Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Mik » 19 lug 2015, 11:27

Questo sicuro. Per quello dicevo che ci vuole un equilibrio. Per ora non sento il peso delle troppe uscite, ma anzi la vivo come molteplici opportunità. Semplicemente salto quello che ormai so non interessarmi.

Certo, per te cha hai anche una missione ludica, la cosa diventa più difficile nel dover provare taaaaanti giochi che poi magari trovi deludenti. Fortunatamente io non ho questo onere :asd:
(Anche grazie a te ;) )
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18006
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gixx » 19 lug 2015, 15:59

Agz, non condivido assolutamente quello che dici. Per quanto mi riguarda, varietà, sempre e comunque.
Mik ha scritto:Se avessimo solo 3 titoli, Pooh di qualcuno sarebbe scontato e magari non seguirebbe neppure più questo hobby.

Questo, assolutamente questo. Ipotizziamo un mondo dei GdT con solo la top10 di BoardGameGeek. Forse molti giocatori continuerebbero con questo hobby. Io di certo no.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gixx » 19 lug 2015, 16:07

Agzaroth ha scritto:Ma per ora tengo botta anch'io dietro alle nuove uscite. Ma siamo al limite.
Pensa se invece di 1000 nuovi giochi l'anno ne uscissero 10000.
Il nostro tempo è sempre lo stesso. O molti non li giocheresti o non li approfondiresti: delle due l'una.

Ma anche 100.000, ben venga! Magari tra quelli ci sarebbero tipo 10 simil-BSG o 10 simil-Republic of Rome, e io sarei felicissimo di provarli per trovare titoli cuciti su misura sui miei gusti ludici (che riconosco essere molto di nicchia).
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Mercatino: gixx
Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Agzaroth » 19 lug 2015, 17:02

Ma non ci siamo capiti: non li proveresti, perché li perderesti nel mare delle uscite.
Qualcuno lo hai perso già ora. L'hai provato Dark Moon? È del 2011 ed è simile a BSG.

gixx ha scritto:Agz, non condivido assolutamente quello che dici. Per quanto mi riguarda, varietà, sempre e comunque.
Mik ha scritto:Se avessimo solo 3 titoli, Pooh di qualcuno sarebbe scontato e magari non seguirebbe neppure più questo hobby.

Questo, assolutamente questo. Ipotizziamo un mondo dei GdT con solo la top10 di BoardGameGeek. Forse molti giocatori continuerebbero con questo hobby. Io di certo no.

Questo non c'entra nulla e sarebbe un male anche per me. L'ho anche scritto: troppi giochi equivale a troppo pochi.

Sono due estremi che non vanno bene. In un caso la domanda rimane superiore all'offerta e quindi qualcuno non troverà quello che cerca. Nell'altro, quello che cerchi si perde in un'offerta troppo ampia.

Quanti german usciranno in un anno? Io se ne uscissero la metà sarei più contento. Tu saresti contento che uscissero il doppio di american? Meglio: significa che in quel settore siamo ben lontani dalla saturazione e che l'offerta non supera ancora il tuo tempo libero e le tue finanze.

Sulla qualità, indipendentemente dal genere, più si produce, in arte, e più la qualità media si abbassa. Ma questo è un altro discorso ancora. Alla fine non so se saresti così contento di aver provato il doppio dei giochi, lasciando magari a una sola partita quelli che erano davvero belli e che sarebbero stati pubblicati lo stesso, anche con la metà dei titoli editi. A meno che uno non abbia senso critico e apprezzi tutto quello che gioca, ma non mi sembra che tu rientri nella categoria.

Vorrei proprio ci staccassimo dal discorso german/american perché c'entra poco e non è quello che diceva Faidutti (che pure in generale ha detto un po' delle ovvietà).
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24734
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Mailok » 19 lug 2015, 17:57

Ma e' anche vero che nessuno ti garantisce che se escono 2 giochi all'anno questi siano perfetti, curati e al top, ci sono giochi che hanno avuto gestazioni di anni per poi uscire ed essere bacati o sotto le aspettative o con espansioni per fixare i problemi postumi. L' offerta oggi e' aumentata perche' ci sono mezzi alternativi che favoriscono questo e bypassano certi ostacoli che molti considerano invece "filtri" ovvero di 10 proposte il produttore sceglie solo 1 o 2, quelli che secondo lui meritano, ma questo non si traduce matematicamente in successi garantiti, anzi spesso non e' cosi'.
Capisco il discorso di avere tanti giochi e la stessa quantita' di tempo, ma come te lo gestisci il tempo e come scegli i giochi sta a te, il prolema non e' avere tanta scelta, ma sviluppare una propria capacita' critica di capire il gioco (o intuirlo) e fare una scelta, criticare questa pluralita' perche' non si ha la capacita' di filtrare i titoli tanto da preferire avere un mercato ridotto in modo da non dover scegliere mi sembra un po' un autogoal. Nessuno ci obbliga a comprare tutti i giochi esistenti, nessuno ci obbliga a giocare un gioco fino a spellare il tabellone, nessuno ci obbliga a giocare mezza volta e saltare ad un altro titolo, se lo si fa e' una scelta propria, se questo crea insoddisfazione allora basta cambiare, pretendere che sia il mercato non mi sembra la soluzione migliore.
Bazaar di Mailok
  • Heroes of Normandie: tutto quello uscito nei vari KS, espansioni, esclusive, compendium, errata fix etc. etc.
  • Dark Souls **soon**: edizione KS in italiano piu' espansioni Darkrooot, Kalameet, extra tiles
  • Gorechosen: edizione completa con gladiatori extra, scenici stampati 3d etc.
Offline Mailok
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: 09 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Roma
Mercatino: Mailok

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Agzaroth » 19 lug 2015, 18:02

Ah ma un momento, io né pretendo che sia il mercato a limitarsi né penso minimamente lo farà mai. Il mercato spreme finché trova da spremere.

Io dico solo che se uscissero la metà dei german di adesso sarei solo contento. Se ne uscissero um decimo invece non lo sarei.

Poi filtrare a volte è possibile altre no. Intanto almeno un regolamento lo devi leggere. Poi molti giochi che ti lasciano il dubbio li devi comunque provare. Insomma la teoria è una cosa, la pratica un'altra.

Kickstarter come ben sai ha tutto il mio appoggio. Occorre filtrare e parecchio pure lì.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24734
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Innominato76 » 19 lug 2015, 19:32

Simo4399 ha scritto:
Mik ha scritto:Però torna ad essere soggettiva la cosa.
Perché io resto fuori dei titoli che piacciono a me se ci sono i 2 capolavori che piacciono a te su 3 giochi ;)

Nel 2/9 che dici i 2 titoli sono quelli che piacciono a te. Poi però ci sono 2 titoli che piacciono a me diversi da quei 2. Poi 2 titoli che piacciono, che so, a gixx o LordDrachen diversi dai nostri 4. Poi altri 2 che piacciono magari a Normanno e Raistlin, diversi dai 6 precedenti.

Se avessimo solo 3 titoli, Pooh di qualcuno sarebbe scontato e magari non seguirebbe neppure più questo hobby.


magari i 2 titoli che piacciono a te (o a Agz, o a gixx, o a Normanno, etc) sono quei 2 titoli che un po' tutti definiremmo carini, ma non pietre miliari. Che insomma allargano piacevolmente la collezione e regalano una serata di gioco diversa ma di cui onestamente si potrebbe anche far a meno considerando il numero di pezzi in collezione.
Insomma quei giochi con cui si fa un paio di partite e poi finiscono a prender polvere perche' soppiantati dalla nuova uscita....

Discorso diverso per il giocone: quello che finisce nei 2 titoli che piacciono a te e a Agz e a gixx.....non so', al di la' degli ideali con cui e' nato KS e cosa sta effettivamente diventanto, mi trovo allineato col pensiero del meglio pochi, anche perche' (come scritto da Agz) alla fin fine i soldi e il tempo son quelli che sono (scusate se riduco il tutto a mere questioni materiali)


Aggiungerei: anche lo spazio è quello che è :snob:
Ho giocato a:

Offline Innominato76
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1640
Iscritto il: 06 luglio 2012
Goblons: 80.00
Località: Roma
Board Game Arena: Innominato
Mercatino: Innominato76

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Peppe74 » 20 lug 2015, 8:40

Comunque, almeno per quello che ho dedotto io, nell'articolo di Faidutti il discorso sui kickstarter e' marginale.

Io mi sento in accordo con quanto scritto da Agzaroth: l'aumento di titoli a disposizione aumenta in valore assoluto I titoli "validi" pubblicati, ma c'e' un braking point che una volta superato fara' si che e' piu' facile perdere "tra la nebbia" il titolo potenzialmente valido che scovare la perla.
Ovviamente il breaking point dipende da quanto tu sei bravo a saper "leggere il movimento" e quanto tempo/soldi hai a disposizione per giocare/comprare.
Se con I numeri attualmente pubblicati all'anno qualcuno non ha raggiunto il suo breaking point un po' lo invidio...per me e' passato.
Offline Peppe74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 5895
Iscritto il: 16 febbraio 2006
Goblons: 1,370.00
Località: Vimercate (ma sono di Napoli)
Utente Bgg: Peppe74
Mercatino: Peppe74
Agricola fan Puerto Rico Fan Through the ages Fan Sono un Goblin Membro della giuria Goblin Magnifico Alta Tensione Fan Io gioco col rosso Brass fan Food Chain Magnate fan Napoli fan Splotten Spellen fan Ilsa Magazine fan

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gen0 » 20 lug 2015, 9:04

Agzaroth ha scritto:
gen0 ha scritto:2 giochi buoni su 3 non sono meglio di 4 giochi buoni su 12.

...uhm...


se mi spieghi non a monosillabi cosa non ti torna magari ne discutiamo :asd: (ho visto che dopo che ti sei spiegato, è per sfottere)

per me acquirente contano solo i titoli buoni che ho da acquistare in TOT tempo, non il numero di titoli buoni rispetto al totale. Non me ne importa nulla di quanti sono quelli non validi, per me da acquirente interessano solo i validi.

l'esempio dell'album musicale è ben poco calzante perchè in quel caso tu acquisti un bene unico con all'interno 12 elementi diversi. E' naturale che sia sensato fare una proporzione rispetto al totale. In ambito boardgame non è che acquistiamo o dobbiamo acquistare TUTTI i titoli presenti in mercato :D In quel caso avrebbe senso, ma mi auguro nessuno acquisti tutto quello che esce...
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2814
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Agzaroth » 20 lug 2015, 9:20

gen0 ha scritto:
Agzaroth ha scritto:
gen0 ha scritto:2 giochi buoni su 3 non sono meglio di 4 giochi buoni su 12.

...uhm...


se mi spieghi non a monosillabi cosa non ti torna magari ne discutiamo :asd: (ho visto che dopo che ti sei spiegato, è per sfottere)

per me acquirente contano solo i titoli buoni che ho da acquistare in TOT tempo, non il numero di titoli buoni rispetto al totale. Non me ne importa nulla di quanti sono quelli non validi, per me da acquirente interessano solo i validi.

l'esempio dell'album musicale è ben poco calzante perchè in quel caso tu acquisti un bene unico con all'interno 12 elementi diversi. E' naturale che sia sensato fare una proporzione rispetto al totale. In ambito boardgame non è che acquistiamo o dobbiamo acquistare TUTTI i titoli presenti in mercato :D In quel caso avrebbe senso, ma mi auguro nessuno acquisti tutto quello che esce...

ma ripeto, non è questione di acquistare tutto. Ma di orientarsi tra tutto quello che esce per acquistare.
Quando c'è stato il boom del black metal, uscivano ogni mese un botto di nuovi cd. Naturalmente trovi sempre qualcuno che ti dice bene di uno qualsiasi di questi. Mi ricordo che prendevo una decina di cd al mese e naturalmente molte cose rimanevano fuori comunque. Risultato: qualche ciofeca la prendi e qualche capolavoro lo perdi (magari lo riscopri dopo anni...ma di sicuro qualcos'altro non lo scopri mai). E' inevitabile quando esce troppa roba (troppa rispetto al singolo individuo, i suoi tempi, le sue tasche e anche il suo spazio, come diceva qualcuno).
Come diceva Peppe, è questione di breaking point individuale. Certo il mercato non si ferma e non aspetta nessuno. Io dico solo che, da individuo, mi dispiace approfondire alcune cose meno di quanto vorrei e vedo che molte persone fanno altrettanto.

p.s. Scusate ma bolla dei fumetti che cita Faidutti non la ricorda nessuno? troppi fumetti, troppe pubblicazioni e alla fine alcune case editrici sono saltate e tanti appassionati hanno lasciato il settore.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24734
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda rat » 20 lug 2015, 10:42

Agza
@Mik: Mi spiego meglio.
Il bel gioco che tu ti perdi perché non pubblicato, è lo stesso che ti perdi a causa della "diluizione".
Con la differenza che, con la diluizione, avrai provato anche 20 giochi mediocri, dei quali, a posteriori, avresti fatto a meno, rinunciando ad approfondire quelli che invece ti sono piaciuti davvero.
Quindi non ne sto facendo un discorso di gusti o di chi perde cosa. Tutti perdiamo qualcosa, indipendentemente dai gusti, se il mercato diventa troppo saturo, invece di guadagnarci.
In altre parole, avere troppi giochi equivale ad averne troppo pochi



Mah, io non sento la quantità come un vero problema.
Che non si riescano a giocare tutti (o che si giochi troppo poco ad ogni singolo titolo) è un problema riconosciuto e anche accettato dai giocatori.
Non c’è nessuna pistola alla tempia “DEVI giocarli tutti”.
Diluizione? Si, probabile. Maggior difficoltà a trovare i titoli migliori nella bolgia infernale delle nuove uscite?
Probabile.
Ma:
1- L’alternativa pochi ma ottimi è solo una chimera. Inattuabile materialmente. Poi : ottimi per chi? Noi giochiamo sempre in tre e pur avendo gli stessi gusti spesso mal ci accordiamo su quale sia il vero capolavoro una spanna sopra tutti gli altri.
2- Parlando di fumetti. Io sono un lettore compulsivo di manga. Ogni settimana che vado in fumetteria trovo almeno 3-4 serie nuove (senza contare le centinaia di serie pregresse che vedo sulle rastrelliere e che non ho mai neanche sfogliato). Non lo vedo come un problema. Provo molti n°1. Compro, provo, se mi piace compro anche il 2. Di solito mi bastano 2-3 numeri per capire se la serie vale la pena.
La quantità non mi scoraggia, anzi: spero sempre escano serie nuove. Che poi non riesca a comprarle \ leggerle tutte… cazzomene. Le prenderò domani.
3- Che kickstarter sia una fucina di belle miniature e con poca sostanza sotto, oramai l’hanno capito un po’ tutti, chi compra compra con coscienza, anzi compra per capriccio.
4- La maggior parte dei giocatori che bazzicano la Tana hanno già sugli scaffali titoli oltre le proprie capacità di gioco settimanali. I giocatori che frequento abitualmente hanno in media un centinaio di giochi sullo scaffale, e frequentano associazioni o altri giocatori con titoli diversi (di recente Teooh mi ha raccontato che solo alla Galliatese hanno oltre 700 titoli diversi). Eppure continuano a comprare. Chi compra come compriamo noi, secondo me, non compra perché gli manca qualcosa, perché non trova il german definitivo, o l’american perfetto. Compra per avere nuovi giochi, anche da farci solo una partita, o per provare qualche sapore diverso. E l’abbondanza non lo preoccupa.
Dado Critico: solo gestionali spinti
https://dadocritico.blogspot.it/
Offline rat
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 495
Iscritto il: 17 dicembre 2012
Goblons: 80.00
Località: To
Mercatino: rat

Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Mik » 20 lug 2015, 10:46

Proprio a livello di fumetti, io ho adorato quando sono arrivati in Italia localizzati una marea di manga.

All'inizio li trovavo con il contagocce e con localizzazioni a volte, meh...

Certo, poi ne sono usciti una marea e dal prendere tutto, ho dovuto selezionare. Ho letto qualche ciofeca. Sicuramente ho perso qualche capolavoro (credo pochi perché recuperati poi).

Ma tra il poco che c'era prima, ho letto decisamente più bei manga quando c'è stato il boom rispetto al poco a disposizione prima. E il mio spirito critico si è affinato proprio grazie al poterne leggere vari e all'offerta. Prima non avevo quasi scelta. Più facile certo, ma più limitante.

Senza contare che ho scoperto anche generi e filoni di quel mondo che non conoscevo.

Personalmente per me la pluralità non è mai stata una problema. Certo è più difficile destreggiarsi, ma offre per me più possibilità.

Anche se perdi qualche bel gioco, ma ne hai comunque a disposizione più di prima anche a livello di tipologie (di bei giochi), dov'è il problema se non a livello possibilistico?!

Io credo che un appassionato che sa cercare ed informarsi ne trovi comunque molti e quasi a colpo sicuro.

P.s.: Crosspost con rat
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18006
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gen0 » 20 lug 2015, 10:49

@agz: Quel che dici è vero, ma trovo sia anche relativamente soggettivo.

Nel senso che sarà che mi conosco bene (a livello di gusti) e che mi informo veramente tanto prima di fare un acquisto e, soprattutto, che acquisto non più di quanto riesca effettivamente a giocare in modo approfondito. Quindi difficilmente becco la sola (mi son passati sotto una quarantina di acquisti e solo una volta ho sbagliato l'acquisto).

Però capisco quel che intendi.

Praticamente dici che, per ovvi motivi, è più probabile beccare la fregatura/titolo non valido se il mercato si riempie di quest'ultime. E' indubbiamente vero. Però c'è anche un effetto di autoregolazione del mercato che porta a far sparire le cose che quest'ultimo non apprezza.

Cioè, mi duole dirlo, ma per farti un esempio letterario, è indubbio che il mercato letterario horror, in particolare quello "vampirico" abbia avuto un tracollo mostruoso in seguito a Twilight. Escono tantissimi libri sui vampiri, ma quelli realmente validi sono rimasti gli stessi di 20 anni fa (1 all'anno è già tanto). Però continuano ad uscire...quindi vuol dire che qualcuno li compra e piacciono. Se così non fosse smetterebbero di pubblicare 'sto schifo XD
Ultima modifica di gen0 il 20 lug 2015, 10:50, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2814
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda gen0 » 20 lug 2015, 10:49

Mik ha scritto:Proprio a livello di fumetti, io ho adorato quando sono arrivati in Italia localizzati una marea di manga.

All'inizio li trovavo con il contagocce e con localizzazioni a volte, meh...

Certo, poi ne sono usciti una marea e dal prendere tutto, ho dovuto selezionare. Ho letto qualche ciofeca. Sicuramente ho perso qualche capolavoro (credo pochi perché recuperati poi).

Ma tra il poco che c'era prima, ho letto decisamente più bei manga quando c'è stato il boom rispetto al poco a disposizione prima. E il mio spirito critico si è affinato proprio grazie al poterne leggere vari e all'offerta. Prima non avevo quasi scelta. Più facile certo, ma più limitante.

Senza contare che ho scoperto anche generi e filoni di quel mondo che non conoscevo.

Personalmente per me la pluralità non è mai stata una problema. Certo è più difficile destreggiarsi, ma offre per me più possibilità.

Anche se perdi qualche bel gioco, ma ne hai comunque a disposizione più di prima anche a livello di tipologie (di bei giochi), dov'è il problema se non a livello possibilistico?!

Io credo che un appassionato che sa cercare ed informarsi ne trovi comunque molti e quasi a colpo sicuro.

P.s.: Crosspost con rat


concordo pienamente
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2814
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Il futuro dei GdT secondo Bruno Faidutti

Messaggioda Mik » 20 lug 2015, 10:51

@rat: concordo quasi su tutto tranne che sulla parte kickstarter.
Sono giochi con miniature con poca sostanza solo per chi cerca un altro tipo di sostanza.

Per molti giocatori American, KS è stato una manna (e una mannaia per il portafogli :facepalm: ) perché ha colmato un grande vuoto di mercato e idee.
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18006
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti