglia di imparare le regole, mentre sembra che nascano conoscendo già quelle del Monopoly e del Risiko e quindi ne vengono attratti perché si evitano lo sbattimento di dover imparare.

:D

Se fosse vero sarebbe una bella tesi scientifica da portare a qualcuno :snob:
Offline MMGrizzly
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 574
Iscritto il: 01 settembre 2018
Goblons: 0.00
Mercatino: MMGrizzly

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda Claudio79 » 3 dic 2018, 18:14

oracolodidelfi ha scritto:Futurisiko è il gioco più brutto che ho giocato (con un mio amico, sin da quando avevamo 10 anni, proviamo a giocarci ogni tot e molliamo per il brivido di schi.o). Monopoly è in seconda posizione (non credo di esser mai riuscito a finire una partita). Eppure in qualsiasi casa io entri, c'è una scatola di Monopoly e una di Risiko! (che cmq gioco volentieri, per il metagioco).
E' che per il 99% della popolazione i GdT sono quella cosa lì. Punto. Hanno imparato le regole da piccoli (quando c'era poca scelta, invero), ci hanno giocato con altre persone e sanno cosa aspettarsi. Quindi proseguono la "tradizione"
E' come il cinepanettone (è lo stesso da 40 anni, ma tutti/tanti vanno a vederlo), il pollo arrosto la domenica e Maria de Filippi. Pochi li sopportano, ma è peccato interrompere la tradizione.
Dimmi un po', che hai di bello? :asd:

Direi che non si può riassumere meglio questa annosa questione! :approva: :asd: Un po' come i giochi di carte popolari: quante persone conosciamo che giocherebbero delle giornate INTERE a Scala 40 o Briscola? Quanti farebbero altrettanto con Sushi Go, Linko o The Game? Purtroppo bisogna farsene una ragione, al "classico" non si comanda! Ma per fortuna, volendo, se ne può fare a meno... :asd:
Giocati di recente...
Immagine
Offline Claudio79
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 390
Iscritto il: 24 febbraio 2016
Goblons: 0.00
Utente Bgg: Clauz79
Mercatino: Claudio79

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda Lleyenor » 3 dic 2018, 19:21

diesel ha scritto:..e che le regole di questi giochi vengano trasmesse geneticamente tra le generazioni.


90% delle volte in maniera sbagliata..

diesel ha scritto:Così dev'essere anche per quelli che evitano gli altri giochi perché non hanno voglia di imparare le regole


Lasciamo stare quando si propone qualcosa di nuovo e la prima domanda che viene fatta è Quanto dura una partita?, dando già per scontato che gli stai proponendo qualcosa di complesso in quanto a regole, per poi dirti che un'ora e mezza è troppo, nonostante si mettano poi 3 ore a giocare a Monopoly.. --)
Io gioco Go.Oblin

Le Recensioni di Lleyenor u.u

Cercate il mio Nick sul Mercatino - Nuove offerte! :lul:
Offline Lleyenor
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 8161
Iscritto il: 02 ottobre 2005
Goblons: 120.00
Località: Bresso (Mi)
Mercatino: Lleyenor
10 anni con i Goblins Sono un Goblin

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda diesel » 3 dic 2018, 22:20

Lleyenor ha scritto:
diesel ha scritto:..e che le regole di questi giochi vengano trasmesse geneticamente tra le generazioni.


90% delle volte in maniera sbagliata..

diesel ha scritto:Così dev'essere anche per quelli che evitano gli altri giochi perché non hanno voglia di imparare le regole


Lasciamo stare quando si propone qualcosa di nuovo e la prima domanda che viene fatta è Quanto dura una partita?, dando già per scontato che gli stai proponendo qualcosa di complesso in quanto a regole, per poi dirti che un'ora e mezza è troppo, nonostante si mettano poi 3 ore a giocare a Monopoly.. --)


Purtroppo è così.

C'è anche da dire che se superi le prime resistenze e riesci ad azzeccare il gioco che fa subito colpo il resto della strada è in discesa.

Ma esiste un topic dove ci si confronta sulla varie tecniche di adescamento dei babbani?
Offline diesel
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 256
Iscritto il: 22 marzo 2016
Goblons: 0.00
Mercatino: diesel

Re: I "Classici" da supermarket

Messaggioda acidshampoo » 9 dic 2018, 10:53

Va anche detto che sugli scaffali dei supermercati c'è da sempre comunque un CAPOLAVORO che spicca in mezzo a tanti giochi dimenticabili. Ed è il Labirinto di Max Kobbert.

Inviato dal mio MI MAX 2 utilizzando Tapatalk
Online acidshampoo
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3800
Iscritto il: 13 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: acidshampoo
Mercatino: acidshampoo


Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

  • Pubblicita`