Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Morg » 17 ago 2015, 19:12

Sono dati estratti per le 3 annate in questione da bgg. Lo "studio" lo trovi su Opinionated Gamers, link non ne posso mettere ;)

Ha limiti enormi, ma comunque qualche considerazioncina la può strappare :grin:
In Ludo Veritas

OFFERTE PER PLAY!
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6247
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 410.00
Località: Pavia/Magenta
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016!

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Mik » 17 ago 2015, 19:44

Poveri war...
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18024
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda yon » 17 ago 2015, 22:15

Molto interessante Morg.
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2687
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
Mercatino: yon
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gixx » 17 ago 2015, 23:32

LordDrachen ha scritto:
O prendi i Dungeon Crawling,

OT.

Perché? Sempre giochi sono.
ce n'erano più prima quando avevi solo Heroquest, Warhammer Quest e le relative versioni advanced o ora che solo a pensarci un secondo me ne vengono in mente almeno una decina?

Son tornati di moda. Quando io ho cominciato a giocare c'era praticamente solo D1. Tanto per chiarire.

Infatti io parlavo degli anni 2004-2014.
E dimmi un po', si stava meglio prima quando tutti si giocava a Heroquest

E' interessante, gixx, visto che c'è una sezione dedicata a Heroquest (gioco fuori produzione) su questo forum ma non su altri crawlers.
Quindi sull'appagamento ci andrei piano. Perché mi pare che i giochi che ti vengono in mente rientrano nelle meteore
as usual del mercato attuale.

O semplicemente Heroquest è straconosciuto e di conseguenza stradiffuso. Il fatto che abbia un subforum qua non implica che sia un buon DC, ma solo che, essendo l'unico e il più noto ai tempi d'oro (Milton Bradley... veniva pubblicizzato in TV... vogliamo parlarne?) è anche stato il più giocato e di conseguenza anche il più moddato, tutte cose che generano fanbase, forum, ecc. ecc..
Diciamocelo, WHQ era molto più bello, ma è stato così poco diffuso in proporzione (soprattutto qui in Italia) che non ha goduto della fortuna maggiore che meritava in realtà.
HQ gode più o meno della stessa fama di D&D e di Warhammer: sono il miglior GdR e il miglior gioco di miniature? No. Sono i più diffusi? Sì. Hanno dei subforum qui nonostante ci sia di meglio in giro? Sì.

Che è un po' quello che ha sempre segato le gambe, almeno fino a qualche tempo fa, ai concorrenti di D&D nei gdr.

Ecco, lo dici pure tu. :asd:

Un conto è rieditare un classico, un conto è rieditare un gioco normale perché non hai tempo e voglia di fare un design nuovo.
Ribadisco che più roba non implica che se ne faccia di più bella. Se ne fa di "più uguale". Che è proprio il contrario.
Per me più bello è "più varietà" , "più qualità".

Se ne fa di più "uguale" perché volente o nolente le meccaniche sono quelle. Puoi innovare ma fino ad un certo punto, e quindi avrai Caylus e Waterdeep che condividono molte meccaniche pur essendo giochi diversi, o un Trono di Spade e un Diplomacy, o i Card Driven o i COIN GMT, ecc. ecc.
Ma ben vengano i Waterdeep e i Trono e i Gallic Wars o i Virgin Queen anche se ci sono già Caylus, Diplomacy, Andean Abyss e Here I stand.

Il giocatore moderno fa il paio con la donna dall'armadio pieno ma che non ha nulla da mettersi.
E se non vedete sto meccanismo, allora non so proprio che farci. Per me è palese.

Questo è un altro paio di maniche. La donna con l'armadio pieno e che non sa cosa mettersi è il compratore di giochi da tavolo ossessivo compulsivo che compra 100 giochi all'anno e ne gioca 10. Ci sarà se di giochi ce ne sono 10.000 e ci sarà se di giochi ce ne sono 100.000. Il problema è suo, non della quantità di giochi che escono (e so che con questa sparata mi farò molti nemici :asd: ).
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda LordDrachen » 18 ago 2015, 9:13

gixx ha scritto:Infatti io parlavo degli anni 2004-2014.

Il che significa che ho ragione.
Se c'è una moda, battono il ferro e i giochi sono di dubbia qualità.
Se non c'è, non hai più giochi.
O semplicemente Heroquest è straconosciuto e di conseguenza stradiffuso.

E perché lo è ?
E perché la gente ci gioca e ne scrive anche giocando ad altri DC ?
Risiko non ha un subforum.
Diciamocelo, WHQ era molto più bello, ma è stato così poco diffuso in proporzione (soprattutto qui in Italia) che non ha goduto della fortuna maggiore che meritava in realtà.

C'è molta gente all'estero che gioca pure a WHQ. E non a D2. Per dire.
sono il miglior GdR e il miglior gioco di miniature? No. Sono i più diffusi? Sì. Hanno dei subforum qui nonostante ci sia di meglio in giro? Sì.

E perché son così famosi se un tempo il mercato non tirava?
Se ne fa di più "uguale" perché volente o nolente le meccaniche sono quelle.

Quindi i crawlers di adesso sono "uguali" a HeroQuest. Giusto?
Come cadi in contraddizione....
Il discorso è che la gente stava in hype per il KS del 25°, più di altri crawlers o altri KS.
Della serie, se trovi la formula che tira ed è di moda, puoi fare 100 giochi uguali.
Ma ben vengano i Waterdeep e i Trono e i Gallic Wars o i Virgin Queen anche se ci sono già Caylus, Diplomacy, Andean Abyss e Here I stand.

Capisci vero che avere un sistema di base è diverso da rieditare un gioco?
Capisci che paragonare C&C Ancients con Napoleonic è diverso che paragonare TTA e Nations, che paragonare Arkham H. e Eldritch H. e che paragonare Dune e Rex, Starcraft e Forbidden Stars, ecc?
Perché il primo è lo stesso gioco con opportune modifiche per il setting, i secondi sono riedizioni perché non sai cosa inventare o anche solo mischiare?
E per la cronaca mi han rotto le balle pure i COIN a ripetizione.
è il compratore di giochi da tavolo ossessivo compulsivo che compra 100 giochi all'anno e ne gioca 10.

-Non sono pochi, sono molti.
-Sono loro che mandano avanti il mercato che te piace tanto
-Sono concausa del mercato florido e della stampa di tanti giochi. Se tutti comprassimo 10, non ci sarebbero tutti questi
giochi fotocopia (e magari pure playtestati male).
Per un'azienda non ha senso fare qualità se il consumatore compra anche la bassa qualità pagandola uguale.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gixx » 18 ago 2015, 11:17

LordDrachen ha scritto:Il che significa che ho ragione.
Se c'è una moda, battono il ferro e i giochi sono di dubbia qualità.
Se non c'è, non hai più giochi.

No, non hai ragione. Di DC più belli di HQ ne sono usciti e non pochi nell'ultimo periodo. Non solo Descent. HQ è datato ma è stato il primo a sfondare la barriera della diffusione di nicchia e ha monopolizzato il mercato. Il suo vero successo è lì, e per rendersene conto basta prendere la versione vanilla e giocarla adesso. Nostalgia a pacchi, ma il gioco è mediocre, ad essere buoni.

O semplicemente Heroquest è straconosciuto e di conseguenza stradiffuso.

E perché lo è ?
E perché la gente ci gioca e ne scrive anche giocando ad altri DC ?

Te l'avevo detto nella parte che hai tagliato! :pippotto:
Primo, diffusissimo, giocatissimo, nostalgic e soprattutto moddatissimo.

Risiko non ha un subforum.

Qua no, ma da quel poco che ne so anche se non mi interessa l'argomento ha un sacco di forum, comunità locali, tornei e attività organizzate ecc. ecc.
Poi di HQ di roba da scrivere ce n'è una montagna (da quello che ho visto esistono almeno una 20ina di set di regole alternativi tutti molto diversi tra loro, senza contare le avventure e così via). Di Risiko ovviamente c'è da scrivere molto meno.

Diciamocelo, WHQ era molto più bello, ma è stato così poco diffuso in proporzione (soprattutto qui in Italia) che non ha goduto della fortuna maggiore che meritava in realtà.

C'è molta gente all'estero che gioca pure a WHQ. E non a D2. Per dire.

Avessi una copia lo farei anche io.

sono il miglior GdR e il miglior gioco di miniature? No. Sono i più diffusi? Sì. Hanno dei subforum qui nonostante ci sia di meglio in giro? Sì.

E perché son così famosi se un tempo il mercato non tirava?

Pigrizia della gente e necessità di trovare avversari e giocatori. Chi giocava a D&D o a Warhammer (prima di AoS) lo faceva perché erano stradiffusi. Dimmi dove si trovavano i tornei di Hordes of the Things uando qui si facevano i tornei di Warhammer e se se ne facevano altrettanti. O di gruppi di giocatori di Rolemaster se paragonati con D&D.

Se ne fa di più "uguale" perché volente o nolente le meccaniche sono quelle.

Quindi i crawlers di adesso sono "uguali" a HeroQuest. Giusto?
Come cadi in contraddizione....
Il discorso è che la gente stava in hype per il KS del 25°, più di altri crawlers o altri KS.
Della serie, se trovi la formula che tira ed è di moda, puoi fare 100 giochi uguali.

Non cado in contraddizione, non stavo parlando di crawlers ma di giochi in generale, ma mi hai tagliato l'esempio che lo faceva capire. Ma se vuoi prendere il caso DC alla fine prendi tutti i crawlers che vuoi, ma le maccaniche anche se sono spesso molto simili (tiri dado, muovi casella) non implicano che il gioco è una m***a.
Shadows of Brimstone non è innovativo, ma è un signor Dungeon Crawler.

Ma ben vengano i Waterdeep e i Trono e i Gallic Wars o i Virgin Queen anche se ci sono già Caylus, Diplomacy, Andean Abyss e Here I stand.

Capisci vero che avere un sistema di base è diverso da rieditare un gioco?
Capisci che paragonare C&C Ancients con Napoleonic è diverso che paragonare TTA e Nations, che paragonare Arkham H. e Eldritch H. e che paragonare Dune e Rex, Starcraft e Forbidden Stars, ecc?
Perché il primo è lo stesso gioco con opportune modifiche per il setting, i secondi sono riedizioni perché non sai cosa inventare o anche solo mischiare?
E per la cronaca mi han rotto le balle pure i COIN a ripetizione.

Capisco che c'è differenza, ma sono contento che ci siano a disposizione tutti i giochi che hai citato, non ce n'è uno che non abbia il suo target di riferimento che è contento di averlo.

è il compratore di giochi da tavolo ossessivo compulsivo che compra 100 giochi all'anno e ne gioca 10.

-Non sono pochi, sono molti.
-Sono loro che mandano avanti il mercato che te piace tanto
-Sono concausa del mercato florido e della stampa di tanti giochi. Se tutti comprassimo 10, non ci sarebbero tutti questi
giochi fotocopia (e magari pure playtestati male).
Per un'azienda non ha senso fare qualità se il consumatore compra anche la bassa qualità pagandola uguale.

A me il mercato che loro supportano piace tanto, perché laddove loro comprano 100 giochi e ne giocano 10, io ne compro 10 (ok, magari 15... :asd: ) e ne gioco 10. Ma sono contento che ce ne siano 100 tra cui scegliere perché magari se ce ne fossero 10 ne comprerei solo 2 e mi annoierei in fretta di quelli. E tra quei 100 magari io ne reputo belli 10 che tu non reputi tali e viceversa. Siamo contenti in due. Viva la varietà.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda LordDrachen » 18 ago 2015, 12:45

gixx ha scritto:No, non hai ragione. Di DC più belli di HQ ne sono usciti e non pochi nell'ultimo periodo. Non solo Descent.

E intanto c'è un thread in cui "no questo no", "no quello no"... sui DC. Io questa qualità nei moderni DC non ce la vedo,
ed io tendenzialmente sarei pure un target appassionato.
Per me i nuovi DC, devo dire, hanno discreti handicap. O sono troppo complicati per l'esperienza di gioco o hanno dei downtime infiniti o hanno materiali poco pratici che allungano il setup.
Sono "idealmente" migliori di HQ? Forse si. Nella pratica li giocherei di meno.

HQ è datato ma è stato il primo a sfondare la barriera della diffusione di nicchia e ha monopolizzato il mercato. Il suo vero successo è lì, e per rendersene conto basta prendere la versione vanilla e giocarla adesso. Nostalgia a pacchi, ma il gioco è mediocre, ad essere buoni.

Continui a non spiegare perché ha sfondato il mercato. Non spieghi nessun elemento meccanico a giustificazione di ciò.
Se lo ha fatto è perché offriva un'esperienza di gioco nuova evidentemente. "NUOVA".
Senza contare che prendere gli elementi di HQ e ampliarli significa ad ogni modo esser partiti da lì.
Anche D&D scatola rossa era mediocre, se prendiamo quesi assunti, ma non è che la risposta "giusta" sia stata Pathfinder.
Mentre i DC hanno fatto esattamente quello che è successo nei gdr. Hanno dettagliato ciò che non era da dettagliare.
E cmq per la cronaca, come ben sai, c'erano anche WHQ e Adv.HQ se volevi qualcosa di più pregnante.

Che poi ribadisco, non possiamo fare un discorso unico che parte dai gdr e arriva agli H&C.... ci son differenze.
L'mcd secondo me è che siamo al remake del remake del remake.

Avessi una copia lo farei anche io.

Magari lo ristampano, però ovviamente previo snaturamento per seguire le logiche di mercato che ti esaltano ^^

Pigrizia della gente e necessità di trovare avversari e giocatori.

Ma ti prego...... la "pigrizia" come motivo ultimo per giustificare una tendenza economica? Bitch please. ^^
Anche io avevo HQ e non ci giocavo per mancanza di persone. HQ, dico.

Chi giocava a D&D o a Warhammer (prima di AoS) lo faceva perché erano stradiffusi.

Io giocavo a D&D per puro caso. Erano molto più diffusi i libri-game e infatti io primo ho conosciuto Uno Sguardo nel Buio e solo dopo D&D.
Detto questo voglio vedere se con 100 DC e con 100 giocatori con ognuno un'idea diversa di DC tu trovi giocatori.
Alla meglio hai giochi migliori ma nessuno con cui giocare. Una grande vittoria insomma ^^
Il grande successo di Risiko è anche quello, ora non dico che bisogna tornare a giocare a Risiko, ma come non ha senso
avere 1 miliardo di giochi H&C tutti uguali, non ha senso avere 1 miliardo di DC.


Shadows of Brimstone non è innovativo, ma è un signor Dungeon Crawler.

Setup da malati mentali. Tiri il dado per ogni cosa (e ritiri pure spesso). Downtime estremo.
Si, carino, mi diverte anche, ma perché ho un amico che prepara tutto lui e giochiamo a casa sua. Fosse per me, lo piazzo due volte e poi lo vendo.
Io il gioco lo devo piazzare in un tempo normale.
Poi: Impegno richiesto > esperienza di gioco. Ma di molto.
Io voglio vedere quanta gente, rispetto all'hype prodotto, gioca regolarmente a SoB e ha una campagna terminata o cmq a buon punto. Se è il 10% del totale va di lusso.
Oh, se poi la gente non fa niente dalla mattina alla sera ci può stare.

Siamo contenti in due. Viva la varietà.

Che non c'è, come non c'è la qualità. E' una tua idea che ci sia ed è quasi un bias di conferma.
E' da inizio discussione che devi difendere un po' questo aspetto e poi dici che il DC hanno le meccaniche tutte simili, ma HQ è brutto (non si sa perché, forse perché ha 1/10 dei materiali ed è molto più semplice?).
La verità caro gixx è che fra un paio d'anni molti giochi di cui parliamo oggi manco sai cosa sono. Sono giochi "non giocati".
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gixx » 18 ago 2015, 21:29

LordDrachen ha scritto:
gixx ha scritto:No, non hai ragione. Di DC più belli di HQ ne sono usciti e non pochi nell'ultimo periodo. Non solo Descent.

E intanto c'è un thread in cui "no questo no", "no quello no"... sui DC. Io questa qualità nei moderni DC non ce la vedo,
ed io tendenzialmente sarei pure un target appassionato.
Per me i nuovi DC, devo dire, hanno discreti handicap. O sono troppo complicati per l'esperienza di gioco o hanno dei downtime infiniti o hanno materiali poco pratici che allungano il setup.
Sono "idealmente" migliori di HQ? Forse si. Nella pratica li giocherei di meno.

Cioè li giocheresti meno dell'HQ base non moddato? Vabbé abbiamo gusti evidentemente diversi, non so che dirti. Io ho appena preso SoB, ci ho già fatto 4 partite e a settembre farò partire una campagna. Una cosa che con HQ base mi farebbe cadere le palle sia da master (che non ha incentivi a divertirsi come l'Overlord di Descent) che da giocatore (che mi annoia da morire).

HQ è datato ma è stato il primo a sfondare la barriera della diffusione di nicchia e ha monopolizzato il mercato. Il suo vero successo è lì, e per rendersene conto basta prendere la versione vanilla e giocarla adesso. Nostalgia a pacchi, ma il gioco è mediocre, ad essere buoni.

Continui a non spiegare perché ha sfondato il mercato. Non spieghi nessun elemento meccanico a giustificazione di ciò.

Cosa intendi per "elementi meccanici"? I motivi? Se sì, ti ricopio quello che avevo scritto un po' di scambi fa.

...ma solo che, essendo l'unico e il più noto ai tempi d'oro (Milton Bradley... veniva pubblicizzato in TV... vogliamo parlarne?) è anche stato il più giocato e di conseguenza anche il più moddato, tutte cose che generano fanbase, forum, ecc. ecc..

Se lo ha fatto è perché offriva un'esperienza di gioco nuova evidentemente. "NUOVA".
Senza contare che prendere gli elementi di HQ e ampliarli significa ad ogni modo esser partiti da lì.

Ma è ovvio: i mod si generano in maggior quantità partendo da una base straconosciuta. Se una persona su 1000 si mette a fare house rules per il DC che gioca, inevitabilmente ci saranno 100 set di house rules per Heroquest che ha che so una base di giocatori di 100.000 giocatori, mentre WHQ che ce lo avranno in 2000 magari ne avrà uno o due di mod set. Prendi i numeri con le pinze, servono solo a far capire il senso del discorso.
Ma poi, se stai giocando a HQ moddato, stai giocando a HQ? No. Stai giocando a HQLordDrachenStyle che è tutta un'altra roba e qualitativamente sarà meglio dell'HQ base (si spera) o per lo meno sarà più adatto a rispondere alle tue esigenze.

Anche D&D scatola rossa era mediocre, se prendiamo quesi assunti, ma non è che la risposta "giusta" sia stata Pathfinder.

E perché no? Ci sono fior di estimatori di D&D per cui Pathfinder è stato una manna.

Mentre i DC hanno fatto esattamente quello che è successo nei gdr. Hanno dettagliato ciò che non era da dettagliare.

Non condivido. Magari c'è anche chi cerca (io) in un DC qualcosa di più del tira due dadi per muoverti, cerca passaggi segreti fino a quando non trovi il corridoio giusto e ammazza i mostri con una profondità tattica praticamente nulla che offriva HQ, e magari vuole anche personaggi che livellano e che subiscono ferite, che si gearano meglio e acquisiscono nuove magie e poteri, che affrontano mostri con skill particolari, ecc. ecc., ma quando avevi solo HQ o mangiavi quella minestra o saltavi dalla finestra, anche perché le alternative erano poco più che giocare a Hotel o a Cluedo. E non mi venire a dire "e allora potevi moddartelo" perché se poi mi dici come fai sotto che quando ci sono 100 DC (e sappiamo bene che non ce ne sono così tanti) ci saranno 100 giocatori soli a casa loro, il discorso vale lo stesso con 100 house rules mod per HQ, per quanto belle possano essere.

Che poi ribadisco, non possiamo fare un discorso unico che parte dai gdr e arriva agli H&C.... ci son differenze.
L'mcd secondo me è che siamo al remake del remake del remake.

Su questo sorprendentemente sono d'accordo: è meglio non generalizzare.
Infatti credo che sui german (e sottolineo il credo, non essendo un grande espertone della categoria) si sia più vicini alla saturazione o forse si sia già saturi più che in altre categorie. Lì forse c'è effettivamente troppa scelta. Ma in altri campi che mi incuriosiscono di più (Tematici/Wargames storici stile VQ-HIS/COIN/Dungeon Crawling...) per me siamo ancora lontani dalla saturazione che tanto ti spaventa e che a me au contraire non disturba. Anche a costo di vedere un Rex (che a me è piaciuto tra l'altro, anche perché non è Dune), un Forbidden Stars (che facendomi cahare Starcraft resterà dov'è), un Imperial Assault (che non è proprio Descent anche se gli assomiglia).

Avessi una copia lo farei anche io.

Magari lo ristampano, però ovviamente previo snaturamento per seguire le logiche di mercato che ti esaltano ^^

Come sei pessimista... :consola:

Ma ti prego...... la "pigrizia" come motivo ultimo per giustificare una tendenza economica? Bitch please. ^^
Anche io avevo HQ e non ci giocavo per mancanza di persone. HQ, dico.

Non so che dirti, prendendo un campione un po' più ampio, posso dirti che tra i miei compagni di scuola ce l'avevamo in 5, ci giocavo a casa a Milano, ci giocavo sia con gli amichetti della montagna (e di quelli un altro ce l'aveva) che con quelli del mare (e tra quelli ce l'avevano in 2 oltre a me). Cose più di nicchia (Space Hulk, WHQ) invece le aveva solo un mio compagno di classe che aveva un fratello gamer più grande che se le prendeva per se.

Io giocavo a D&D per puro caso. Erano molto più diffusi i libri-game e infatti io primo ho conosciuto Uno Sguardo nel Buio e solo dopo D&D.

Mai giocato Sguardo nel Buio, ma giocato da subito a D&D e AD&D, pure quelli molto più diffusi tra miei compagni e amici rispetto a Uno Sguardo nel Buio.

Comunque complimenti: tirare in ballo le esperienze personali è un'ottima tecnica dialettica che si usa per spostare l'attenzione dal generale al particolare. Si vede che sei uno che ha a che fare con le discussioni spesso, neh? Bel tentativo. :-P

Detto questo voglio vedere se con 100 DC e con 100 giocatori con ognuno un'idea diversa di DC tu trovi giocatori.
Alla meglio hai giochi migliori ma nessuno con cui giocare. Una grande vittoria insomma ^^

Su questo ho risposto prima.

Il grande successo di Risiko è anche quello, ora non dico che bisogna tornare a giocare a Risiko, ma come non ha senso
avere 1 miliardo di giochi H&C tutti uguali, non ha senso avere 1 miliardo di DC.

Ma infatti non dico che bisogna averne un miliardo, ma per quanto mi riguarda siamo ancora al livello in cui più varietà è meglio.

Shadows of Brimstone non è innovativo, ma è un signor Dungeon Crawler.

Setup da malati mentali.

Io lo setuppo in 15 minuti. Non scherzo. :pippotto:

Tiri il dado per ogni cosa (e ritiri pure spesso).

Il tiro di dado e il ritiro, i Grit Token e l'uso che se ne fa più le skill che si acquisiscono livellando rendono il peso del dado meno determinante di quanto si pensi.

Downtime estremo.

Veramente? :ninja: Io non l'ho mai sentito. E tra un mio turno e quello seguente se ci metto 5 minuti è già tanto. L'ho pure giocato in 5 non sentendo un filo di downtime. Se vuoi soffrire il downtime, prova Galaxy Defenders piuttosto. :snob:

Io voglio vedere quanta gente, rispetto all'hype prodotto, gioca regolarmente a SoB e ha una campagna terminata o cmq a buon punto. Se è il 10% del totale va di lusso.

Come il 10% dei possessori di HQ avrà fatto tutte le missioni del gioco, come il 10% dei giocatori del german X ci avrà fatto più di 3-4 partite, ecc. ecc.

Oh, se poi la gente non fa niente dalla mattina alla sera ci può stare.

Abbiamo poco tempo per il nostro hobby, si sa.

Siamo contenti in due. Viva la varietà.

Che non c'è, come non c'è la qualità. E' una tua idea che ci sia ed è quasi un bias di conferma.

Non vedo perché avere più varietà non sia un vantaggio per entrambi.
Tu continui a divertirti di più con HQ? Avere più varietà ti permette comunque di divertirti con il tuo HQ? Sì.
Avere più varietà mi offre il mio SoB con cui io mi diverto più che con HQ? Sì.
Win-win, altro che bias di conferma. :asd:

E' da inizio discussione che devi difendere un po' questo aspetto e poi dici che il DC hanno le meccaniche tutte simili, ma HQ è brutto (non si sa perché, forse perché ha 1/10 dei materiali ed è molto più semplice?).

Altra tecnica dialettica molto usata è quella di far credere che uno sia sulla difensiva. Non lo sono, sto solo esponendo le mie opinioni sulla questione. Non voglio e non ho alcuna intenzione di farti cambiare idea, così come non c'è speranza che tu mi faccia cambiare la mia. In effetti, non so nemmeno perché stiamo andando avanti a discutere... :rotfl:

La verità caro gixx è che fra un paio d'anni molti giochi di cui parliamo oggi manco sai cosa sono. Sono giochi "non giocati".

Magari fra un paio d'anni ci sarà HQ25, Dwarf King's Hold, Battle for Lord Drachen's Mountain. E tra 10 anni, SoB sarà nostalgia, e fra 15 lo saranno quelli. Chi vivrà, vedrà. :approva:
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda yon » 18 ago 2015, 22:35

Oso dire che Pathfinder è stata una manna per i giocatori di D&D perché D&D aveva fatto uscire la 4.0 :asd: :asd: :asd:
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2687
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
Mercatino: yon
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda LordDrachen » 19 ago 2015, 9:34

yon ha scritto:Oso dire che Pathfinder è stata una manna per i giocatori di D&D perché D&D aveva fatto uscire la 4.0 :asd: :asd: :asd:

Solo per una questione di vendite. Chiedi a giocatori new-wave se preferiscono la quarta o Pathfinder... ^^
Io potrei dire che DW è la manna per il retrogaming di chi ha un lavoro....
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda LordDrachen » 19 ago 2015, 9:51

gixx ha scritto:Cioè li giocheresti meno dell'HQ base non moddato? Vabbé abbiamo gusti evidentemente diversi, non so che dirti.

Certo, perché troverei più gente, ed occuperebbe meno tempo.
E' quello che accade coi wargames (tra l'altro). Troppa poca gente che gioca, molta gente che compra.
Con la differenza che i tempi dilatati del wargaming sono in linea spesso con la profondità, i DC no.
Non è questione di gusti. Anche io amo le cose più profonde e meno banali, ma esistono due punti che evidentemente non passano.
1) sono copie di copie di copie
2) non sono giocabili con casual gamers

Io ho appena preso SoB, ci ho già fatto 4 partite e a settembre farò partire una campagna.

Vediamo quanto andate avanti ^^
Cosa intendi per "elementi meccanici"? I motivi? Se sì, ti ricopio quello che avevo scritto un po' di scambi fa.

Anche Gino Pilotino e Dolce Forno Harbert passavano in tv... dai eh.
Ma poi, se stai giocando a HQ moddato, stai giocando a HQ? No.

E' la storia di D&D. E tutti giocavano ad un D&D diverso. Hai visto gente triste e delusa in quel periodo?
Secondo me si giocava di più e con più passione. Poi sbaglierò... ^^
E perché no? Ci sono fior di estimatori di D&D per cui Pathfinder è stato una manna.

Che manna. Rieditare la 3.5 riveduta e corretta?
Lì forse c'è effettivamente troppa scelta.

ognuno vede il male nell'altro. a te non piacciono i german, quindi lo vedi. io lo vedo pure nel wargaming.
Mai giocato Sguardo nel Buio, ma giocato da subito a D&D e AD&D, pure quelli molto più diffusi tra miei compagni e amici rispetto a Uno Sguardo nel Buio.

eh la gioventù....
AD&D è uscito che io ero già grande... ^^
L'esperienza personale è un esempio.
Io lo setuppo in 15 minuti. Non scherzo. :pippotto:

Bravo. Con me lo setupperesti sempre tu.
Il tiro di dado e il ritiro, i Grit Token e l'uso che se ne fa più le skill che si acquisiscono livellando rendono il peso del dado meno determinante di quanto si pensi.

Ma chissenefrega del peso del dado, siamo in un ca**o di DC, è il downtime del doverlo tirare per fare la cacca....!
Downtime a pacchi.
Come il 10% dei possessori di HQ avrà fatto tutte le missioni del gioco, come il 10% dei giocatori del german X ci avrà fatto più di 3-4 partite, ecc. ecc.

E allora Houston abbiamo un problema. Ma è 1 anno che lo sottolineo su sto forum.
Win-win, altro che bias di conferma. :asd:

None.... ^^
Magari fra un paio d'anni ci sarà HQ25, Dwarf King's Hold, Battle for Lord Drachen's Mountain. E tra 10 anni, SoB sarà nostalgia, e fra 15 lo saranno quelli. Chi vivrà, vedrà.

Se vuoi scommettere, io ci metto 10 euri qui sull'unghia . ^^
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda yon » 19 ago 2015, 9:52

[offtopic]Beh, tutti i vecchi giocatori, che in percentuale sulla platea dei giocatori totali di D&D secondo me sono un bel numero, avevano la scelta tra:
1. Impiccarsi
2. Piegarsi alla 4.0
3. acquistare la versione 3.75 di D&D, incidentalmente chiamata Pathfinder.

In questo non vedo una questione di vendite ma di accettazione di meccaniche e sistemi di gioco.[/offtopic]
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2687
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
Mercatino: yon
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda LordDrachen » 19 ago 2015, 9:54

yon ha scritto:[offtopic]Beh, tutti i vecchi giocatori, che in percentuale sulla platea dei giocatori totali di D&D secondo me sono un bel numero, avevano la scelta tra:
1. Impiccarsi
2. Piegarsi alla 4.0
3. acquistare la versione 3.75 di D&D, incidentalmente chiamata Pathfinder.

In questo non vedo una questione di vendite ma di accettazione di meccaniche e sistemi di gioco.[/offtopic]

[offtopic]4. Continuare a giocare alla 3.5.
Non c'è la scadenza sui gdr.[/offtopic]
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gixx » 19 ago 2015, 11:04

LordDrachen ha scritto:
Ma poi, se stai giocando a HQ moddato, stai giocando a HQ? No.

E' la storia di D&D. E tutti giocavano ad un D&D diverso. Hai visto gente triste e delusa in quel periodo?
Secondo me si giocava di più e con più passione. Poi sbaglierò... ^^

Gente delusa ce n'era anche allora.
Sul fatto del giocare di più o di meno, forse tu giocavi di più prima: io di certo gioco moooooolto di più ora, tre volte alla settimana, escludendo i GdR, ma al di là delle esperienze personali, io vedo molte più realtà ludiche ora rispetto a 10 o 20 anni fa.

Che manna. Rieditare la 3.5 riveduta e corretta?

Tenendo conto che la 4.0 è stata in realtà una 0.25 non mi stupisce che molta gente abbia giocato Pathfinder aka 3.75 (o abbia continuato con la 3.5).

Ma chissenefrega del peso del dado, siamo in un ca**o di DC, è il downtime del doverlo tirare per fare la cacca....!
Downtime a pacchi.

Cioè mi vuoi dire che tirare 1 dado per il movimento, aspettare quei 3 secondi perché si assesti sul tavolo e al massimo prendere 1 Grit se fai uno è "downtime a pacchi"?

Come il 10% dei possessori di HQ avrà fatto tutte le missioni del gioco, come il 10% dei giocatori del german X ci avrà fatto più di 3-4 partite, ecc. ecc.

E allora Houston abbiamo un problema. Ma è 1 anno che lo sottolineo su sto forum.

Siamo sicuri che "abbiamo un problema"? Io comunque ricado (o meglio ricadrò) nel 10% di fruitori assidui di SoB. Lord Drachen ricade nel 10% di fruitori assidui di HQ. Non vedo perché dovremmo preoccuparci di chi ricade nel 90% di casi sopra. Poi per carità anche io ho giochi che ho giocato una o due volte e scommetto che li avrai anche tu, ma per quanto mi riguarda non stanno quasi mai a casa mia se sono sicuro di non rigiocarli.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda LordDrachen » 19 ago 2015, 11:59

gixx ha scritto:Gente delusa ce n'era anche allora.

Si e hanno creato la new wave dei giochi forgiti, poi dopo il boom, siamo ancora qui ad aspettare la quinta edizione di D&D... ^^
io vedo molte più realtà ludiche ora rispetto a 10 o 20 anni fa.

dai? io vedo i club che chiudono invece. e ricambio generazionale? pochissimo.
sai cosa vedo? gente che compra. gente che fiereggia. non vedo gente che gioca.
Cioè mi vuoi dire che tirare 1 dado per il movimento, aspettare quei 3 secondi perché si assesti sul tavolo e al massimo prendere 1 Grit se fai uno è "downtime a pacchi"?

Se giochi in 5-6 persone e ogni cosa è un tiro di dado alla grande. Mica c'è solo il movimento che tiri (che cmq fa, se muovo 2 o 6 è diverso e devo pensare come muovermi, se ho movimento fisso posso pensare nel turno altrui più agevolmente).
E' inevitabile. Basta pensarci 10 secondi e lo capisci dai.
Non vedo perché dovremmo preoccuparci di chi ricade nel 90% di casi sopra.

Perchè son loro che dettano mercato.
Se per vedere un film pluripremiato al Sundance devo farmi dei km, o andare in una sala del menga, perché il 90% guarda Ant-Man è un problema visto che io sono appassionato di cinema.
Se tutti vanno al cinema per mangiare pop-corn e non guardano il film, io ti faccio film che stimolano il mangiare pop-corn, non film belli.
Se apro un menù di un pub con 1000 birre di cui 900 son tutte uguali, saranno anche meglio dell'Heineken di una volta, ma tolgono sicuramente spazio a varietà, stili tradizionali, ecc.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti