I radical-Chic dei boardgames

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Messaggioda Starmaster » 8 gen 2006, 5:38

JesseCuster ha scritto:E' successo anche oggi.... (con un 6 ma è accaduto)
http://nuke.goblins.net/modules.php?nam ... ent&id=898


Bhe!...devo dire che qui sono perfettamente d'accordo con JesseCuster.
Si da un 6 e poi si scrive che il gioco non si è provato ma si va sulla fiducia? E di chi?
Io personalmente voto giochi che ho provato anche una sola volta ma preciso che il mio commento è solo una prima impressione, ma di un gioco almeno provato!
Non ritengo che un gioco, per essere commentato, deve essere stato giocato minimo 10 volte, ma Signori miei, almeno provatelo una volta come tanti fanno e purtroppo pochi commentano.
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)

Re: I radical-Chic dei boardgames

Messaggioda Athafil » 8 gen 2006, 6:31

JesseCuster ha scritto:
Athafil ha scritto:
No scusa.. Babbano :-) non è colui che acquista i giochi nei supermercati ma è il NON giocatore (oppure colui che ha per adesso giocato oslo a Monopil e /o risiko e Trivila) :-)


E nei supermercati ci sono solo monopoli, trivia e risiko... ergo... sei un potenziale radical-chic. ;)


A dire la verità quando lavoravo nel negozio Pergioco all'interno di un bennet i giochi che vendevamo erano:

"Coloni, Puerto rico, Bang, Coloni di Carte etc etc Poi vendevo Quel pazzo gioc del C...o e Affari tuoi"


Per sono orgoglioso allora di essere Radical-chic ed anche snob Ma però il mio pensiiero di base è:

Caccia al Babbano " Su entra anche tu afar parte della grande crociata "Fa vedere la SPADA e la FEDE" al Babbano (ahj non questo è Sargon)

Su su ci sei alla Gobcon il 20-21-22 così potrai gicoare da solo con te stesso a Monoply e Risko (perchè tu ci gicohi ancora... fa vedere la tua collezione?) O to che strano... tanti bei giochi belli :-) come mai? :lol: :lol: :lol: :lol: Non sarai un radical chic (culturista si vede dalla foto) anche tu :-)

Ovviamente ti SFIDO alla Guerra dell'Anello Io tengo i POPOLI liberi... :-)

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda rporrini » 8 gen 2006, 10:58

Mah, la mia crociata è quella di avere Carcassone e Puerto Rico nei supermercati... e ogni tanto butto un occhio lì, giusto per vedere se qualcuno mi ha rubato l'idea :lol:
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9582
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Inuyasha » 8 gen 2006, 12:45

Che bella discussione!
In effetti io sono di quelli che se sentono che bisogna giocare a Risiko, Monopoli o Cluedo gli si accappona la pelle.
Però non scordo che: Monopoli è nella mia famiglia ancor prima che sono nato (anche se non l'ho mai amato), Risiko è quel gioco che mi ha fatto venire la passione e Cluedo lo ignoro, perchè non ci ho mai giocato (già ai tempi preferivo comprarmi un Power) :lol:
Io credo che molti di questi giocatori ai "giochi classici" non lo facciano per scelta, ma perchè non conoscono quelli più moderni; invece di disprezzarli dovremmo aiutarli a conoscerli.
Mi ricordo ancora di una battuta di mia madre verso i miei 14-15 che disse: "Ma perchè vai per negozi di giochi, ormai che devono inventare di nuovo?" (non fraintendete mia madre che apprezza i giochi da tavolo, ma era ignorante anch'essa in quel periodo)
Solo la mia cocciutaggine mi fece vedere un negozio che vendeva Serenissima (il mio primo boardgame importante), magari avessi avuto un goblin sensei verso quell'età che mi avrebbe introdotto verso i giochi più interessanti.
Se il gioco da tavolo invece proprietà di una èlite diventasse di massa sarei felicissimo, come sono felice ora che i manga sono diventati famosi ed apprezzati.
So solo che ad un gruppo di miei amici puglies, che amavano Cluedo, ho fatto comprare loro: "Il mistero dell'abbazia" ne sono rimasti entusiasti. Questo dovremmo fare, consigliare chi vuole essere consigliato, far sapere a chi vuole sapere.
Oggi compreranno Risiko domani Puerto Rico.

P.S.

Scusate il tema, ma mi sono infervorato :lol:
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1200
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo

Messaggioda freeman74 » 8 gen 2006, 12:47

ahahahahaha un 6 sulla fiducia????
ma dai...facciamo così: votiamo tutti i giochi che a pelle ci potrebbero piacere, poi chissene se non li proveremo mai...hihihihih...
per fortuna un 6 non stravolge la media...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda Galdor » 8 gen 2006, 13:36

freeman74 ha scritto:ahahahahaha un 6 sulla fiducia????
ma dai...facciamo così: votiamo tutti i giochi che a pelle ci potrebbero piacere, poi chissene se non li proveremo mai...hihihihih...

C'è anche chi -come rporrini- vota la media attuale senza averlo provato! :lol: :lol:
http://nuke.goblins.net/modules.php?nam ... nt&id=1069
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda freeman74 » 8 gen 2006, 14:08

Galdor ha scritto:
freeman74 ha scritto:ahahahahaha un 6 sulla fiducia????
ma dai...facciamo così: votiamo tutti i giochi che a pelle ci potrebbero piacere, poi chissene se non li proveremo mai...hihihihih...

C'è anche chi -come rporrini- vota la media attuale senza averlo provato! :lol: :lol:
http://nuke.goblins.net/modules.php?nam ... nt&id=1069


oddio, in effetti...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda polloviparo » 8 gen 2006, 14:14

Penso che il punto non sia tanto se il Monopoli o il Risiko siano titoli da 1 o da 10.

Il "nocciolo" della discussione a mio avviso era un altro.

I "radical chic" ( simpatica definizione ;) ), come giustamente definiti da Jesse, sono quelli che si sentono parte di una elite, ma nel contempo predicano la propria volontà di appartenenza alle "masse".

A mio avviso (come sostenuto in precedenza nell'ambito di un altro thread), non c'è niente di male se l'elitarietà è vissuta quale senso di appartenenza.

E' normale essere orgogliosi di appartenere ad un gruppo e ritrovarsi uniti nella passione comune.

E' naturale provare una piacevole sensazione che nutre il proprio ego, nella pura e semplice conoscenza dell'esistenza di "cose" ad altri ignote.

Molto probabilmente chi vola con il deltaplano, pensa che chi sia stupido trascorrere il pomeriggio seduti attorno ad un tavolo a spostare cubetti di legno e in cuor suo pensa a quante cose ci siamo persi e a quanto sia bello volare.

Si ritrova con i suoi amici del "club del deltaplano", insieme parlano di itinerari e si sentono parte di un gruppo, di una elite che "sa cosa significa volare" !

Se qualcuno bussando alla loro porta chiedesse: "Mi insegnereste a volare ?" Loro probabilmente lo accoglierebbero a braccia aperte, ma pensate che il loro sogno nel cassetto sia quello che tutto il mondo inizi ad utilizzare un deltaplano così questi magari si trovano ad un prezzo inferiore ?

Voglio dire: è legittima e giusta la voglia di diffondere la propria conoscenza estendendola ad altri.

E' sacrosanto il desiderio che il materiale sia maggiormente reperibile e a costi più contenuti.

E' in errore chi pensa che la diffusione del gioco sia la panacea di tutti i mali, ognuno deve trarre soddisfazione da ciò che lo appassiona in misura direttamente proporzionale al grado di "felicità" che quella cosa riesce a dargli.

E' in errore chi pensa che i colpevoli del basso livello culturale in materia siano quelli che acquistano il Risiko al supermercato, quando l'unica colpa di quest'ultimi è quella di non conscere l'esistenza di un'alternativa.

E' in errore chi pensa che ciò che appartiene al passato oggi non sia nemmeno più degno di attenzione (la storia ci insegna che è vero l'esatto contrario).

E' insopportabile chi dall'alto del suo piedistallo con aria di sufficienza "etichetta" il giocatore occasionale e si dichiara infastidito dalla
parola "elite", poichè proprio in essa si specchia il proprio gonfio ego.

E' insopportabile chi si dichiara favorevole alla diffusione della cultura ludica alle masse, quando in verità non c'è nulla al mondo che lo spaventi di più, causa la perdita dell'elemento distintivo che lo eleva proprio al di sopra di quelle stesse masse.

Gli stessi che ieri "desideravano la diffusione" di un altro fenomeno che si chiama "videogame" oggi lamentano il basso livello culturale delle nuove generazioni poco inclini all'approfondimento.

Il loro ego che un tempo si nutriva di "io so cosa sono i videogiochi e tu non sai cosa ti perdi..." oggi è a dieta e si deve accontentare di "sì vabbè, ma tanto tu sei giovane e non ci capisci niente, poichè io gioco dalla notte dei tempi..."

CONCLUSIONE: "Giocate e se la cosa vi appaga, consideratevi felici di essere venuti a conoscenza di questo mondo. Non negatene il diritto ad altri. Non giudicate chi ne è estraneo o chi semplicemente preferisce dedicarsi ad altre cose. Non sputate su cosa ci ha permesso di arrivare fino a qui. Non sperate che se un domani tutti giocassero, voi vi sentireste meglio di oggi...."

CIAO :grin:
Offline polloviparo
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1181
Iscritto il: 21 settembre 2005
Goblons: 280.00
Località: Forlì

Messaggioda magobaol77 » 8 gen 2006, 14:50

Il problema è stato ben focalizzato.
Il sentirsi superiori o snob, credo che faccia parte dell'inclinazione e del carattere di ciascuno. Muoversi perchè la massa conosca il fenomeno del gioco è altro.
altro punto
diffondere i giochi alle masse = abbassarne il livello.
Non credo che questa sia un equazione che regge, soprattutto nel mondo del gioco.
Nel gioco più che in altri ambiti qualità=divertimento. I giochi di ottima qualità sono poi quelli che divertono (e vendono se ben commercializzati). Il problema grave è che non esiste cultura ludica. La gente trova strano passare il tempo giocando. Se il gioco intelligente diventasse un fenomeno di massa allora ci sarebbero giochi di peggiore qualità non è certo un pericolo e neanche vicino. Bisogna far comprendere che giocare è un modo trasmettere cultura e di interagire con gli altri al pari di tanti altri.
se tanta gente gioca ci saranno sicuramente giochi sempre migliori.
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo

Messaggioda rporrini » 8 gen 2006, 15:08

Galdor ha scritto:C'è anche chi -come rporrini- vota la media attuale senza averlo provato! :lol: :lol:
http://nuke.goblins.net/modules.php?nam ... nt&id=1069


Ai tempi mi serviva per indicarne il possesso.

Poi sono sopraggiunti altri mezzi e mi son dimenticato... ora cancello il voto.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9582
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Galdor » 8 gen 2006, 15:54

polloviparo ha scritto:CONCLUSIONE: "Giocate e se la cosa vi appaga, consideratevi felici di essere venuti a conoscenza di questo mondo. Non negatene il diritto ad altri. Non giudicate chi ne è estraneo o chi semplicemente preferisce dedicarsi ad altre cose. Non sputate su cosa ci ha permesso di arrivare fino a qui. Non sperate che se un domani tutti giocassero, voi vi sentireste meglio di oggi...."

Non mi sentirei meglio, ma mi farebbe piacere che altre persone godessero di questo mondo come ne godo io, per un banale sentimento di alterità e per spirito sociale.. :grin:
Diffondere la cultura ludica ha proprio questo scopo: dare a tutti la possibilità di godere di questo mondo (di questa possibilità poi ognuno farà quello che vuole, ma almeno viene data.. ;) )
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda magobaol77 » 8 gen 2006, 17:11

JesseCuster ha scritto:
Scherzi? Ci sono milioni di persone che giocano a scacchi, briscola, maraffone, mahjongg etc... e nessuno trova nulla di strano in questo.
Nei pub ci sono sempre giochi e la gente li prende e li utilizza... imho in italia si gioca.



In italia gli unici giochi da tavola culturalmente radicati sono alcuni giochi di carte, che sinceramente, stanno morendo. (io girando i bar e i circoli vedo giocare a briscola e tressette, ma quasi sempre anziani).
In famiglia e tra amici raramente vengono giocati.
Scacchi ha una diffusione media, ma chi ci gioca più o meno regolarmente sono pochi e stanno nei circoli.
Per il resto siamo a livelli bassissimi. (credo che se fai un'indagine 9 persone su 10 non sanno neanche cos'è majong).
Affermi che ci sono milioni di giocatori......
io credo che stia sbagliando di grosso.
L'italia, tra tutti i paesi, è uno di quelli dove si gioca di meno (è possibile che questo sia dovuto anche ad un retaggio culturale della chiesa, che ha sempre demonizzato il gioco).
Sto facendo ricerche perchè ci sto scrivendo la tesi, e ti assicuro che mediamente in italia non si gioca (tranne che a Natale).
Se tu conosci tanta gente che gioca evidentemente frequenti determinati ambienti, ma se esci in strada e chiedi alle famiglie ed alla gente comune il gioco è ritenuto un'attività da bambini.
Per il concetto di gioco intelligente non era supponente, ma semplicemente una denominazione comunemente utilizzata per definire i giochi in cui si usa prevalentemente la testa (videogames, giochi di tavoliere, carte, ruolo, miniature), perchè anche gli sport sono giochi a tutti gli effetti.
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite