I giochi collezionabili rappresentano il male?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

I giochi collezionabili rappresentano il male?

Si, sono la concretizzazione di spietate tecniche di mercato utili solo a spennare i polli
13
43%
Si, ma sono un male necessario perchè finanziano e tengono vivo tutto il mercato dei giochi ciucciando soldi a persone che senò li butterebbero in attività peggiori
6
20%
No, ma non me ne interesso perchè richiedono un impegno non indifferente in termini di tempo
1
3%
No, ma sono in genere prodotti di bassa qualità
1
3%
No, ma non li compro perchè non hanno una scatola che riesce a contenere tutto ciò che esce e che posso facilmente archiviare
0
Nessun voto
No, fra di loro ci sono dei bei giochi con caratteristiche che non si possono trovare altrove
9
30%
 
Voti totali : 30

I giochi collezionabili rappresentano il male?

Messaggioda linx » 11 nov 2005, 17:35

Stavo notando ultimamente che il "frequentatore impegnato" medio della Tana sembra aborrire i giochi collezionabili.

Ne è prova il fatto che esistono le recensioni di molti giochi anche stupidissimi, magari in inglese, tedesco o giapponese ma mancano le recensioni di un'enormità di collezionabili, tra cui alcuni che hanno goduto di una certa visibilità, magari tradotti in italiano con tanto di smercio in negozi facilmente accessibili ai più.
Gran parte dei collezionabili, a parer mio, hanno un regolamento originale che supera di gran lunga le possibilità strategiche della media dei giochi e mi pare un vero peccato che non vengano analizzati in questo splendido sito.

L'unico difetto dei collezionabili è la tendenza a monopolizzare i soldi delle menti più deboli verso un unico buco nero (il loro).
Trovo però che, con una tattica d'acquisto accurata di tipo non sperperistico donino molto al panorama ludico, se ben scelti.

Mi piacerebbe sapere che ne pensate.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6807
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Starmaster » 11 nov 2005, 18:04

Bravo Linx! bella domanda!
Mi sento chiamato in causa.
2 anni fa ho cominciato a giocare a Yu-Gi-Ho, e devo dire che per la sua immediatezza e velocità mi ha appassionato tantissimo.
Purtroppo l' ho dovuto abbandonare dopo 1 anno, perchè?
Semplicemente perchè dopo aver speso molto ( MOLTO vuol dire più di 500-600 euro in un anno) per trovare le carte giuste, mi sono ritrovato in mano un mazzo veramente potente ( :naughty:...maliziosi!) felice di questo ho scoperto, dopo UNA SETTIMANA, che metà delle carte presenti nel mio mazzo erano state bannate!
Coooosa!...in preda ad un raptus di follia mi sono fiondato in un negozio specializzato in CCG per ulteriori spiegazioni e questo è quello che mi dissero: "...purtroppo alcune carte si sono rilevate troppo potenti se combinate ad altre e in torneo le partite risulterebbero troppo sbilanciate..".... :smileangry: ....questa è pura follia.
Ci credono stupidi? Il fatto è che per fare soldi si trovano tutti gli espedienti possibili e inimmaginabili.
Io spendo una barca di soldi per essere competitivo e poi mi costringono a RISPENDERE dei soldi per RIESSERE competitivo?
Ho mollato tutto e mi sono messo a giocare a Bang!
Purtroppo le strategie di mercato sono pure violenze contro i poveri appassionati che, 4 euro alla volta, spendono cifre immense senza neanche accorgersene (per non dire le carte singole vendute a 50-60 euro!)
Peccato perchè Yu-Gi-Ho lo ritengo un gioco altamente strategico e divertentissimo, l'unico difetto è che è collezionabile :cry:
Paradossalmente se non ci fossero i collezionabili il mercato ludico sarebbe stato molto più povero. (e ce credo! :-x )
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)
Mercatino: Starmaster

Messaggioda Falcon » 11 nov 2005, 18:24

I giochi collezionabili non sono un male... ma una droga si. Molti di quei giochi occupano così tanto tempo ed una spesa economica, rendendo spesso impossibile prendere in considerazione altri giochi. Praticamente possono diventare un limite.
A livello commerciale in effetti sono il male. Basti pensare a D&D 3a edizione... come non è un gioco collezionabile? ;)

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,584.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda linx » 11 nov 2005, 19:20

Starmaster ha scritto:Peccato perchè Yu-Gi-Ho lo ritengo un gioco altamente strategico e divertentissimo, l'unico difetto è che è collezionabile :cry:


Io ho giocato Yu-Gi-Ho solo con il programma su computer e mi sono divertito (spendendo pochissimo :grin: ).
Ritengo però che come esempio di bel gioco collezionabile non sia dei migliori: la maggior parte delle carte sono completamente inutili perchè esiste un mostro che senza svantaggi le supera in potenza.
Esistono poi delle carte che DEVI mettere SEMPRE in praticamente qualsiasi mazzo perchè sono troppo potenti per non metterle a scapito della varietà di composizione dei mazzi.
Stavo meditando giusto di recensirlo e semi-stroncarlo... :cry:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6807
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda randallmcmurphy » 11 nov 2005, 19:44

Io ho provato un po' Magic, un pò Mage knight, un po' Warhammer e simili (che sono quanto di più biecamente commerciale ci sia..) ma nessuno di questi mi ha preso più di tanto da farmi spendere cifre esagerate..l'unico che mi ha preso un po' più degli altri è Star Wars Miniatures, soprattutto perchè sono appassionato di Star Wars...

Sono tutti giochi in partenza abbastanza semplici, ma con grandi potenzialità di crescita (non intendo solo comprando le espansioni, ma proprio come creazione scenari ecc.ecc. giochi di carte esclusi ovviamente)ed è ovvio che l'interesse maggiore di chi li produce sia proprio quello di vendere più che può.

Ritengo che i giochi di carte si prestino di più a questo "giochino" del "ti banno le carte vecchie così te ne compri nuove", e fra gli altri giochi invece, il principe delle fregature sia Warhammer.

Per tutti gli altri, come Sw Minis, MK Dungeon, Marvel Heroclix, A&A Minis, Starship Troopers e via dicendo, non credo siano un gran problema, il fatto che esistano per me è comunque una scelta in più che gli appassionati hanno per legarsi ad un "mondo" che amano, sicuramente più valida per noi giocatori che non comprare semplicemente le action figures, con le quali non fai niente più che mettertele in bella mostra, io invece con i miei "mini Jedi" e i miei "cloni" , oltre a mettermeli in bella mostra me li spupazzo pure in furiose battaglie a colpi di dadi.. :grin:

L'unica grande controindicazione è la mania da possesso, che fa sempre male in ogni caso, ma almeno qui non viene resa inutile da qualche nuovo "codex" o qualche insulsa "aggiustatina" alle carte valide per i tornei. E poi per divertirti con questi giochi non hai bisogno di fare come un matto per comprarti mille miniature, spesso ne bastano un numero molto più limitato per cominciare a gustarli.
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »
(Isaac Asimov)

Immagine
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2968
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 2,030.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
Mercatino: randallmcmurphy
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Starmaster » 12 nov 2005, 9:38

Ritengo però che come esempio di bel gioco collezionabile non sia dei migliori: la maggior parte delle carte sono completamente inutili perchè esiste un mostro che senza svantaggi le supera in potenza.

Vero! ma stà proprio qui la strategia di mercato.
Non sarà il migliore dei giochi di carte collezionabili ma di sicuro è uno dei più fruttuosi! ;)

Esistono poi delle carte che DEVI mettere SEMPRE in praticamente qualsiasi mazzo perchè sono troppo potenti per non metterle a scapito della varietà di composizione dei mazzi.

E qui arriva il BANNATO!
Escludono delle carte potenti che hanno tutti (perciò le vendite calano) rifilandoti la scusa che i mazzi si assomigliano troppo!

Stavo meditando giusto di recensirlo e semi-stroncarlo...

No ti prego! :cry:
Anche se Yu-Gi-Ho mi ha fatto arrabbiare, non si può dire che sia mediocre. La meccanica di gioco e le strategie che si possono adottare in partita sono assolutamente ben studiate e molto avvincenti. :grin:
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)
Mercatino: Starmaster

Messaggioda linx » 12 nov 2005, 12:31

Recensiscilo tu, allora, che l'hai giocato veramente a livello da appassionato. Mi pare veramente brutto che nella Tana i collezionabili siano ignorati.
Capirei i commenti negativi da gente che i giochi li a provati ma ignorarli quasi completamente mi pare assai brutto.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6807
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda magobaol77 » 12 nov 2005, 13:11

Ho giocato a Magic per un bel pò.
Sulle carte troppo potenti.
Quando un gioco esce, ci infilano un bel pò di carte potenti, che squilibrano il gioco. Se il gioco ha un successo limitato tutto bene (perchè, strano a dirsi quando è uscito Magic nessuno, neanche la casa editrice si aspettava che gente buttasse quantità di soldi così ingenti in un gioco).
Quindi se uno si compra le sue brave cartine di carte Total ne trova poche e il gioco è equilibrato. Se il gioco ha un enorme successo (come Magic e Yugiho) la casa editrice ci pensa poi a riequilibrare con limitazioni e banned.
Sui GCC.
Secondo me sono potenzialmente dei grandi giochi, dato che hanno una longevità infinita, grazie alle espansioni. Ti permettono un'esperienza ludica paragonabile a diversi giochi da tavolo sommati, dato che puoi esprimerti in molti campi strategici oltre che alla mera partita (sealed deck, costruzione del mazzo e prova, booster draft, e molti altri formati).
Comunque, a parte magic, secondo me gli altri giochi sono destinati a sparire per un motivo, mancano di originalità e idee.
Ho giocato (qualche partita) a 3-4 giochi oltre magic, e tutti ricalcavano magic come meccaniche in maniera spaventosa. L'unico che non ricalcava (il primo Signore degli Anelli) era palloso e sbilanciato.
Se si mettessero al lavoro per nuove idee utilizzando il tema della collezionabilità si potrebberto avere buone risposte.
Per quanto riguarda i costi: sicuramente ci sono e sono elevati, in soldi e in tempo (sopratutto). Se uno di organizza (non compra bustine su bustine, ma scambia, compra carte singole, ragiona oculatamente sugli acquisti, può arrivare a costi "accettabili" a livello di un hobby medio), ma il tempo non perdona.
Chi gioca a un gioco collezionabile DEVE giocare praticamente solo a quello. (a meno che non ci gioca solo coll'amico del cuore con due mazzetti).
E questo non mi piace, bisogna promuovere una pluralità ludica e i GCC monopolizzano le persone. Tuttavia devo riconoscerne il potenziale immenso (ancora una volta all'anno lo faccio un torneo di Magic).
Una bella e lodevole soluzione è quella di Teuber con il suo gioco di carte:
espansioni non collezionabili.
Ogni tot tempo esce la scatolina con tutte le carte disponibili, fai la tua brava spesa e giochi senza doverti scervellare nel trovare le 4 urzavattelappesca che ti mancano.
Purtroppo il mercato è ottuso e di vista corta e preferisce strizzare soldi alla gente invece di costruire qualcosa di solido per il futuro....e molti GCC faranno la fine di pokemon, che dopo il BOOM non viene giocato quasi +...
NUOVE IDEE CI VOGLIONO
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 716
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo
Mercatino: magobaol77

Messaggioda Raistlin » 12 nov 2005, 14:30

Trovo che i giochi collezionabili non siano affatto un male, anzi solitamente li trovo ben più profondi di molti altri giochi non-collezionabili a livello di meccaniche, nonchè molto curati sotto l'aspetto dell'artwork; oltretutto sono molto vari grazie alla loro natura che vede la continua uscita di espansioni (sempre che il gioco abbia successo). Per mio conto molti collezionabili sono tra i migliori giochi esistenti sul mercato.
L'unica nota negativa è la dispendiosità... cosa che blocca anche me e che mi fa optare per i ben più comodi e 'finiti' giochi in scatola, ma io sono un caso a parte, essendo affetto da megalomania :)
Già perchè sapendosi accontentare i collezionabili sono perfettamente giocabili solitamente a diversi 'livelli': si può comperare un kit base e giocarci all'infinito, volendo; oppure si può intraprendere la strada delle espansioni, oppure una via di mezzo - perchè no - con l'aquisto di un set base e di alcune espansioni, giusto per aggiungere varietà al gioco stesso.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6046
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda linx » 12 nov 2005, 14:31

magobaol77 ha scritto:Comunque, a parte magic, secondo me gli altri giochi sono destinati a sparire per un motivo, mancano di originalità e idee.
Ho giocato (qualche partita) a 3-4 giochi oltre magic, e tutti ricalcavano magic come meccaniche in maniera spaventosa. L'unico che non ricalcava (il primo Signore degli Anelli) era palloso e sbilanciato.


Se ti riferisci ai giochi di carte probabilmente si, anche se intravedo uno spiraglio nel gioco del Trono di spade che si può giocare a più giocatori (ma non l'ho ancora provato).
Ma nel campo dei giochi di miniature e nell'originalità dell'ormai abbandonato sistema a dischi della Fantasy Flight (con la fortuna ridotta praticamente a zero!) io ci vedo qualcosa di apprezzabile.


magobaol77 ha scritto:Una bella e lodevole soluzione è quella di Teuber con il suo gioco di carte:
espansioni non collezionabili.
Ogni tot tempo esce la scatolina con tutte le carte disponibili, fai la tua brava spesa e giochi senza doverti scervellare nel trovare le 4 urzavattelappesca che ti mancano.


:?: :?:
Non ne sono a conoscenza.
Potrebbe essere una soluzione ma, visto la quantità di espansioni e cloni usciti per coloni di catan anche Teuber mi sembra ci marci sopra commercialmente un pò... ;)
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6807
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Galdor » 12 nov 2005, 14:50

magobaol77 ha scritto:Ho giocato (qualche partita) a 3-4 giochi oltre magic, e tutti ricalcavano magic come meccaniche in maniera spaventosa. L'unico che non ricalcava (il primo Signore degli Anelli) era palloso e sbilanciato.

A me è piaciuto tanto.. :grin:
...e comunqe anche Jihad non ricalcava affatto Magic (anche se uscì quasi in contemporanea) ed era molto bello! 8)

Anche Netrunner non è per niente Magic-style e corregge buona parte dei difetti di Magic stesso (in primis il fattore mana). ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda freeman74 » 12 nov 2005, 14:58

non ho mai giocato a giochi collezionabili, ma reputo il tutto una pura questione commerciale: un pacchetto di carte a (sparo) 5 euro è sicuramente più appetibile di un gioco completo a 30 euro...solo che poi ti rendi conto che il tuo mazzo è superato, e vai a comprarne un altro...e un altro...e via dicendo...allora si, grafica da urlo, gioco da passarci le nottate...ma..a quale prezzo?
Il guaio è che diventa una ruota dalla quale non ne esci più fuori...e il giorno che ne esci fuori, con un mazzo da 1000 carte che ci fai?
Se poi capita, come leggo qui, che su 1000 carte magari 900 sono bannate perchè troppo potenti? (ora se ne accorgono? e quando le hai comprate non lo sapevano che erano troppo potenti?)
No..mi spiace ma non fa per me...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco
Mercatino: freeman74

Messaggioda linx » 12 nov 2005, 15:07

freeman74 ha scritto:Il guaio è che diventa una ruota dalla quale non ne esci più fuori...e il giorno che ne esci fuori, con un mazzo da 1000 carte che ci fai?


Se tu usi i collezionabili come fai con i giochi da tavolo (un circolo ristretto di amici che possiedono + o meno la tua stessa quantità di materiale) li puoi apprezzare senza subirne la dipendenza.
L'importante è non frequentare gli abituali luoghi di spaccio della merce :rauch08: dove i "tossici" (in senso figurato: io mi sono già dichiarato dipendente, di GDT in altro forum, non voglio offendere nessuno) benforniti possono influenzare il tuo pensiero.

Dai, prova anche tu :twisted: ...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6807
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Starmaster » 12 nov 2005, 20:57

linx ha scritto:Recensiscilo tu, allora, che l'hai giocato veramente a livello da appassionato. Mi pare veramente brutto che nella Tana i collezionabili siano ignorati.
Capirei i commenti negativi da gente che i giochi li a provati ma ignorarli quasi completamente mi pare assai brutto.


Non penso proprio di esserne all' altezza perchè non ci gioco da più di 8 mesi, e in questo campo sono un abisso.
Piuttosto sarebbe bene che lo recensisse un Goblin che lo stia giocando tuttora. ;)

PS ...in più ho un italiano da fare schifo!... :blushZ:
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)
Mercatino: Starmaster

Messaggioda randallmcmurphy » 12 nov 2005, 21:37

Ricordate comunque che il vero male, oltre che nei malati terminali da collezionismo, si trova nei giochi di carte, e soprattutto nei TORNEI dei giochi di carte, perchè se si gioca non agonisticamente, anche con i collezionabili ci si può divertire senza spese esagerate...basta un po' di fantasia...
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »
(Isaac Asimov)

Immagine
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2968
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 2,030.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
Mercatino: randallmcmurphy
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite