il codice da vinci

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

Messaggioda Lobo » 24 mag 2006, 10:15

maniachouse ha scritto:faccio concorrenza a Lobo :grin: .
postando una delle tante "rece" che mi sono divertito a leggere, vi propongo questa ;)
www.fantasymagazine.it/film/5855/

in medio stat veritas saluti ;)


Si ma Lobola sua l'ha prodotta (FilmFilm.it sono io)

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 20,011,502.00
Località: Flaminius - TdG
Utente Bgg: Lobo
Board Game Arena: LGZ
Puerto Rico Fan Twilight Struggle fan Sono un Goblin Terra Mystica Fan Membro della giuria Goblin Magnifico Star Wars: X-Wing Fan BoardGameArena Player Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col rosso Tifo Roma Gundam fan Goldrake fan Podcast Fan Ventennale Goblin

Messaggioda maniachouse » 24 mag 2006, 10:50

non vorrei aprire un dibattito su un'argomento che non conosco, cioè il latino :grin:
quindi evito, ringrazio Galdor per la sua precisazione, dandomi un'informazione che non conoscevo ;)
la frase scellerata serviva solo a dire, che la verità come il + delle volte e in mezzo e, questo succede anche con il film, infatti la gente si divide a metà, su chi lo apprezza e chi invece lo reputa mediocre se non peggio.
se vogliamo portare il discorso anche sul libro succede la stessa cosa.
quoto Fungo e Gwaihir infatti il libro ha fatto parlare e pensare molto, ma sopratutto ha portato vantaggio a una chiesa in ribasso ultimamente e all'Opus Dei che mai come in questo periodo sono emersi agli onori della cronaca e hanno avuto tanta di quella pubblicita, basta vedere i libri che trattano le vere verità del codice, riguardo la chiesa o l'Opus Dei, vedi ultimo saggio pubblicato sul tema

www.google.it/url?q=http://www.agi.it/n ... esult&cd=1

insomma a mio parere, volendo fare il DB della situazione: farei un romazzo su come la chiesa e l'Opus Dei hanno organizzato la loro rinascita mediatica, facendo scrivere un libro a un'emerito sconosciuto, mettendogli in mano tutto quello che gli serviva per poterlo scrivere, forse scrivendoglielo pure.
senza dover spendere un'euro, anzi guadagnandoci un fottio, l'emerito sconosciuto diventando ricco e famoso, infatti i soldi li abbiamo messi noi comprando il libro, poi la chiesa e l'Opus Dei editando tutti gli altri libri e saggi che dibattono e screditano i temi trattati dall'emerito sconosciuto, che nel frattempo non è + tanto sconosciuto, portando soldi nelle casse e nuova linfa di ferverventi cristiani che inorridiscono leggendo cotante nefandendezze...ma le leggono :twisted: ;) .

saluti :grin:
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda maniachouse » 24 mag 2006, 11:10

ciao Lobo :grin:
sicuramente la tua rece è tratta da un sito + quotato della mia ;)
ho postato questa rece perchè mi piaceva quello che scriveva il giornalista, che ho trovato equilibrato nel trattare il film senza distruggerlo a priori, ma spiegando in modo semplice il perchè di determinate scelte e sopratutto il fatto che il film incontrerà sicuramente chi lo apprezza e chi invece no, dividendo il pubblico come è successo per il romanzo. 8)

saluti :grin:
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda Galdor » 24 mag 2006, 13:13

maniachouse ha scritto:se vogliamo portare il discorso anche sul libro succede la stessa cosa.
quoto Fungo e Gwaihir infatti il libro ha fatto parlare e pensare molto

Parlare si, pensare no. Si tratta in fondo di una bieca operazione commerciale, alla quale abboccano -per fortuna- solo in pochi.. :twisted:
Comunque il Wildiano "Se ne sparli purchè se ne parli" non mi pare dia lustro al prodotto.. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda maniachouse » 24 mag 2006, 15:54

il pensare non è rivolto direttamente al libro in se, ma al fatto che molta gente, dopo aver letto il libro in questione si sia documentata in tal senso, scoprendo cose che probabilmente senza leggere il libro di DB, non avrebbe mai neppure pensato di approfondire.
io stesso appena finito il libro ( premetto che il romanzo che ho io non ha la dicitura che è tutta finzione, ma ha cmq la scritta romanzo in copertina) quindi consapevole che fosse fiction, sono andato cmq a rispolverare i miei libri su Leonardo, i templari, i rosacroce e la massoneria in generale e i misteri legati ad essi, il Graal, la chiesa, il medioevo in generale e mi sono procurato anche un pò di documentazione sull'Opus Dei, devo dire che l'ho trovata molto interessante e addirittura troppo facile da inserire in un libro come quello di DB, visti i rapporti altalenanti e addirittura di contrasto con una buona parte del clero e non, ma senza leggere il libro di DB probabilmente dell'Opus Dei me ne sarei altamente fregato.
quindi pensare lo intendo, ma penso lo intendano anche Fungo e Gwaihir in questo modo, cioè documentarsi seriamente, dopo aver letto un romanzo o visto il film, che tratta di fatti che potrebbero effettivamente sovvertire l'ordine della cose come noi le conosciamo ;)

saluti :grin:
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda Gwaihir » 24 mag 2006, 16:12

Infatti sto continuando a documentarmi sulla questione e non mi sembra che Il Codice da Vinci sia questa gran finzione, propone anzi un'interpretazione che almeno a prima vista non fa una piega, ed è senza dubbio più verosimile della versione ufficiale, per cui non lo ritengo solo un'operazione commerciale.
Poi certo la cosa va approfondita ed è quello che sto facendo.
The Eagle Goblin
Offline Gwaihir
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2925
Iscritto il: 24 marzo 2004
Goblons: 580.00
Località: Roma

Messaggioda Asliaur » 24 mag 2006, 16:13

Sarà che mi documento molto di mio e che quindi non ho avuto certo bisogno di Dan Brown per legegrmi qualcosa sui Templari, per vedere cosa sia l'Opus Dei o sapere dell'esistenza dei Vangeli Apocrifi, però non andrò a vedere il film al cinema (per scelta personale, infastidito dal fenomeno pubblicitario che vi si è scatentao sopra e non già perchè me lo ha consigliato il medico).

Penso che forse lo vedrò tra un anno o due in televisione quando le cose saranno più calme ed i giudizi più pacati.

Comunque, prescindendo dal fatto che non mi sarei mai sognato di comprare testi sul "vero segreto dei Templari" nemmeno prima del fenomeno "Codice da Vinci", da quando si parla di questo romanzo le librerie rigurgitano di robaccia del genere a scapito di opere serie sugli Ordini cavallereschi.
Sono felice che il film sia uscito così a ridosso del libro (anzichè 10 anni dopo), così almeno con un pò di fortuna fra un pò non si parlerà più di questo fenomeno da baraccone.
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda maniachouse » 24 mag 2006, 17:59

caro Asliaur probabilmente ti sei perso qualcosa, è + di 20 anni che tratto del medioevo e sopratutto dei templari e di tutto quello che ci gira intorno, non dovevo aspettare il CDV per andare a comprare qualche libro, ho solo riletto alcuni dei molti libri in mio possesso che trattano l'argomento.
il mio stesso lavoro parla del fatto che amo e studio il medioevo in toto, e tutto quello che tratta degli ordini religiosi cavallereschi .
non avevo documentazione sull'Opus Dei, e grazie al CDV mi sono interessato anche a questo ordine, visto che anche su questo ordine sono usciti dei libri, vedi il link che ho postato in precedenza, ti posso assicurare che non è robaccia.
disapprovo tutto l'esoterismo che viene riversato sui templari, apprezzo la loro storia e il loro credo, non do per scontato nulla, e non mi sento così presuntuoso da dire di aver imparato tutto sul tema.
non so tu, quanti libri hai letto sull'argomento e in special modo sui templari o sugli ordini religiosi cavallereschi, Leonardo da Vinci, la massoneria ecc. ma ti posso assicurare che la mia biblioteca personale rigurgita di trattati e saggi, e anche di come li chiami tu "robaccia " sul tema, ma per giudicare se è robaccia bisogna prima leggerla, perchè altrimenti pensando come pensi tu, mi sarebbe sfuggito un'ottimo trattato sui templari, che mi è capitato tra le mani e che non editavano + da anni e per l'occasione del romanzo di DB è stato rimesso in commercio, ma tu probabilmente l'avresti messo da parte, giudicandolo immodizia al seguito del CDV. ;)
scusa il mio sarcasmo, ma da quando è uscito il romanzo e il film, tutti sanno tutto di tutto sull'argomento, e si riempiono la bocca di sentenze e critiche, io il romanzo e il film li ho assimilati per quello che sono , intrattenimento, per nulla scandalizzato dal fatto che qualcuno avesse preso a piene mani da fatti che sono di dominio pubblico ... ORA non certo prima del romanzo, è troppo semplice chiedere ora quanti fossero effettivamente documentati sull'argomento, se non a livello scolastico o da trasmissioni televisive vedi Voyager, ma queste ultime sempre intrise di mistero ed esoterismo.
per finire: sono contento che almeno per un pò si parli di ciò che più mi interessa a livello storico, magari mischiando un pò di situazioni, ma tra tanto bla bla bla, nasce sempre qualcosa di interessante e magari di nuovo.
saluti :grin:
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda Asliaur » 24 mag 2006, 18:28

Caro Maniachouse,

la robaccia non ci vuole molto a riconoscerla, almeno per me. Per quello che riguarda le mie conoscenze in materia:

Di Opus Dei ne sentivo già parlare 20 anni fa, li ho frequentati di persona 10 anni fa ed oggi mi sembra di saperne quanto mi basta.
Di Vangeli apocrifi, pur non essendo un teologo, la prima volta che ho letto qualcosa in proposito era un trattato serio ed è stato quasi 30 anni fa, quindi, nonostante tutto mi sento abbastanza documentato per una riflessione.
Leggo anche, occasionalmente, di Storia delle Religioni, non molto e non spesso, però non sono proprio ignorante in materia.
Sulla Massoneria ho una monumentale storia della Massoneria in Italia e conosco le loro origini.
Sugli Ordini cavallereschi potrei scriverlo io un libro e ne possiedo a mucchi, anche se nessuno unicamente sui Templari (ma molti che li trattano seriamente sotto il profilo storico). Inoltre di Ordini religioso-militari veri ne frequento abbastanza da poter avere un'idea sulla loro reale natura.
L'esoterismo me lo risparmio volentieri.

Ora che ci siamo chiariti sui rispettivi CV passiamo all'argomento principale della discussione:

Il Codice mi ha solo stimolato un rifiuto netto (non apprezzo gli approcci scandalistici) ed un'inflessibile rigore contro la robaccia. Proprio per questo il film lo vedrò, se lo vedrò, fra un un anno o due, mentre eviterò tutta la carta imbrattata con bufale pseudo-storiche e pseudo-religiose. Inoltre il Codice non è certo il primo libro a trattare del Graal o della famiglia di Cristo e della Maddalena, vi è almeno un romanzo fantasy che lo precede di qualcosa come 6-7 anni, brutto e noioso quanto basta per dimenticarlo.

Sarei curioso di sapere come fai a suppore cosa io possa giudicare immondizia e cosa no, soprattutto visto che non ci conosciamo, forse il Codice Ti ha trasmesso doti "medianiche" ? :)
Comunque sopravviverò anche senza la risposta a questa intrigante domanda :), magari prima di passare al sarcasmo chiedi all'interlocutore perchè la pensa in un certo modo, io mica me la sono presa con Te ho solo detto che sulla scia del Codice è uscita tanta, ma tanta di quella spazzatura (cito - tipo "il vero segreto dei Templari") che ne sono arcistufo perchè le librerie rigurgitano di questa roba ed è difficile trovare libri seri. Comunque sia buon film a tutti coloro che non ne possono fare a meno. :)

Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda maniachouse » 24 mag 2006, 19:43

ciao Asliaur
non era mia intenzione offenderti, ne prendermela con te, è il tono perentorio che hai usato che mi ha un pò... urtato :grin: penso che anche il mio tono ti abbia urtato :grin: .
cmq il codice non mi ha lasciato nessuna dote particolare, se non una manciata di giorni nei quali mi sono gustato il romanzo, tra l'altro non credo nell'esoterismo, ho solo risposto al fatto che tu dica che sia uscita solo immondizia a seguito del CDV, ti posso assicurare che non è assolutamente vero.
sono felice che tu sia così informato sull'argomento, continuo però a non capire come fai a selezionare la robaccia dal materiale buono, non penso unicamente dal titolo, perchè come tu ben saprai il titolo serve ad attrarre il pubblico, quindi magari un titolo che dice " il vero codice dei templari" a priori può sembrare un'ennesima fregatura, invece si può rivelare interessante e valido, quando unicamente l'editore ha voluto cavalcare l'onda del momento, magari cambiando il titolo all'ultimo minuto, succede molto spesso, il titolo è sempre l'ultima cosa che si sceglie. ;) quindi o leggi tutto come faccio io, o mi spieghi come fai, così risparmio un pò di soldi e tempo. :grin:
per quanto riguarda la tua scelta nel non andare a vedere il film, non posso dire nulla, è una tua scelta.
spero di aver anche risposto alla tua domanda :grin:
saluti ;)
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda Galdor » 24 mag 2006, 21:12

Condivido profondamente entrambi i post di Asliaur (compresa la scelta volontaria di non andare a vedere il film)! :grin:
maniachouse ha scritto:sono felice che tu sia così informato sull'argomento, continuo però a non capire come fai a selezionare la robaccia dal materiale buono

La summa divisio tra un'opera (si parla di saggistica ovviamente) che può avere una certa rilevanza scientifica e una che non ne ha affatto è determinata da un unico fattore: l'autore. Se l'autore ha un nutrito numero di pubblicazioni scientifiche alle spalle e -preferibilmente- è un accademico di un certo calibro allora è presumibile che l'opera sia interessante, perlomeno sul piano scientifico; se l'autore è un improvvisato cultore della materia naif, beh, allora l'opera non ha quasi sicuramente una comprovata validità scientifica.. ;)
...è il motivo per cui quando mi passarono IL MISTERO DEL SANTO GRAAL (si parla di più di 10 anni fa!) rimasi affascinato dalle teorie presentate, ma deluso per l'identità degli autori (due giornalisti BBC): gli stessi autori, qualche anno dopo, smentirono la loro costruzione ammettendo di essere stati poco scientifici nel metodo e di aver cercato di "far tornare le cose"! :-?
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda maniachouse » 24 mag 2006, 23:17

hai ragione galdor sistema valido, ma non tutte le ciambelle riescono con il buco, anche autorevoli scrittori e inlustri academici hanno preso delle cantonate, non solo i 2 giornalisti della BBC, ho anche quello di libro, però sistemato tra i romanzi fantasy;) .
e quando ti trovi delle new entry, come la mettiamo, se nessuno li legge come si fa a sapere se sono validi o no.
sfortunatamente nel settore che mi interessa, e qui devo darvi ragione ad entrambi, ci sono molto spesso degli scrittori improvvisati, o altri che non si muovono dal loro salotto e scrivono libri prendendo a piene mani da altri libri, o ancora sfruttando la notorietà altrui, sfornano sull'onda del momento totali banalità, alla fine sono molto pochi gli autori seri che si sporcano le mani e riescono a fare un lavoro valido, quindi almeno per me diventa sempre + difficile trovare novità valide. :cry:
ma essendo ottimista di natura, e mi reputo anche fortunato riesco sempre a trovare qualcosa di interessante. :grin:

penso però che che stiamo scivolando fuori argomento :roll: , per farlo ritornare in tema:
stesso discorso vale per i film, probabilmente ci sarà una propensione a far uscire film in tema, visto il successo ottenuto dal film il CDV, con circa otto milioni e mezzo di euro di incasso nel 1° fine settimana, e con un milione e duecentomila persone che hanno visto la pellicola.
voi potete tranquillamente decidere di non vedere volontariamente il film,
io personalmente non vedo l'ora di avere il DVD. ;)

saluti :grin:
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda Galdor » 25 mag 2006, 3:09

maniachouse ha scritto:hai ragione galdor sistema valido, ma non tutte le ciambelle riescono con il buco, anche autorevoli scrittori e inlustri academici hanno preso delle cantonate

Guarda che è davvero davvero difficile: un accademico di fama difficilmente prende abbagli...solitamente presenta le varie dottrine esistenti e -se la materia è dubbia- raramente prende una posizione netta, preferendo presentare pro e contro delle varie tesi e indicando quale tra lui è la più valida. ;)
maniachouse ha scritto:e quando ti trovi delle new entry, come la mettiamo, se nessuno li legge come si fa a sapere se sono validi o no.

Facile: non ci sono new-entry nel mio metodo di valutazione. :grin: O un saggista ha una prolifica carriera scientifica alle spalle, altrimenti lo valuto per quello che è (e questo si rivela tristemente anche dai metodi usati nel suo libro, spesso poco scientifici). :-?

maniachouse ha scritto:ma essendo ottimista di natura, e mi reputo anche fortunato riesco sempre a trovare qualcosa di interessante. :grin:

La fortuna e l'ottimismo c'entrano ben poco: se compri un libro di Flavio Briatore sui Cavalieri Teutonici c'è poco da sperare...anche se si è interessato alla materia fin da piccolo, non avendo effettuato studi avanzati (universitari e più: dottorati, ricerca scientifica, ecc) non ha proprio gli strumenti base per procedere..
Se compri un libro di F.Cardini o M.Tangheroni sulle Crociate sai invece di avere un ottimo testo tra le mani! :grin:

maniachouse ha scritto:voi potete tranquillamente decidere di non vedere volontariamente il film,
io personalmente non vedo l'ora di avere il DVD. ;)

Vuoi farmi rimangiare quanto ho detto qualche post fa? ;) :lol:
Galdor ha scritto:Si tratta in fondo di una bieca operazione commerciale, alla quale abboccano -per fortuna- solo in pochi.. :twisted:
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda maniachouse » 25 mag 2006, 10:31

cia Galdor, :grin:
devi partire dal presupposto che alla fine io sono un libero professionista, e vedo le potenzialità del prodotto, quindi lasciando da parte la cultura, che con questo libro - film abbiamo già chiarito non centra nulla, rimane il fatto che piacciono, e su questo non puoi contraddirmi.
puoi dirmi tranquillamente che questo dimostra che la gente e pecora, ma potremmo dirlo anche del calcio e soap opera, che personalmente odio, ma non li definisco eventi culturali, ma solo di intrattenimento, come sto dicendo del CDV dall'inizio di questo forum.
quindi avendo anche un'altra grande passione l'home cinema, con una stanza attrezzata con tutte le ultime diavolerie tecnologiche e con i miei oltre 400 DVD, vuoi che mi faccia mancare il DVD di un film che mi è piaciuto, e che per colpa di un milione duecento mila persone, mi sono dovuto fare mezzora di coda e vedermi il film in prima fila.
prenderò il DVD, e me lo rivedrò in privato guardando tutto il lavoro che c'è dietro alla realizzazione del film.
in conclusione: so di darti una delusione Galdor ma comprerò il DVD, anche solo per le interpretazioni di Ian Mc Kellan, Jean Reno, e dell'affascinante Audrey Tatou. ;)
saluti :grin:
Ultima modifica di maniachouse il 25 mag 2006, 16:15, modificato 1 volta in totale.
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda Asliaur » 25 mag 2006, 10:36

Cari Maniachouse e Galdor,

cercherò di essere breve perchè siamo al limite dell'OT(Off Topic e non Ordo Teutonicus :) ). Sul capire cosa mi riserva un libro il sistema è effettivamente basato sul metodo "Galdor", ovvero in primis guardo chi è l'autore, poi aggiungo di mio una rapida scorsa all'indice ed alla bibliografia.
Non è infallibile nel trovare solo libri eccelsi, però riesce molto bene nel trovare libri seri (magari a volte mediocri, ma comunque seri).
E' anche vero come dice Galdor che un accademico di fama basa quasi tutto sulla reputazione, scrivere un libro pieno di sciocchezze lo può rovinare per sempre quindi tende ad evitare.
Un giornalista od un romanziere possono invece spazziare molto più liberamente.

Sorry per il tono perentorio, :) è che sono un pò stufo di scoop scandalistici, di sensazionalismo e di trovare tre scaffali pieni di libri nuovi e di autori di dubbia fama sui Templari e magari nessun libro serio (perchè le librerie spesso non li ordinano in quanto vendono poco, capita) sugli altri Ordini cavallereschi.
Nessun offesa, tranquillo, solo un pò di perplessità iniziale, ma rapidamente fugata :)
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti